Jump to content
Giova80

Triestina - Gubbio (mercoledì 3 marzo ore 15.00)

Recommended Posts

28 minuti fa, forest ha scritto:

Paradossalmente ci siamo arrivati a un centimetro l'anno in cui nessuno.lo.ha detto.

L'anno scorso lo avevamo sulla carta, lo squadrone, concordi tutti gli addetti ai lavori, e solo sulla carta è rimasto.

Quest'anno forse si poteva dire "puntiamo ai playoff", magari è una strategia giusta così nessuno si fa illusioni, ma di solito a Trieste non paga.

Però che a giocarsela erano Perugia, Padova, noi, Modena, Sud Tirol e in seconda battuta Cesena e Feralpi era opinione comune, nessuno a onor del vero ci dava favoriti per il primo posto.

Che poi si punti a salire, a cosa vuoi puntare spedendo quei soldi, il problema è che non li spendiamo solo noi.

A me invece sembra di ricordare  che all’inizio più o meno tutti gli addetti ai lavori ci dessero per favoriti. Ma può essere che mi sbagli.

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, ndocojo ha scritto:

E mica devo spiegartelo io,è lui quello pagato per costruire una squadra di calcio. Io posso spiegarti come 'indirizzo le zucchette' (cit @kaisercaio

Va be', quindi secondo te Milanese ha sbagliato o è incompetente, io invece penso che dati i presupposti (che ho spiegato nel post sopra) non poteva prevedere prima certi sviluppi.

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Secondo me il primo che non crede di poter fare i Playoff per vincerli, con questa squadra, è Pillon. 

Mi spiego e parto da un commento di forest in cui, a memoria, dice che stiamo giocando 'attenti per non prendere gol'. Commento che fotografa perfettamente l'atteggiamento in campo.

Bene, se e come faremo i Playoff dovremo giocarli praticamente per vincere TUTTE le partite. E per vincere tutte le partite bisogna 'allenarsi' con un atteggiamento più sbarazzino. A cominciare da una casalinga con il Gubbio. 

Invece Pillon parte conservativo, sa che è una squadra che ha grossi problemi a fare il match e non può permettersi di vedersi 80 minuti il Gubbio chiuso davanti all'area di rigore. 

È un atteggiamento che ragiona sull'oggi. Non sulla prospettiva Playoff. 

Pillon, psicologicamente, si è già messo l'anima in pace per questa stagione, al di là di quelle che potranno essere le frasi di circostanza. 

Giustamente sta valutando con chi e come ripartire la prossima stagione. 

 

No, te lo posso garantire e ti chiedo di credermi sulla parola.

Che si faccia un'idea, e più di una, sul prossimo anno, è certo e ad esempio dimostrato dal fatto che nessuno ha presentato un'offerta di rinnovo a Mensah, che è stato libero di accordarsi altrove, o che Lopez ha firmato 18 mesi (ovvio che era la sua conditio sine qua non, ma se non si fosse pensato che sarà utile avremmo lasciato perdere o posto i sei mesi come unica condizione possibile, come fatto con Lepore).

Ma che ai playoff ci giocheremo le nostre carte alla morte te lo metto per iscritto, e mi saprai dire se non sarà così.

Poi magari usciremo al primo turno, ovvio che è (anche) una lotteria, ovvio che le nostre chance sono poche.

Ma nulle non si può dire, se non altro perché se c'è una cosa che questa squadra ha dimostrato è di far fatica con le piccole ma di essere in grado di battere qualsiasi big, come ben sanno Sud Tirol, Perugia, Modena, Cesena ecc.

Quindi concordo con te,  assolutamente, sul doppio binario (un occhio a quest'anno e uno al prossimo) ma che faremo i playoff tanto per farli credimi che non esiste proprio.

Se poi mi dici che le possibilità di vincere i playoff (28 per un posto) sono oggettivamente assai poche, nulla da obiettare.

Ma nessuna no, e quell'una hai voglia se ce la giocheremo. 

Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Secondo me il primo che non crede di poter fare i Playoff per vincerli, con questa squadra, è Pillon. 

Mi spiego e parto da un commento di forest in cui, a memoria, dice che stiamo giocando 'attenti per non prendere gol'. Commento che fotografa perfettamente l'atteggiamento in campo.

Bene, se e come faremo i Playoff dovremo giocarli praticamente per vincere TUTTE le partite. E per vincere tutte le partite bisogna 'allenarsi' con un atteggiamento più sbarazzino. A cominciare da una casalinga con il Gubbio. 

