Jump to content

CHAMPIONS, EUROPA E CONFERENCE LEAGUE 2023/24


Recommended Posts

Ho fatto i compiti.

Milito finale di madrid si presenta con 38 reti
Lautaro finale di Istanbul si presenta con 38 reti

Milito il 22 Maggio con la maglia 22
Lautaro il 10 giugno con la maglia 10

Semifinale con sconfitta del barca dove gioca Ibra nel 2010
Semifinale con sconfitta del Milan dove gioca Ibra nel 2023

2010 un giocatore del Camerun in campo (Eto’o)
2023 un giocatore del Camerun in campo (Onana)

2010 arbitro della finale di Champions che aveva diretto la finale mondiale
2023 arbitro della finale di champions che ha diretto la finale mondiale

Mourinho e Madrid = M
Inzaghi e Istanbul = I

Mourinho prima della champions 4 trofei in l’inter
Inzaghi ha vinto 4 trofei prima della finale di domani

Mourinho 47 anni al giorno della finale
Inzaghi ha 47 anni

2010 champions con 7 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte

2023 champions con 7 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte

2010 3 gol subito nelle partite ad eliminazione diretta
2023 3 gol subiti nelle partite ad eliminazione diretta

Le ultime 2 squadre che hanno eliminato il Milan in semifinale hanno poi vinto la champions

e beh, adesso son tranquillo, non possiamo perdere. Vado a dormire.😁

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, gimmi ha scritto:

Ho fatto i compiti.

Milito finale di madrid si presenta con 38 reti
Lautaro finale di Istanbul si presenta con 38 reti

Milito il 22 Maggio con la maglia 22
Lautaro il 10 giugno con la maglia 10

Semifinale con sconfitta del barca dove gioca Ibra nel 2010
Semifinale con sconfitta del Milan dove gioca Ibra nel 2023

2010 un giocatore del Camerun in campo (Eto’o)
2023 un giocatore del Camerun in campo (Onana)

2010 arbitro della finale di Champions che aveva diretto la finale mondiale
2023 arbitro della finale di champions che ha diretto la finale mondiale

Mourinho e Madrid = M
Inzaghi e Istanbul = I

Mourinho prima della champions 4 trofei in l’inter
Inzaghi ha vinto 4 trofei prima della finale di domani

Mourinho 47 anni al giorno della finale
Inzaghi ha 47 anni

2010 champions con 7 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte

2023 champions con 7 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte

2010 3 gol subito nelle partite ad eliminazione diretta
2023 3 gol subiti nelle partite ad eliminazione diretta

Le ultime 2 squadre che hanno eliminato il Milan in semifinale hanno poi vinto la champions

e beh, adesso son tranquillo, non possiamo perdere. Vado a dormire.😁

Più che dormir te dovessi cercar el numero de telefono de un sai bravo 😂

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, ndocojo ha scritto:

Per arrivare in finale di CI la Fiorentina ha superato Sampdoria, Torino e Cremonese. Non proprio un'impresa. 

E non sono d'accordo che la Viola abbia una rosa di basso livello, tutt'altro. 

Milenkovic è un signor difensore e Igor pare vada al Fulham in Premier. 

Biraghi è uno dei migliori a sinistra di tutto il campionato. 

Ambrabat è stato uno dei centrocampisti migliori al Mondiale, Castrovilli è nel giro della nazionale. Bonaventura è il centrocampista più sottovalutato degli ultimi 10 anni. 

Davanti ha molta profondità nella rosa Ikone, Gonzales, Sottil, Saponara, Kuame, Barak, con Cabral e Jovic (uno che non più di tre anni fa finiva al Real per una sessantina di milioni). Poche squadre in Italia hanno un reparto cosi completo e con ampia possibilità di fare turnover. Tanto è vero che fra le due finali ne ha cambiati 2 su 3 in attacco. 

Sì può forse recriminare sull'asse za di un vero bomber, ma rotazioni e qualità non manca, anzi.

 

Sicuramente, ma secondo me manca di un paio di giocatori che facciano la differenza. Il dubbio che Italiano sprema i giocatori durante la partita ed arrivino all'80° spompi rimane. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, gimmi ha scritto:

Ho fatto i compiti.

