Jump to content

CAMPIONATO SERIE A TIM 2023/24 DISCUSSIONE UFFICIALE


Recommended Posts

33 minuti fa, forest ha scritto:

No, assolutamente.

È sacrosanto il giallo.

Perché la differenza con il fallo grave (rosso diretto) sta proprio nella mancanza di volontarietà.

La cosiddetta imprudenza consiste proprio nel causare un danno ma senza averne l'intenzione.

Rocchi lo ha spiegato perfettamente in occasione dell'espulsione per doppio giallo di un giocatore credo del Cagliari, settimane fa: intervento in scivolata per prendere la palla, il piede tocca il pallone ma sullo slancio conclude la corsa sulla caviglia.

Imprudenza, giallo.

Direttamente sulla caviglia, rosso.

Nel caso di Sommer, al contrario di quel che scrivi, non esiste volontarietà di colpire l'avversario, altrimenti sarebbe rosso.

La volontarietà, da anni, non è più un presupposto per valutare l'esistenza del fallo, ma lo diventa in questi casi per decidere la sanzione.

Ma, per me non era rigore,  e neanche imprudenza direi, è  uscito per prendere il pallone ed anche le riprese TV non sono poi tanto esaustive. Intanto adesso  il modesto DDR con una  specie di armata Brancaleone fa 6 punti in due partite , pur giocando maluccio... e la Salernitana ormai penso sia spacciata 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Paolo54 ha scritto:

Ma, per me non era rigore,  e neanche imprudenza direi, è  uscito per prendere il pallone ed anche le riprese TV non sono poi tanto esaustive. Intanto adesso  il modesto DDR con una  specie di armata Brancaleone fa 6 punti in due partite , pur giocando maluccio... e la Salernitana ormai penso sia spacciata 

 

 

 

 

Oddio, giocando contro Verona e Salernitana. 

Diciamo calendario che l'ha agevolato moooolto.

 

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Paolo54 ha scritto:

Ma, per me non era rigore,  e neanche imprudenza direi, è  uscito per prendere il pallone ed anche le riprese TV non sono poi tanto esaustive. Intanto adesso  il modesto DDR con una  specie di armata Brancaleone fa 6 punti in due partite , pur giocando maluccio... e la Salernitana ormai penso sia spacciata 

Che sia uscito per prendere il pallone è certo, e lo ha pure preso.

Per l'interpretazione che si dà della regola, e che anch'io non condivido, è rigore e giallo, comunque mai rosso.

Su De Rossi attenderei impegni più probanti, fermo restando che fare peggio del nono posto di Mou era difficile.

L'esonero è arrivato strategicamente proprio in prossimità di tre gare sulla carta facili, per permettere a DDR di prendere un abbrivio positivo.

Poi vedremo se durerà.

A oggi, coi primi tre assegnati, per il quarto posto mi prendo l'Atalanta, con la Lazio come alternativa.

Poi vedremo....

 

Link to comment
Share on other sites

48 minuti fa, forest ha scritto:

Che sia uscito per prendere il pallone è certo, e lo ha pure preso.

Per l'interpretazione che si dà della regola, e che anch'io non condivido, è rigore e giallo, comunque mai rosso.

Su De Rossi attenderei impegni più probanti, fermo restando che fare peggio del nono posto di Mou era difficile.

L'esonero è arrivato strategicamente proprio in prossimità di tre gare sulla carta facili, per permettere a DDR di prendere un abbrivio positivo.

Poi vedremo se durerà.

A oggi, coi primi tre assegnati, per il quarto posto mi prendo l'Atalanta, con la Lazio come alternativa.

Poi vedremo....

 

Anche per me il quarto posto se lo giocano Atalanta e Lazio

Link to comment
Share on other sites

39 minuti fa, forest ha scritto:

E vabbè, prendo atto anch'io. Mi sembra una stupidaggine, specie se applicata ad un portiere in uscita, ma va bene così se ci sarà uniformità. Allora ritiro tutto quello che ho detto e rigore per la viola corretto. E per fortuna tirato alla Jorginho.

