Jump to content
gimmi

Coronavirus: le nostre opinioni e la situazione in corso

Recommended Posts

Lo so bene che la mia è una battaglia persa in partenza....siete inviperiti contro il governo e stressati dalla situazione attuale, comprensibile. La mia poi non è una battaglia a difesa del governo, figuriamoci...ma cerco solo di avere una visione imparziale delle cose. Dico che l'Italia poteva fare molto meglio, ma poteva anche andar peggio....e francamente non penso ci si potesse aspettare granchè meglio.

Però adesso sentir incensare gli UK mi stride parecchio....quando son partiti con Boris Johnson che voleva mandare al macello le persone, quando avevano numeri allucinanti di casi e morti, quando hanno sviluppato una variante tutta loro....mi pare che attualmente, in proporzione, siamo lì e lì con l'Italia come numero di morti da inizio epidemia. Ora hanno vaccinato moltissime persone e hanno zero morti? Io ci metterei la fortuna di essere usciti dalla UE giusto in tempo per saltare tutte le verifiche dell'EMA, la fortuna di avere una monarchia costituzionale (che di certo accelera certe burocrazie), la fortuna che Astrazeneca è mezza inglese e per cui tutta la gestione è più facile....aggiungiamoci che sono uno stato molto più ricco dell'Italia, molto più efficiente...e lasciamo per ultima la storia che è un'isola. Quindi c'è un abisso già in partenza tra UK ed Italia, il confronto anche lontano non regge proprio.

Tra l'altro mi pare che il resto d'Europa non se la passi molto meglio di noi. Se poi vogliamo dire che la UE doveva fare di più fin dall'inizio, anche concordo: più che altro mi aspettavo ci fosse una linea comune nello sconfiggere la pandemia, invece ogni stato ha fatto di testa sua....ma se qui in Italia addirittura certe regioni hanno fatto di testa loro, cosa ci aspettavamo?

 

Edited by Calcio74
Link to post
Share on other sites

Non concordo con chi osanna l'UK. Fino a Natale hanno fatto un disastro totale, con Londra piena di gente che girava senza mascherina come nulla fosse. Sono arrivati ad un picco giornaliero di 1800 morti, se non erro. Poi si sono resi conto di essere sull'orlo del collasso e hanno deciso di agire. Inoltre sono l'unico paese europeo (oltre alla Russia) ad avere un vaccino di produzione nazionale, e mi sembra logico che abbiano un canale preferenziale nel reperimento delle dosi.

Link to post
Share on other sites
12 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

È proprio questo "volendo" il punto della questione su cui premo io. E ci aggiungo il "potendo". Mancano la volontà e la possibilità di esercitare uno dei poteri fondanti il concetto di Stato da centinaia di anni, ovvero la difesa dei confini... 

Siamo sicuri che l'Italia pre-Maastricht avrebbe agito in maniera così goffa? 

Forse sì, forse no. Anche stavolta, con tutto Maastricht, i confini sono stati chiusi per alcuni periodi. Apertura obbligata dall'UE? Forse, ma mi sembra che i nostri politici non abbiano mai evitato di scaricare la colpa su norme UE impopolari, quindi il silenzio in questo caso mi sembra suggerire che non ci sia nessuna direttiva dall'alto. Opinione mia, sia chiaro. Però per me la bilancia pende dalla parte del "volendo".

Piuttosto vedo molta rassegnazione a riguardo della totale mancanza di prevenzione*, si glissa facilmente sull'argomento e si parla più volentieri di evitare di mandare in crisi gli ospedali aspettando il vaccino.

*: sempre riguardo ai confini. Il comportamento diffuso, tanto in Italia quanto all'estero, è di non far nulla per impedire (o almeno limitare) la circolazione su larga scala del virus e accontentarsi di gestire la cosa a livello individuale. Un po' come stare in una casa con il tetto rotto durante un diluvio, e invece di mandare qualcuno a riparare il tetto ci si premura di raccomandare l'uso degli ombrelli: fintanto che pioverà dentro, per quanti ombrelli si possano usare non si sarà mai all'asciutto. Speriamo che l'estate porti la fine della pioggia?