Invece Pillon parte conservativo, sa che è una squadra che ha grossi problemi a fare il match e non può permettersi di vedersi 80 minuti il Gubbio chiuso davanti all'area di rigore. 

È un atteggiamento che ragiona sull'oggi. Non sulla prospettiva Playoff. 

Pillon, psicologicamente, si è già messo l'anima in pace per questa stagione, al di là di quelle che potranno essere le frasi di circostanza. 

Giustamente sta valutando con chi e come ripartire la prossima stagione. 

 

È quello che ho pensato anch'io in questi giorni. 

Nella speranza di riuscire a recuperare tutti al momento dei playoff e cercare di giocarcela comunque, vada come vada. 

Tenendo ben presente che il vero valore aggiunto è l'avere e soprattutto  mantenere Pillon alla guida per il prossimo campionato, assecondando le sue richieste. 

Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Miguel ha scritto:

A me invece sembra di ricordare  che all’inizio più o meno tutti gli addetti ai lavori ci dessero per favoriti. Ma può essere che mi sbagli.

Se parli della stagione scorsa, intesa come 19/20, eravamo i favoriti per chiunque, al massimo assieme al Vicenza.

Quest'anno, invece, per quasi tutti nella griglia eravamo in seconda fila, dietro a Perugia e Padova, alla pari con Modena e Sud Tirol, davanti a Feralpi e Cesena.

Poi ovviamente ogni testata aveva il suo pronostico, ma la media direi che era questa e così pure le risposte degli addetti ai lavori alla domanda su chi fossero le favorite.

Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, forest ha scritto:

No, te lo posso garantire e ti chiedo di credermi sulla parola.

Che si faccia un'idea, e più di una, sul prossimo anno, è certo e ad esempio dimostrato dal fatto che nessuno ha presentato un'offerta di rinnovo a Mensah, che è stato libero di accordarsi altrove, o che Lopez ha firmato 18 mesi (ovvio che era la sua conditio sine qua non, ma se non si fosse pensato che sarà utile avremmo lasciato perdere o posto i sei mesi come unica condizione possibile, come fatto con Lepore).

Ma che ai playoff ci giocheremo le nostre carte alla morte te lo metto per iscritto, e mi saprai dire se non sarà così.

Poi magari usciremo al primo turno, ovvio che è (anche) una lotteria, ovvio che le nostre chance sono poche.

Ma nulle non si può dire, se non altro perché se c'è una cosa che questa squadra ha dimostrato è di far fatica con le piccole ma di essere in grado di battere qualsiasi big, come ben sanno Sud Tirol, Perugia, Modena, Cesena ecc.

Quindi concordo con te,  assolutamente, sul doppio binario (un occhio a quest'anno e uno al prossimo) ma che faremo i playoff tanto per farli credimi che non esiste proprio.

Se poi mi dici che le possibilità di vincere i playoff (28 per un posto) sono oggettivamente assai poche, nulla da obiettare.

Ma nessuna no, e quell'una hai voglia se ce la giocheremo. 

Non ho detto che non ci giocheremo le nostre (poche) carte ai PO. Ho detto che Pillon, forse inconsciamente, non ci crede. 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, forest ha scritto:

Con questa no di sicuro.

È la stessa squadra che in altre occasioni si è comportata molto bene. Se lo facesse ai playoff, qualche speranza ci sarebbe.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Roberto24 said:

Guarda me lo auguro vivamente, ma no rivo ad esser ottimista, xe troppe robe che non va, poi da tifoso ovvio che spero sempre nel miracolo... Ma da tifoso, non da persona razionale.. 

Oggettivamente parlando anche se andemo ai play off nn andemo da nessuna parte.  Essendo grande tifoso dell Unione la seguo comunque ma ogg ga riconfermato quel che semo con i nostri limiti 👋

Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, hector ha scritto:

È la stessa squadra che in altre occasioni si è comportata molto bene. Se lo facesse ai playoff, qualche speranza ci sarebbe.

Intendevo, così rispondo anche ad Ake, che per avere delle chance (sia pure poche) la.presenza quantomeno di Petrella e di un Litteri in grado di fare almeno 70' mi pare condizione irrinunciabile, a quel che si è visto anche oggi.

Link to post
Share on other sites
48 minuti fa, forest ha scritto:

Se parli della stagione scorsa, intesa come 19/20, eravamo i favoriti per chiunque, al massimo assieme al Vicenza.

