Jump to content

Stagione Triestina 2022/23


Recommended Posts

1 ora fa, bananarepublic ha scritto:

Con una garanzia come quella dei Biasin non si trova un prestito per 2 mesi? 

Non sono esperto di queste cose perché ho pochissimi soldi in tasca, però...

La volontà?

Il modo o c'è o si trova

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

La Metricon ha avuto certamente dei problemi, come letteralmente qualsiasi altra azienda del settore, ma non ha attualmente bisogno di essere "salvata".

Il problema, già spiegato, è che sinceramente non conosco il livello di priorità della Triestina rispetto ad altre società di proprietà di Mario e che adesso si trovano di fronte ai medesimi nostri problemi.

Naturalmente non identici, e magari neanche così imminenti per tutte, ma parliamo di una ventina di società, non di un paio....

Se si riterrà che il salvataggio della Triestina sia una priorità, credo anch'io che la somma non sia irraggiungibile.

Se le priorità fossero ritenute altre, ed è certamente possibile e comprensibile, ciao......

Ho sbagliato termine.

Salvata no, gestita e riorganizzata nelle more di una successione composita, complessa e con cifre a molti zeri si.

La transizione, per quanto Mario possa aver previsto lo scenario organizzandolo nelle sue volontà testamentarie, non sarà semplice ed una società che in sei anni non ha generato altro che costi, dislocata a migliaia di km dubito sia la priorità di Jason Biasin e della famiglia nel complesso.

Link to comment
Share on other sites

40 minuti fa, marcoc ha scritto:

Infatti appare molto strano che praticamente il povero Mario possedeva una fortuna e la moglie di sempre , da una vita con quattro figli non aveva che i famosi 100 000 euro dai sembra inverosimile, che poi non abbiano intenzione di supportare questa forse sembra la motivazione più realistica

Questo è un altro discorso è sono stato il primo a sottolinearlo 

Link to comment
Share on other sites

Da una lontana e oggi piovosa Romagna seguo incuriosito, rattristato e sgomento il susseguirsi di questa situazione rosso alabardata, certo che di sfighe in questi ultimi decenni ne abbiamo viste tante, troppe, siamo davvero al limite del fantozziano

Tutto il mio rispetto per quanto accaduto al nostro presidente e al dolore dei familiari, ma trovo davvero assurdo che tra pseudo interessati compratori, leggi e burocrazie, sponsor, sindaco e MM ...non si riesca a trovare un minimo di ottimismo volontà e concretezza per salvare la nostra amata Triestina e continuare a giocare in serie c.

Io aspetto fiducioso e attendo nuovi risvolti positivi, ciacole no fa frittole, forza Unione e sveglia Trieste, con il tuo potenziale e una botta di c**o che ogni tanto ci sta, sono sicuro che farai ancora sognare noi tifosi con la tua casacca indossata con orgoglio su campi importanti come hai fatto a Palermo soltanto un mese fa.

Mai mollar, dai Mauro trova le risorse giuste e se ci salvi ancora una volta da una drammatica situazione alabardata, te offro un bicier ma no de pompelmo come fazevimo al bar dei salesiani 40 anni fa...

 

Link to comment
Share on other sites

30 minuti fa, Cica ha scritto:

La moglie proviene da una famiglia molto ricca e certamente avrà un suo patrimonio personale e i figli pure.Qui' si tratta solo di volontà, volontà di anticipare un milione e rotti per salvare la categoria e stop.Tutto il resto sono cazzate.

Ci provo per l'ultima volta, poi ci rinuncio e amen.

Non ho il minimo dubbio che Glenda abbia centomila euro, e certamente anche molto di più, da qualche parte.

Diamolo pure per scontato.

I figli non lo so, ma facciamo che si, che anche per loro non sarebbe un problema.

In questo momento, coi conti bloccati, non bussa alla loro porta solo Mauro con le legittime richieste per la Triestina, ma svariati altri soggetti a cui della Triestina frega il giusto, cioe' zero virgola zero.

Se lei e i figli riterranno che la Triestina sia una priorità rispetto ad altro, bene, anzi benissimo.

Altrimenti, male.

Non è difficile da comprendere....

