Jump to content

Recommended Posts

Guest nikibeach

Stefano il problema è che non potrai mai essere organizzato. In Puglia avranno si e no uno spazzaneve e del resto se ne avessero 10 ci sarebbe la corte dei conti che li avrebbe massacrati. In centro Italia stanno passando l'inferno perché dopo un autunno di terremoti non hanno gli strumenti per contrastare due metri di neve, certo è montagna ma parlare di disorganizzazione mi sembra ingiusto. A Trieste abbiamo la bora ed infatti i disagi direi che sono tutto sommato contenuti, si bestemmia perché è una rottura per chi lavora ma comunque si riesce a fare tutto. Sul non presentarsi al lavoro è soggettivo perché se sei dell'anas è un problema così come se sei un medico o se sei come me e come molti a partita iva. Gli alberi? Cadono e cadranno, ti ricordi quando Bandelli aveva proposto il rifacimento di Piazza Libertà con l'abbattimento di una serie di alberi malati i comitati e le proteste dei cittadini? Ecco se non ricordo male un paio di alberi poi erano caduti, di chi è la colpa? Della disorganizzazione o della stupidità di certi? Io opto per la seconda. Ti ricordo il processo per la Val Rosandra? Tutti assolti ma Rumiz ha fatto la sua bella marcia perché quello che hanno fatto "contro la natura merita una dura punizione". In una città come Trieste anche se avessimo 30 spazzaneve ci saranno sempre disagi più o meno grandi perché appunto è una città di mare che non potrà mai essere pronta alla neve ed al gelo così come Milano, Roma, Verona, Vicenza... Chiaro che a Bolzano i disagi saranno molto limitati ma per forza! Tutto qua. Poi dire: mai una gioia perché non abbiamo due metri sulla neve mi da un po' fastidio alla luce del fatto che due metri di neve sarebbero un problema molto serio e per questo onestamente penso di essere fortunato a non vivere in Liguria, in centro Italia ed in altre zone storicamente più svantaggiate.

Link to post
Share on other sites

@nikibeach
Ma chi ha mai detto di volere 2 metri di neve???  "Mai una gioia", a parte che l'ha scritto Alan e non io, era riferito al fatto che, come sempre, nevica ovunque e qua nisba. Due o tre centimetri di accumulo per qualche giorno li posso desiderare senza sentirmi dire che bramo disgrazie?


Bon dai, io ci rinuncio. Passo.

 

Link to post
Share on other sites

Un dato emerge abbastanza chiaramente proprio su questo forum riguardo alla bora. Sono due tre giorni che la bora soffia molto forte ed è veritiero che rende le persone molto nervose e la prova l'abbiamo sul forum. Ci sono discussioni questi giorni con polemiche e polemichette da parte di diversi utenti indipendentemente dai risultati delle partite. La bora sicuramente influisce sul sistema nervoso onestamente non ne so il motivo ma è un dato di fatto. E a questo punto andè tutti quanti a ......scherzo :D

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, marcoc dice:

Un dato emerge abbastanza chiaramente proprio su questo forum riguardo alla bora. Sono due tre giorni che la bora soffia molto forte ed è veritiero che rende le persone molto nervose e la prova l'abbiamo sul forum. Ci sono discussioni questi giorni con polemiche e polemichette da parte di diversi utenti indipendentemente dai risultati delle partite. La bora sicuramente influisce sul sistema nervoso onestamente non ne so il motivo ma è un dato di fatto. E a questo punto andè tutti quanti a ......scherzo :D

Ahahah, vero però. Adesso che stago diventando vecio  co xe bora dormo de memele. Mentre una volta me iera totalmente indifferente, nonostante che nella casa dove go vissudo per molti anni da single i serramenti fazeva un casin tipo banda dell'armata rossa (sgradevole, come)  e adesso neanche un cigolio,  o almeno così penso visto che son sordo..

Link to post
Share on other sites

Bando alle discussioni....

Vediamo cosa potrebbe riservarci il futuro.