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Stefano79 ha scritto:

Non concordo con chi osanna l'UK. Fino a Natale hanno fatto un disastro totale, con Londra piena di gente che girava senza mascherina come nulla fosse. Sono arrivati ad un picco giornaliero di 1800 morti, se non erro. Poi si sono resi conto di essere sull'orlo del collasso e hanno deciso di agire. Inoltre sono l'unico paese europeo (oltre alla Russia) ad avere un vaccino di produzione nazionale, e mi sembra logico che abbiano un canale preferenziale nel reperimento delle dosi.

Io non ho osannato l'UK, nella prima fase hanno sbagliato molto... però gli riconosco di averle indovinate tutte da fine 2020 in qua. Uu pò merito, un pò fortuna. Credo che l'aver fatto poco nella prima fase gli abbia consentito di ottenere un lockdown serio quando hanno toccato il fondo.. e questa fase ha avuto corrispondenza con la disponibilità di vaccini. Penso che ad un popolo si possa chiedere una volta un lockdown feroce, quando l'abbiamo fatto noi non c'era poi un vaccino.
Se hanno un vaccino di proprietà nazionale (che la produzione poi magari è in buona parte europea...) è un loro merito! Negli USA le dosi del J&J provengono da produzione olandese. L'Europa produce ma non è proprietaria di nessun vaccino... e questo è un demerito!

Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Calcio74 ha scritto:

Però adesso sentir incensare gli UK mi stride parecchio....

Bon ma no iera in senso assoluto. Quel che diseva @mario-manzanese   (che tra l'altro vedo ga già risposto e ri-specificado a riguardo), a cui se ierimo accodadi anche mi e @luxor, iera chiaramente riferido alla seconda parte della gestion, post disastro iniziale.

Però gaver savudo cambiar marcia, pur con qualche concomitanza favorevole come disi Mario ed anche ti, credo vadi a loro merito e possi esser sottolineado, in tale contesto.
L'Europa xe ad oggi ancora col variator monomarcia. Un effetto tipo diesel de quei de una volta, leeeeeeeeeeeenti.

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, luxor ha scritto:

Piuttosto vedo molta rassegnazione a riguardo della totale mancanza di prevenzione*, si glissa facilmente sull'argomento e si parla più volentieri di evitare di mandare in crisi gli ospedali aspettando il vaccino.

*: sempre riguardo ai confini. Il comportamento diffuso, tanto in Italia quanto all'estero, è di non far nulla per impedire (o almeno limitare) la circolazione su larga scala del virus e accontentarsi di gestire la cosa a livello individuale. Un po' come stare in una casa con il tetto rotto durante un diluvio, e invece di mandare qualcuno a riparare il tetto ci si premura di raccomandare l'uso degli ombrelli: fintanto che pioverà dentro, per quanti ombrelli si possano usare non si sarà mai all'asciutto. Speriamo che l'estate porti la fine della pioggia?

Il nocciolo della question. Le cronache insegna che chi ga fa fatto meio in giro per il mondo, infatti non ga fatto cussì. E/o che quantomeno per far meio, bisogna cercar de gaver un "piano, un progetto", un'idea su cui puntar. Ma navigar a vista...o metter i teli, le ombrele sul tetto scoverto, per seguir la tua metafora, sta evidentemente (ed inevitabilmente se pol dir a 'sto punto) portando i risultati ben visibili in larga parte d'Europa.

Speremo avanti ah...d'altronde de fatto xe da tempo che lo femo ormai.

Edited by chompo
Link to post
Share on other sites
12 ore fa, chompo ha scritto:

Bon ma no iera in senso assoluto. Quel che diseva @mario-manzanese   (che tra l'altro vedo ga già risposto e ri-specificado a riguardo), a cui se ierimo accodadi anche mi e @luxor, iera chiaramente riferido alla seconda parte della gestion, post disastro iniziale.

Però gaver savudo cambiar marcia, pur con qualche concomitanza favorevole come disi Mario ed anche ti, credo vadi a loro merito e possi esser sottolineado, in tale contesto.
L'Europa xe ad oggi ancora col variator monomarcia. Un effetto tipo diesel de quei de una volta, leeeeeeeeeeeenti.

