Jump to content

Gara-3 Finale: AcegasAps TS-Reyer VE 69-64


Recommended Posts

L'Acegas serve il "cappotto" alla Reyer: è B d'Eccellenza!!

AcegasAps Trieste-Reyer Venezia 69-64 (20-15, 30-28, 47-40)

Il sogno di un intero campionato si tramuta in realtà! Nella serata più importante della stagione, l'Acegas Trieste doma per la terza volta di fila la Reyer Venezia e si guadagna la soddisfazione della promozione in serie B d'Eccellenza. Un passaggio di serie che ha regalato grandissima gioia per le 3500 anime accorse al PalaTrieste per gara-3 (anche il settore soprastante le tribune era stracolmo di gente) e che cancella, magari non in maniera totale ma pur sempre significativa, i dolori patiti poco meno di un anno fa per il fallimento e per il dover ripartire dalla B-2, categoria che non può e non deve appartenere a una città amante del basket come quella di S.Giusto.

Nella gara che doveva essere relativamente più semplice rispetto alle prime due della serie, l'Acegas si ritrova con poca lucidità e un pizzico di gambe molli, il tutto coronato da percentuali non sicuramente fantascientifiche; dall'altro lato la Reyer è non è stata la solita Reyer di queste finali, ma ha avuto l'orgoglio di impensierire i padroni di casa sino agli ultimi secondi, tentando con la forza della disperazione di allungare ulteriormente la serie. La gara che ne è uscita è stata tesa come una corda di violino e contrassegnata da tantissimi errori da ambo le parti, basti pensare che le due squadre hanno fatto una fatica immane a superare il 50% solamente dalla linea di tiro libero. Il punteggio basso ha finito per favorire i lagunari che hanno sempre rintuzzato i mini-parziali costruiti dagli uomini di Steffè, trascinando il risultato finale nel limbo dell'incertezza. L'Acegas si è data parecchie volte la zappa sui piedi da sola, permettendo alla Reyer di arrivare alla volata finale con ancora qualche cartuccia da sparare: solo la freddezza di Muzio ai liberi e di un stratosferico Mariani in difesa ha permesso al PalaTrieste di esplodere sul 69-64 al 40'.

Buona partenza dei biancorossi di casa nel primo quarto: Mariani gasa il pubblico di casa con una mega schiacciata in contropiede (12-5 anche con i punti di Ciampi e Muzio), Corvo fa vedere che c'è con la testa (sua la bomba del 17-10). La Reyer sbaglia tanti facili appoggi al tabellone, riuscendo a limitare il passivo con la conclusione pesante di Marini allo scadere di frazione (20-15); Trieste inizia a sentire la tensione per la voglia di vincere e incomincia a forzare molto dalla distanza: sull'altro fronte Venezia non dà l'impressione di essere precisa al massimo, ma tiene a braccetto l'Acegas che non riesce in alcun modo ad allungare (30-28 alla seconda sirena). Per i padroni di casa, le difficoltà sembrano continuare anche nel terzo quarto: Ciampi si ritrova subito col quarto fallo sul groppone, Moruzzi sbaglia 3 liberi di fila, i lagunari mettono la testa avanti sul 39-40. Sembra incredibile, ma è Losavio a suonare la carica sino al 30': lotta come un leone sotto canestro, lo stile non è impeccabile ma spinge Trieste sul +5 con i suoi liberi e con il canestro su palla persa da parte di Venezia. L'Acegas ha tutta l'inerzia del mondo, chiudendo sul 47-40 alla penultima sirena; ma ecco che, inesorabile, torna la paura di vincere: la squadra giuliana è letteralmente falcidiata dai falli e dai fischi arbitrali avversi; Marini e Guerrasio ci credono ancora, ma è l'intero organico della Reyer a farsi valere sino all'ultimo. Si arriva sino all'ultimo respiro: gli ospiti sono ancora vivi, un paio di canestri facili concessi dai biancorossi lasciano immutato il gap nel punteggio. La girandola di tiri dalla lunetta fa venire il mal di mare ai padroni di casa (Mariani 1/2, Losavio 0/2, Muzio 2/4), ma il play triestino mette il 65-60 in contropiede sul mega stoppone di Mariani a un minuto e mezzo dalla fine. Il primo accenno di far festa sugli spalti si spegne in pochi secondi: è infatti un fallo suicida di Corvo su tiro da tre di Sartor a riaprire i giochi. L'ala veneziana fa 2/3 (65-62), la Reyer opta per il fallo sistematico, trovando però Muzio glaciale dalla linea della carità (4/4): Venezia prova ancora con alcune bombe, ma gli dei del basket tappano il canestro triestino. Può iniziare la baldoria in campo e sulle tribune, Trieste può ricominciare a scrivere un nuovo capitolo del basket cittadino di cui la B d'Eccellenza rappresenta il primo tabellino per tornare in alto.

