Jump to content

LUMEZZANE - TRIESTINA - Domenica 18 Febbraio ore 14:00 - Stadio Comunale «Tullio Saleri» - Lumezzane (BS)


Recommended Posts

Sarà colpa dell'80% della società, anzi del 100%. E ribadisco, lo stesso errore fatto dal basket lo scorso anno a non prendere un americano a gettone per due partite. Dovevano tenere la posizione, salvo problemi economici per cui devono far saltare tutti i premi ai giocatori. Ma fa male al cuore vedere giocatori non giocare come ieri. Impacciati come potrebbe essere una squadra di Promozione in serie C. C'era più orgoglio con i giocatori di Pontrelli o lo scorso anno.

Link to comment
Share on other sites

38 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Sulle percentuali di responsabilità per questa situazione, francamente ne dò l'80% alla società.

Gli errori iniziano ad essere tanti, a partire dalla scelta di prendere Tesser (perchè anche quello è stato un errore per il tipo di lavoro che si voleva fare) e di prendere alcuni dirigenti (che per il momento non si stanno dimostrando all'altezza).

La squadra gioca svogliata e senza coesione? Chi ne sa di più ha fatto intendere abbastanza chiaramente che un dirigente ha appoggiato le "mele marce" per giocare contro Tesser...ora che l'allenatore veneto non c'è più, come pensate si senta il resto della squadra? Siamo tutti bravi a parlare e a dire "eh ma son professionisti, eh ma son pagati profumatamente"....la verità è che in tantissimi luoghi di lavoro succede questo: quando la dirigenza fa cavolate quelli sotto si scazzano (se non tutti, una parte) e non c'è più quel clima in cui si rema tutti dalla stessa parte...tanto i giocatori il "posto di lavoro" non lo perdono e certi profili (quasi tutti dell'attuale Triestina) sanno che potranno eventualmente trovare un'altra squadra a fine stagione....o potranno ritrovare lo "status quo" la prossima estate, con un nuovo allenatore.

Vedremo poi quanto si rivelerà buona l'idea di considerare già chiusa questa stagione dal punto di vista sportivo....razionalmente ha un senso, dal punto di vista dei tifosi credo non lo sia e staremo a vedere eventuali conseguenze.

Detto questo, continuo a sostenere che campagne contro l'attuale società siano inutili e deleterie...concedere una stagione in cui sbagliare mi sembra il minimo, il problema è che molti si sono illusi dai risultati e dalle prestazioni della squadra fino a dicembre. Pure Ben ha ancora molto da dimostrare, anche perchè una cosa è fare bene negli USA e un'altra in Italia, in tutt'altro campo.

 

 

Concordo perfettamente. 

Però spero che questo sfacelo delle ultime settimane sia di insegnamento per evitare situazioni simili in futuro. 

Si dice che sbagliando si impara, per cui pur essendo incazzato a bestia do comunque ancora parecchio credito alla società visto ciò che stanno portando avanti extra campo. In fondo può essere semplicemente l'impreparazione del principiante. 

Basta che non perseverino su questa linea. Ché di dirigenti cocciuti che non volevano ammettere i propri sbagli ne abbiamo avuti già tanti, uno in particolare che portava avanti una Ferrari come se fosse una Fiat Tipo... 

Link to comment
Share on other sites

Se e ripeto se il problema era l'allenatore ora la società si dovrebbe chiedere. Tre partite e a parte gli zero punti ma il modo di giocare e stare in campo qualcosa di aborro immediato mi chiederò se ho fatto la scelta giusta e che forse i problemi erano altrove. I giocatori non hanno più alibi perciò li ripropongo Tesser fino alla fine del campionato ammettendo la scelta sbagliata ed infausta. A quel punto in campo solo gente che lotta perderemo ancora ma almeno sono finiti tutti i tipi di alibi e scorciatoie

  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, ndocojo ha scritto:

Qua si attende Rosenzweig come la venuta di Cristo che sistemerá tutto con i suoi poteri taumaturgici.