Link to comment
Share on other sites

Io invece continuo a pensare che quando si parla di episodi arbitrali, e si va a sviscerarli, automaticamente scende il livello della discussione (su questo dò ragione a Paolo54). Tante decisioni rimangono interpretative, quasi certamente ci saranno indicazioni arbitrali (parlo di quelle del capo degli arbitri) che esulano parzialmente da quello che c'è scritto nero su bianco.

Mi sfugge anche perchè Marelli dovrebbe aver fatto chiarezza, visto che rimane un opinionista ex arbitro e sulla carta vale tanto quanto un Cesari o un Bergonzi. A proposito leggo "L'episodio di Bastoni è quello più critico ma ci sono gli elementi di un calcio di rigore. Nell'ultima parte, quella decisiva, Bastoni dà la schiena al pallone, se ne disinteressa e cerca di impedire a Ranieri di raggiungere il pallone, lì il penalty ci stava"....mi pare non parli di grave ed evidente errore, tale da richiedere l'intervento del VAR....ma non sarebbe stato uno scandalo darlo...mi metto nei panni dell'arbitro (o guardalinee) che avrà visto i 2 abbracciarsi vicendevolmente qualche attimo prima. Cesari, a tal proposito, ha detto che Bastoni dava la schiena alla palla perchè era stato fatto roteare dall'abbraccio di Ranieri. Dobbiamo assumere un criminologo o psicologo per stabilire dove sta la verità?

Purtroppo tante partite sono e saranno decise da episodi casuali, come ad esempio quello di Milik che prende in pieno il giocatore e condiziona la partita. Io me ne faccio tranquillamente una ragione. E ora mi eclisso sull'argomento.

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Mi sfugge anche perchè Marelli dovrebbe aver fatto chiarezza, visto che rimane un opinionista ex arbitro e sulla carta vale tanto quanto un Cesari o un Bergonzi. 

Perché da diversi anni Marelli, ex arbitro di A bravo ma non certo eccezionale, si è  invece riciclato come commentatore, e pian piano è  diventato il riferimento di tutti per quanto riguarda il regolamento e le sue interpretazioni.

Non uno dei tanti, al punto che il suo blog ti posso assicurare che era frequentatissimo anche dagli arbitri, per chiarezza di esposizione e puntualità nell'aggiornare qualsiasi variazione interpretativa.

Spesso anticipava sentenze e squalifiche, riportando addirittura stralci di referti, avendo evidentemente costruito una rete di  contatti con l'AIA.

Troppo bravo per restare su un blog, è stato assunto prima come collaboratore da diverse TV private e poi direttamente da DAZN, con la benedizione della Lega, dove interviene in diretta in tutte le gare trasmesse.

Per cui dò al suo parere un valore dirimente.

Link to comment
Share on other sites

Si tratta poi di capire che su questo Forum, isola felice dove gli idioti "tifosi medi" quando ci sono hanno vita breve, parliamo di queste cose con pacatezza, lo facciamo (almeno, io lo faccio, ma son sicuro che è così per tanti che conosco personalmente) per amore verso il calcio e per capire meglio le sue dinamiche.

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, gimmi ha scritto:

Si tratta poi di capire che su questo Forum, isola felice dove gli idioti "tifosi medi" quando ci sono hanno vita breve, parliamo di queste cose con pacatezza, lo facciamo (almeno, io lo faccio, ma son sicuro che è così per tanti che conosco personalmente) per amore verso il calcio e per capire meglio le sue dinamiche.

Ma ci mancherebbe...

Tanto più che la discussione verte su un rigore fra l'altro sbagliato :)

 

Link to comment
Share on other sites

Quando una squadra marcia a metà campionato ad una media attorno ai 2,5 punti a partita, la seconda è di solito a distanza siderale, come l'anno scorso.

Quest'anno no. Inter e Juve stanno dando vita ad un duello testa testa come non si vedeva da tempo e stasera il big match è più "big" del solito, c'è grande attesa.

L'Inter ha numeri impressionanti, ma con la Juve si accoppia male, è una partita da tripla. Sara trasmessa in 180 paesi, ma dubito che sarà un gran biglietto da visita per il nostro calcio.

Non decisiva, come I due tecnici si sono affrettati a dichiarare, ma certamente molto importante.