Questa ondata di freddo si sta ormai esaurendo.Abbiamo avuto delle diverse irruzioni dal 5 fino ad oggi, la prima artico marittima, diventata artico continentale, con qualche minima sottozero, un po' di vento e dew point in negativo da record -30, data l'umidita' assente.

La seconda polare contientale molto fredda, si sono toccati anche i -7 in alcune stazioni.

E questa, che in realta' tanto fredda non e', probabilmente per un taglio all'alimentazione gelida dal nord est eurpoeo, ma comunque rilevante per quel che riguarda la ventilazione stante il ciclone mediterraneo formatosi  nei mari prospicenti alla nostra Penisola.

Ora la situazione volge verso un miglioramento relativo.Sicuramente il  vento andra' calando man mano, restando pero' sempre presente per altri 2/3 giorni.

Le temperature in quota si stanno alzando..al suolo..chissa'..non saprei che dire.probabilmente le massime subiranno un sostanzioso incremento.

Le mininme dovrebbero restare,grado piu', grado meno, su questi livelli.

Nella prossima settimana circa a meta', non si esclude un ritorno della bora, meno forte, in ogni caso.

E febbraio?

Secondo molti forumisti esperti di stratosfera polare, andremo incontro ad un MMW, tradotto il soldoni, un riscaldamento strastoferico polare con inneschi disturbati anche al vortice polare troposferico.Certi dicono sotto forma di split(vortice polare spaccato in due),altri sotto forma di displaciment, praticamente come una goccia che cade sul terreno e si espande in modo irregolare su di esso.

Ora, tenete ben presente una cosa.Questa ondata di freddo, che probabilmente su Trieste fara' in modo che questo gennaio restera' nelle statistiche come un mese nettamente sottomedia climatica, e' avvenuto subito dopo un fenomeno opposto in stratosfera polare. Cioe' ad un raffreddamento.

La letteratura forumistica, piu' che scientifica, identifica due equazioni,  a mio modo di vedere troppo nette per poter essere verita' assoluta:

Vortice polare raffreddato( SC)= Poco freddo alle medie latitudini

Vortice polare riscaldato( MMW)= molto freddo alle medie latitudini.

Come avrete avuto modo di notare a pelle o dalle notizie dai tg di Italia e mezza Europa, la prima equazione e' miseramente fallita.

Certo, gli esperti diranno che comunque l'AO e' rimasto positiva( AO negativa = vortice polare disturbato), diranno che non c''e stata comunicazione tra la stratosfera polare e troposfera polare, che quindi non ha risentito pesantemente del raffreddamento ai piani superiori.

Questo per dire che forse si da troppo importanza a quello che avviene a 10.000 km da qua ad altezze prossime allo spazio.

Solo per dire pure che se MMW sara', non e' assolutamente certo che febbraio sara' freddo.

Un indizio..i modelli stagionalI CFS..4 emissioni al giorno, diciamo che 1 su 6 mostra freddo sul Mediterraneo..

Quando molti soloni della stratosfera polare sentenziavano di un dicembre freddo, le tante vituperate CFS , mediamente non mostravano nulla di tutto questo.

Analogamente, quando questi esperti prospettavano un gennaio mite, a causa del raffredamento polare, le CFS mostravano con molta insistenza un gennaio molto freddo in Europa.

Le cfs ad ora, mostrano un febbraio mite o quantomeno normale...alla faccia delle stratosfera polare..

Ci aggiorneremo in seguito..

Edited by alvin66
Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, gimmi dice:

Non go capi cos' che centra el topo nella sfera e poco niente del resto, ma comunque stago attento ai aggiornamneti e ringrazio sentitamente!

No te preocupe, Gimmi..xe tutto sotto controllo..:D

Link to post
Share on other sites
Guest nikibeach

Comunque tralasciando le polemiche meteo tra me e Stefano che lasciano il tempo che trovano e non sono mai fatte da parte mia con cattiveria, ci tenevo a precisarlo a scanso di equivoci, guardavo la situazione in centro Italia. Mi ha impressionato la storia dell'hotel ai piedi del gran sasso con 3 cm di neve ogni 10 minuti che impediva ai soccorritori di muoversi. A sentire le testimonianze erano abituati alla neve ma mai a così tanta. Chiedo agli esperti di numeri e dati mia è un fenomeno anomalo? Parlando con un meteorologo dell'arpa mi disse che si stava realizzando un cambiamento epocale di clima ed era per questo che il meteo era come impazzito, è una teoria reale?