In quel tempo, Ben venne nella Venezia Giulia, al di là del fiume Timavo. I tifosi triestini erano in grande tumulto e accorsero subito a lui. Egli chiese "Che cosa turba le vostre anime?". Loro risposero: "I tuoi discepoli stanno distruggendo il tempio! Perchè permetti loro questo?". Allora Ben disse: "Non dubitate, e dite al popolo che grande sarà il fasto alabardato". Si recò dunque allo stadio Rocco, riunì i suoi discepoli e si avvicinò loro. Toccò la fronte di Alexander, che diventò un grande direttore generale. Toccò la fronte di Morris, che imparò a parlare al popolo. Toccò la fronte di Roberto, che capì come fondere gegenpressing e tiki-taka. Questo, a Trieste, fu l'inizio dei segni di Ben. Egli manifestò la sua forza e i tifosi credettero per sempre in lui.

  • Haha 8
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, ndocojo ha scritto:

Mi della proprietà che adula non me interessa niente.

Figurite, iero un interista che odiava Moratti e gaveva massima stima per Thohir.

 

 

Ovviamente non mi riferivo a te ma a quei tanti tifosi che amano il dirigente che gli offre la birretta o gli parla facendogli immaginare di essere suoi pari. Ricordo ancora quel tifoso a san daniele (o dove ca**o eravamo) tutto elettrizzato perche il dirigente puglia in tuta d’ordinanza l’aveva salutato…

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Dino S ha scritto:

Sarà colpa dell'80% della società, anzi del 100%. E ribadisco, lo stesso errore fatto dal basket lo scorso anno a non prendere un americano a gettone per due partite. Dovevano tenere la posizione, salvo problemi economici per cui devono far saltare tutti i premi ai giocatori. Ma fa male al cuore vedere giocatori non giocare come ieri. Impacciati come potrebbe essere una squadra di Promozione in serie C. C'era più orgoglio con i giocatori di Pontrelli o lo scorso anno.

Tanto orgoglio lo scorso anno con paganini sarzi furlan sabbione lombardi….

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, marcoc ha scritto:

Se e ripeto se il problema era l'allenatore ora la società si dovrebbe chiedere. Tre partite e a parte gli zero punti ma il modo di giocare e stare in campo qualcosa di aborro immediato mi chiederò se ho fatto la scelta giusta e che forse i problemi erano altrove. I giocatori non hanno più alibi perciò li ripropongo Tesser fino alla fine del campionato ammettendo la scelta sbagliata ed infausta. A quel punto in campo solo gente che lotta perderemo ancora ma almeno sono finiti tutti i tipi di alibi e scorciatoie

Se richiami Tesser, che ha un biennale, è impensabile che lo mandi via a fine stagione.

Non esiste, salvo rivoluzione popolare.

A quel punto, saltano i progetti di valorizzazione, che possono non piacere ai tifosi ma fanno parte del business societario, perché Tesser ha legittimamente altre idee e altre abitudini.

So di continuare a dire cose che per i tifosi sono mediamente incomprensibili, e me ne scuso, ma l'errore grave non è stato esonerare Tesser bensì ingaggiarlo, in rapporto non alle capacità ma a quel che era il progetto.

Poi capisco di dire cose che pochi possono condividere, ma fa nulla....

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, forest ha scritto:

Se richiami Tesser, che ha un biennale, è impensabile che lo mandi via a fine stagione.

Non esiste, salvo rivoluzione popolare.

A quel punto, saltano i progetti di valorizzazione, che possono non piacere ai tifosi ma fanno parte del business societario, perché Tesser ha legittimamente altre idee e altre abitudini.

So di continuare a dire cose che per i tifosi sono mediamente incomprensibili, e me ne scuso, ma l'errore grave non è stato esonerare Tesser bensì ingaggiarlo, in rapporto non alle capacità ma a quel che era il progetto.

Poi capisco di dire cose che pochi possono condividere, ma fa nulla....

Forest sei stato chiaro ma secondo te si sono valorizzati i giocatori con Tesser o Bordin, secondo te Correja si è valorizzato con chi, se prendi giocatori validi non penso proprio che Tesser non li valorizzi ma se li dai un Rizzo non si valorizza con nessuno in quanto scarso e punto. Redan El Arzak e pure altri Tesser li faceva giocare se son validi se non lo sono non giocavano a meno che la dirigenza non pensava che Kacinari ed altri era dei nuovi Correja ma penso che Tesser faceva giocare chi meritava e se uno non merita non gioca. Se la società avrà interesse a salire di categoria dovrà assecondare le richieste pure dell'allenatore perchè Menta può portare anche trenta giocatori ma poi a giocare ne bastano 15 e l'allenatore sceglierà i migliori a meno che quest'ultimo non sia li solo per assecondare tipo un Bordin

Link to comment
Share on other sites

25 minuti fa, forest ha scritto:

Se richiami Tesser, che ha un biennale, è impensabile che lo mandi via a fine stagione.

