Jump to content
Le ultime news
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
gimmi

Coronavirus: le nostre opinioni e la situazione in corso

Recommended Posts

Comunque vedo gente sai fora con i copi: chi minimizza fregandosene, chi fa i delatori solo perché uno passa a pie sotto a casa, personalmente vedo pochissima gente con autocontrollo in giro e alla fine gente che pensa solo al proprio ortisel, che tristezza!

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora un paio de giorni al massimo, se go capido ben, e gaveremo de novo Conte in tv col cazzavide in man, a dar un altro giro.

E no ocorera' piu' far ste discussioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, andyball ha scritto:

Ancora un paio de giorni al massimo, se go capido ben, e gaveremo de novo Conte in tv col cazzavide in man, a dar un altro giro.

E no ocorera' piu' far ste discussioni.

Cussi no vedremo più gente che se diverti a far la spia, almeno spero...

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, hector ha scritto:

Maria Rita Gismondo, quella di "Il coronavirus è poco più di un'influenza". Non a caso, l'idolo di chi vorrebbe piena libertà di uscita.

Però xe una virologa.

Come la mettemo sul pian delle referenze?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Contea di Trieste ha scritto:

Però xe una virologa.

Come la mettemo sul pian delle referenze?

 

La mettemo che anche nel mondo medico e scientifico qualchidun (una ristretta minoranza) sbaia. I negazionisti se li trova sempre. Una piccola minoranza de scienziati ad esempio nega el riscaldamento globale, che tuttavia xe inconfutabile.

Come inconfutabile xe el fatto che questo virus manda in terapia intensiva un numero de persone molto superiore rispetto all'influenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Contea di Trieste ha scritto:

Però xe una virologa.

Come la mettemo sul pian delle referenze?

 

La mettemo che te ga capido benissimo. Stefano podessi andar tranquillamente a far la sua corsetta se sta a metri da chiunque. E la Gismondo dixi in questo caso una cosa giusta. Giusta sulla carta però, perché le regole lasade così purtroppo concedi a tanti l'alibi per farse i cazi propri.E quindi i strenzerà  ancora. E non so come andrà a finir, oggi tre diverse persone me ga chiesto se rivo a bonificarghe qualche soldin per pagar affitti o bollette. No credo sia pochi quei che non arriva a star fermi a lungo, e qua me sa che fin dopo Pasqua almeno entrate non se ghe ne parla.. non una bella situazion, decisamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Ara come che te se la ga ligada al dito ciò! 😂

Avevo solo colto l'occasione  per "baruffare" un pò... ma poi ti sei scusato troppo presto! 😊

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma c'è tanta gente che ha un cane senza avere un giardino dove farlo ca__re? Io ho avuto dei cani perchè avevo un giardino...altrimenti non l'avrei preso. Al di là del momento dove a mio avviso con il cane non dovrebbero allontanarsi di oltre 50 mt da casa....ed al limite facciano su e giu....  ma la logica di fondo che uno gestisca un animale portandolo a fare i bisogni negli spazi comuni non mi sta mica tanto bene! L'eccezione in cui l'animale me la fa in giro mi sta bene... ma che di prassi la debba fare sempre su marciapiedi o parchetti mi rompe i maroni! Ok pulisci (o dovresti pulire...) ma un conto è un bisognino ogni tanto....un altro che in un angolo della città ogni cane della zona ci faccia i bisogni 6 volte al giorno......

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, mario-manzanese ha scritto:

Ma c'è tanta gente che ha un cane senza avere un giardino dove farlo ca__re?

Beh quel si, abbastanza. In città i condomini la fanno di gran lunga da padrone rispetto alle case indipendenti e/o con giardino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, chompo ha scritto:

Beh quel si, abbastanza. In città i condomini la fanno di gran lunga da padrone rispetto alle case indipendenti e/o con giardino.

Chi ha i gatti penso risolva con la lettiera con la sabbia... si possono adattare anche i cani alle specifiche traverse...   E' un aspetto delle città che non mi piace, ma è una tematica che esula da quella del post e del momento per cui non è il caso di apporfondire ora.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, andyball ha scritto:

Ancora un paio de giorni al massimo, se go capido ben, e gaveremo de novo Conte in tv col cazzavide in man, a dar un altro giro.

