Jump to content
SandroWeb

Il futuro della Pallacanestro Trieste (pensieri in libertà)

Recommended Posts

Il problema di fondo è che non ci sono ritorni economici per le aziende che investono nello sport. Ci vuole pertanto tanta passione ed un po' di sano masochismo per pensare di investire tempo e denaro in una squadra di Gold. Se pensate che in città molto più industrializzate della nostra fanno difficoltà a trovare imprenditori o pool di imprenditori che possano reggere le sorti delle squadre maggiori, capirete che a Trieste è praticamente impossibile al giorno d'oggi a meno di un miracolo. Mettiamoci poi la non propensione a fare squadra nella nostra città dove ognuno ha il suo bell'orticello e guai a chi si avvicina, ed il quadro è bello che definito. Sarò pessimista ma se non arriva il magnate da fuori la vedo dura.

Link to post
Share on other sites

Intanto Veroli pare pronta alla rinuncia in favore della Stella Azzurra che porterà il titolo a Roma. Le trasferte in Sicilia continueranno ad essere tre con Capo d'Orlando che approda in A in sostituzione di Siena (la tumulazione di fatto avverrà il 4 luglio, in tempo per giocare la finale play off). Nell'attesa il Poz si cautela prendendo panca a Varese. A Venezia in arrivo Recalcati.

Link to post
Share on other sites

concordo con Mavericks, senza un " messia " non andiamo da nessuna parte

il problema è che da un anno Ghiacci sta cercando un main sponsor o una nuova proprietà con i risultati che tutti conosciamo

se davvero quest'anno Acegas non scuce nemmeno un euro, possibilità ventilata l'anno scorso, davvero non riesco ad immaginare come si possa mettere assieme il milione indispensabile per fare una Gold con qualche chance di salvezza

certo si può anche spendere di meno, ma con la prospettiva di fare la fine di Imola

il fatto che Dalmasson abbia firmato un contratto biennale induce a pensare che Ghiacci abbia qualche prospettiva di costruire un budget dignitoso anche quest'anno, o almeno me lo auguro

tornando al campionato, valzer di panchine - così si dice, no ? - fra Veroli, Casale e Barcellona

Casale la scorsa estate era con le pezze al c**o come noi, poi ha fatto un bel campionato con salvezza anticipatissima e ora mette sotto contratto uno degli allenatori più interessanti dello scorso campionato, Ramondino coach di Veroli

evidentemente hanno risolto i loro problemi, beati loro

contestualmente Griccioli, ex Casale, va a Barcellona al posto del Poz

Link to post
Share on other sites

leggevo poco fa che Trento ottiene dalla Provincia un contributo annuale pari a 300000 euro !

e che tale contributo verrà aumentato dopo la promozione in A1

dalla Regione la scorsa estate non è arrivato nemmeno un cent alla maggior società cestistica del FVG

no comment

Link to post
Share on other sites

leggevo poco fa che Trento ottiene dalla Provincia un contributo annuale pari a 300000 euro !

e che tale contributo verrà aumentato dopo la promozione in A1

dalla Regione la scorsa estate non è arrivato nemmeno un cent alla maggior società cestistica del FVG

no comment

Onestamente, Pinot, la maggior società cestistica del FVG non ha fatto molto per farli arrivare ...

Link to post
Share on other sites

leggevo poco fa che Trento ottiene dalla Provincia un contributo annuale pari a 300000 euro !

e che tale contributo verrà aumentato dopo la promozione in A1

dalla Regione la scorsa estate non è arrivato nemmeno un cent alla maggior società cestistica del FVG

no comment

Onestamente, Pinot, la maggior società cestistica del FVG non ha fatto molto per farli arrivare ...

Salute! Che bell'UNO-DUE ...

Link to post
Share on other sites

Solo che finora nessuno se l'è sentita di fare il capofila, appunto. Ti ricorda niente? "Muli se 'ndè 'vanti voi mi ve seguo ..."