X il mio pronostico.

Link to comment
Share on other sites

Contrariamente a quel che mi aspettavo, Inter-Juve soprattutto nel secondo tempo è stata gradevole.

Ha vinto la squadra più forte, anche se "mister simpatia" Inzaghi avrebbe potuto risparmiarsi quel "stasera non c'è stata storia" che non mi pare corrisponda al vero, perché se sullo 0-0 Vlahovic avesse fatto uno stop decente parleremmo di un'altra partita.

Ma questo conta poco, alla fine, perché l'Inter si è confermata superiore, ha vinto con pieno merito e ha mostrato momenti di gran calcio.

La Juve ha fatto... la Juve, difendendosi piuttosto bene e confermandosi abilissima nelle ripartenze.

Verdetto finale giusto, mi sono divertito più di quanto pensassi.

Delle altre ho visto obbligatoriamente il Milan, e continuo a non capire come si possa discutere Pioli, che viaggia allo stesso ritmo dell'anno dello scudetto, ha sei vinte e un pari nelle ultime sette ed è distante dalla Juve i quattro punti rappresentati dalla sfigatissima deviazione di Krunic nello scontro diretto, in una gara da 0-0 scritto.

Ma di Pioli mi piace, al contrario di Inzaghi, Mazzarri e mille altri, la tendenza a non lamentarsi mai delle pur numerose e croniche assenze, e ad adattare il modulo a quel che si ritrova in mano.

Dopo due rimonte subìte nei dieci minuti finali, ha capito che questa squadra non può abbassarsi difensivamente contro nessuno, almeno finché gioca col quarto e il quinto centrale in rosa e senza l'unico intenditore davanti alla difesa (ovviamente Bennacer).

E dunque, a partire dalla gara con la Roma, è passato a un modulo che Zeman scansati, con due terzini propositivi, due centrali che salgono sui piazzati (infatti segna Gabbia), un centrocampo composto da un regista (Adli) e un incursore come Reijnders, e tutto il ben di Dio davanti composto da Pulisic da una parte, Leao dall'altra, Loftus-Cheek da trequartista e Giroud davanti, al quale affianca Jovic quando serve.

Il Milan non fa filtro, pressa altissimo, va in difficoltà tutte le volte che gli altri ripartono ma crea una marea di occasioni.

Giocando così ne prende uno dalla Roma, due dall'Udinese, due dal Bologna e persino due dal Frosinone, ma ne fa sempre tre tranne col Bologna dove ne fa "solo" due perché sbaglia due rigori.

Non so se con le big (ma a parte Inter e Juve chi sarebbero le big?) è un modulo proponibile, ma di sicuro non ci si annoia, e detto che in classifica il margine sulla quinta è di assoluta e totale tranquillità, tutto sommato va bene così.

 

Link to comment
Share on other sites

L'Inter rispetto alla Juve fa girare palla più veloce, palleggia meglio, accompagna meglio gli attaccanti e ha più equilibrio. Lo si è visto bene ieri. Quando la Juve ha dovuto alzare il baricentro per cercare il pareggio ha rischiato grosso nelle fulminee ripartenze interiste.  

Bravissimo Allegri che con il gioco che più gli piace è riuscito a stare attaccato ad una squadra che ha numeri impressionanti in tutte le statistiche.

Mancano troppe partite per dire che l'Inter ha la seconda stella cucita sulla maglia, nel calcio ne abbiamo viste di tutte.. ma certo una piccola ipoteca sullo scudo ieri l'abbiamo messa.  Temevo molto gennaio, con la Supercoppa tra le scatole a scompigliare il tutto. Bene, battute di seguito Lazio, Napoli Fiorentina e Juve senza subire un gol. Neanche male.

Piccolo neo la fascia destra; ad un monumentale Pavard non fa riscontro un quinto altrettanto buono. Darmian è fantastico, ma ormai per quel ruolo non può più avere  la tenuta fisica che ci vuole e Dumfries sembra avere la testa al prossimo trasloco. Confido in Buchanan, ne parlano bene. 

