Jump to content

Stagione Triestina 2019/2020


Recommended Posts

Adesso, goffi ha scritto:

A me pare strano che nessuno abbia mai pensato ad una serie B a 2 gironi ,  sarebbe la cosa più elementare del mondo dare una chanche di salita in A a 40 squadre ,  2 gironi di C e poi serie D . Più facile salire dalla C  alla B e probabilmente la C non sarebbe quel bagno di sangue che puntualmente mette sul lastrico 7/8 squadre a stagione .

quale campionato al mondo ha 2 gironi come secondo livello nazionale? a me sembra nessuno a memoria, sarebbe bello ma è impossibile

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Guiz ha scritto:

sarà a 20 però...

 

3 ore fa, Giova80 ha scritto:

io penso invece:

la squadra del Trentino: SudTirol

le 4 squadre del Veneto: Arzignano, Padova, Venezia e Vicenza

le 4 squadre dell'Emilia Romagna: Carpi, Imolese, Ravenna e Rimini

le 3 delle Marche: Samb, Fermana e Vis Pesaro

la squadra dell'Abruzzo: Teramo

le 2 squadre Umbre: Gubbio e Ternana

mancano 2 squadre Lombarde: Feralpi e Albinoleffe?

18 squadre

Dimentichi Il Cesena e il probabilmente ripescato Modena

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Manuel90 ha scritto:

quale campionato al mondo ha 2 gironi come secondo livello nazionale? a me sembra nessuno a memoria, sarebbe bello ma è impossibile

Eppure se ci pensi un attimo sarebbe la soluzione più logica per avere 95/100 squadre professionistiche e campionati avvincenti .Così strutturati specie la serie C è un delirio , per assurdo puoi arrivare secondo 10 anni di fila e rimanere sempre in C . Inconcepibile .

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, goffi ha scritto:

Eppure se ci pensi un attimo sarebbe la soluzione più logica per avere 95/100 squadre professionistiche e campionati avvincenti .Così strutturati specie la serie C è un delirio , per assurdo puoi arrivare secondo 10 anni di fila e rimanere sempre in C . Inconcepibile .

100 squadre professionistiche ?

La Germania, molto piu' ricca e con un organizzazione calcistica imparagonabile alla nostra, ne ha 58.

Credi veramente che un sistema come il nostro possa reggere 40 squadre di B ?  Il punto di partenza sarebbe che una larga meta' dei giocatori dovrebbe guadagnare

come in una bassa C, dove si guadagna sui 20-25mila all'anno quando li prendono

Totalmente irrealizzabile

Link to comment
Share on other sites

Io vedo come unica soluzione plausibile quella di una C a 40 squadre con due gironi da 20, nord  e centro-sud, promosse le prime due di ciascun girone

E forse non vedremmo piu' deliri come squadre a 0 punti o penalizzate di 20 e piu'... le societa' che non possono  reggere il sistema professionistico rimangano in D

Nella drammatica situazione nella quale si trova il nostro calcio, ridurre le squadre pro è doveroso

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, andyball ha scritto:

100 squadre professionistiche ?

La Germania, molto piu' ricca e con un organizzazione calcistica imparagonabile alla nostra, ne ha 58.

Credi veramente che un sistema come il nostro possa reggere 40 squadre di B ?  Il punto di partenza sarebbe che una larga meta' dei giocatori dovrebbe guadagnare

come in una bassa C, dove si guadagna sui 20-25mila all'anno quando li prendono

Totalmente irrealizzabile

Già oggi sono grosso modo 100 , poi chiaro che essendoci delle categorie gli ingaggi di serie C non saranno gli stessi della A o della B tranne le solite eccezzioni . Ripeto , così come è strutturata la serie C non ha senso , 1 promozione a girone è assolutamente ridicolo 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, goffi ha scritto:

Già oggi sono grosso modo 100 , poi chiaro che essendoci delle categorie gli ingaggi di serie C non saranno gli stessi della A o della B tranne le solite eccezzioni . Ripeto , così come è strutturata la serie C non ha senso , 1 promozione a girone è assolutamente ridicolo 

Ma è quel numero, appunto, a essere ridicolo per una realta' come quella italiana negli ultimi anni

Trasformare l'alta C in una bassa B che rimedio sarebbe ? 