Non lo so...il fatto è che io non l'ho visto un "cambiar marcia" 😉 Premesso che nella vita nulla è scontato e su questo sono d'accordo, penso abbiano fatto l'unica scelta abbastanza sensata che potevano fare...non è che le alternative fossero molte.

Dico "abbastanza" perchè cmq si son presi un bel rischio: paragonando il tutto ad un casinò, hanno puntato tutto sul nero. Il perchè lo spiego subito: se io potessi scegliere che vaccino farmi, credo preferirei uno tra Moderna e Pfizer, piuttosto che un Astrazeneca che di base ha una copertura minore e sul quale rimane un infinitesimale dubbio su eventuali problemi a posteriori (e non mi riferisco solo al discorso trombosi che mi è piuttosto chiaro e sembra scongiurato, ma anche ai piccoli problemi in fase di approvazione). E se potessi scegliere, aspetterei (lo so, egoisticamente) qualche mese prima di vaccinarmi, in modo tale da vedere eventuali (improbabili) effetti sulle altre persone. Invece in UK giù di Astrazeneca a buona parte della popolazione! E' molto probabile che gli vada bene eh, alla fine se dicessero anche a me "ti facciamo l'Astrazeneca domani" lo farei...però tutto sommato son disposto ad aspettare ancora un paio di mesi per avere più chiara la situazione.

E ripeto, facendo una valutazione globale su potenzialità della Gran Bretagna e le fortune che ha avuto, direi che globalmente ha agito male e non c'è molto da dar meriti, almeno dal mio punto di vista. E non ho niente contro UK eh, anzi...sotto diversi aspetti li ammiro. La regina è pure una bella donna 😁

 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Calcio74 ha scritto:

Non lo so...il fatto è che io non l'ho visto un "cambiar marcia" 😉 Premesso che nella vita nulla è scontato e su questo sono d'accordo, penso abbiano fatto l'unica scelta abbastanza sensata che potevano fare...non è che le alternative fossero molte.

Dico "abbastanza" perchè cmq si son presi un bel rischio: paragonando il tutto ad un casinò, hanno puntato tutto sul nero. Il perchè lo spiego subito: se io potessi scegliere che vaccino farmi, credo preferirei uno tra Moderna e Pfizer, piuttosto che un Astrazeneca che di base ha una copertura minore e sul quale rimane un infinitesimale dubbio su eventuali problemi a posteriori (e non mi riferisco solo al discorso trombosi che mi è piuttosto chiaro e sembra scongiurato, ma anche ai piccoli problemi in fase di approvazione). E se potessi scegliere, aspetterei (lo so, egoisticamente) qualche mese prima di vaccinarmi, in modo tale da vedere eventuali (improbabili) effetti sulle altre persone. Invece in UK giù di Astrazeneca a buona parte della popolazione! E' molto probabile che gli vada bene eh, alla fine se dicessero anche a me "ti facciamo l'Astrazeneca domani" lo farei...però tutto sommato son disposto ad aspettare ancora un paio di mesi per avere più chiara la situazione.

E ripeto, facendo una valutazione globale su potenzialità della Gran Bretagna e le fortune che ha avuto, direi che globalmente ha agito male e non c'è molto da dar meriti, almeno dal mio punto di vista. E non ho niente contro UK eh, anzi...sotto diversi aspetti li ammiro. La regina è pure una bella donna 😁

 