[pausa serious virus mode

Secondo mi stavolta el manda Antonio...Conte...e lo aizza contro i giornalisti al grido de "agggghicccciandddde quello che diggggono, agggghiacccccianddde !!"

/ pausa serious virus mode]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tornando in topic me ga colpido ieri sera sentir Zaia enumerar la cifra de tamponi fatta in Veneto e dir se no go capido mal (corregè eventualmente), che secondo lori se pol farne un 20mila al giorno, o che comunque coi mezzi giusti lori saria pronti, a livello organizzativo, a sostener quel ritmo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che i 4 passi per svagarsi sia giusto poter continuare a farli, ma senza spostamenti con la macchina per raggiungere zone più suggestive.... e solo se il luogo dove cammini o l'orario che scegli ti consente di muoverti in un contesto praticamente vuoto. Stefano che corre alle 6 di mattina penso vada bene anche in città, in altri orari.... direi che andrebbe fissato un limite... che ne so..una persona ogni 100 metri di marciapiede...ho buttato lì un numero.  Se ci sono persone che stanno girando per fare la spesa o altre attività autorizzate non puoi uscire finchè le strade non si svuotano...  Idea da strutturare meglio ma in pratica se devono stringere ulteriormente vorrei un qualcosa non di assoluto... ma che lasci qualche possibilità quando ci sono determinate condizioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, mario-manzanese ha scritto:

Io penso che i 4 passi per svagarsi sia giusto poter continuare a farli, ma senza spostamenti con la macchina per raggiungere zone più suggestive.... e solo se il luogo dove cammini o l'orario che scegli ti consente di muoverti in un contesto praticamente vuoto. Stefano che corre alle 6 di mattina penso vada bene anche in città, in altri orari.... direi che andrebbe fissato un limite... che ne so..una persona ogni 100 metri di marciapiede...ho buttato lì un numero.  Se ci sono persone che stanno girando per fare la spesa o altre attività autorizzate non puoi uscire finchè le strade non si svuotano...  Idea da strutturare meglio ma in pratica se devono stringere ulteriormente vorrei un qualcosa non di assoluto... ma che lasci qualche possibilità quando ci sono determinate condizioni.

Suggestivo, ma irrealizzabile dal punto di vista pratico-logistico direi.

Chi valuta e vigila se la tal strada è abbastanza libera, se ci sono in una dato momento troppe persone autorizzate in una tal zona, etc. Con l'ausilio della tecnologia (che non abbiamo) si potrebbe pensare di imbastire qualcosa di similare, ma mi paiono situazioni davvero lontane.

Non siamo a Chernobyl, il minchione19 non è nell'aria, ma ci finisce, ed è inevitabile perchè sintomatici ed asintomatici non possono non respirare etc. Bisogna evitare che quando ci finisce non ci sia nessuno o quasi nei paraggi. E con poche regole, chiare e non consigli, sono convinto si poteva e ancor potrebbe fare di meglio. E magari non necessariamente più stringenti o fortemente tali. A quelle temo ci arriveremo, perchè quando consigli...trovi sempre una percentuale un po' troppo alta di persone che o non capisce o si fa i ca... propri, come sottolineato già da altri.

Ma siamo disorganizzati...a partire dall'alto, inutile girarci intorno. Questa emergenza tra le altre cose, sta secondo me sottolineando ed eviscerando una serie di fragilità a vari livelli, di cui magari se ci mettiamo a tavolino a pensarci, sappiamo che è così, ma che fintanto non ce le ritroviamo davanti al muso, si spera sempre che non siano proprio così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, mario-manzanese ha scritto:

Avevo solo colto l'occasione  per "baruffare" un pò... ma poi ti sei scusato troppo presto! 😊

 

Tranquillo, finita l'emergenza torno a San Giovanni solo per fomentare la popolazione a invadere la ridente Manzano. Campanilismo PURO

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, chompo ha scritto:

Suggestivo, ma irrealizzabile dal punto di vista pratico-logistico direi.