Posto che gli ingaggi devono salire perche' i procuratori non portano l'anello al naso, invece di fallirne 5 ne falliscono 20

 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, andyball ha scritto:

Ma è quel numero, appunto, a essere ridicolo per una realta' come quella italiana negli ultimi anni

Trasformare l'alta C in una bassa B che rimedio sarebbe ? 

Posto che gli ingaggi devono salire perche' i procuratori non portano l'anello al naso, invece di fallirne 5 ne falliscono 20

 

Il rimedio sarebbe che molte più squadre possono nutrire ambizioni .Butto là : 4 promozioni dalla B alla A , 2 per girone , 6 retrocessioni dai 2 Gironi di B e conseguentemente 6 promozioni dai 2 Gironi di serie C . Quanto ai soldi , oggi una serie C di vertice costa quanto se non di più di tante squadre iscritte alla  serie B . Sarei curioso di vedere ad esempio il budget del Pordenone e quello di Monza , Catanzaro , Catania , Vicenza ecc. ecc.

 

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, andyball ha scritto:

E poi. perche' ridicola una promozione a girone ?

Fino al 1977 venivano promosse le vincitrici dei gironi A, B e C, e dalla serie B retrocedevano in tre

Dalla serie D in giu' fino all' ultima categoria dei dilettanti, c'è una sola promozione

È ridicolo perchè se trovi la squadra l'ammazzacampionato , a Natale ti ritrovi gli stadi deserti più di quanto non lo siano già .

Link to comment
Share on other sites

59 minuti fa, andyball ha scritto:

Comunque anche il girone C si prospetta bello tosto.... Bari, Foggia, Catania, Avellino, Reggina, Catanzaro per un posto sicuro...

Molto difficile che le tengano tutte insieme, come ho detto prima. Divideranno in verticale, così si risparmiano qualche rogna di ordine pubblico ma mantengono comunque alcuni bei derby (Foggia-Bari, Reggina-Catanzaro....).

Poi rimarrebbero due nodi fondamentali, che sono legati al dove mettere le due laziali, le due umbre e le due sarde e a come dividere il resto d'Italia. Ti/vi ricordo che l'anno scorso Camilli ha rotto i coglioni per due mesi perché la Viterbese era nel girone sud ad esempio. 

Che faranno? Un girone interamente adriatico da Trieste a Francavilla oppure un girone con tutto il Nord tranne l'albissola? Chi vivrà vedrà...io mi auguro la divisione degli ultimi anni e senza il Monza che ha già chiesto di essere messo nel girone delle piemontesi(e si sa che zio fester ha una certa influenza, quindi probabilmente lo faranno. In questo caso dovremmo preoccuparci "solo" di Padova, Vicenza e qualche mina vagante...

Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, andyball ha scritto:

Io vedo come unica soluzione plausibile quella di una C a 40 squadre con due gironi da 20, nord  e centro-sud, promosse le prime due di ciascun girone

E forse non vedremmo piu' deliri come squadre a 0 punti o penalizzate di 20 e piu'... le societa' che non possono  reggere il sistema professionistico rimangano in D

Nella drammatica situazione nella quale si trova il nostro calcio, ridurre le squadre pro è doveroso

Mi scuso in anticipio per l'offtopic

Io come unica soluzione vedo la C a girone unico nazionale come in Francia, Germania e Inghilterra.

