Jump to content

TIM CUP: Triestina - Atalanta


Recommended Posts

  • Replies 63
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Proteste :D no no, miga protestavo :grin:

Dunque...molto probabilmente sarò in Furlan nel settor G, se ve va de venir su anche voi....

Mi me piasesi andar la de mercoledi, cmq magari se vedemo un tempo solo o qualche minuto.. po vedemo come che xe l'ambiente..

Link to comment
Share on other sites

Mi go qualche problema a moverme oggi per cior i biglietti.. se qualchedun (mula?!) va a ciorse el suo oggi, me faria un favor se ciol anche per mi (e la mia mami).

Cmq se sandro ga za el biglietto in G.. penso che per una volta podemo andar tutti là de lui..

:bye:

Link to comment
Share on other sites

a cura di Uffico Stampa 24/08/2006

La società invita tutti gli spettatori ad acquistare i tagliandi in prevendita. Agevolazioni per gli abbonati 2006/2007

L’U.S. Triestina Calcio comunica che i prezzi dei biglietti per la gara di TIM CUP 2006/2007 Triestina – Atalanta di domenica 27 agosto 2006 (inizio ore 20.30) sono i seguenti:

TRIBUNA CENTRALE (Pasinati):Interi: 30,00 Euro

Ridotti A: 15,00

Ridotti B: 1,00

TRIBUNA GREZAR (Colaussi): Interi: 20,00 Euro

Ridotti A: 10,00

Ridotti B: 1,00

CURVA FURLAN: Interi: 10,00 Euro

Ridotti A: 5,00

Ridotti B: 1,00

L’U.S. Triestina Calcio ricorda in tal senso che hanno diritto a beneficiare della riduzione “A” le donne ed i ragazzi/e dai 12 ai 18 anni (nati tra il 1 gennaio 1989 ed il 31 dicembre 1994) e la riduzione “B” i bambini/e dai 0 ai 12 (nati dopo il 1 gennaio 1995).

La società alabardata ricorda altresì che, per la medesima gara, hanno diritto alla riduzione di tipo “A” tutti gli abbonati alla stagione 2006/2007 previa esibizione della tessera o della ricevuta comprovante l’acquisto della stessa.

Per evitare il formarsi di code alle casse del PalaTrieste prima della gara, la società rinnova l’invito agli spettatori ad acquistare i biglietti in prevendita che è stata attivata già nella giornata odierna presso le abituali rivendite e presso le ricevitorie abilitate. In tal senso, si rende noto inoltre che, anche nella giornata di domenica 27 agosto, sarà possibile l’acquisto dei tagliandi presso il Centro di Coordinamento dei Triestina Club dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e presso il Triestina Store di via Tarabocchia dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00; le casse del PalaTrieste saranno aperte alle ore 17.30 e rimarranno attive fino ad inizio della partita.

Ufficio Stampa

Link to comment
Share on other sites

Comunque no penso che in curva dei ultras se guardi el numero ed el settor sul biglietto.Ognun se metti dove vol.

Ghe xe ancora qualcun che capisi come che funziona per fortuna.. Mi vado cior el biglietto doman mattina ma vegno dove che va tutti senza problemi..

Link to comment
Share on other sites

ciao a tutti.. scuseme la domanda, mi mercoledì no iero in stadio xkè iero via de ts.. cmq no so come funzia con ste nove norme, ma posso portarme in stadio una trombetta (tipo questa) che me xè vanzada ancora dalla vittoria dei mondiali??

che nn volessi visto che podessi esser infiammabile non me la lassa portar

Link to comment
Share on other sites

ciao a tutti.. scuseme la domanda, mi mercoledì no iero in stadio xkè iero via de ts.. cmq no so come funzia con ste nove norme, ma posso portarme in stadio una trombetta (tipo questa) che me xè vanzada ancora dalla vittoria dei mondiali??

che nn volessi visto che podessi esser infiammabile non me la lassa portar

Ciau Aquiluzzo :)

Te sa che no so? In teoria te pol portar, ma in pratica buh...