A mio modesto (ignorante) parere l'idea giusta (ovvia) sarebbe INTANTO (sempre) quella di rivedere il mercato dell'offerta: Trieste città resta troppo piccola per un vero progetto. Barcellona sarà una piccola città, ma, come la Sicilia con le sue 4 squadre, copre un grande territorio (anche oltre l'isola dopo la fine di Reggio Calabria che già era stato un grande esempio passato) e la passione conta quanto riesce anche a moltiplicare grandi numeri. Quindi avanti con le apertura nelle province limitrofe del FVG, alla collaborazione con Venezia e soprattutto guardiamo alla Slovenia.

Leggo oggi l'articolo di Baldo su Sassari e Sardana http://cinquealto.wordpress.com/2014/06/12/da-basketnet-it-clonate-sardara/

Mi è tornato in mente il mio post di qualche giorno fa quando suggerivo innanzi tutto di "allargare il mercato" e poi - mi è venuto in mente - lo scambio sui pochi contributi regionali ...

Allora in sintesi: se si creasse un brand (ovvero un senso di appartenenza) "Basket FVG" allargabile a "Basket Nord-Adriatico" aggiungendo anche l'area Carso/Slovenia/Costa/Croazia, tutte quelle "genti" che si riconoscono in un basket pensiero alla SERGIO TAVCER (per dire)?

Con questo brand e quindi una popolazione che sul polo attrattore di Trieste (che da molti punti di vista risulterebbe centrico) diventerebbero il PRODOTTO. Da qui si potrebbero ricercare le risorse dalla Regione anche immaginando un valore di promozione turistica oltre che di identificazione territoriale.

Tutto scontato e già detto da anni ... Ma perché non si è mai tentato seriamente (almeno io non lo ricordo)? Mi pare che tanti elementi su come si possa fare altri li abbiano già sviluppati con successo (appunto Sassari, ma anche Trento, etc.) ... A chi è più dentro alle societarie cose chiedo: esiste un qualche disegno anche verso Est (non solo verso Ovest = Venezia)? Esiste una risorsa umana di qualità nella società che possa cristallizzare una visione e portarla avanti concretamente (anche da un punto di vista economico)?

A provarci non si perderebbe nulla (magari solo tempo), ma, sviluppato in modo professionale, non vedo perché ci dovrebbe essere un fallimento.

[provocazione idealista]

Link to post
Share on other sites

Leggo oggi l'articolo di Baldo su Sassari e Sardana http://cinquealto.wordpress.com/2014/06/12/da-basketnet-it-clonate-sardara/

Mi è tornato in mente il mio post di qualche giorno fa quando suggerivo innanzi tutto di "allargare il mercato" e poi - mi è venuto in mente - lo scambio sui pochi contributi regionali ...

Allora in sintesi: se si creasse un brand (ovvero un senso di appartenenza) "Basket FVG" allargabile a "Basket Nord-Adriatico" aggiungendo anche l'area Carso/Slovenia/Costa/Croazia, tutte quelle "genti" che si riconoscono in un basket pensiero alla SERGIO TAVCER (per dire)?

Con questo brand e quindi una popolazione che sul polo attrattore di Trieste (che da molti punti di vista risulterebbe centrico) diventerebbero il PRODOTTO. Da qui si potrebbero ricercare le risorse dalla Regione anche immaginando un valore di promozione turistica oltre che di identificazione territoriale.

Tutto scontato e già detto da anni ... Ma perché non si è mai tentato seriamente (almeno io non lo ricordo)? Mi pare che tanti elementi su come si possa fare altri li abbiano già sviluppati con successo (appunto Sassari, ma anche Trento, etc.) ... A chi è più dentro alle societarie cose chiedo: esiste un qualche disegno anche verso Est (non solo verso Ovest = Venezia)? Esiste una risorsa umana di qualità nella società che possa cristallizzare una visione e portarla avanti concretamente (anche da un punto di vista economico)?