GRAZIE RAGAZZI!

Il tabellino dell'AcegasAps Trieste

Muzio 22, Lotti, Corvo 14, Moruzzi 4, Doati 2, Ciampi 9, Mariani 12, Losavio 6, Godina, Diviach

Le pagelle dell'AcegasAps Trieste

Muzio 8: forse il valore di questo giocatore quest'anno non è venuto mai così fuori come in questa gara. Appena trova spazio in mezzo alla difesa veneta è immarcabile, si accolla l'onore di segnare più della metà dei punti di Trieste nell'ultimo quarto, pur incappando in qualche errore dalla lunetta. In alcuni momenti la squadra sembra perdere la testa, il play assesta le scosse giuste al quintetto in campo gridando a destra e a manca cosa va fatto e cosa non va fatto. Glaciale negli ultimi secondi di gara che lo vedono alle prese con i liberi della staffa.

Lotti s.v. : pochi minuti sul parquet, poi solo panchina perchè Muzio rimane in campo praticamente per tutta la partita.

Corvo 6+: prestazione difficile da commentare, come per il resto la sua stagione a Trieste. Mescola giocate egregie (anche con le conclusioni da lontano) a palle perse in maniera poco nobile. Quel suo fallo sul tiro da 3 di Sartor a pochi istanti dalla fine è un mezzo suicidio, ma non paga dazio alla fine della fiera. Ha dato sicuramente il suo apporto alla vittoria finale, ma le perplessità sul capitano restano.

Moruzzi 6: non è il solito Moruzzi e lo si vede a pieno sul 0/3 ai liberi. Fa il suo onesto lavoro in difesa e la prestazione odierna non toglie assolutamente nulla all'ottima stagione giocata.

Doati 6: da tre non entra nulla, ha il merito di mettere dentro un canestro di vitale importanza a fine terzo quarto. Capisce che non è la serata buona per deflagrare, si mette a servizio della squadra.

Ciampi 6+: all'inizio niente e nessuno lo riesce a contenere, poi il problema dei falli lo limita e non poco. Finisce anzitempo la sua partita per raggiunto limite di penalità personali.

Mariani 8: assieme a Muzio è l'MVP della gara: schiaccia, va a rimbalzo, difende meglio di un dobermann. Il suo stoppone sul +2 per Trieste e palla in mano per Venezia vale mezza vittoria: a mio avviso, il giocatore migliore dell'Acegas dei play-off per continuità

Losavio 7: i lunghi veneti lo maltrattano sotto canestro, lui li ritorna la pariglia con gli interessi. 6 punti imporanti nel terzo quarto e tante carambole conquistate a rimbalzo, specialmente nei momenti che contano.

Godina s.v.: pochi scampoli di gara, ingiudicabile

Coach Steffè 7: il suo problema maggiore è caricare la squadra nei momenti topici della gara. Ci riesce in pieno.

Link to comment
Share on other sites

Son d'accordo anche mi, Muzio credo che gabbi fatto la miglior gara della stagion, ne ga trascinado lui, Mariani e Corvo, quando i soliti due idoli (Ciampi e Moruzzi) se ga trovado in una giornata no (forsi i iera stanchi :confused: ).

Magari ghe dassi un voto un po' più alto a Corvo, che ga fatto canestri importanti e anche bei de veder.. in fin dei conti ieri gavemo visto far monade anche Ciampi per cui se podessi darghe un contentin. :clap:

L'importante alla fine xè stado concluder qua la serie, gara4 non voio neanche pensar a cosa vigniva fora, gavemo visto anche recentemente (anche se in un altro sport e con una coppa ben più prestigiosa in palio) cosa succedi se se da' per morti i avversari a metà della contesa. :testadamuro:

Poi in gara3 personalmente me son reso conto de gaver zà sofferto abbastanza. :D

Per cui grazie ragazzi, in particolare a Muzio e Losavio :punk: per i numeri a fine partida, e vai con la B1! :bandieraalabarda:

Link to comment
Share on other sites

E forsi se tornerà a Venezia, xe aria de ripescaggio.... :down:

Dove te ga sentido ste voci? :bye:

Iera vosi che diseva che la perdente della sfida in qualche modo saria comunque andada su visto che la Virtus Bologna (quell'altra..) non dovessi iscriverse el prossimo anno, poi dopo gara 3 me lo ga ditto anche Furio....

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×