Per tutto il resto, è davvero difficile trovare qualcosa che non va. Difesa e centrocampo da top europea, anche se anche qui l'età di Acerbi e Mkhitaryan mettono un po' di ansia, e attacco molto buono anche se non paragonabile alle migliori degli altri campionati. 

Il Milan è forte, probabilmente almeno quanto la Juve e senza infortuni sarebbe certamente più avanti. Quelle tre in Champions ci sono sicuro, ovviamente. Per il quarto posto la dea sta vivendo un periodo fantastico, giocano davvero alla grande ed in questo momento mi sembrano largamente favoriti per raggiungerlo. Son curioso di vederli a San Siro a fine mese.  

Per Atalanta e Milan l'unica incognita è rappresentata dall'Europa che più di qualcosa potrebbe "mangiare", e lo stesso discorso vale anche per l'Inter, l'Atletico è un gran brutto cliente.

Link to comment
Share on other sites

Noto stranamente che non si parli del "problema Maignan", cioè dei gol subiti sul primo palo...sembrava accertato fosse il principale problema di Sommer, invece noto che i fatti dicono tutt'altro. A questo punto mi aspetto dalla prossima Sportiello in campo, che è meglio di Sommer :whistle:

Ironia a parte, sono contento per il risultato della partita di ieri sera....noto che ultimamente però si sbagliano diversi gol là davanti, tanto che alla fine un pari non sarebbe stato rubato. Ma sono sottigliezze, a differenza degli juventini a me interessa vincere e non dare per forza spettacolo. Ben inteso che cmq questa Inter molto spesso mi fa anche divertire. Ora arriva un trittico di partite cmq impegnative, tra Roma, Atalanta e Champions....certo 4 punti di vantaggio fanno stare più sereni, anche se nulla è ancora scritto.

Dato il Milan per quasi sicuro in zona Champions, interessante la lotta per il quarto posto...fino a qualche partita fa sembravano messe bene Fiorentina e Bologna, ora vedo che torna in auge l'Atalanta e (forse) la Roma. Napoli e Lazio cmq se la possono giocare, di partite ne mancano ancora tante.

Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Ironia a parte, sono contento per il risultato della partita di ieri sera....noto che ultimamente però si sbagliano diversi gol là davanti, tanto che alla fine un pari non sarebbe stato rubato.

Bè, insomma... Sommer ha fatto da spettatore e giocavano la prima contro la seconda.  Cioè, parliamo di zero (ZERO) tiri in porta.

Conto: Due tiri di Dimarco (Limite area piccola decentrato al volo il primo, ottima posizione dentro l'area il secondo) che nove volte su dieci con quel piede che si ritrova li mette in porta, due tiri di Chala uno sul palo esterno e uno alto di mezzo metro, un assist di Thuram per Dimarco solo leggermente troppo avanzato, un miracolo di Bremer sullo stesso Thuram a tre metri dalla porta, due parate assurde di Sczesny su Barella e Arnautovic. Dopo 23 minuti l'Inter aveva il 73% di possesso palla.

Dall'altra parte una mancata occasione di Vlahovic che sbaglia lo stop, un tiro fuori di Gatti e una palla vagante in area che crea apprensione. 

Un pareggio forse non sarebbe stato un ladrocinio, ma una beffa certamente sì. 

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, gimmi ha scritto:

Bè, insomma... Sommer ha fatto da spettatore e giocavano la prima contro la seconda.  Cioè, parliamo di zero (ZERO) tiri in porta.

Conto: Due tiri di Dimarco (Limite area piccola decentrato al volo il primo, ottima posizione dentro l'area il secondo) che nove volte su dieci con quel piede che si ritrova li mette in porta, due tiri di Chala uno sul palo esterno e uno alto di mezzo metro, un assist di Thuram per Dimarco solo leggermente troppo avanzato, un miracolo di Bremer sullo stesso Thuram a tre metri dalla porta, due parate assurde di Sczesny su Barella e Arnautovic. Dopo 23 minuti l'Inter aveva il 73% di possesso palla.

Dall'altra parte una mancata occasione di Vlahovic che sbaglia lo stop, un tiro fuori di Gatti e una palla vagante in area che crea apprensione. 