Link to post
Share on other sites

e comunque, per restar in tema de informazion e de meteo....

ieri a trieste xe morte due persone per bora e nisun tg nazionale ga dito A

mi go capì che adesso tien banco (giustamente) el casin in centro italia......ma do morti per bora in un giorno.....gnanche che succedessi sempre.....

 

PS: ah che figa che xe la bora!

Link to post
Share on other sites

Sì, xe morto un autotrasportator perché ghe xe rivà el portellon del camion in muso, e ad un anzian ghe xe rivà el porton addosso che lo ga sbattù su una ringhiera.
Peste nera.
Idem per l'hotel abruzzese, 2 metri de neve + terremoto xe decisamente un evento eccezionale che no ga niente a che far con la disorganizzazion de cui parlavo prima.

No volevo niente de cusì estremo. Nisun voleva.

Go quasi rimorso.....

Link to post
Share on other sites
Il 17/1/2017 at 15:50, Stefano79 dice:

 

 

Stefano, mi el tuo discorso sulla soietà schiava della meteo-mania e dell'incapacità de sopportar la natura lo condivido. Lo condivido, ma auspico no ghe sia iazo e neve, se xe pace, ma se no xe meio.

PErò te me devi spiegar come se reggi la tua teoria coi tuoi improperi estivi co xe caldo sora i 30 gradi... No xe natura nemmeno tanto eccesiva anche quela!?

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Contea di Trieste dice:

PErò te me devi spiegar come se reggi la tua teoria coi tuoi improperi estivi co xe caldo sora i 30 gradi... No xe natura nemmeno tanto eccesiva anche quela!?

Sì, xe natura anche quela. Però le differenze xe tre.

Primo: xe da anni che me toca cuccarme temperature estive de 30 e più gradi per lungo tempo, a fronte de inverni miti o al massimo due o tre giorni de freddo e dopo autunno (e anche sto anno se prospetta esser cusì, anche se meio dei ultimi tre).

Secondo: per la nostra latitudine saria casomai normale el contrario.

Terzo: dal freddo se se pol difender - anche el più freddoloso con un maion pesante, giubbotto, sciarpa, guanti, goldon e amenicoli vari no pol aver ancora freddo - mentre col caldo cosa se pol far? All'aperto se xe alla mercè della calura.

Con estrema ignoranza me riservo el diritto de porconar se in Sicilia neviga e qua xe sol. Ma forsi sbaglierò mi :(

Link to post
Share on other sites

Intanto in NordAmerica secondo inverno mite di fila, almeno per ora

 

si è creato uno schema di correnti al contrario, in cui l'Ovest è freddo e l'Est caldo

 

http://www.tropicaltidbits.com/analysis/models/gfs-ens/2017011912/gfs-ens_T2maMean_us_6.png

 

http://i.imgur.com/sxHCYEs.jpg

 

le temperature sono in Farenhei, 40 sono 4.5 gradi, 50 10, 60 15 gradi e mezzo

Link to post
Share on other sites
13 ore fa, nikibeach dice:

Sarà che dal freddo ci si può anche riparare ma una ricerca piuttosto importante (http://www.focus.it/ambiente/ecologia/il-freddo-uccide-piu-del-caldo) dice che il per ogni morto di caldo ce ne sono 7 di freddo.... 

Mah, se guardiamo i morti per ogni singola ondata anomala, forse anche sì. I senzatetto muoiono per le ondate di freddo, certo non per il caldo.

Ma a livello globale è il caldo a rovinare il mondo. C'è una stretta correlazione tra clima e società. Non sarà un caso se tutti i paesi più caldi del mondo sono anche i paesi più poveri, mentre il benessere sta nei paesi temperati o freddi. Con 40 o più gradi all'ombra una civiltà non può evolversi oltre ad un certo livello; il caldo estremo uccide la voglia di fare e si sente solamente il bisogno di refrigerarsi all'ombra.