Non concordo su quanto hai scritto...del resto se concordassimo sempre probabilmente non scriveremmo nulla! 😄
L'UK si è reso protagonista di scelte non banali e non scontate, su cui c'erano alternative seguite ad esempio dall'Europa.
La prima scelta strategica è stata la rapida approvazione dei vaccini disponibili, Pfizer in primis di cui c'era bassa disponibilità, Astrazeneca subito dopo di cui avevano un forte controllo. Direi che sul fatto che un mese o più dopo sarebbero stati approvati anche dall'Agenzia Europea dell'EMA non ci fossero troppi dubbi, i dati c'erano, i controlli erano stati eseguiti, direi che hanno accettato di espletare un pò di attività burocratica a vaccinazioni in corso ma non penso sia stato un azzardo completo. Le attività di testing erano state corpose e che i vaccini fossero comunque idonei all'uso una certezza! Questa rapida approvazione dei vaccini, scelta non affatto scontata, gli ha consentito di partire prima e di poter anticipare le successive richieste europee con una maggiore disponibilità di dosi.
La seconda scelta strategica indovinata è stata l'allungamento delle somministrazione della seconda dose di Astrazeneca, andando oltre le indicazioni iniziali e dimostrando poi che si tratta di una scelta che accresce l'efficacia della vaccinazione. Da successivi studi emerge che la prima dose raggiunge una efficacia del 76% a 22 giorni dall'inoculazione, non è chiaro ancora quanto scenda la protezione con una singola dose ma è emerso che la seconda a 12 settimane al posto delle 6 iniziali previste alzava la protezione da tutte le infezioni all'81,3 % e quasi globale dalle forme più gravi della malattia. Nel tempo è emerso che la somministrazione di una singola dose offriva comunque una buona copertura per almeno 3 mesi consentendo una maggiore protezione globale della popolazione. L'UK ha vaccinato con la prima dose quasi il 46% della popolazione ma solo il 6,7% della popolazione è completamente vaccinata, dato comparabile con il dato italiano del 5,4%. Questa loro scelta strategica ha fatto scuola ed è divenuta uno standard anche per gli altri Paesi.
I dati attuali di diffusione del virus dimostrano che hanno avuto ragione, direi che non hanno percorso solo strade obbligate ma che hanno sviluppate strategie loro non così banali.
Non è che hanno puntato tutto sul nero (Astrazeneca), avevano approvato anche Pfizer.... hanno usato quel che c'era a disposizione ed essendo produttori di Astrazeneca hanno utilizzato maggiormente quello.

Se tutti aspettassero di vedere gli effetti sugli altri non si vaccinerebbe nessuno! Ogni giorno 500 italiani smettono di aspettare... Non è detto che tutti abbiano qualche mese da poter aspettare!

 

Link to post
Share on other sites

I dati mondiali di ieri sono veramente desolanti! Tolti USA, UK ed Israele il resto del mondo è ai sui livelli massimi della pandemia, quasi non toccati ancora dallavvento dei vaccini. Siamo decisamente peggio della Pasqua 2020, solo più scazzati rispetto ad un anno fa quando il virus era una novità assoluta.
Brasile con quasi 90 mila contagi e 3700 decessi, India ad oltre 81 mila, Francia a 50,7 mila, Turchia 41 mila, Polonia 35, Germania ed Italia sui 24 mila...
701.018 contagi complessivi ieri con 11.770 decessi... ad aggiungere un 200 mila in più che contavano gli USA nei periodi peggiori saresti ai record mondiali di diffusione della Pandemia! Tolti quei 3 - 4 paesi che si sono avvantaggiati gli altri sono ancora nel loro periodo peggiore! Piuttosto desolante!

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, mario-manzanese ha scritto:

Non concordo su quanto hai scritto...del resto se concordassimo sempre probabilmente non scriveremmo nulla! 😄
L'UK si è reso protagonista di scelte non banali e non scontate, su cui c'erano alternative seguite ad esempio dall'Europa.
La prima scelta strategica è stata la rapida approvazione dei vaccini disponibili, Pfizer in primis di cui c'era bassa disponibilità, Astrazeneca subito dopo di cui avevano un forte controllo. Direi che sul fatto che un mese o più dopo sarebbero stati approvati anche dall'Agenzia Europea dell'EMA non ci fossero troppi dubbi, i dati c'erano, i controlli erano stati eseguiti, direi che hanno accettato di espletare un pò di attività burocratica a vaccinazioni in corso ma non penso sia stato un azzardo completo. Le attività di testing erano state corpose e che i vaccini fossero comunque idonei all'uso una certezza! Questa rapida approvazione dei vaccini, scelta non affatto scontata, gli ha consentito di partire prima e di poter anticipare le successive richieste europee con una maggiore disponibilità di dosi.
La seconda scelta strategica indovinata è stata l'allungamento delle somministrazione della seconda dose di Astrazeneca, andando oltre le indicazioni iniziali e dimostrando poi che si tratta di una scelta che accresce l'efficacia della vaccinazione. Da successivi studi emerge che la prima dose raggiunge una efficacia del 76% a 22 giorni dall'inoculazione, non è chiaro ancora quanto scenda la protezione con una singola dose ma è emerso che la seconda a 12 settimane al posto delle 6 iniziali previste alzava la protezione da tutte le infezioni all'81,3 % e quasi globale dalle forme più gravi della malattia. Nel tempo è emerso che la somministrazione di una singola dose offriva comunque una buona copertura per almeno 3 mesi consentendo una maggiore protezione globale della popolazione. L'UK ha vaccinato con la prima dose quasi il 46% della popolazione ma solo il 6,7% della popolazione è completamente vaccinata, dato comparabile con il dato italiano del 5,4%. Questa loro scelta strategica ha fatto scuola ed è divenuta uno standard anche per gli altri Paesi.
I dati attuali di diffusione del virus dimostrano che hanno avuto ragione, direi che non hanno percorso solo strade obbligate ma che hanno sviluppate strategie loro non così banali.
Non è che hanno puntato tutto sul nero (Astrazeneca), avevano approvato anche Pfizer.... hanno usato quel che c'era a disposizione ed essendo produttori di Astrazeneca hanno utilizzato maggiormente quello.

Se tutti aspettassero di vedere gli effetti sugli altri non si vaccinerebbe nessuno! Ogni giorno 500 italiani smettono di aspettare... Non è detto che tutti abbiano qualche mese da poter aspettare!

 

Tutto corretto, ma rimane il fatto che UK (e Israele) stanno facendo da cavie per tutti gli altri 😉 E' un po' come l'alpinista che tenta di scalare per primo una nuova vetta: se ce la fa diventa un eroe, se sorge qualche inconveniente diventa il fesso della situazione e avrà fatto solo da cavia per gli altri.

Ci sono categorie, come le prime ad essere vaccinate (anziane e persone con patologie pregresse) che possono permettersi decisamente meno di aspettare...inutile nascondere che se dovesse nascere qualche problema con i vaccini, questa tipologia di persone avrebbe corso cmq il rischio di prendere il covid e di rimanerci purtroppo (più di me e te).

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Calcio74 ha scritto:

Tutto corretto, ma rimane il fatto che UK (e Israele) stanno facendo da cavie per tutti gli altri 😉 E' un po' come l'alpinista che tenta di scalare per primo una nuova vetta: se ce la fa diventa un eroe, se sorge qualche inconveniente diventa il fesso della situazione e avrà fatto solo da cavia per gli altri.

Ci sono categorie, come le prime ad essere vaccinate (anziane e persone con patologie pregresse) che possono permettersi decisamente meno di aspettare...inutile nascondere che se dovesse nascere qualche problema con i vaccini, questa tipologia di persone avrebbe corso cmq il rischio di prendere il covid e di rimanerci purtroppo (più di me e te).

Il termine cavia ha anche una accezione negativa, qualcosa di sacrificabile. Se UK ha rischiato qualcosa Isrele direi proprio di no. E' stato utile come studio per vedere gli effetti di una vaccinazione di massa... ma anche UK più che cavie sono solo arrivati prima avvantaggiandosi sugli altri. La vetta di cui parli la dobbiamo scalare tutti, loro sono molto in alto...noi stiamo ancora controllando corde e moschettoni! ...ma ci dobbiamo comunque salire!

  • Mi piace 1
Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Calcio74 ha scritto:

La regina è pure una bella donna 😁

Noooo, la vecchia babbiona no dai :D.

E poi xe un ologramma...quela che vedemo talvolta per tv scender da qualche carrozza miga xe ela...chissà de quanti anni che i ghe ga za dado l'estrema unzione (o l'equivalente religioso) :papa::D

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, mario-manzanese ha scritto:

Il termine cavia ha anche una accezione negativa, qualcosa di sacrificabile. Se UK ha rischiato qualcosa Isrele direi proprio di no. E' stato utile come studio per vedere gli effetti di una vaccinazione di massa... ma anche UK più che cavie sono solo arrivati prima avvantaggiandosi sugli altri. La vetta di cui parli la dobbiamo scalare tutti, loro sono molto in alto...noi stiamo ancora controllando corde e moschettoni! ...ma ci dobbiamo comunque salire!