Chi valuta e vigila se la tal strada è abbastanza libera, se ci sono in una dato momento troppe persone autorizzate in una tal zona, etc. Con l'ausilio della tecnologia (che non abbiamo) si potrebbe pensare di imbastire qualcosa di similare, ma mi paiono situazioni davvero lontane.

Non siamo a Chernobyl, il minchione19 non è nell'aria, ma ci finisce, ed è inevitabile perchè sintomatici ed asintomatici non possono non respirare etc. Bisogna evitare che quando ci finisce non ci sia nessuno o quasi nei paraggi. E con poche regole, chiare e non consigli, sono convinto si poteva e ancor potrebbe fare di meglio. E magari non necessariamente più stringenti o fortemente tali. A quelle temo ci arriveremo, perchè quando consigli...trovi sempre una percentuale un po' troppo alta di persone che o non capisce o si fa i ca... propri, come sottolineato già da altri.

Ma siamo disorganizzati...a partire dall'alto, inutile girarci intorno. Questa emergenza tra le altre cose, sta secondo me sottolineando ed eviscerando una serie di fragilità a vari livelli, di cui magari se ci mettiamo a tavolino a pensarci, sappiamo che è così, ma che fintanto non ce le ritroviamo davanti al muso, si spera sempre che non siano proprio così.

Per me che abito alle pendici delle colline dell'Abbazia di Rosazzo è facile andare a camminare lontano dalla civiltà, mi rendo conto che in città è complicato... Temo sia difficile mettere a punto delle regole eque e semplici che tengano conto di tante situazioni, probabilmente stringeranno anche chi potrebbe benissimo uscire di casa in sicurezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, mario-manzanese ha scritto:

Io penso che i 4 passi per svagarsi sia giusto poter continuare a farli, ma senza spostamenti con la macchina per raggiungere zone più suggestive.... e solo se il luogo dove cammini o l'orario che scegli ti consente di muoverti in un contesto praticamente vuoto. Stefano che corre alle 6 di mattina penso vada bene anche in città, in altri orari.... direi che andrebbe fissato un limite... che ne so..una persona ogni 100 metri di marciapiede...ho buttato lì un numero.  Se ci sono persone che stanno girando per fare la spesa o altre attività autorizzate non puoi uscire finchè le strade non si svuotano...  Idea da strutturare meglio ma in pratica se devono stringere ulteriormente vorrei un qualcosa non di assoluto... ma che lasci qualche possibilità quando ci sono determinate condizioni.

Visto che non ho le competenze per parlarne in modo credibile e non sto seguendo quanto alcuni di voi tutta l'evoluzione dei contagi, dei grafici etc, su questa discussione intervengo di rado se non con qualche cavolata per sdrammatizzare o stemperare la tensione o riaccendere vecchi campanilismi ormai sopiti.

Tuttavia vi leggo sempre e ritengo molto prezioso il "lavoro" di alcuni (mulon, andyball, tu nonostante la provenienza 😂, riodario, gimmi) che stanno rendendo questo topic veramente utile per chi come me vuole tenersi informato discretamente sulla situazione leggendo la stessa fonte una volta al giorno per non farsi travolgere dall'ansia, quindi veramente grazie per il "servizio" di "pubblica utilità" che state dando. 

Arrivo al dunque e dico la mia riguardo alla "gente che gira troppo" riportandovi la mia esperienza personale odierna rapportata a quelli che invece affollano le ciclabili o i parchi. Oggi, dopo dieci giorni in cui sono uscito appena un paio di volte per spesa e cicchini (i miei e mio fratello sono SEMPRE a casa, abbiamo scelto così proprio per evitare troppi contatti col resto del mondo), visto che pranziamo tardi e per non sprecare una giornata così stupenda ho scelto di andare a fare una camminata di un tre quarti d'ora da casa mia verso lazzaretto lungo la ciclabile che porta verso la slovenia. Sarà che ho scelto un orario in cui tutti mangiano (saran state la mezza o l'una), sarà la zona poco trafficata, fatto sta che in 40/50 minuti ho incrociato la miseria di
-un corridore che vedendomi ha cambiato traiettoria facendo un pezzo dal lato opposto della carreggiata
-un ciclista
-un pescatore intravisto a 50 metri di distanza sul molo T
-5/6 vetture di cui un camion di gls e il postino in scooter quindi entrambi palesemente al lavoro