Milito finale di madrid si presenta con 38 reti
Lautaro finale di Istanbul si presenta con 38 reti

Milito il 22 Maggio con la maglia 22
Lautaro il 10 giugno con la maglia 10

Semifinale con sconfitta del barca dove gioca Ibra nel 2010
Semifinale con sconfitta del Milan dove gioca Ibra nel 2023

2010 un giocatore del Camerun in campo (Eto’o)
2023 un giocatore del Camerun in campo (Onana)

2010 arbitro della finale di Champions che aveva diretto la finale mondiale
2023 arbitro della finale di champions che ha diretto la finale mondiale

Mourinho e Madrid = M
Inzaghi e Istanbul = I

Mourinho prima della champions 4 trofei in l’inter
Inzaghi ha vinto 4 trofei prima della finale di domani

Mourinho 47 anni al giorno della finale
Inzaghi ha 47 anni

2010 champions con 7 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte

2023 champions con 7 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte

2010 3 gol subito nelle partite ad eliminazione diretta
2023 3 gol subiti nelle partite ad eliminazione diretta

Le ultime 2 squadre che hanno eliminato il Milan in semifinale hanno poi vinto la champions

e beh, adesso son tranquillo, non possiamo perdere. Vado a dormire.😁

Non vale copiare (tali e quali) le notizie dei TG sportivi 😉

Link to comment
Share on other sites

Qualche considerazione a poche ore dalla finale.

Curioso che questa sera probabilmente Alvarez potrà fregiarsi del doppio titolo di campione del Mondo e di campione d'Europa...tanta roba a 23 anni, coronare 2 sogni del genere. A dimostrazione che ci vuole anche tanta fortuna, visto che diversi campioni del presente e del passato sono riusciti a fregiarsi a malapena di uno dei 2 titoli. E magari, invece, non sei un fuoriclasse e riesci a conquistare entrambi...mi viene in mente Varane con la Francia. Discorso analogo varrebbe per Lautaro, in caso di vittoria dell'Inter.

Indipendentemente da come vada stasera, i risultati delle italiane quest'anno in Europa non possono essere esclusivamente dovuti alla fortuna: ok i favorevolissimi sorteggi Champions, ma la Roma e la Fiorentina nelle rispettive finali se la son giocata alla pari fino alla fine, dimostrando che forse non siamo così male come qualcuno dice. Vedo anche la Under 20 italiana in finale, roba mai successa nella storia...sarà anche vero che dal settore giovanile non escono più difensori di un livello superiore rispetto alle altre nazioni, ma probabilmente a livello di centrocampo e attacco si sta facendo un ottimo lavoro, ci si sta adeguando al resto d'Europa.

Spero l'Inter stasera sia capace di giocarsi bene quel 20% di possibilità, missione che appare improbabile ma non impossibile, come dice giustamente Forest. Tanto da perderci han tutto loro, la pressione potrebbe essere tanta...e se vince il City l'avrà sportivamente meritato, visto il tipo di gioco che propone. Insomma, sognare un po' stasera non fa male, ben consapevoli dei reali valori in campo e del probabile esito. Mi aspetto un errore da Onana, vediamo se il giochino psicologico di Pep ha funzionato.

Link to comment
Share on other sites

Guardiola ha detto, come spesso fa, una cosa saggia: attenzione che le squadre italiane sullo 0-0 giocano come se stessero vincendo. Noi viceversa. Quindi non dobbiamo farci prendere dalla frenesia se non riusciamo a far goal subito. Sarà banale ma finire il primo tempo sullo 0-0 e fare una partita stile Real l'anno scorso potrebbe essere non impossibile. Complicatissimo ma non impossibile. Se viceversa i celestini segnano nel primo quarto d'ora si salvi chi può. 

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

Il City ha giocato decisamente sottotono e vinto anche con fortuna grazie ad alcune parate di Ederson nel finale.

Non mi aspettavo certo un massacro degli inglesi, ragazzi siamo a metà giugno al termine di una stagione lunghissima e massacrante, i giocatori sono stanchi e l'Inter comunque è una buona squadra, mi aspettavo una partita combattuta come è poi stata, anche se non mi è piaciuta moltissimo la sfida, specie nel primo tempo.

Per il City è un successo storico, fare il treble è incredibile e vincere la prima CL di sempre farà entrare questi giocatori nella leggenda.