 

Link to comment
Share on other sites

Analizziamo la situazione dal lato finanziario. Per iscrivermi al campionato servono i famosi 1.2 milione di euro ok. Se ripeto se voglio recuperare qualcosa dell'investimento magari cedendo la società a indifferente la cifra iscrivendola magari la possibilità di recuperare qualcosa oltre il 1.2 milione ci sarebbe altrimenti anche per l'onore del povero Mario secondo me sarebbe la strada più giusta. Tra l'altro il nuovo compratore potrebbe farsi la squadra a suo piacimento essendo giugno e avendo due mesi di tempo per prendere giocatori staff ecc...., magari con le spettanze prese dai vecchi giocatori e staff si fa firmare liberatoria per eventuali anni in più di contratto in maniera tale che uno si fa la squadra che vuole e che può fare, forse così un Lotito magari si trova

Link to comment
Share on other sites

riassumendo: non ci sono i tempi tecnici per attuare una vendita (per altro, a che prezzo? perchè a spanne direi che i debiti vari siano superiori al valore della società) e i biasin hanno altre priorità rispetto a quello che era sostanzialmente un giocattolo del capofamiglia.

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, forest ha scritto:

Ci provo per l'ultima volta, poi ci rinuncio e amen.

Non ho il minimo dubbio che Glenda abbia centomila euro, e certamente anche molto di più, da qualche parte.

Diamolo pure per scontato.

I figli non lo so, ma facciamo che si, che anche per loro non sarebbe un problema.

In questo momento, coi conti bloccati, non bussa alla loro porta solo Mauro con le legittime richieste per la Triestina, ma svariati altri soggetti a cui della Triestina frega il giusto, cioe' zero virgola zero.

Se lei e i figli riterranno che la Triestina sia una priorità rispetto ad altro, bene, anzi benissimo.

Altrimenti, male.

Non è difficile da comprendere....

 

Forest , Mauro è rimasto in Australia venti giorni e sicuramente saprà già le intenzioni della famiglia. Ora se prima gli avranno detto prova a vedere se trovi qualcuno che è interessato che s'impegna avendo anche un certo nome e sicurezza ok, altrimenti vediamo di onorare quest'ultimo impegno e poi comunque società in vendita con tempo limite prima dell'inizio stagione in modo tale che si cerchi di salvare capra e cavoli 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, forest ha scritto:

Ci provo per l'ultima volta, poi ci rinuncio e amen.

Non ho il minimo dubbio che Glenda abbia centomila euro, e certamente anche molto di più, da qualche parte.

Diamolo pure per scontato.

I figli non lo so, ma facciamo che si, che anche per loro non sarebbe un problema.

In questo momento, coi conti bloccati, non bussa alla loro porta solo Mauro con le legittime richieste per la Triestina, ma svariati altri soggetti a cui della Triestina frega il giusto, cioe' zero virgola zero.

Se lei e i figli riterranno che la Triestina sia una priorità rispetto ad altro, bene, anzi benissimo.

Altrimenti, male.

Non è difficile da comprendere....

 

Guarda che ci arrivo.. anch'io ci provo per l'ultima volta e poi amen.So bene che ci saranno decine di persone che busseranno alla porta della fam.Biasin ma io sto dicendo un'altra cosa.La Triestina per loro padre non era lavoro ma amore,passione,sentimento.E' questo che voglio sottolineare.Questo sentimento ha però una scadenza temporale che si chiama 22 giugno dopo di che muore,non esiste più.Io credevo che per la famiglia, veder continuare a vivere onorandone la memoria questa passione di Mario, fosse un'atto da fare assolutamente senza se e senza ma.Tra l'altro si tratta di una cifra da prestare e da vedersi restituire nel giro di qualche mese e alla loro assoluta portata.Mi sono sbagliato,evidentemente ragionano in un modo completamente diverso dal mio.Come ho scritto precedentemente, a questo punto falliremo,non moriremo tutti come mi ha scritto Gimmi ma falliremo e la colpa di questo sarà della famiglia del compianto Mario Biasin.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, smaramba ha scritto:

riassumendo: non ci sono i tempi tecnici per attuare una vendita (per altro, a che prezzo? perchè a spanne direi che i debiti vari siano superiori al valore della società) e i biasin hanno altre priorità rispetto a quello che era sostanzialmente un giocattolo del capofamiglia.

Questo è.