Non serve controllare corde e moschettoni, se hanno tenuto per loro probabilmente terranno anche per noi....😉 E cmq credo ci arriveremo anche noi lassù...sperando che non ci cadano in testa questi inglesi 😁

Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Calcio74 ha scritto:

Non serve controllare corde e moschettoni, se hanno tenuto per loro probabilmente terranno anche per noi....😉 E cmq credo ci arriveremo anche noi lassù...sperando che non ci cadano in testa questi inglesi 😁

Peccato che per ora ci diano solo corde corte! Ci tocca annodarle tra loro e fare miracoli per fare un pezzettino per volta. Il mese di Aprile andrà come Marzo, possiamo mettere in sicurezza i soggetti più fragili ma non ancora svoltare, forse in Maggio si riuscirà a fare qualcosa di più... speriamo riescano ad incrementare le produzioni e che ci sia il crollo dei contagi estivo. Osservando i dati mi avevano incuriosito i dati dell'Argentina.. era riuscita a scendere a 5000 contagi giornalieri per un breve periodo a dicembre ed a febbraio, ma mai un crollo completo. Probabilmente hanno lavorato male dal punto di vista delle misure preventive, il caldo aiuta ma ci devi mettere anche del tuo per far calare i contagi.

Link to post
Share on other sites

Curva rallentada, Rt sotto 0,8 meno de 170 nuovi casi settimanali per 100000 abitanti. Percentuale dei tamponi ancora abbastanza alta (oggi appena sotto al 15%) ma scenderà presto. Rimani inevitabilmente alta l'occupazion delle terapie intensive mentre semo gia sotto el 50% dei posti letto in area non critica.

Tuttavia con la riapertura delle scuole temo che questa tendenza durerà molto poco. 

"Godemose" un per de settimane in arancio da metà mese, dopo sinceramente non so cosa aspettarme.

Link to post
Share on other sites

Confesso di essere molto perplesso dalla forzata riapertura delle scuole in anticipo rispetto ad altre attività! Comprendo che si voglia dare un segnale di importanza al mondo della scuola... e che riaprire asili ed elementari sia di aiuto a tanti genitori, però riaprire e basta mi pare un pò avventato! Se le riaperture fossero abbinate ad una attività di test settimanale a tappeto, con dei pool di "tamponatori" aggiuntivi ad incrementare la normale attività di testing allora si, altrimenti diventa più una scommessa sperando che vada bene! Le nuove varianti vengono trasmesse anche dai bimbi più piccini, chiedete a mia cugina che fa la maestra d'asilo! Testando dei bimbi di fatto testi anche la loro famiglia... Secondo me se vuoi aprire le scuole per distinguerti ti devi distinguere anche nell'attività di controllo! Spero di avere torto!

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, mario-manzanese ha scritto:

Confesso di essere molto perplesso dalla forzata riapertura delle scuole in anticipo rispetto ad altre attività!

Probabilmente si sono resi conto che non ha senso chiudere le scuole se poi tutti i parchetti e giardinetti sono strapieni di bambini che giocano. A questo punto facciamoli andare a scuola, almeno imparano qualcosa. Certo, all'aperto il contagio è più difficile, ma in tutte le aree verdi nel raggio di 500 metri da casa mia (rispetto le ordinanze), non ho mai visto tanta gente in vita mia.
Per una volta secondo me ne hanno azzeccata una; meglio tardi che mai.

Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Stefano79 ha scritto:

Probabilmente si sono resi conto che non ha senso chiudere le scuole se poi tutti i parchetti e giardinetti sono strapieni di bambini che giocano. A questo punto facciamoli andare a scuola, almeno imparano qualcosa. Certo, all'aperto il contagio è più difficile, ma in tutte le aree verdi nel raggio di 500 metri da casa mia (rispetto le ordinanze), non ho mai visto tanta gente in vita mia.
Per una volta secondo me ne hanno azzeccata una; meglio tardi che mai.