Quest'anno, invece, per quasi tutti nella griglia eravamo in seconda fila, dietro a Perugia e Padova, alla pari con Modena e Sud Tirol, davanti a Feralpi e Cesena.

Poi ovviamente ogni testata aveva il suo pronostico, ma la media direi che era questa e così pure le risposte degli addetti ai lavori alla domanda su chi fossero le favorite.

se interessa riporto questo...

favoriti assoluti lo scorso anno e tutti sappiamo come è andata(uno schifo fuori dal primo posto già a novembre praticamente)

https://www.trivenetogoal.it/2019/08/24/serie-c-la-griglia-di-partenza-del-girone-b-di-trivenetogoal-triestina-davanti-poi-vicenza-feralpi-padova-piacenza-e/81677/

https://www.trivenetogoal.it/2020/10/07/serie-c-la-griglia-di-partenza-del-girone-b-di-trivenetogoal/110851/ questo invece il torneo di quest'anno, ci davano quarti alla vigilia... 

Comunque con una squadra che prende 30 gol e ne segna 37 non si può andare lontani, segniamo troppo poco per poter vincere, e subiamo allo stesso troppi gol, il Modena per esempio(la squadra che è davanti alla Triestina in classifica) ha subito ben TREDICI gol in meno a parità di partite giocate e stessi gol fatti praticamente...

Come detto la squadra è stata costruita male, vedremo quella del prossimo anno ma tanto se non cambia nulla in società si continueranno a fare gli stessi errori di valutazione generale.

 

 

Link to post
Share on other sites

Forse meglio arrivare ai playoff sottotraccia e senza pretese che arrivarci magari in posizioni più alte con l' ennesima delusione da patire. La squadra di quest' anno è scarsa se non in pochissimi giocatori che comunque non riescono a fare differenza. Credo sia inutile far discorsi "eh ma ioime era forte , ligi un grande, Brivio serie A , rapisarda top ecc." Il succo del discorso è che questo gruppo non funziona, non funziona assieme e non funziona nei singoli. Poi ovviamente tutti siamo qui a sperare eh...

Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, Manuel90 ha scritto:

se interessa riporto questo...

favoriti assoluti lo scorso anno e tutti sappiamo come è andata(uno schifo fuori dal primo posto già a novembre praticamente)

https://www.trivenetogoal.it/2019/08/24/serie-c-la-griglia-di-partenza-del-girone-b-di-trivenetogoal-triestina-davanti-poi-vicenza-feralpi-padova-piacenza-e/81677/

https://www.trivenetogoal.it/2020/10/07/serie-c-la-griglia-di-partenza-del-girone-b-di-trivenetogoal/110851/ questo invece il torneo di quest'anno, ci davano quarti alla vigilia... 

Comunque con una squadra che prende 30 gol e ne segna 37 non si può andare lontani, segniamo troppo poco per poter vincere, e subiamo allo stesso troppi gol, il Modena per esempio(la squadra che è davanti alla Triestina in classifica) ha subito ben TREDICI gol in meno a parità di partite giocate e stessi gol fatti praticamente...

Come detto la squadra è stata costruita male, vedremo quella del prossimo anno ma tanto se non cambia nulla in società si continueranno a fare gli stessi errori di valutazione generale.

 

 

Appunto.

Link to post
Share on other sites

E comunque il fortissimo Arezzo, che forse meritava anche di vincere contro di noi, oggi non è andato oltre l’1 a 1 in casa con il Mantova. Anche questo mi pare non sia un bel segnale.  

Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, valderrama ha scritto:

Forse meglio arrivare ai playoff sottotraccia e senza pretese che arrivarci magari in posizioni più alte con l' ennesima delusione da patire. 

Statisticamente i Playoff li vincono o le seconde o le terze (tranne il Cosenza). Un motivo ci sarà. 

Link to post
Share on other sites

Date le indicazioni di formazione della vigilia mi aspettavo una prestazione del genere, letteralmente inguardabile, dirò di più: sono quasi contento del pareggino perché il Gubbio, con un pizzico di coraggio in più avrebbe potuto benissimo fare il colpaccio. Gli umbri, rispetto all'Arezzo, mi sono sembrati una squadra più rinunciataria e abbottonata che è venuta al Rocco con l'obiettivo di portare a casa il semplice pareggino.

Noi letteralmente inguardabili, l'emblema sono stati un paio di lancioni visti nel primo tempo sopra le teste di Mensah e Gomez che non sono propriamente due spilungoni. Loro si difendevano con ordine ma, per nostra fortuna (visto che la nostra linea dietro aveva gente come Rapisarda e Ligi) nella nostra metacampo non si vedevano mai e si affidavano solo a qualche lancio di Pasquato, il loro unico giocatore in grado di accendere la luce.