Con due sole soluzioni possibili.

La prima, sperare che la Triestina per la famiglia Biasin sia una priorità assoluta.

Può essere che lo sia?

Può essere, ma se mi metto nei loro panni e ad esempio ad essere in ballo in altre società di proprietà di Mario e nella cacca come la nostra dovesse esserci non la permanenza in serie C di una società di calcio distante migliaia di chilometri ma magari decine di posti di lavoro in loco (sto solo inventando un esempio) e io dovessi mettermi una mano sulla coscienza, credo che la mia priorità sarebbe quella.

Ma magari invece non è così...

Di certo, qualsiasi sia la decisione che dovessero prendere, io non potrò minimamente permettermi di biasimarli, e infatti non lo farò.

La seconda ipotesi è effettivamente legata alla vendita, e sempre a titolo personale e conoscendo ben poco la materia, se io fossi un compratore e dovessi chiudere il tutto in pochi giorni avrei non una ma cento perplessità, al di là delle oggettive difficoltà burocratiche.

Ma sul secondo argomento Gimmi è certamente molto più ferrato di me.

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, marcoc ha scritto:

Forest , Mauro è rimasto in Australia venti giorni e sicuramente saprà già le intenzioni della famiglia. Ora se prima gli avranno detto prova a vedere se trovi qualcuno che è interessato che s'impegna avendo anche un certo nome e sicurezza ok, altrimenti vediamo di onorare quest'ultimo impegno e poi comunque società in vendita con tempo limite prima dell'inizio stagione in modo tale che si cerchi di salvare capra e cavoli 

Guarda, una cosa te la do' per certa.

Ed è che in due settimane e mezza hanno parlato della Triestina forse un'ora in tutto a spizzichi e bocconi.

E non te lo dico perché lo immagino, ma perché lo so da chi c'era.

Ed è normalissimo che sia così, ci mancherebbe altro, perché capisco che per noi la priorita' è la Triestina, e non credo di dover esibire patenti da tifoso perché spero che i fatti parlino per me.

Ma da qua evidentemente ci sfugge, o almeno a te sfugge, che c'era un funerale, altre due manifestazioni a memoria, una vedova sotto choc, un'atmosfera come ovvio di mestizia totale,  e in mezzo a questo indagini sull'incidente, problemi burocratici infiniti, telefonate a centinaia e mille altre cose rispetto alle quali, abbi pazienza, l'importanza della Triestina scompare.

Ed è logico, giusto e umano che scompaia.

Altre che colpe, ma stai scherzando?

Dopodiché, passato lo tsunami, perché di questo si tratta, magari faranno un gesto che figurati se non sarebbe apprezzato, da me per primo che non mi perdo una partita da anni.

Ma che nessuno può considerare dovuto, non in questa situazione, abbi pazienza.....

  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
39 minuti fa, forest ha scritto:

Questo è.

Con due sole soluzioni possibili.

La prima, sperare che la Triestina per la famiglia Biasin sia una priorità assoluta.

Può essere che lo sia?

Può essere, ma se mi metto nei loro panni e ad esempio ad essere in ballo in altre società di proprietà di Mario e nella cacca come la nostra dovesse esserci non la permanenza in serie C di una società di calcio distante migliaia di chilometri ma magari decine di posti di lavoro in loco (sto solo inventando un esempio) e io dovessi mettermi una mano sulla coscienza, credo che la mia priorità sarebbe quella.

Ma magari invece non è così...

Di certo, qualsiasi sia la decisione che dovessero prendere, io non potrò minimamente permettermi di biasimarli, e infatti non lo farò.

La seconda ipotesi è effettivamente legata alla vendita, e sempre a titolo personale e conoscendo ben poco la materia, se io fossi un compratore e dovessi chiudere il tutto in pochi giorni avrei non una ma cento perplessità, al di là delle oggettive difficoltà burocratiche.

Ma sul secondo argomento Gimmi è certamente molto più ferrato di me.

sul discorso vendita c'è un aspetto che non comprendo..se non ho capito male, milanese parla di "anticipazioni come sponsorizzazioni da scalare sul prezzo di vendita"..al di là del fatto che mi pare una fesseriea, ma qui il buon MM dovrebbe solo ringraziare un eventuale acquirente deciso a farsi carico della società, considerato che la triestina ad oggi ha comportato solo spese (e così sarebbe considerando tutte le pendenze e passività da saldare)

Edited by smaramba
  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

Dubito fortemente che una persona metta 1.2 milioni a titolo di sponsorizzazione quale anticipo per il futuro. Più probabile che una persona metta 1.2 quale anticipo vero e proprio per comprare la Triestina. 