Non penso che il parchetto che vedi tu fotografi la globalità della situazione, comunque speriamo vada bene.

Link to post
Share on other sites
19 ore fa, Riodario ha scritto:

"Godemose" un per de settimane in arancio da metà mese, dopo sinceramente non so cosa aspettarme.

Deso go visto un articolo datado oggi. Cambia le regole per el passaggio de color: xe sufficiente una sola settimana con numeri da arancion per passar appunto a quel color.

Invidio la tua/vostra pazienza de restar aggiornà sui cambiamenti giorno per giorno. Mi me son ampiamente stufado, no ghe la fazo più :(

Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Stefano79 ha scritto:

Invidio la tua/vostra pazienza de restar aggiornà sui cambiamenti giorno per giorno. Mi me son ampiamente stufado, no ghe la fazo più :(

Non se tratta de esser aggiornai dati giorno per giorno perché le decisioni vien prese sui dati della settimana precedente e comunque girando per lavor e dovendo e volendo programmar lavor e vita (nei tempi morti della attività lavorativa) son costretto ad anticipar piuttosto che a subir, se so che tra 10 giorni gaverò più libertà per far determinate robe zerco de programmar el lavor per gaver meno peso in quel periodo magari massacrandome questa settimana. Prima de diventar rossi, iero un dei pochi che gaveva messo la man fogo sulla zona rossa e gavevo fatto i lavori in barca a scapito dell'attività professionale savendo che dalla settimana dopo saria sta impossibile farli e che gavessi lavora 7 giorni su 7 perché tanto altro no podevo far...

Comunque a mi dime de esser stufi... Ormai la misura xe colma, fin desso go rispetta le regole, più pensando ai altri che a me stesso. Adesso che vedo che el menefreghismo dilaga, manca poco che mandi a fanc**o el buon senso. 

L'azzeramento della vita sociale anche per mi che son orso comincia a esser insopportabile. 

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, mario-manzanese ha scritto:

Confesso di essere molto perplesso dalla forzata riapertura delle scuole in anticipo rispetto ad altre attività! Comprendo che si voglia dare un segnale di importanza al mondo della scuola... e che riaprire asili ed elementari sia di aiuto a tanti genitori, però riaprire e basta mi pare un pò avventato! Se le riaperture fossero abbinate ad una attività di test settimanale a tappeto, con dei pool di "tamponatori" aggiuntivi ad incrementare la normale attività di testing allora si, altrimenti diventa più una scommessa sperando che vada bene! Le nuove varianti vengono trasmesse anche dai bimbi più piccini, chiedete a mia cugina che fa la maestra d'asilo! Testando dei bimbi di fatto testi anche la loro famiglia... Secondo me se vuoi aprire le scuole per distinguerti ti devi distinguere anche nell'attività di controllo! Spero di avere torto!

Purtroppo non è una scommessa Mario è voler accettare quella parte dei contagi. Anche a discapito di molte attività economiche. 

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Riodario ha scritto:

Adesso che vedo che el menefreghismo dilaga, manca poco che mandi a fanc**o el buon senso. 

Mi onestamente l'unico regola che in parte violo xe el caffè in strada, che in zona arancion se podeva e deso no go nianche ben capì, sinceramente...
Ciogo caffè, me allontano un poco dal local e lo bevo distanziado da tutti. Vedo che ben o mal fa tutti cusì, e anche i Urbi alle volte i passa in auto, i guarda e no i disi niente.

Concordo sulla vita sociale. Anche mi nei ultimi anni no xe che gavevo sti grandi giri, ma almeno quei pochi amici stretti volesi rivederli.

Link to post
Share on other sites

Segnalo 2 cose: il break di Sinner all'undicesimo gioco... ed il primo 100 mila dell'India che supera il record del 16 settembre di quasi 98 mila.
Al momento l'India fa segnare un 103.764 di nuovi contagi giornalieri che visto l'ora potrebbe non essere ancora definitivo. Non so cosa sia successo in India!

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...