Jump to content

La terra dei morti viventi


Fabieto

Recommended Posts

Insieme a John Carpenter e Wes Craven xe uno dei papà dell'orror made in USA, mentre Carpenter e Craven ga svariado molto nel campo, raccontando de mostri, alieni, incubi, vampiri, serial killer e via dicendo George A. Romero ga concentrà praticamente tutta la sua carriera sugli zombi. Nelle sale xe uscì el 4° episodio che non racconta niente de novo rispetto agli altri 3, questo xe ambientà in una città barricada, ma mostra la bravura de un autore semi-sconosciuto che pur martellando sempre sullo stesso argomento sa far crescer la tension e schifar el spettator con scene crude e stomighevoli.... :blearghh:

per chi non gavessi visto nessun film della saga in ordine xe:

1) La notte dei morti viventi del 1968 ambientato in un cimitero e in una casa in mezzo al bosco (xe in bianco&nero perciò ocio ai eventuali remake che ga fatto)

2) Zombi del 1978 ambientato in un centro commerciale

3) Il giorno degli zombi del 1985 ambientato in un bunker.

Altrochè grigliate... mi divento vegetariano

Link to comment
Share on other sites

Premesso che la notte dei morti viventi è un capolavoro assoluto della cinematografia mondiale, un paio di cose vanno dette: solo negli ultimi due romero è splatter, prima era molto più psicologico. Tutti i suoi film hanno i realtà un doppio significato, cosa che lo distingue dal resto della cinematografia horror: in realtà i suoi sono film politici. Mi spiego.

I morti viventi sono in sostanza persone che risorgono dal proprio stato di malessere (la morte) perché non trovano più spazio nel loro mondo (l'inferno, per Romero). Allora attaccano i vivi cercando nuovi spazi e reclamando quel benessere che altrimenti non avrebbero. Se consideriamo i morti il terzo mondo e i vivi la società occidentale è presto detto: la rivolta dei poveri sui ricchi. tant'è che nel primo il concetto è accennato, ma il finale (che non vi dico) spiega come alla fine a regnare sia la paura dell'altro, in zombie - assurdo! - l'assalto dei morti viventi è a un enorme centro commerciale in cui i pochi vivi rimasti si rifugiano e per cui le bande di vivi lotteranno. Il parallelo con la follia del consumismo compulsivo è palese :rolleyes:

Romero è un genio assoluto, purtroppo dall'Alba ha ceduto verso lo splatter e il patetico (l'Alba è in bunker, il paragone è con la guerra, la cosa si fa a tratti banale), ma con budget limitatissimi ha costruito thriller, più che horror, di caratura assoluta.

Ah, solo altre due cose: il budget della notte era talmente basso che gli zombie vennero pagati un dollaro e una maglietta con su scritto 'io ero una zombie nella notte dei morti viventi' :rotfl: . Addirittura dovettero portarsi il 'trucco' da casa. :cossaaa?:

Infine, sempre con la notte, Romero è stato il primo ad unire due generi prima completamente distanti: l'horror e la fantascienza. L'idea di dare un presupposto scientifico agli avvenimenti del film era lontanissima, prima di lui, nei film del genere horror.

Eheh, sono un mezzo maniaco, lo so... :baba:

d.

Link to comment
Share on other sites

Tutto vero e confermato, non me andava de scriverlo xchè gavevo paura che non ghe fregassi una banana a nissun... :D

piccola particolarità... in questo film xe presente anche Tom Savini (fa la parte de un zombi che gira con un machete in man) che iera za presente anche nei altri film de Romero, nonchè anche sceneggiator dei altri film del stesso regista....

Link to comment
Share on other sites

Confesso che no savevo la storia de sto Romero.

Mi so solo de aver visto minimo una decina de film riguardanti gli zombie. Uno iera quel del centro commerciale, uno iera ambientà in una casetta in campagna, e comincia con la scena de un gruppo de persone che va in cimitero per metter dei fiori su una tomba e i vedi alcuni morti che cammina. Un'altro xè ambientà su un'isola dove una fabbrica o qualcosa del genere manda un S.O.S e dopo i manda un'unità de soccorso.

E oltre a questi xè una serie de film collegadi tra loro (ne go visti almeno 3) dove i fa veder che el governo fa dei esperimenti strani sui cadaveri e vien fora sti mostri, e nei film successivi i fa veder che i barili contenenti sti mostri vien ritrovadi.

Insomma, ghe ne xè un bel po'.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×