Anche sulla salute il caldo è più dannoso. Guarda la tipica bellezza mediterranea o esotica: a 15 anni è già sbocciata e a 30 xe tutto che pica :p Le donne nordiche, invece, anche a 50 anni sono ancora bellissime. Il caldo rovina la pelle, il freddo la preserva. Come per i cibi, se vuoi conservare un alimento, lo metti in frigorifero o sotto al sole?

Inoltre tutte le malattie più gravi provengono dai climi caldi, perché i germi, i microbi, i virus ecc, proliferano col caldo. Ebola, malaria, colera, febbre gialla, influenze stagionali, infezioni varie e gli animali più velenosi del mondo vengono tutti dai climi più torridi. Senza contare il riscaldamento globale, causa principale di questi eventi meteo estremi.

Insomma, il caldo è la morte dell'uomo. La mia è una crociata! :rolleyes:

 

 

 

Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Stefano79 dice:

 Senza contare il riscaldamento globale, causa principale di questi eventi meteo estremi.

 

 

 

 

te se metti anche ti? Xe monade quel che i disi in giro..nel 1700 iera Venezia gelada...ghe demo la colpa anche la' al GW?

Non voleria dir..ma nel 2003  xe stadi 20000 morti..tantini, Niki.Ma xe vere ste cifre?

Queste statistiche Niki, me lassa perplesso, se non indifferente.

Tanto che non tutti disi che le temperature rilevade a livel mondiale xe attendibili.

Figurite el numero dei morti per el freddo o per el caldo.

Credo che ognuno metti i numeri che ghe fa comodo..

Edited by alvin66
Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Stefano79 dice:

Mah, se guardiamo i morti per ogni singola ondata anomala, forse anche sì. I senzatetto muoiono per le ondate di freddo, certo non per il caldo.

Ma a livello globale è il caldo a rovinare il mondo. C'è una stretta correlazione tra clima e società. Non sarà un caso se tutti i paesi più caldi del mondo sono anche i paesi più poveri, mentre il benessere sta nei paesi temperati o freddi. Con 40 o più gradi all'ombra una civiltà non può evolversi oltre ad un certo livello; il caldo estremo uccide la voglia di fare e si sente solamente il bisogno di refrigerarsi all'ombra.

Anche sulla salute il caldo è più dannoso. Guarda la tipica bellezza mediterranea o esotica: a 15 anni è già sbocciata e a 30 xe tutto che pica :p Le donne nordiche, invece, anche a 50 anni sono ancora bellissime. Il caldo rovina la pelle, il freddo la preserva. Come per i cibi, se vuoi conservare un alimento, lo metti in frigorifero o sotto al sole?

Inoltre tutte le malattie più gravi provengono dai climi caldi, perché i germi, i microbi, i virus ecc, proliferano col caldo. Ebola, malaria, colera, febbre gialla, influenze stagionali, infezioni varie e gli animali più velenosi del mondo vengono tutti dai climi più torridi. Senza contare il riscaldamento globale, causa principale di questi eventi meteo estremi.

Insomma, il caldo è la morte dell'uomo. La mia è una crociata! :rolleyes:

 

 

 

No so se te ga mai visto le mamme tedesche o olandesi in giro per campeggi, xe dei vagoni.

Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, alvin66 dice:

te se metti anche ti? Xe monade quel che i disi in giro..nel 1700 iera Venezia gelada...ghe demo la colpa anche la' al GW?

Non voleria dir..ma nel 2003  xe stadi 20000 morti..tantini, Niki.Ma xe vere ste cifre?

Queste statistiche Niki, me lassa perplesso, se non indifferente.

Tanto che non tutti disi che le temperature rilevade a livel mondiale xe attendibili.

Figurite el numero dei morti per el freddo o per el caldo.

Credo che ognuno metti i numeri che ghe fa comodo..

 

el riscaldamento globale xe ormai un mantra complottistico pari a quel delle sciiikimike!!!

Edited by Contea di Trieste
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...