Tutto ciò per dire che basterebbe che tutti avessero un MINIMO di buon senso, come ce l'ha Stefano che va a correre all'alba, e non succederebbe nulla. Io oggi ho fatto una camminata e mi son goduto un po' d'aria buona con le stesse possibilità di contagio che avrei avuto restando in terrazzo a casa mia. Basta essere abbastanza intelligenti da farlo negli orari giusti e in posti dove non va nessuno, del resto capisco chi magari non ce la fa più mentalmente a restare asserragliato in casa

Sinceramente mi fanno abbastanza paura sia gli imbecilli che vanno in giro dove vanno tutti tipo in Napoleonica con fortissimi rischi di contagio, sia quelli che passano le giornate sulla finestra a puntare il dito contro chiunque passa per strada per poi fare gli sceriffi su Facebook.

Qua, se continua cussì, a livello sociale sarà un disastro. I metterà misure ancora più restrittive, chi perdi la corsetta mattutina anderà fora de testa e i spioni continuerà a sputtanar el prossimo con tanto de foto segnaletica in gruppi Facebook de migliaia e migliaia de persone... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una nota di cronaca che credo meriti attenzione:
la Casa di Riposo di Mortegliano ha 90 posti letto, alle 14 di oggi c'erano 42 ospiti contagiati e 23 operatori. In serata sono arrivati a 9 decessi...e posso solo immaginare come se la stiano passando gli altri ospiti. Mi pare sia un qualcosa di comune a tante case di riposo.... avevo letto di una nelle Marche che era messa peggio....e non possono fare molto. Gente che ci lavora sprovvisti di dpi, impossibilità di spostare gli ospiti in altri posti.... lasciano molto fare a Darwin... i più forti resistono...e gli altri...

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

Visto che non ho le competenze per parlarne in modo credibile e non sto seguendo quanto alcuni di voi tutta l'evoluzione dei contagi, dei grafici etc, su questa discussione intervengo di rado se non con qualche cavolata per sdrammatizzare o stemperare la tensione o riaccendere vecchi campanilismi ormai sopiti.

Tuttavia vi leggo sempre e ritengo molto prezioso il "lavoro" di alcuni (mulon, andyball, tu nonostante la provenienza 😂, riodario, gimmi) che stanno rendendo questo topic veramente utile per chi come me vuole tenersi informato discretamente sulla situazione leggendo la stessa fonte una volta al giorno per non farsi travolgere dall'ansia, quindi veramente grazie per il "servizio" di "pubblica utilità" che state dando. 

Arrivo al dunque e dico la mia riguardo alla "gente che gira troppo" riportandovi la mia esperienza personale odierna rapportata a quelli che invece affollano le ciclabili o i parchi. Oggi, dopo dieci giorni in cui sono uscito appena un paio di volte per spesa e cicchini (i miei e mio fratello sono SEMPRE a casa, abbiamo scelto così proprio per evitare troppi contatti col resto del mondo), visto che pranziamo tardi e per non sprecare una giornata così stupenda ho scelto di andare a fare una camminata di un tre quarti d'ora da casa mia verso lazzaretto lungo la ciclabile che porta verso la slovenia. Sarà che ho scelto un orario in cui tutti mangiano (saran state la mezza o l'una), sarà la zona poco trafficata, fatto sta che in 40/50 minuti ho incrociato la miseria di
-un corridore che vedendomi ha cambiato traiettoria facendo un pezzo dal lato opposto della carreggiata
-un ciclista
-un pescatore intravisto a 50 metri di distanza sul molo T
-5/6 vetture di cui un camion di gls e il postino in scooter quindi entrambi palesemente al lavoro

Tutto ciò per dire che basterebbe che tutti avessero un MINIMO di buon senso, come ce l'ha Stefano che va a correre all'alba, e non succederebbe nulla. Io oggi ho fatto una camminata e mi son goduto un po' d'aria buona con le stesse possibilità di contagio che avrei avuto restando in terrazzo a casa mia. Basta essere abbastanza intelligenti da farlo negli orari giusti e in posti dove non va nessuno, del resto capisco chi magari non ce la fa più mentalmente a restare asserragliato in casa

Sinceramente mi fanno abbastanza paura sia gli imbecilli che vanno in giro dove vanno tutti tipo in Napoleonica con fortissimi rischi di contagio, sia quelli che passano le giornate sulla finestra a puntare il dito contro chiunque passa per strada per poi fare gli sceriffi su Facebook.