Non esiste, salvo rivoluzione popolare.

A quel punto, saltano i progetti di valorizzazione, che possono non piacere ai tifosi ma fanno parte del business societario, perché Tesser ha legittimamente altre idee e altre abitudini.

So di continuare a dire cose che per i tifosi sono mediamente incomprensibili, e me ne scuso, ma l'errore grave non è stato esonerare Tesser bensì ingaggiarlo, in rapporto non alle capacità ma a quel che era il progetto.

Poi capisco di dire cose che pochi possono condividere, ma fa nulla....

Non vinci il campionato di C se vuoi solo valorizzare, ma non quest'anno ma mai. Perché una squadra di C per vincere deve avere una base di giocatori di categoria, con qualche scommessa e qualche giocatore da valorizzare. Questo te lo fa Tesser, come Diana, come Javorcic, come qualunque allenatore di un certo spessore, in grado di vincere. Infatti Tesser ha valorizzato Correia, Redan e in parte minore El Azrak e Gunduz. Oppure spendi 30 milioni, ma allora prendi gente già valorizzata, cosa che puoi fare forse in B.

Quindi se questa è l'idea sono ancora più incompetenti di quello che pensavo...

  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Guiz ha scritto:

Non vinci il campionato di C se vuoi solo valorizzare, ma non quest'anno ma mai. Perché una squadra di C per vincere deve avere una base di giocatori di categoria, con qualche scommessa e qualche giocatore da valorizzare. Questo te lo fa Tesser, come Diana, come Javorcic, come qualunque allenatore di un certo spessore, in grado di vincere. Infatti Tesser ha valorizzato Correia, Redan e in parte minore El Azrak e Gunduz. Oppure spendi 30 milioni, ma allora prendi gente già valorizzata, cosa che puoi fare forse in B.

Quindi se questa è l'idea sono ancora più incompetenti di quello che pensavo...

Perfetto Guido quello che dico io se vuoi vincere la seire C devi avere gente di categoria e allenatore scavato. Se pensano solo a valorizzare mi sa che faranno un buco nell'acqua perchè se vinci il campionato i giocatori si valorizzano altrimenti solo alcuni

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, marcoc ha scritto:

Perfetto Guido quello che dico io se vuoi vincere la seire C devi avere gente di categoria e allenatore scavato. Se pensano solo a valorizzare mi sa che faranno un buco nell'acqua perchè se vinci il campionato i giocatori si valorizzano altrimenti solo alcuni

Se veramente lo pensano questi hanno proprio sbagliato mestiere, poveri noi...

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Guiz ha scritto:

Non vinci il campionato di C se vuoi solo valorizzare, ma non quest'anno ma mai. Perché una squadra di C per vincere deve avere una base di giocatori di categoria, con qualche scommessa e qualche giocatore da valorizzare. Questo te lo fa Tesser, come Diana, come Javorcic, come qualunque allenatore di un certo spessore, in grado di vincere. Infatti Tesser ha valorizzato Correia, Redan e in parte minore El Azrak e Gunduz. Oppure spendi 30 milioni, ma allora prendi gente già valorizzata, cosa che puoi fare forse in B.

Quindi se questa è l'idea sono ancora più incompetenti di quello che pensavo...

Può essere che lo siano, ma che questa sia l'idea mi pare pacifico.

Resteremo in C, che ti devo dire...

Oppure si convinceranno a cambiare progetto.

In realtà, però, Lescano non è certo una giovane promessa, e non lo sono Matosevic, Malomo, Struna, D'Urso e altri.

Non lo era neanche Finotto.

Quindi non è un progetto basato solo sulla valorizzazione, ma parte del business è certamente quella.

E secondo me Tesser non è l'allenatore ideale per quel tipo di idea.

Poi che sia bravo non discuto.

Naturalmente, può essere benissimo che cambino idea, che puntino a salire purchessia per poi una volta in B attuare le strategie che vogliono.

Non lo so e non lo posso sapere, evidentemente.

 

Link to comment
Share on other sites

L'impressione è che la società non sia stata capace di apprezzare tutto quello fatto fino a dicembre, cioè un terzo posto e un gioco all'altezza. Ma si sia concentrata su altri aspetti decisamente più aziendali, senz'altro importanti, ma che soprattutto all'inizio dovrebbero passare in secondo piano...Tesser si lamentava troppo? Certi giocatori erano poco utilizzati? Qualche visione opposta tra allenatore e dirigenza in fatto di mercato? Visioni diverse in prospettiva e come metodo di lavoro?