Un campionato unico con Triestina, Padova, Vicenza, Catanzaro, Catania etc sarebbe perfino più vendibile come diritti tv(che al netto del romanticismo, purtroppo è una cosa ormai importantissima nell'economia calcistica)

E al di sotto di essa un semi professionismo da 3 gironi con una promozione e una retrocessione per girone. 

Trovo nonsense che debbano venire promosse NOVE squadre dai dilettanti per poi trovarci in terza serie le varie Pianese, Virtus Verona, Albissola e co

Link to comment
Share on other sites

Meno squadre sono in B più soldi si ripartiscono, il casino l'anno scorso lo hanno fatto proprio per quello, quindi pensare che possano fare una B a 40 squadre è pura utopia. Quello che si dovrebbe fare e forse anche faranno, ma non l'anno prossimo, è una C d'élite di 40 squadre (due gironi) e poi tornare in pratica ad una C2 per le altre.

Cmq al momento ci interessa  chi dovremo incontrare. Di sicuro avremo le venete (Padova, Vicenza e Arzignano), il Venezia ha buone possibilità di essere ripescato (basta che salti una in B e di casi spinosi ce ne sono tanti), Il Virtus Verona altrettante buone di essere ripescato. Poi il SudTirol (per il quale si prospetta una stagione di transizione mentre rifanno lo stadio, ed anche per quello Zanetti è andato via). Il resto è un rebus, potrebbero esserci lombarde, come toscane, come addirittura pugliesi o un mix di queste. Faccio il mio pronostico, un pò in base a quello che ho sentito ma anche considerando che alla Lega Pro piace mantenere i derby (Lecco/Como, Ternana/Gubbio ecc ecc) e che il Monza spinge tantissimo per andare nel girone A ed è assolutamente contrario ad un girone nordista.

Albinoleffe, Arzignano, Cesena, Como, Feralpisalò, Fermana, Gubbio, Imolese, Lecco, Padova, Ravenna, Renate, Rimini, Sambenedettese, Sudtirol, Ternana, Triestina, Vicenza, Virtus Verona, Vis Pesaro

Da considerare che almeno due di queste sono a rischio iscrizione Imolese e Rimini (per motivi diversi) e che chissà quante altre. Se fosse così veramente le rivali sarebbero tante, ma tutto sommato un girone non molto più difficile di quello dell'anno scorso.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, goffi ha scritto:

A me pare strano che nessuno abbia mai pensato ad una serie B a 2 gironi ,  sarebbe la cosa più elementare del mondo dare una chanche di salita in A a 40 squadre ,  2 gironi di C e poi serie D . Più facile salire dalla C  alla B e probabilmente la C non sarebbe quel bagno di sangue che puntualmente mette sul lastrico 7/8 squadre a stagione .

Diverrebbe un bagno di sangue anche la B.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, goffi ha scritto:

È ridicolo perchè se trovi la squadra l'ammazzacampionato , a Natale ti ritrovi gli stadi deserti più di quanto non lo siano già .

Stai parlando di serie C... credi che un campionato combattuto porti piu' pubblico a Imola, Gubbio o Ravenna ?

La grande maggioranza dei campionati come sai prevedono una sola promozione, e non sarebbe possibile fare altrimenti

Una B a due gironi nelle condizioni generali in cui ci troviamo è nonsense allo stato puro... occorre ridurre, non incrementare

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, andyball ha scritto:

Stai parlando di serie C... credi che un campionato combattuto porti piu' pubblico a Imola, Gubbio o Ravenna ?

La grande maggioranza dei campionati come sai prevedono una sola promozione, e non sarebbe possibile fare altrimenti

Una B a due gironi nelle condizioni generali in cui ci troviamo è nonsense allo stato puro... occorre ridurre, non incrementare

mah…..secondo me :

1) senza uno stadio non puoi giocare in serie B

2) dovrebbero essere fatte delle due diligence finanziarie per verificare la solidità economica delle varie società e stabilire dei parametri di ingresso alle varie categorie : Chi rientra nei parametri può accedere alla serie superiore…..