Ma a questo punto mi sorge una domanda: ad un compratore non convenga acquistare la Triestina una volta che sia "fallita"? Non ci sono debiti pregressi e parte da 0 seppure dalla serie D. Adesso si troverebbe a pagare immediatamente 1.2 milioni, poi una quota su per giù simile se non maggiore per rilevare l'intera proprietà e comunque avrebbe 10 contratti di giocatori mediocri (Paulinho, Capela giusto per citarne alcuni) quindi sostenere una spesa iniziale non di poco conto per una serie C che almeno il primo anno non potrà essere da protagonista. (Ovviamente il discorso decade se arriva un imprenditore tipo Berlusconi che mette subito 10 milioni).

Posso capire che alla famiglia Biasin interessi poco delle sorti dell'Unione, perché ci sono altre priorità, ma la fretta è da se sempre cattiva consigliera. E cercare di ricavarci qualcosa al momento la vedo difficile. Chi compra, sapendo la situazione attuale, cercherà il prezzo più vantaggioso possibile 

Edited by Giova80
Link to comment
Share on other sites

Dubito fortemente che una persona metta 1.2 milioni a titolo di sponsorizzazione quale anticipo per il futuro. Più probabile che una persona metta 1.2 quale anticipo vero e proprio per comprare la Triestina. 
Ma a questo punto mi sorge una domanda: ad un compratore non convenga acquistare la Triestina una volta che sia "fallita"? Non ci sono debiti pregressi e parte da 0 seppure dalla serie D. Adesso si troverebbe a pagare immediatamente 1.2 milioni, poi una quota su per giù simile se non maggiore per rilevare l'intera proprietà e comunque avrebbe 10 contratti di giocatori mediocri (Paulinho, Capela giusto per citarne alcuni) quindi sostenere una spesa iniziale non di poco conto per una serie C che almeno il primo anno non potrà essere da protagonista. (Ovviamente il discorso decade se arriva un imprenditore tipo Berlusconi che mette subito 10 milioni).
Posso capire che alla famiglia Biasin interessi poco delle sorti dell'Unione, perché ci sono altre priorità, ma la fretta è da se sempre cattiva consigliera. E cercare di ricavarci qualcosa al momento la vedo difficile. Chi compra, sapendo la situazione attuale, cercherà il prezzo più vantaggioso possibile 
Ma non compreresti la Triestina, faresti la Nuovissima Triestina 2022 con stemma, un cocal sul porticciolo di Barcola e a quel punto potremmo capitare nelle mani di un Cergol qualunque

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

Vi ho letto attentamente. Ho guardato il caffè dello sport on demand (per quello che riguardava l' intervista di Milanese).

Ora vorrei esprimere delle mie perplessità che magari persone che conoscono meglio le tematiche sia per conoscenze personali sia per professionalità possono dipanare.

E mi rivolgo in particolare a @foreste @gimmi.

Dunque si dice che le società facenti capo a Mario abbiano i conti bloccati e non possano eseguire bonifici e quindi  assolvere alle incombenze liquide.

Quindi che la Met511 (proprietaria o controllante la Triestina) non possa bonificare i tre mesi di stipendio arretrati relativi ai contratti stipulati con i giocatori.

E non lo possa fare per due/tre mesi circa.

Ed è, da quello che ho capito, il problema principale, in quanto l' iscrizione alla C costerebbe "solo" 200/300 k a fronte di un bisogno di 1200k.

Ora, per estensione, neanche la Metricom (Mario era socio unico) può fare questo.

Solo la Metricom ha mi sembra 10000 dipendenti.

Questi 10000 dipendenti (oltre a quelli delle altre società ex di Mario) non riceveranno lo stipendio per due/tre mesi o più?

Come pagheranno le loro spese nel frattempo ?

Bollette, affitti, cibo ecc........

La Metricom (e le altre...) non potranno bonificare i fornitori di materiale e quant'altro ?