Io credo che il primo anno doveva essere "di prova" per tutti, senza creare cricche profonde o colpi di scena che poco appartengono ad una società seria che vuole programmare e dare continuità. Bisogna essere anche capaci di convivere in certe situazioni, senza rischiare di rompere il giocattolo.

Giocattolo che ora si è rotto e non sarà facile riparare.

 

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, forest ha scritto:

Può essere che lo siano, ma che questa sia l'idea mi pare pacifico.

Resteremo in C, che ti devo dire...

Oppure si convinceranno a cambiare progetto.

In realtà, però, Lescano non è certo una giovane promessa, e non lo sono Matosevic, Malomo, Struna, D'Urso e altri.

Non lo era neanche Finotto.

Quindi non è un progetto basato solo sulla valorizzazione, ma parte del business è certamente quella.

E secondo me Tesser non è l'allenatore ideale per quel tipo di idea.

Poi che sia bravo non discuto.

Naturalmente, può essere benissimo che cambino idea, che puntino a salire purchessia per poi una volta in B attuare le strategie che vogliono.

Non lo so e non lo posso sapere, evidentemente.

 

Ma non lo è nessun allenatore in grado di vincere la C, 3/4 li puoi valorizzare, forse da titolari, e quello te lo può fare Tesser come un altro, la differenza che quell'altro magari gli sta più simpatico.

Il progetto iniziale di quest'anno andava bene, hanno sbagliato qualche scelta, soprattutto in difesa dove per tutta l'estate mi lamentavo, e avuto poca fortuna su altre, ma complessivamente ci stava come squadra per vincere. Poi ho come l'impressione che si sono montati la testa, creduto di essere dei geni nel valorizzare giocatori e perso la bussola, perché inesperti. Se insistono con questa "seconda parte" oltre che inesperti si dimostreranno incompetenti.

Link to comment
Share on other sites

41 minuti fa, Guiz ha scritto:

Non vinci il campionato di C se vuoi solo valorizzare, ma non quest'anno ma mai. Perché una squadra di C per vincere deve avere una base di giocatori di categoria, con qualche scommessa e qualche giocatore da valorizzare. Questo te lo fa Tesser, come Diana, come Javorcic, come qualunque allenatore di un certo spessore, in grado di vincere. Infatti Tesser ha valorizzato Correia, Redan e in parte minore El Azrak e Gunduz. Oppure spendi 30 milioni, ma allora prendi gente già valorizzata, cosa che puoi fare forse in B.

Quindi se questa è l'idea sono ancora più incompetenti di quello che pensavo...

Sono pienamente d’accordo con il tuo ragionamento.

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, Guiz ha scritto:

Ma non lo è nessun allenatore in grado di vincere la C, 3/4 li puoi valorizzare, forse da titolari, e quello te lo può fare Tesser come un altro, la differenza che quell'altro magari gli sta più simpatico.

Il progetto iniziale di quest'anno andava bene, hanno sbagliato qualche scelta, soprattutto in difesa dove per tutta l'estate mi lamentavo, e avuto poca fortuna su altre, ma complessivamente ci stava come squadra per vincere. Poi ho come l'impressione che si sono montati la testa, creduto di essere dei geni nel valorizzare giocatori e perso la bussola, perché inesperti. Se insistono con questa "seconda parte" oltre che inesperti si dimostreranno incompetenti.

Le scelte del mercato di gennaio diciamo che confermano la tua impressione. 

Spacciare Vertainen e Petrasso per rinforzi "fortissimi" è proprio da illusi.

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Le scelte del mercato di gennaio diciamo che confermano la tua impressione. 

Spacciare Vertainen e Petrasso per rinforzi "fortissimi" è proprio da illusi.

Che tra l'altro Bordin manco fa giocare. È tutto un controsenso.

Edited by Guiz
Link to comment
Share on other sites

Quello che mi fa "impazzire" è che siamo così vicini alla chiusura del cerchio che non chiuderlo è veramente da pazzi. Hai una proprietà disposta a spendere, uno come Menta che conosce i giocatori come pochi, basterebbe un allenatore vincente e un DS competente che metta il tutto insieme. Poi una volta che sei in B puoi fare come il Parma e valorizzi per milioni, mah...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×