A provarci non si perderebbe nulla (magari solo tempo), ma, sviluppato in modo professionale, non vedo perché ci dovrebbe essere un fallimento.

[provocazione idealista]

Il discorso potrebbe essere molto interessante ma devi essere "forte"e attrattivo in partenza ... Brugnaro sta trovando difficoltà nonostante abbia un progetto chiaro e una buona base economica, noi in questo momento riusciamo a malapena ad iscriverci alla Lega Gold e non siamo in grado di trovare un accordo tra le diverse Società della provincia ... molto interessante in prospettiva ma non siamo ancora pronti

Link to post
Share on other sites

parziale OT, ma mi rimetto alla clemenza della Corte.....

dopo Treviso è possibile che anche Udine approdi in Silver acquisendo i diritti di Roseto

Snaidero e Pozzo nel consorzio creato all'uopo

Link to post
Share on other sites

Quindi Udine probavilmente ripartirá di giá con un porgetto ambizioso!!! Noi questa sett abbiamo il cda giusto?? Scusatemi ma che senso ha avere il socio con più quote sempre assente e ben poco interessato alla pallacanestro trieste, spero si faccia qualcosa in tal senso e spero che prima o poi anche per noi arrivi la lieta notizia di qualche sponsor e un progetto leggermente piú ambizioso!

Inviato dal mio GT-I9505 con Tapatalk 2

Link to post
Share on other sites

Quindi Udine probavilmente ripartirá di giá con un porgetto ambizioso!!! Noi questa sett abbiamo il cda giusto?? Scusatemi ma che senso ha avere il socio con più quote sempre assente e ben poco interessato alla pallacanestro trieste, spero si faccia qualcosa in tal senso e spero che prima o poi anche per noi arrivi la lieta notizia di qualche sponsor e un progetto leggermente piú ambizioso!

Inviato dal mio GT-I9505 con Tapatalk 2

Voci di strada dicono che a breve non c'è nessun sponsor, nessun consorzio, nulla in vista... Sarà il solito cda che non porta a nulla.

Se andiamo avanti così non so cosa faremo quest'anno... Se non sbaglio la famosa "scadenza" doveva essere ottobre... Poi dicembre... Poi febbraio... E infine fatta la salvezza tutto tace... Nulla di nuovo se non le partenze dei giocatori....

Ragazzi la vedo sai dura

Edited by Pupotto
Link to post
Share on other sites
Voci di strada dicono che a breve non c'è nessun sponsor, nessun consorzio, nulla in vista... Sarà il solito cda che non porta a nulla.

Se andiamo avanti così non so cosa faremo quest'anno... Se non sbaglio la famosa "scadenza" doveva essere ottobre... Poi dicembre... Poi febbraio... E infine fatta la salvezza tutto tace... Nulla di nuovo se non le partenze dei giocatori....

Ragazzi la vedo sai dura

Le voci di strada è meglio rimangano per strada.

Tranne quella sul consorzio che, allo stato, non è in programma, né in previsione, tantomeno in agenda.

Link to post
Share on other sites

...se si creasse un brand (ovvero un senso di appartenenza) "Basket FVG" allargabile a "Basket Nord-Adriatico" aggiungendo anche l'area Carso/Slovenia/Costa/Croazia, tutte quelle "genti" che si riconoscono in un basket pensiero alla SERGIO TAVCER (per dire)?

Con questo brand e quindi una popolazione che sul polo attrattore di Trieste (che da molti punti di vista risulterebbe centrico) diventerebbero il PRODOTTO. Da qui si potrebbero ricercare le risorse dalla Regione anche immaginando un valore di promozione turistica oltre che di identificazione territoriale...