Pillon lo vedo in difficoltà, non sprona più la squadra come alle prime giornate, inoltre mi sembra troppo timido con i cambi, forse ha capito che "questi semo" e che di più non si può dare. Un ronzino lo puoi prendere anche cento volte a frustate ma resterà sempre un ronzino... Aggiungo che una squadra che nel finale si è affidata allo schema lancione o cross di Lopez per le teste di Litteri e Granoche è meglio che inizi a pensare con più tranquillità alla prossima annata.

Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda le mie considerazioni su Del Piccolo, oltre a pareri personali su fatti visti di persona (di quello che sono riuscito a vedere dei suoi allenamenti) aggiungo che mi sono state riportate alcune cose anche da personaggi interni all'ambiente Triestina che hanno ulteriormente rafforzato le mie opinioni, non positive, sul suo operato (ovviamente non posso giudicare l'uomo perché non lo conosco).

Sono altresì convinto che il nostro preparatore sia perfettamente conscio dei limiti dei suoi portieri a disposizione ma che, per un motivo o per l'altro non abbia la fermezza per imporsi con autorità assecondando troppo i desiderata di chi allena (imput societari?). 

Non è un caso che da cinque anni a questa parte il rendimento dei nostri portieri sia sempre scadente...

Edited by atleticoiero
Link to post
Share on other sites

Quello che più mi lascia perplesso, è l'assoluta certezza di qualcuno nel partire battuti prima giocare le future partite (aspiranti oracoli di Delfi ? 😄) . 

È evidente che ci sono dei limiti in questa squadra, e la classifica è lì a dimostrarlo. 

Però fare discorsi partendo già con un preconcetto  del tipo "non andremo da nessuna parte" oppure "no xe speranza alcuna de andar su"  è, come personalmente concepisco l'affrontare l'difficoltà, puro masochismo. 

Che le chance di essere promossi siano pochissime credo che sia un fatto attualmente, e sottolineo attualmente, inoppugnabile e fa parte di un giusto e sano realismo che ci deve essere. 

Che forse Pillon, come detto in alcuni post precedenti da  Ndocojo, inconsciamente non pensi di poter vincere il playoff, può essere vero (lè un pensiero che mi è venuto in mente anche a me), 

Ma che si debba affrontarli, secondo alcuni, con l'atteggiamento di quelli che partono già battuti in partenza non lo riesco a capire; è a mio avviso un atteggiamento da perdenti. 

Nel momento in cui si dovrà affrontare qualsiasi avversario, sono convinto che i giocatori ed in primis Mr. Bepi riusciranno a tirare fuori quelle energie nervose e mentali per giocarsela come se non ci fosse un domani. 

Vediamo prima di finire il campionato nella miglior posizione in classifica possibile, e poi affrontiamo i playoff come quelli che non hanno nulla da perdere, ma con l'atteggiamento psicologico giusto, ossia che tutto è possibile  (conditio sine qua non  tutti gli effettivi recuperati fisicamente e mentalmente) 

Se non c'è la faremo, pazienza, almeno ci avremo provato, e probabilmente Pillon ne trarrà ulteriori utili indicazioni su chi eventualmente  puntare per il prossimo campionato. 

Ad maiora! 💪

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, forest ha scritto:

Su Paulinho ci conto poco anch'io, come altri, poi se ci sorprenderà ovviamente meglio.

Petrella, come scriveva ieri Pinot, è irrinunciabile.

Non mi aspettavo una partita diversa, non c'era nessun motivo per aspettarsela e lo avevamo scritto più o meno tutti.

Dovevi sperare di trovare l'episodio favorevole, ci sei andato vicino con la traversa ma insomma nei 90' abbiamo fatto troppo poco per parlare di sfortuna.

Non comprendo il senso di dire che oggi si sono perse le speranze: oggi non è cambiato niente, né la fatica che facciamo con le squadre che ci fanno fare la partita né la classifica che anzi paradossalmente è migliorata dal punto di vista di chi, come me, ha sempre considerato il quinto posto l'obiettivo realistico.

Il punto è uno solo: arrivare ai playoff da quinti, sperando che in una gara secca (o al massimo due, dipenderà dal punteggio) non riusciamo nell'impresa di perdere al Rocco avendo due risultati su tre.

