Jump to content

I suntini sandrini di domenica 14 aprile 2019


Recommended Posts

DOMENICA 14 APRILE 2019

- Una vigilia di gara nel segno nuovamente del connubio tra squadra e tifosi: come scrive Roberto Degrassi sul Piccolo di oggi, quello che comincia alle 19 potrebbe essere un altro momento importante di questa stagione esaltante quanto complicata.Ieri sera erano 3013 le magliette vendute con 92.600 euro raccolti. Una mobilitazione e un gesto di affetto da parte dei tifosi per la squadra di Eugenio Dalmasson che ha spinto l'ad Gianluca Mauro e lo stesso coach a partecipare al mattino alla consegna delle magliette. «Mi sembrava giusto farlo - racconta Dalmasson - Diamo un segnale anche noi. Stiamo vivendo qualcosa di magico e credo di non aver mai visto un momento in cui il senso di appartenenza e di immedesimazione tra il pubblico e la squadra sia stato così alto. È giusto da parte nostra dire grazie a questa gente». Anche oggi a Valmaura quota seimila. Ieri mattina erano già esauriti i biglietti per i settori Curva Nord, Secondo anello non numerato, Parterre e Tribuna Silver. OLggi casse aperte dalle 17.Trieste, lanciatissima dopo i successi su Cantù, Cremona e Avellino, recupera in tempo Peric e Mosley. Oggi squadra al completo. Sulla carta l'interrogativo è chi partirà nello starting five all'ala alta. Rimettere subito nel ritmo partita Peric oppure confermare Teo Da Ros, match-winner ad Avellino e in splendida forma? Un dubbio che peraltro non avrà turbato i sonni di nessuno visto che nella rotazione biancorossa c'è spazio e eventualmente gloria per tutti.L'unico vero problema è l'avversario. Reggio Emilia. Il blitz di Pistoia al PalaDozza nello scorso turno ha riaperto i giochi in coda e la Grissin Bon è tra le squadre che hanno bisogno di macinare punti in fretta per mettersi in salvo.Se Trieste vuole cercare di complicarsi la vita stasera sa cosa fare: specchiarsi nella classifica e confidare sulla distanza tra sè e i reggiani. «Il genere di errore che non dobbiamo commettere - è l'appunto di Dalmasson - Lo vado dicendo da tempi non sospetti. Non fatevi ingannare dalla classifica, a questo punto i pronostici non contano. Chi affronta Reggio Emilia, Pesaro o Torino si trova di fronte squadre che non mollano e hanno bisogno di vincere. Non basta un break per intimorirle. Pensare di essere superiori significa agevolare il compito degli avversari e contro squadra così se ti trovi sotto non è mica così semplice raddrizzare una partita».Il coach biancorosso, eccellente motivatore, in sostanza fa capire quali sono stati i refrain più gettonati in settimana all'Allianz Dome. Guai a sottovalutare la squadra di Pillastrini e l'obbligo di ripagare l'affetto della gente.La Grissin Bon, che per inseguire la salvezza nel corso della stagione si è parzialmente rifatta il look, deve fare i conti con la sfortuna. Ko Leo Candi, ha ingaggiato il giovane lungo francese Poirier ma si è fermato per problemi all'anca e nei giorni scorsi Johnson-Odom ha dovuto fermarsi. Si tratta di una squadra che ha stazza sotto canestrto con i centimetri di Cervi, ha esterni potenzialmente tiratori di striscia e quindi guai a lasciare che si accendano, in regia c'è Federico Mussini, tra i volti della promozione di Trieste in A e importante per mantenere la nave biancorossa in linea di galleggiamento quando il Lobito Fernandez non era in condizione di giocare

- «Voglio una Triestina incazzata, con tanta voglia di riprendere il cammino dopo aver fatto un punto in due trasferte». Massimo Pavanel non usa mezze parole: le partite di Imola e Gubbio hanno portato troppo poco in cascina e per questo il mister entra subito con decisione nella presentazione della partita con la Fermana. Il tecnico alabardato sa che il momento è decisivo e l'Unione ha un assoluto bisogno di ritrovare i tre punti: «La Fermana sta facendo un grande campionato, ma troverà una Triestina tosta con tanta rabbia in corpo. Queste sono le nostre motivazioni, al di là dell'avversario che ci troviamo di fronte. Ma naturalmente sarà una partita tosta come sempre con loro: vuol dire che dovremo mettere qualcosina in più, e cominciare a farlo dal primo minuto, senza aspettare una situazione che tiri fuori da noi il meglio. Dobbiamo essere bravi a giocare d'assalto dal primo secondo».Su questo il mister insiste, chiarendo che se qualche volta la gara si indirizza diversamente, non è certo per scelta: «Partire forte bisognerebbe farlo sempre, ma c'è anche un avversario, a volte non riesce quanto preventivato, la partita è lunga. Come successo a Gubbio, a volte c'è un approccio che non ti aspetti, per una somma di componenti. In questi frangenti bisognerebbe almeno mantenere sempre l'equilibrio, senza concedere cose facili, perché poi portando avanti la parità abbiamo le armi e la condizione sul lungo per vincere le gare. Ma anche se siamo ricaduti in certi errori, fa parte del processo di crescita, l'importante è reagire quando capita. Servono attenzione e concentrazione, per noi questo deve essere l'inizio del nostro campionato. Intanto per fare più punti possibile, ma anche perché questo è un viatico per affrontare la post-season nel migliore dei modi». Tirando le somme, la ricetta di Pavanel per battere la Fermana consta di tre ingredienti: «La prima cosa è approcciare con forza e determinazione la gara, la seconda è quella di non fare regali gratuiti, la terza è quella di sfruttare tutte le nostre armi. Se mettiamo insieme queste qualità, abbiamo grosse possibilità di fare risultato. La formazione? Sono tutti convocabili ma non tutti sono a posto, Cercheremo di utilizzare chi sta meglio, senza forzare, dobbiamo gestire alcune situazione fisiche e di diffida»

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×