Il discorso potrebbe essere molto interessante ma devi essere "forte"e attrattivo in partenza ... Brugnaro sta trovando difficoltà nonostante abbia un progetto chiaro e una buona base economica, noi in questo momento riusciamo a malapena ad iscriverci alla Lega Gold e non siamo in grado di trovare un accordo tra le diverse Società della provincia ... molto interessante in prospettiva ma non siamo ancora pronti

Hai perfettamente ragione ma io parlavo prima di tutto di "visione" e di "professionalità".

Permettetemi una divagazione. Non so se qualcuno di voi abbia visto o sentito parlare del film "NO, i giorni dell'arcobaleno": regime di Pinochet; è indetto un referendum tra repubblica e dittatura: un gruppo di "sognatori", ma professionali, infondono un sogno positivo, una speranza, un sorriso e (la faccio breve) vince la repubblica contro il terrore, ma soprattutto contro il CONSERVATORISMO (fischiano le orecchie a noi triestini?), contro la paura del nuovo, di cambiare: meglio Pinochet che ...l'ignoto.

Bene: io auspico che qualcuno abbia la visione di una nostra area geografica omogenea nel credo del Basket Alto-Adriatico; che definisca un programma dal livello strategico a quello tattico e operativo per governare il raggiungimento dell'obiettivo in anni. Che conosca gli strumenti professionali necessari: da capacità di marketing territoriale, a gestione dei rapporti con le amministrazioni pubbliche; alla diplomazia per gli accordi con le altre società (cosiddette) minori, alle politiche per la formazione dei giovani, etc. ... Posso dirti: tutto questo non costa molto se hai delle teste pensanti e preparate che hanno definito la visione e l'obiettivo che vogliono raggiungere. ALLORA diventi attrattivo (altrimenti e troppo facile se tu già lo fossi...).

In parte (accordi) Boniccioli junior aveva avviato un percorso, così come con i giovani Camusso e nello sviluppo dello spirito di squadra Dalmasson, ma il disegno ha zoppicato per vari motivi (non solo economici secondo me) e in ogni caso solo da quest'anno (e soprattutto per merito dei 4 eroi della sottoscrizione) si è iniziato a "rispettare" i tifosi e a parlare onestamente.

Potrei scrivere delle pagine ma già così, probabilmente, ho fatto perdere tempo a chi mi ha letto.

Professionalmente però io ci credo...e non trovo alcun alibi perché non si possa fare, e ciò a prescindere dalla situazione contingente (questa società, questi soldi, questa lega gold), situazione che rappresenta solo un'opportunità di partenza.

Edited by GMarco
Link to post
Share on other sites

Gus...che giorno ci sará il cda?

Inviato dal mio GT-I9505 con Tapatalk 2

Non lo so, Flaming, intorno al 24/25 mi pare.

Ma stai sereno che nel frattempo in società stanno lavorando alacremente.

Link to post
Share on other sites

nel suo consueto articoletto del lunedì Contessa scrive che l'iscrizione al campionato è sicura

che il CdA è rinviato al 25 per impegni di Ghiacci

il Pres preferisce non parlare perchè il momento è delicato e bisogna lavorare sottotraccia, ma fa sapere che rispetto a qualche giorno fa è più ottimista sul reperimento delle risorse per affrontare la nuova stagione

pare che Brugnaro abbia dato carta bianca a Dalmasson per pescare nell'under 19 della Reyer arrivata 2^ alle recenti finali nazionali di Udine

complicata la permanenza di Candu, che dopo i progressi nell'ultimo campionato costa probabilmente troppo per Trieste

infine sembra che la società abbia chiesto all'agente di Harris di dilazionare i termini di scadenza dell'opzione sulla prossima stagione, che scadeva ieri, perchè la costruzione del roster è in alto mare e non si possono prendere decisioni sugli stranieri senza aver idea di quali italiani giocheranno in maglia biancorossa

a parte il fatto che si poteva immaginarlo, ovviamente per il sottoscritto la notizia è abbastanza tragica....

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...