Italiane sfortunate in tutte e 3 le finali europee, perse davvero tutte per dettagli minimi!

ps, anche l'Inter ora ha la sua Istanbul e contro una inglese!!! :D

Link to comment
Share on other sites

Strana partita, non so se voluta o uscita così.

City francamente irriconoscibile rispetto alle abitudini, sotto ritmo da subito.

Ho visto spesso giocatori letteralmente fermi con la palla fra i piedi.

L'Inter si è difesa nel primo tempo senza particolari difficoltà, unica vera occasione quella di Haaland sventata da Onana.

Nella ripresa, paradossalmente, l'uscita di De Bruyne e il conseguente ingresso di Foden, peraltro avvenuti già nel primo tempo, si sono rivelati un'affare, per un City ovviamente sempre valido nel palleggio ma senza la consueta velocità e sostanzialmente senza accelerazioni.

Hanno trovato il gol perché ovviamente la qualità è altissima (Silva ha eseguito un colpo da biliardo, letteralmente) ma dopo aver sciupato incredibilmente il 2-0 con Foden, che ha fatto una roba da urlo nel liberarsi e da fucilazione nel calciare, lo hanno gestito male, con una apprensione che a dire il vero si era già vista in finale di FA Cup.

L'Inter ha avuto le occasioni per pareggiarla, e non sarebbe stato certo uno scandalo, anzi.

Ma, nel complesso della manifestazione, ha vinto la squadra più forte.

Un City ben migliore di quello di stasera aveva letteralmente malmenato Bayern e Real, entrambe a mio parere superiori a un'Inter che comunque è andata oltre le più rosee previsioni.

Ma che per la partita che ne è uscita stasera, secondo me, ha tanto da mangiarsi le mani: si poteva anche fare.

Comunque sia, per le italiane triplete al contrario, mentre nella stagione in cui City a parte hanno complessivamente brillato meno, le inglesi portano a casa due coppe su tre.

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

Orgoglioso di questa squadra. Perdere fa sempre male, anche quando lo fai da sfavoritissimo contro la squadra probabilmente più forte del pianeta. 

Ma ieri si è vista un'Inter fortissima che non ha fatto le barricate ma se la è giocata alla grande e a livello di occasioni meritava i supplementari. Son convinto che la dirigenza lavorerà per cercare di migliorare ancora nonostante tutte le difficoltà finanziarie e per regalarci altre soddisfazioni.

Chiudiamo la stagione a testa alta, una stagione che ci ha dato due trofei conquistati battendo ed eliminando le rivali storiche. Si poteva fare meglio in campionato, ma ad inizio stagione nessuno avrebbe scommesso su un Inter finalista in Champions, è stato bellissimo arrivare sin qui.

Ora stacchiamo la spina per un meritatissimo riposo.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, forest ha scritto:

Silva ha eseguito un colpo da biliardo, letteralmente)

Il passaggio di Silva è stato deviato da Acerbi altrimenti non arrivava in quel punto a Rodri. Da dietro la porta si vede che Silva alza la mano invocando un tocco di mano del difensore

Edited by MangiafuocoMcrae
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, gimmi ha scritto:

Orgoglioso di questa squadra. Perdere fa sempre male, anche quando lo fai da sfavoritissimo contro la squadra probabilmente più forte del pianeta. 

Ma ieri si è vista un'Inter fortissima che non ha fatto le barricate ma se la è giocata alla grande e a livello di occasioni meritava i supplementari. Son convinto che la dirigenza lavorerà per cercare di migliorare ancora nonostante tutte le difficoltà finanziarie e per regalarci altre soddisfazioni.

Chiudiamo la stagione a testa alta, una stagione che ci ha dato due trofei conquistati battendo ed eliminando le rivali storiche. Si poteva fare meglio in campionato, ma ad inizio stagione nessuno avrebbe scommesso su un Inter finalista in Champions, è stato bellissimo arrivare sin qui.

Ora stacchiamo la spina per un meritatissimo riposo.

Non sono d'accordo. Con le palesi differenze finanziarie e strutturali per un altra squadra italiana arrivare in finale di Champions nei prossimi anni sarà difficilissimo. Ieri l'Inter ha avuto la sua grande occasione con un City alla frutta e non l'ha sfruttata come avrebbe potuto.

Link to comment
Share on other sites

44 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Il passaggio di Silva è stato deviato da Acerbi altrimenti non arrivava in quel punto a Rodri. Da dietro la porta si vede che Silva alza la mano invocando un tocco di mano del difensore

Non me ne sono accorto.

