Jump to content

Recommended Posts

Quando ghe go domandado a Nikibeach se la sua iera una domanda tendenziosa ,ghe iera un un perché. Per esser più esaustivo e no sparar parole della serie “le buto là” me permetto de far alcune riflessioni che spero no vegni interpretade come qualcosa de “anti” ma solo come verità storica. Quando se parla della giornata del ricordo tutti va con la mente all’esodo Istro/dalmato. Ma no xe stado sol quel el dramma. Dramma/Verità che purtroppo, vista la mia età, go vissudo in prima persona. Parto dalla famosa data del 26 ottobre del 1954 quando xe stado firmado el memorandum de Londra da Stati Uniti,Inghilterra Italia e Jugoslavia che fazeva si che Trieste ritornasi Italiana. Anglo-americani in partenza. Grande sbaglio xe stado quel del Governo che ga mandado a Trieste funzionari che no conoseva assolutamente la realtà triestina, anzi, ghe pareva de esser rivadi in un territorio ostile. Nonostante la grandissima manifestazion da parte Triestina per el ritorno dell’Italia. Per dirla tutta noi se ga comportado in maniera intelligente considerado cheTrieste veniva fora da un trentennio difficilissimo. Ventennio fascista con nessi ,conessi e nefandezze, el periodo del nazismo , i quaranta giorni dei Titini e ultimo i nove anni del Governo militare alleato. Posso dir che i Triestini se spetava ben altro? Ecco allora che dal 1954 al 1961 delusi dalla madre Patria e con una crisi economica galoppante 20.000/25000 triestini xe emigradi in Australia. Abbandonando (anche lori) affetti ,casa e tutto quel che ne consegui. Anche questo un trauma e una tragedia. Ma tutti se ga dimenticado de questo esodo de massa, una omission che trova i colpevoli nel silenzio dei storici e alle molte dimenticanze dei mass-media. Ecco perché parlo sempre de “gruppo de pression” quando vedo perorar la causa istriana con enfasi e qualche volta in maniera politicamente scorretta.E ometter da sempre questa fuga de massa da Trieste da parte dei triestini. Per quei come mi che xe nati in questa città e che ga visto e vissudo le traversie dei genitori e de parenti xe bastanza doloroso questo silenzio/assenso da parte dei politici Triestini e italiani . Torno a ripeterme, no xe e no vol esser un discorso “contro” ma lasemelo dir che moltissime volte me son sentido , da triestin, penalizzado e cittadin de serie B. :s'ciopado: :s'ciopado:

Link to post
Share on other sites
Guest nikibeach

Diego però perdonami il discorso mi sembra un attimino diverso. Qua stiamo parlando di una legge nata male che viene in questo momento strumentalizzata per far capire quanto la stessa norma fosse profondamente sbagliata sia da un lato che dall'altro. A Trieste, e su questo punto ho "litigato" più volte anche con Fabio, l'Italia è stata decisamente grata visto che mi basta citare i tanti soldi che sono stati erogati nel tempo con il Fondo Trieste o la benzina agevolata. Tutte cose che poi sono diventate diritti, personalmente sono dell'idea che se le milionate di euro erogate dal fondo Trieste fossero state usate in modo più utile ora non ci troveremmo in questa situazione.

Link to post
Share on other sites

Nikibeach Go capido quel che te vol dir. La mia voleva esser solamente una parte della storia che ga interessado e portado Trieste a gestir queste assurdità nei ultimo 60 anni. Personalmente no go niente in contrario ad ameter che de sbagli e regalie xe stade fatte anche troppe. Ma sicuramente no te pol dirme che l'economia , le fortune (sic) e le regalie de questa città iera basada sul fondo Trieste e sulla benzina agevolada. Me par un tantin riduttivo.Visti anche i risultati. :s'ciopado::s'ciopado:

Link to post
Share on other sites

Misure antinquinamento decise dal Comune per fronteggiare il clima anomalo: mezzi pubblici gratuiti dalle 15 del 23 alle 20 del 24 dicembre e tolleranza zero verso la sosta selvaggia

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2015/12/22/news/trieste-bus-gratuiti-fino-alla-vigilia-di-natale-1.12663392

Link to post
Share on other sites

Se xe solo uno o due giorni de cappa e el sindaco blocca el traffico per el giorno dopo - quando magari la cappa no xe più - la gente rugna

Se nol blocca el traffico el xe nullafacente, la gente rugna

Se nol blocca el traffico ma l'incentiva i bus, la gente rugna

Se el blocca solo el traffico dei auti danneggiando (stando all'opinion de alcuni) el commercio pre-natalizio, la gente rugna

Insomma, in sta città no va mai ben niente.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...