Link to comment
Share on other sites

Dal Piccolo odierno:

COPPA ITALIA L’allenatore alabardato vive nella capitale, ha il cuore laziale e vorrebbe incontrare gli storici rivali giallorossi per tentare di batterli

Il sogno di Agostinelli: la sfida con la Roma

Oggi il match con l’Atalanta: un vero rullo compressore. Nell’Unione Graffiedi assieme a Eliakwu

TRIESTE Andrea Agostinelli vorrebbe lo stadio Olimpico. Il suo sogno è giocarvi con la Roma gli ottavi di finale della Coppa Italia. Lui, residente nella capitale e di fede laziale, punta i giallorossi come fossero la preda più ambita di questa stagione. Ma per arrivare a Totti e compagnia, prima il biondo tecnico dovrà fare i conti con l'Atalanta. Un rullo compressore che stasera scenderà al Rocco (inizio ore 20.30, arbitra Romeo di Verona) con la fama di pigliatutto in questa coppa d'agosto.

Tre reti al Sassuolo, altrettante al Pescara e un attacco che sembra fornire al 4-2-3-1 di Colantuono solo problemi di abbondanza ancora prima dell'annunciato arrivo di Vieri e di Doni: Ventola, Zampagna, Ferreira Pinto, Defendi, più il trequartista Bombardini. Ma Agostinelli vuole arrivare a Roma. Intanto si godrà un Rocco che pare già affezionato alla sua nuova creatura.

Una Triestina che, seppure ancora in fasce, ha fatto fuori il Siena giocando come una squadra già matura. Agostinelli voleva dalle due formazioni impegnate contro squadre di C2 (Sanremese) e di A (Siena) umiltà e collaborazione. Le ha avute da entrambe, pur mischiando le carte a tal punto da cambiare tra la Liguria e Valmaura ben sette uomini. L'intento era capire chi fosse adatto al suo progetto da squadra mordi e fuggi. Rapida e con gran fondo per affrontare partite ravvicinate e supplementari (ieri Agostinelli ha nuovamente provato i calci di rigore), tutta pronta a ripiegare indietro nei momenti di difficoltà. Un po' le stesse caratteristiche che vedremo quest'oggi e per tutta la stagione, quando la brillantezza sarà maggiore e il fondo servirà per affrontare un'annata densa di impegni.

«Certo – assicura Agostinelli – oltre che andare a Roma vorrei una bella prestazione della squadra. Non è che battendo il Siena siamo diventati improvvisamente dei fenomeni. L'Atalanta è in un grande periodo e per me umiltà significa non mollare una palla: se la molli una squadra di serie A ti secca subito. Se l'entusiasmo venisse metabolizzato nella maniera sbagliata allora sarebbero dolori, trasformandolo in umiltà allora ce la possiamo giocare con tutti».

Per questa sera Agostinelli non avrà a disposizione l'infortunato Pivotto e lo squalificato Marchini. Tra i pali ripresenterà Generoso Rossi mentre ha deciso di dare un turno di riposo a Mignani, impiegato contro Sanremese e Siena. Così Azizou e Pesaresi agiranno da terzini, Kyriazis e il rientrante Lima da difensori centrali. Una scelta che dovrebbe confermare il prossimo addio di Landaida per dare spazio ad Abruzzese, a un nuovo centrocampista e, perchè no, magari a un nome nuovo per l'attacco.

A centrocampo Agostinelli meditava un possibile turn over di Allegretti, sinora sempre in campo. Il capitano ha però risposto presente e così affiancherà Gorgone che ha bene impressionato nell'ultima uscita. Il duo di mediani è stato così confermato rispetto alla vittoria sul Siena. Kalambay, a destra, sostituirà Marchini, a sinistra piena conferma invece per Testini.