Credo comunque che l'intenzione fosse comunque quella di non metterla nel traffico sottoporta ma cercare l'uomo smarcato.

Dovrei rivederlo, magari è stato invece casuale.

Di certo non è stato casuale il tiro a giro di Rodri che con tre interisti davanti, in fila indiana, fa passare la palla all'esterno e poi a fil di palo.

Secondo me, è la qualità tecnica che permette di vincere le partite anche quando la serata non è delle migliori.

E che aldilà dei meriti dell'Inter, che vanno esaltati e sottolineati, quella di ieri non fosse la versione extralusso del City ammirata altre volte mi pare onesto dirlo.

 

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, forest ha scritto:

Non me ne sono accorto.

Credo comunque che l'intenzione fosse comunque quella di non metterla nel traffico sottoporta ma cercare l'uomo smarcato.

Dovrei rivederlo, magari è stato invece casuale.

Di certo non è stato casuale il tiro a giro di Rodri che con tre interisti davanti, in fila indiana, fa passare la palla all'esterno e poi a fil di palo.

Secondo me, è la qualità tecnica che permette di vincere le partite anche quando la serata non è delle migliori.

E che aldilà dei meriti dell'Inter, che vanno esaltati e sottolineati, quella di ieri non fosse la versione extralusso del City ammirata altre volte mi pare onesto dirlo.

 

Totalmente casuale. Cercava proprio di metterla nel traffico sotto porta. 

Poi bravo Rodri a trovare quell'angolo. 

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Guiz ha scritto:

Non sono d'accordo. Con le palesi differenze finanziarie e strutturali per un altra squadra italiana arrivare in finale di Champions nei prossimi anni sarà difficilissimo. Ieri l'Inter ha avuto la sua grande occasione con un City alla frutta e non l'ha sfruttata come avrebbe potuto.

Tutto sommato concordo.

Comprendo ovviamente la posizione di Gimmi, ma se fossi interista sinceramente mi mangerei le mani.

È sempre difficile dire dove arrivano i meriti degli uni e i demeriti degli altri, e in ogni caso i meriti dell'Inter sono indiscutibili.

Ma quando ti ricapita un tabellone dove schivi tutte le big fino alla finale e quando ci arrivi trovi oggettivamente un City in versione "centelliniamo le energie"?

Nessuno di noi può sapere se fossero davvero arrivati alla frutta, come scrivi, o se li hanno fregati la tensione e le enormi aspettative, ma è un fatto che tutto il mondo al pronti via si aspettava il solito frullato di venti minuti a ritmi insostenibili dal quale devi uscire vivo per avere una chance, e pochi ci riescono.

Invece, da subito, giro palla a zero all'ora, letto senza problemi e senza rischi dai nerazzurri.

E anche il finale di gara è stato da "speriamo che fischi presto", cosa affatto usuale per loro.

Che ci può stare, sia chiaro, per una squadra che in Premier ha dovuto spremere ogni energia per recuperare undici punti all'Arsenal, in Champions si e' vista recapitare dal sorteggio Bayern e Real in sequenza e non poteva certo mollare la FA Cup per lasciarla allo United.

Per questo, fossi tifoso nerazzurro sarei nello stesso tempo orgogliosissimo per una Champions formidabile e perplesso per l'alternanza di rendimento: può una squadra così perdere dodici volte in campionato? Ma, soprattutto, avrei una vocina che mi dice: "e adesso, un'occasione così quando ci ricapita?"

Link to comment
Share on other sites

l’Inter non mi è mai stata particolarmente simpatica, non so perché 

forse perché da piccolo pensavo che una squadra con quel nome non fosse realmente italiana o perché in una famiglia di calciofili bisognava tenere per il Milan di Rocco, Maldini e Cudicini, dunque l’Inter era la rivale per eccellenza

detto questo, ieri ho tifato davvero per l’Inter per il semplice motivo che una squadra italiana che in finale di CL schiera 5 giocatori italiani merita tutta la mia considerazione e il mio plauso

non mi definirei sciovinista, anzi, ma non ho mai sopportato l’ambiguita’ di un paese che trova l’unita’ solo davanti alle partite della nazionale che lo paralizzano e poi davanti ai rovesci degli azzurri matura il dramma e qualche giorno dopo se ne dimentica entusiasmandosi di fronte alle prodezze delle proprie squadre che schierano 11 stranieri