Un pareggio forse non sarebbe stato un ladrocinio, ma una beffa certamente sì. 

Una beffa sicuramente, quello che intendevo è che spesso in partite che non riesci a chiudere subisci poi il pareggio. Evidentemente non solo contro le ultime, ma possibilissimo con una squadra come la Juve di Allegri. Che ai punti meritassimo noi non ci sono dubbi.

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Euskal Herria ha scritto:

qua però el buon trevisani ne trolla...Crujiff terza fascia quando xe libera la prima no eh...

 

El bel xe che el ga anche l'occasion per rimediar ma el metti o Maldini o Baggio e non Cruijff

Per mi xe

Cruijff

Baggio-Maldini

Ibra-Modric-Gerrard

Nedved-De Bruyne-Benzema-Figo

Che poi i ga dimenticà Puskas e Di Stefano, che addirittura no ga mai giogà un mondiale in vita sua

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

El bel xe che el ga anche l'occasion per rimediar ma el metti o Maldini o Baggio e non Cruijff

Per mi xe

Cruijff

Baggio-Maldini

Ibra-Modric-Gerrard

Nedved-De Bruyne-Benzema-Figo

Che poi i ga dimenticà Puskas e Di Stefano, che addirittura no ga mai giogà un mondiale in vita sua

disemo che qua el ragionamento xe molto semplce

te ga la posizione numero 1 libera, e te arriva Crujiff da posizionar

ora, non xe molto da pensar, le uniche domande de far xe:

- maradona non ga mai vinto un mondiale? (un europeo impossibile). no, lo ga vinto.

- pelè non ga mai vinto un mondiale? (un europeo anche lui...). no, lo ga vinto.

quindi non pol esister un meio de Crujiff. that's it.

  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

Intanto da Open Var scopriamo che Sommer fa rigore contro la Fiorentina perché "sfioricchia" la palla.

Mentre l'arbitro chiede se Sommer ha toccato il pallone o no, il VAR risponde "lo sfioricchia", dando il lá ad un nuovo regolamento del calcio. E buttando nel cesso decine e decine di analisi del giorno dopo, su imprudenza e simili. 

Da oggi il portiere non può più sfioricchiare. Chissà se pure su un tiro deviato in angolo ci sarà l'immunitá da sfioricchio.

Diciamo che non serve Filippo Roma per sputtanare sta roba qui, ci pensano già loro. 

 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, ndocojo ha scritto:

Intanto da Open Var scopriamo che Sommer fa rigore contro la Fiorentina perché "sfioricchia" la palla.

Mentre l'arbitro chiede se Sommer ha toccato il pallone o no, il VAR risponde "lo sfioricchia", dando il lá ad un nuovo regolamento del calcio. E buttando nel cesso decine e decine di analisi del giorno dopo, su imprudenza e simili. 

Da oggi il portiere non può più sfioricchiare. Chissà se pure su un tiro deviato in angolo ci sarà l'immunitá da sfioricchio.

Diciamo che non serve Filippo Roma per sputtanare sta roba qui, ci pensano già loro. 

 

Ma non solo, se proprio vogliamo. Perché già "sfioricchia" non si può sentire, ma poi dice che Sommer prende  "contestualmente" anche la faccia di N'zola. Il che è falso, seppur per frazioni di secondo. Ma dato che qualche frazione di secondo "conta" ad esempio per decidere un fuorigioco, non vedo perché non dovrebbe contare in questo caso.

Allucinante.

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, gimmi ha scritto:

Ma non solo, se proprio vogliamo. Perché già "sfioricchia" non si può sentire, ma poi dice che Sommer prende  "contestualmente" anche la faccia di N'zola. Il che è falso, seppur per frazioni di secondo. Ma dato che qualche frazione di secondo "conta" ad esempio per decidere un fuorigioco, non vedo perché non dovrebbe contare in questo caso.

Allucinante.

Ma pure sfioricchia dai.

O tocca o non tocca.

Tanto che l'arbitro chiede chiaramente se Sommer tocca il pallone prima o dopo.

Se poi vogliono nascondersi dietro la foglia di fico dell'interpretazione facciano pure. 

Ma è ridicolo.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×