Come procederanno i cantieri aperti quindi ?

Non conosco,chiaramente,  le leggi Australiane in fatto di successione e magari ci sarà un distinguo tra dipendenti di lavoro subordinato ed altri (come i calciatori professionisti, quindi nello specifico i giocatori alabardati), ma permettermi che il tutto mi lascia "leggermente" perplesso.

Una vocina dentro me (chiaramente errata....) mi fa pensare che i cugini abbiamo detto a Mauro: "arrangiati" da noi non avrai più un cent (australiano....).

E lui infatti cerca di arrangiarsi....

Chiedo comunque lumi a chi ne sa di più.......

Argomento due, velatamente (ma neanche tanto) toccato nell'intervista all'Au è quello di un possibile intervento di suoi amici, presidenti di squadre di serie A, Lotito specificatamente, per immettere cash al momento, salvare la baracca, al fine poi di fare dell' Unione una squadra b o satellite.

Mi sembra di ritornare ai Portoguaresi degli anni settanta dove abbiamo rischiato di finire satelliti del Venezia.

Dio ne scampi.

Non meriteremmo questa fine.

Ho visto la Triestina in Eccedenza, in D ecc, ma autonoma nella sua "miseria" , non metterei più piede in stadio sapendola mera satellite di un'altra squadra.

Meglio  stare in terza categoria (esiste ancora...? Mi sembra di no ma il concetto non cambia, dove la seguirei comunque) che figli minori di altri.........

Edited by stets
Link to comment
Share on other sites

Per Metricon le autorità australiane hanno con un decreto consentito una specie di ordinaria amministrazione fino a novembre, proprio per una questione di pubblica utilità, viste le dimensioni dell'azienda.

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, gimmi ha scritto:

Per Metricon le autorità australiane hanno con un decreto consentito una specie di ordinaria amministrazione fino a novembre, proprio per una questione di pubblica utilità, viste le dimensioni dell'azienda.

Cioè hanno fatto un decreto ad hoc?

Neanche berlusca  ...

Link to comment
Share on other sites

33 minuti fa, gimmi ha scritto:

Per Metricon le autorità australiane hanno con un decreto consentito una specie di ordinaria amministrazione fino a novembre, proprio per una questione di pubblica utilità, viste le dimensioni dell'azienda.

Grazie per la precisazione. Quindi si desume che tutti gli altri dipendenti delle società facenti capo a Mario, diversi dalla Metricom, non riceveranno lo stipendio per mesi.....

E noi ci preoccupiamo di una squadra i calcio.......🙄

Link to comment
Share on other sites

41 minuti fa, rossi ha scritto:

Cioè hanno fatto un decreto ad hoc?

Neanche berlusca  ...

Credo ed immagino si tratti di prassi in un paese con leggi sulle successioni molto rigide

Link to comment
Share on other sites

Scusami Stets ma la Salernitana ex di Lotito , il Bari di Delaurentis ti fanno schifo, no perchè a questo punto se preferisci la terza categoria penso non serva dire altro. Personalmente a me andrebbe più che bene visto che magari in serie B ci arrivi ed essere la seconda squadra tra virgolette non me ne può .... di meno visto che il risultato magari arriva

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, marcoc ha scritto:

Scusami Stets ma la Salernitana ex di Lotito , il Bari di Delaurentis ti fanno schifo, no perchè a questo punto se preferisci la terza categoria penso non serva dire altro. Personalmente a me andrebbe più che bene visto che magari in serie B ci arrivi ed essere la seconda squadra tra virgolette non me ne può .... di meno visto che il risultato magari arriva

Si.

De gustibus. Per me l' Unione Sportiva Triestina per storia e tradizione non deve mai essere succube di altre squadre/società.

Potrà giocare nei dilettanti, come già successo, ma autonoma. Ed io la tiferò.

Tu, nell' eventualità nefasta (per me) di squadra satellite, magari in b (senza altre ambizioni ovviamente), la seguirai.

Io no.

Per me sarà cosa morta.

 

 

 

 

Edited by stets
Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, stets ha scritto:

Grazie per la precisazione. Quindi si desume che tutti gli altri dipendenti delle società facenti capo a Mario, diversi dalla Metricom, non riceveranno lo stipendio per mesi.....