ieri l’Inter ha schierato quella che può essere l’ossatura di una nazionale competitiva, composta da giocatori temprati dalle battaglie di CL, e questo è davvero importante

tra parentesi io non so perché Darmian non è presenza fissa nella nazionale di Mancini, finché il fisico lo sorregge a 33 anni

tornando al match, Inter eccellente tradita dagli attaccanti, in teoria punti di forza, ieri autori di inaudite nefandezze alle quali in verità Lukaku non è nuovo, davvero inaccettabile il suo errore nel finale

ManCity sotto tono e si era già visto in finale di FA Cup che non era quello di appena un mese fa, capace di stritolare il Real

la stagione, già di per se strana con il mondiale in mezzo, ha presentato il conto fisico impedendo ai citizens di imporre il consueto ritmo pazzesco che stritola gli avversari

per me migliori in campo Stones da una parte, geniale invenzione di Guardiola nel nuovo ruolo, e Di Marco dall’altra, seppure non impeccabile in certe situazioni su Bernardo

trio di centrali difensivi dell’Inter di eccellente livello 

 

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Totalmente casuale. Cercava proprio di metterla nel traffico sotto porta. 

Poi bravo Rodri a trovare quell'angolo. 

Ah ecco, perfetto.

Non ho visto con attenzione il replay, ero  con diversi amici e il gol ha scatenato commenti e tolto evidentemente attenzione ai particolari.

Link to comment
Share on other sites

Per me ieri sera si son visti 22 esseri umani in campo...nessun alieno, quindi giocatori che da una parte e dall'altra sentivano l'emozione ed il peso di una finale importante. Potrei citare sicuramente Ederson e Akanji tra i citizen, Calha e Dumfries nell'Inter.

Partita equilibrata, diversi fattori possono averla condizionata: il caldo, il fatto che siamo a fine stagione, la pressione. Grande personalità mostrata da parte di Di Marco e Barella, tra i più vivaci....io non me la sento di dare troppe colpe a Lukaku e Lautaro, hanno avuto qualche occasione e l'hanno sbagliata...ma non ci vedo nulla di clamoroso. L'episodio ha deciso, ci sta in una finale, io lo accetto tranquillamente. Ovviamente difficile ricapiti un'occasione simile a breve, ma occorre vedere i lati positivi di questa finale: ricavi molto alti, ipervalutazione di qualche giocatore....sarebbe ora il caso di monetizzare, ad esempio cederei Dumfries e magari un altro, cercando poi di investire saggiamente su gente che ti può garantire un futuro.

Ha vinto la più forte, quella che complessivamente ha meritato di più, poi Guardiola mi sta anche piuttosto simpatico. Una vittoria dell'Inter avrebbe avuto abbastanza del clamoroso...anche se, visto l'andazzo, ci poteva anche stare. E' il bello del calcio.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, pinot ha scritto:

l’Inter non mi è mai stata particolarmente simpatica, non so perché 

forse perché da piccolo pensavo che una squadra con quel nome non fosse realmente italiana o perché in una famiglia di calciofili bisognava tenere per il Milan di Rocco, Maldini e Cudicini, dunque l’Inter era la rivale per eccellenza

detto questo, ieri ho tifato davvero per l’Inter per il semplice motivo che una squadra italiana che in finale di CL schiera 5 giocatori italiani merita tutta la mia considerazione e il mio plauso

non mi definirei sciovinista, anzi, ma non ho mai sopportato l’ambiguita’ di un paese che trova l’unita’ solo davanti alle partite della nazionale che lo paralizzano e poi davanti ai rovesci degli azzurri matura il dramma e qualche giorno dopo se ne dimentica entusiasmandosi di fronte alle prodezze delle proprie squadre che schierano 11 stranieri

ieri l’Inter ha schierato quella che può essere l’ossatura di una nazionale competitiva, composta da giocatori temprati dalle battaglie di CL, e questo è davvero importante

tra parentesi io non so perché Darmian non è presenza fissa nella nazionale di Mancini, finché il fisico lo sorregge a 33 anni

tornando al match, Inter eccellente tradita dagli attaccanti, in teoria punti di forza, ieri autori di inaudite nefandezze alle quali in verità Lukaku non è nuovo, davvero inaccettabile il suo errore nel finale