Solo oggi l’allenatore alabardato scioglierà il nodo del secondo attaccante da affiancare a Graffiedi. Tra Eliakwu, Piovaccari e Ruopolo la preferenza dovrebbe andare al primo, autentico mattatore di questo inizio di stagione.

Lunedì prossimo nella tenuta dei Fantinel, la Triestina parteciperà all'ultima vendemmia del Tocai friulano, destinato a cambiare nome. «Calcio diVino», il titolo della manifestazione. Lo stesso football che servirebbe stasera ad Agostinelli per raggiungere la sua Roma.

Alessandro Ravalico

****

L’allenatore Colantuono ha risolto i dubbi sul modulo di gioco dei bergamaschi

Una punta sola: al Rocco comincia Ventola

TRIESTE L’Atalanta non intende fermare il proprio cammino in Coppa Italia a Trieste e spera di consolidare e magari migliorare il piazzamento ottenuto lo scorso anno quando arrivò agli ottavi di finale. Vincendo al Rocco gli orobici approderebbero a Roma, traguardo considerato molto appetibile. C’è grande entusiasmo attorno alla squadra dopo le due vittorie finora conseguite ai danni del Sassuolo e mercoledì del Pescara. Il bottino parla chiaro: cinque reti frutto di una doppietta della coppia d’attacco Ventola-Zampagna e una del centrocampista friulano Donati.

Ieri mattina rifinitura per i nerazzurri quindi la partenza per Trieste. Non è da escludere che stamane il tecnico Colantuono decida di far sostenere un’ultima rifinitura prima della partita, come già effettuato a Pescara.

L’Atalanta non sarà in formazione tipo: numerose le assenze. Mancheranno Donati e il difensore Adriano, squalificati, e Colantuono dovrà fare anche i conti con gli infortuni di tre titolari. Si tratta dei difensori Bellini e Loria e del centrocampista Bernardini. Fuori causa anche il centrocampista Centi e seppur convocato, resterà fermo in via precauzionale per un problema muscolare, il centrocampista Defendi, chiamato da Casiraghi per la prossima gara dell’under 21 valida per le qualificazioni agli Europei. In difesa debutterà il difensore della Sierra Leone, Conteh, arrivato giovedì nella società bergamasca a titolo temporaneo dal Palermo.

Risolti i dubbi di modulo: l’Atalanta sarà schierata con il 4-2-3-1, disposizione tattica già sperimentata a Pescara. Cambierà per motivi di turn over l’uomo d’attacco e a giocare dal primo minuto sarà Ventola e non l’ex alabardato Zampagna che entrerà nella ripresa. Porta difesa da Calderoni, in difesa sulla destra Conteh, centrali Rivalta e Carrozzieri, a sinistra Ariatti, centrocampista in posizione difensiva. Nel ruolo di mediani Tissone e Migliaccio e come trequartisti Ferriera Pinto, Bombardini e Manzoni. In attacco Ventola.

Seguiranno la squadra, nonostante l’orario proibitivo serale, circa 200 sostenitori che hanno fatto sapere di non voler rinunciare alla gara. Grande attesa della tifoseria anche per gli ultimi sviluppi del mercato: domani dovrebbe essere il giorno decisivo per il ritorno, dopo undici anni, dell’attaccante Christian Vieri. Sembra che, dopo un incontro con il presidente Ruggeri, l’accordo sia stato trovato e che ora la firma sia solo una formalità.

Ma gli obiettivi atalantini non si fermano qui: dovrebbe arrivare dal Messina il difensore Zanchi, dal Cagliari il centrocampista uruguaiano Abeijon e si lavora per riportare in nerazzurro il centrocampista Doni.

Silvia Domanini

Link to comment
Share on other sites

Ieri go visto el pullman dei giogadori dell'Atalanta a Barcola.. :D

I ga alloggia in quell'albergo che xe la dell'incrocio de quella strada che porta al faro.. Per chi che vol andar zigarghe.. :p

Bravo, istighiamo la violenza! :baston::baston::baston:

:D:linguaccia::D

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×