E noi ci preoccupiamo di una squadra i calcio.......🙄

Noi, a migliaia di chilometri di distanza, abbiamo inevitabilmente una percezione distorta di quel che sta accadendo.

Primo per ovvie questioni di tifo, secondo perché riteniamo che la Triestina debba essere una priorità per la famiglia,.

Abbiamo una madre che si è ritrovata improvvisamente vedova, quando una telefonata ha trasformato una tranquilla giornata in una tragedia assoluta.

Se questo non bastasse, e dovrebbe bastare e avanzare per far passare tutto in secondo piano, si trova ad essere erede testamentaria (in Australia tutto ciò che non è specificato nel testamento diventa di proprietà dello stato) di un impero di dimensioni difficilmente spiegabili, perché i dipendenti della Metricon, fra diretti e indiretti, non sono diecimila ma oltre tremila si.

E se non bastasse ancora, deve gestire il gigantesco problema di una ventina di società (fra cui la Triestina) che Mario finanziava e che adesso devono sostanzialmente arrangiarsi.

Ognuna delle quali, ovviamente, cerca di far presenti le proprie pressanti esigenze.

Se in questa situazione, fra una commemorazione del marito appena defunto e una riunione infinita con notai e avvocati, qualcuno pensa che lo stipendio di Trotta o il fatto che la Triestina sia in C o in D debba essere in cima ai suoi pensieri, è liberissimo di pensarlo.

A me il pensarlo sembra lunare, ma è possibile che sbagli io....

 

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, stets ha scritto:

Si.

De gustibus. Per me l' Unione Sportiva Triestina per storia e tradizione non deve mai essere succube di altre squadre/società.

Potrà giocare nei dilettanti, come già successo. Ed io la tiferò.

Tu, nell' eventualità nefasta (per me) di squadra satellite, magari in b (senza altre ambizioni ovviamente), la seguirai.

Io no.

Per me sarà cosa morta.

 

 

 

 

State parlando del nulla.

Non si può fare, anche volendo 

https://www.fanpage.it/sport/calcio/la-figc-vieta-ufficialmente-le-multiproprieta-due-i-club-di-serie-a-a-doversi-adeguare/

 

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, forest ha scritto:

Noi, a migliaia di chilometri di distanza, abbiamo inevitabilmente una percezione distorta di quel che sta accadendo.

Primo per ovvie questioni di tifo, secondo perché riteniamo che la Triestina debba essere una priorità per la famiglia,.

Abbiamo una madre che si è ritrovata improvvisamente vedova, quando una telefonata ha trasformato una tranquilla giornata in una tragedia assoluta.

Se questo non bastasse, e dovrebbe bastare e avanzare per far passare tutto in secondo piano, si trova ad essere erede testamentaria (in Australia tutto ciò che non è specificato nel testamento diventa di proprietà dello stato) di un impero di dimensioni difficilmente spiegabili, perché i dipendenti della Metricon, fra diretti e indiretti, non sono diecimila ma oltre tremila si.

E se non bastasse ancora, deve gestire il gigantesco problema di una ventina di società (fra cui la Triestina) che Mario finanziava e che adesso devono sostanzialmente arrangiarsi.

Ognuna delle quali, ovviamente, cerca di far presenti le proprie pressanti esigenze.

Se in questa situazione, fra una commemorazione del marito appena defunto e una riunione infinita con notai e avvocati, qualcuno pensa che lo stipendio di Trotta o il fatto che la Triestina sia in C o in D debba essere in cima ai suoi pensieri, è liberissimo di pensarlo.

A me il pensarlo sembra lunare, ma è possibile che sbagli io....

 

Forest questo si è capito per questo motivo se arriva il Lotito di turno non penso che bisogni schifarlo come altre persone qua dentro la pensano

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, marcoc ha scritto:

Forest questo si è capito per questo motivo se arriva il Lotito di turno non penso che bisogni schifarlo come altre persone qua dentro la pensano

Solo che non può arrivare.

Una volta poteva, adesso non più, proprio per regolamento.

Non puoi essere proprietario di due diverse società in nessun caso, ma solo di due squadre appartenenti alla stessa società ma in categorie diverse, vedi la Juventus U23.

Quindi noi potremmo diventare ipoteticamente la Lazio U23. questo si, ma niente altro.

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...