Poi nell'A/R sono convinto che te la.giochi con tutti e decidono nervi, episodi, c**o, arbitraggi e un sacco di componenti fra i quali avere una buona squadra è importante ma non sufficiente.

Se ci arriviamo con la formazione che spero io, dove Capela, Lepore, Lopez, Giorico, Petrella, Gomez e Litteri sono irrinunciabili, Mensah può essere un'alternativa a gara in corso, gli altri che si alternino pure, le possibilità che alla lotteria eaca il nostro numerino, come auspica Michimarty, evidentemente non sono molte ma ci sono.

In caso contrario, direi di no.

Io capisco tutto Forest....... ma fa due punti in casa con Arezzo e Gubbio senza mai centrare lo specchio della porta nella seconda partita e speri di vincere i play off???? Come diceva Abatantuono chi vive sperando..... 

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Non ho visto la partita per poter giudicare, dalle immagini mi è parso un discreto primo tempo ma tolta la traversa il portiere non ha parato un tiro. Purtroppo è la solita Triestina, facciamo un passo avanti e due indietro.... Quest'anno va così.

Capitolo playoff, la mia unica preoccupazione, e lo dico oggi 3 marzo 2021 è una soltanto: nel caso in cui la squadra arrivi in finale e perda, non vorrei che si facesse lo stesso errore della scorsa stagione (con Gautieri in quel caso), lasciando l'intera squadra che è arrivata ad un passo dalla B. Qui ci sono molti problemi, sotto gli occhi di tutti, per cui bisogna lasciar carta bianca a Pillon su chi deve rimanere ma soprattutto su chi deve venire. Così da ovviare a questi errori che ci portiamo avanti da 2 anni. Ciò non vuol dire che bisogna stravolgere la squadra, sia chiaro, ma basta quei 4/5 acquisti mirati (e giusti) che permettano di competere per i primi 3 posti.

 

 

 

Edited by Giova80
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, ndocojo ha scritto:

E mica devo spiegartelo io,è lui quello pagato per costruire una squadra di calcio. Io posso spiegarti come 'indirizzo le zucchette' (cit @kaisercaio

No dai no go mai dito che te indrizi zuchete...... comunque el concetto xe giusto..... ognidun nel suo mestier xe giuducado dai risultati... quei de Milanese me par abbastanza scadenti.... credo e......

Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, kaisercaio ha scritto:

Io capisco tutto Forest....... ma fa due punti in casa con Arezzo e Gubbio senza mai centrare lo specchio della porta nella seconda partita e speri di vincere i play off???? Come diceva Abatantuono chi vive sperando..... 

Se prendi queste due partite come parametro, o magari la sconfitta col Fano, è duretta...

Se prendi le vittorie con Modena, Cesena, Perugia o.Sud Tirol un po' più possibile, anche se certo non probabile.

Dipende sa come ci arrivi, mi pare abbastanza logico.

Link to post
Share on other sites

Mah Forest dipende come ci arrivi... 

Siamo tifosi ci attacchiamo a tutto, a Paulinho e Procaccio che non c’erano, a Ligi e Rapisarda che non possono essere questi, a Lodi e Sarno problematici, al Covid, agli infortuni di lungo e breve periodo, a Gautieri inadatto, a Petrella assente (Petrella per inciso snobbato a lungo in rosa), agli arbitri, etc etc...

La verità inconfutabile secondo me è che  in parte siamo senza identità tecnica e di anima: vorremmo proporre gioco ma non ci riusciamo, vorremmo difenderci meglio e non ci riusciamo, vorremmo essere più tonici e con più corsa e non ci riusciamo.

Inutile attaccarsi alle (di fatto ahimè poche) partite in cui abbiamo dato l’impressione di essere qualcos’altro, abbiamo troppi problemi, troppa discontinuità di rendimento, troppe insicurezze per poter pensare che in 5 settimane saremo quello che non siamo stati per 7 mesi.

A livello emotivo per me queste 2 partite sono il definitivo punto di rottura della stagione, mancano completamente le premesse per qualsiasi cosa non sia il navigare a vista.

Si inizi a lavorare per l’anno prossimo con poche pietre angolari (il Mister e pochissimi giocatori) e, budget permettendo, ripartiamo.

 

  • Mi piace 2
Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, ake ha scritto:

Ma te guardi le partide?

Certamente, e siamo in piena zona playoff per cercare di piazzarci tra il 5° e 6°posto,

Con otto risultati utili consecutivi. 

Per come siamo messi, sembrerebbe  un mezzo miracolo... 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...