 

Link to comment
Share on other sites

Esistono due tipi di organizzazione, quella di buon senso e quella che politicamente deve accontentare tutti, compresi gli amici degli amici e dei conoscenti... questo è un argomento che abbiamo trattato varie volte, è quello che esce sempre (buon senso) è che il numero di squadre professionistiche in Italia è assolutamente insostenibile, i modelli potrebbero essere molti ( a me quello tedesco piace molto), ma il tema di fondo è sempre la politica che deve accontentare e spartire sedie e quattrini.... rendendo per altro la nostra situazione  sportiva tra il paradossale e il ridicolo.

E' chiaro che nell'ordine una struttura di questo tipo avrebbe molto più senso :

Serie A => 18 squadre

Serie B => 16/18 squadre

Serie C => massimo due gironi da 18

Serie D => massimo 4/5 gironi da 18

Nei dilettanti andrebbe tolte due categorie, l'attuale eccellenza e la terza

Poi non entro nel merito di come fare per evitare campionati che si addormentano, le metodiche sono diverse...

Ad esempio andrebbero riformati completamente i regolamenti relativamente ai giovani, il concetto di fuoriquota, in tutte le categorie comprese quelle dilettanti, oltre a essere fallimentare,  ha semplicemente foraggiato un mercato parallelo d'inganno e di soldi spesso in nero... etc etc etc... il lavoro da fare è molto, ma non mi sembra che ci sia nessuno che voglia veramente toccare queste cose... 

 

Link to comment
Share on other sites

40 minuti fa, Lupo Cecoslovacco ha scritto:

Esistono due tipi di organizzazione, quella di buon senso e quella che politicamente deve accontentare tutti, compresi gli amici degli amici e dei conoscenti... questo è un argomento che abbiamo trattato varie volte, è quello che esce sempre (buon senso) è che il numero di squadre professionistiche in Italia è assolutamente insostenibile, i modelli potrebbero essere molti ( a me quello tedesco piace molto), ma il tema di fondo è sempre la politica che deve accontentare e spartire sedie e quattrini.... rendendo per altro la nostra situazione  sportiva tra il paradossale e il ridicolo.

E' chiaro che nell'ordine una struttura di questo tipo avrebbe molto più senso :

Serie A => 18 squadre

Serie B => 16/18 squadre

Serie C => massimo due gironi da 18

Serie D => massimo 4/5 gironi da 18

Nei dilettanti andrebbe tolte due categorie, l'attuale eccellenza e la terza

Poi non entro nel merito di come fare per evitare campionati che si addormentano, le metodiche sono diverse...

Ad esempio andrebbero riformati completamente i regolamenti relativamente ai giovani, il concetto di fuoriquota, in tutte le categorie comprese quelle dilettanti, oltre a essere fallimentare,  ha semplicemente foraggiato un mercato parallelo d'inganno e di soldi spesso in nero... etc etc etc... il lavoro da fare è molto, ma non mi sembra che ci sia nessuno che voglia veramente toccare queste cose... 

 

Questo del politicamente corretto deriva dalla cultura mafiosa italiana ed è  chiaramente quasi utopistico da sradicare se non in 50 anni di tentativi (si sa cambiare la cultura prevede intere generazioni che passano…)

Mi auguro pertanto che Milanese abbia previsto di curare i rapporti giusti (soprattutto dpo questo epilogo) perché budget e valori sportivi in Italia, presi da soli,  non valgono niente

Link to comment
Share on other sites

a proposito di iscrizioni e ripescaggi...mi è giunta voce da un conoscente giornalista veneto che nel caso di mancata iscrizione di una neopromossa (nel caso ovviamente il trapani) la prima ripescata sarebbe una di C e non una retrocessa dalla B. C'è qualcosa di vero e quindi tifiamo trapani o sono tutte cavolate?

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...