ManCity sotto tono e si era già visto in finale di FA Cup che non era quello di appena un mese fa, capace di stritolare il Real

la stagione, già di per se strana con il mondiale in mezzo, ha presentato il conto fisico impedendo ai citizens di imporre il consueto ritmo pazzesco che stritola gli avversari

per me migliori in campo Stones da una parte, geniale invenzione di Guardiola nel nuovo ruolo, e Di Marco dall’altra, seppure non impeccabile in certe situazioni su Bernardo

trio di centrali difensivi dell’Inter di eccellente livello 

 

Per me il migliore in campo è stato ederson,al netto di un paio di errori con i piedi,ha fatto 3 parate decisive(Lukaku,gosens,lautaro+ traversa di di Marco) più impegnato lui di onana.

Vedo pochissimo calcio,ma il city ieri mi ha abbastanza annoiato,mille passaggi a zero all'ora,poche occasioni,un gol abbastanza fortuito(per come la palla è finita in quel punto), e terrorizzati negli ultimi 10 minuti.

Chiaro che non possono essere sempre questi, altrimenti non vinci la CL senza mai perdere e 5 anni su 6 la premier. 

Link to comment
Share on other sites

Francamente mi fa un po sorridere sentire oggi di un City improvvisamente sottotono. 

L'Inter è stata semplicemente perfetta nel bloccare praticamente ogni linea di passaggio, li abbiamo disinnescati.

Parlerei di merito dei nerazzurri, non di demerito dei citizens.

Ma son punti di vista..

Link to comment
Share on other sites

36 minuti fa, gimmi ha scritto:

Francamente mi fa un po sorridere sentire oggi di un City improvvisamente sottotono. 

L'Inter è stata semplicemente perfetta nel bloccare praticamente ogni linea di passaggio, li abbiamo disinnescati.

Parlerei di merito dei nerazzurri, non di demerito dei citizens.

Ma son punti di vista..

Dal tuo punto di vista, direi comprensibile.

Avendo visto quest'anno una trentina di volte il City, a star bassi, so che non è sempre, ovviamente,  irresistibile.

Ma lo è stato, letteralmente, contro Arsenal, Bayern e Real, solo per citare tre squadre che non ritengo inferiori all'Inter.

E che sono state aggredite dal primo secondo da una rapidità e una velocità di trasmissione di palla di cui ieri non c'è stata traccia.

 Né credo che Arteta, Ancelotti ecc. non abbiano le conoscenze tattiche di Inzaghi per non essere stati in grado di opporsi allo tsunami.

Ieri, presentando la gara, avevo posto come condizione irrinunciabile per una possibile vittoria dell'Inter che il City non fosse quello.

Dopodiché non bastava di certo, l'Inter doveva metterci moltissimo di suo.

E lo ha fatto.

Tanto di cappello.

Ma nel tennis, solo per fare un esempio banale, Musetti ha delle chance con Djokovic solo se gioca al massimo delle sue possibilità.

Che però non bastano comunque, se Djokovic è il miglior Djokovic.

Dirlo non significa togliere nulla all'Inter, non saprei come dirlo meglio

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, gimmi ha scritto:

Francamente mi fa un po sorridere sentire oggi di un City improvvisamente sottotono. 

L'Inter è stata semplicemente perfetta nel bloccare praticamente ogni linea di passaggio, li abbiamo disinnescati.

Parlerei di merito dei nerazzurri, non di demerito dei citizens.

Ma son punti di vista..

improvvisamente no, già nella finale di FA Cup si era visto un City sottotono

dove arrivino i meriti dell’Inter e i demeriti del City nell’imprevedibile equilibrio della finale di ieri sera può essere motivo di eterna discussione 

non lo so, sinceramente, quello che so è che l’Inter ha giocato un’eccellente partita

e anche che 19 squadre di Premier + 6 in CL fra cui Bayern e Real hanno provato a limitare il City venendo alla fine asfaltate

per cui, siccome non considero Inzaghi un genio e non credo che l’Inter sia superiore ad alcune delle squadre che ho citato, posso pensare che il City non fosse al top

come hanno rilevato commentatori inglesi che hanno attribuito questo allo stress derivante dai ruolo di super favorita in una finale che il City “ doveva “ vincere

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×