Qua, se continua cussì, a livello sociale sarà un disastro. I metterà misure ancora più restrittive, chi perdi la corsetta mattutina anderà fora de testa e i spioni continuerà a sputtanar el prossimo con tanto de foto segnaletica in gruppi Facebook de migliaia e migliaia de persone... 

Se tutti avessero buon senso basterebbe suggerire di utilizzarlo... ma poi ci sono anche ex docenti universitari che interrompono anticipatamente la quarantena per portare a ca***e il cane..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuova stretta dell'Emilia-Romagna sui luoghi di potenziale aggregazione. Con un'ordinanza emessa in serata, la Regione dispone la chiusura di parchi e giardini pubblici, misura gia' presa da piu' sindaci. Inoltre, l'uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per lavoro, ragioni di salute o necessita' come gli acquisti alimentari. E per le attivita' motorie come passeggiate o uscite con animali di compagnia, "si e' obbligati a restare in prossimita' della propria abitazione".

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, mario-manzanese ha scritto:

Io penso che i 4 passi per svagarsi sia giusto poter continuare a farli, ma senza spostamenti con la macchina per raggiungere zone più suggestive.... e solo se il luogo dove cammini o l'orario che scegli ti consente di muoverti in un contesto praticamente vuoto. Stefano che corre alle 6 di mattina penso vada bene anche in città, in altri orari.... direi che andrebbe fissato un limite... che ne so..una persona ogni 100 metri di marciapiede...ho buttato lì un numero.  Se ci sono persone che stanno girando per fare la spesa o altre attività autorizzate non puoi uscire finchè le strade non si svuotano...  Idea da strutturare meglio ma in pratica se devono stringere ulteriormente vorrei un qualcosa non di assoluto... ma che lasci qualche possibilità quando ci sono determinate condizioni.

Allora, proposta mia ovviamente ..., visto che sarebbe permesso - come da DPCM art. 3 (finchè non cambia ...) - uscire per fare i due passi e visto che se si uscisse tutti in contemporanea renderebbe inutile tutto il discorso del contenimento del contagio, facciamo uscire le persone a orari suddivisi per lettera dell'alfabeto: da mezzanotte all'una escono quelli con la A, dall'una alle due quelli con la B ... e così via. 😉 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Bunk ha scritto:

Allora, proposta mia ovviamente ..., visto che sarebbe permesso - come da DPCM art. 3 (finchè non cambia ...) - uscire per fare i due passi e visto che se si uscisse tutti in contemporanea renderebbe inutile tutto il discorso del contenimento del contagio, facciamo uscire le persone a orari suddivisi per lettera dell'alfabeto: da mezzanotte all'una escono quelli con la A, dall'una alle due quelli con la B ... e così via. 😉 

....per quello si era iscritto al forum quello che vendeva patenti e carte d'identità! Ti fai 3 carte d'identità diverse con lettere consequenziali e stai fuori tutta la mattina! 😁

  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, mario-manzanese ha scritto:

Per me che abito alle pendici delle colline dell'Abbazia di Rosazzo è facile andare a camminare lontano dalla civiltà, mi rendo conto che in città è complicato... Temo sia difficile mettere a punto delle regole eque e semplici che tengano conto di tante situazioni, probabilmente stringeranno anche chi potrebbe benissimo uscire di casa in sicurezza.

Sarò passato reiterate volte davanti a casa tua, quando c'era ancora Filiputti e la sua notevole cantina...uno dei posti più belli del Friuli, nonché zona del Pignolo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, andyball ha scritto:

Sarò passato reiterate volte davanti a casa tua, quando c'era ancora Filiputti e la sua notevole cantina...uno dei posti più belli del Friuli, nonché zona del Pignolo...

No stemo misiar Cuar con Cjase. 

Cjase è terra di Quella e Quello (chi sa, sa)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...