Jump to content

Stagione Triestina 2022/23


Recommended Posts

Qualche perplessità ci può essere anche sul modulo, a memoria non mi vengono in mente tante squadre che attualmente con il 442 impongono il loro gioco....ma felice di meravigliarmi, ovviamente.

Io immagino che squadre come Como e Palermo, eccezionalmente danarose ed ambiziose, con squadre piuttosto rinnovate come la nostra, abbiano gli stessi intenti nostri...ma al momento le vedo abbastanza nelle retrovie in classifica ed immagino che non impongano così bene il loro gioco.

Per me ci vorrà parecchio tempo per vedere qualcosa con una certa continuità.

Io credo che la serie D rimanga l'ultima categoria in cui puoi fare un reset totale e sperare di vincere o di ottenere ottimi risultati fin da subito, più in su è assai complicato. A meno che non hai già dirigenti esperti di calcio.

Edited by Calcio74
Link to comment
Share on other sites

58 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Intendevo "troppo poco" nel senso che se Pezzella si infortuna o è squalificato (o ha un calo di forma), non vedo altri centrocampisti così costruttivi come alternative.

Ah beh, su questo hai ragione...ma nel calcio di oggi è già complicato trovare un regista, figurati due...

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Calcio74 ha scritto:

Qualche perplessità ci può essere anche sul modulo, a memoria non mi vengono in mente tante squadre che attualmente con il 442 impongono il loro gioco....ma felice di meravigliarmi, ovviamente.

Io immagino che squadre come Como e Palermo, eccezionalmente danarose ed ambiziose, con squadre piuttosto rinnovate come la nostra, abbiano gli stessi intenti nostri...ma al momento le vedo abbastanza nelle retrovie in classifica ed immagino che non impongano così bene il loro gioco.

Per me ci vorrà parecchio tempo per vedere qualcosa con una certa continuità.

Io credo che la serie D rimanga l'ultima categoria in cui puoi fare un reset totale e sperare di vincere o di ottenere ottimi risultati fin da subito, più in su è assai complicato. A meno che non hai già dirigenti esperti di calcio.

Ti faccio una domanda: avendo a disposizione anche i giocatori dell'anno scorso oltre ai nuovi, quali dei primi faresti giocare titolare nella squadra attuale?  Io nemmeno uno.

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, numanecia ha scritto:

No. Cosa dice? 

Grazie ad Assostampa Fvg per la condivisione.
Il gruppo regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Ussi “Marco Luchetta” stigmatizza con fermezza il comportamento dell’U.S. Triestina Calcio nei confronti dei media locali e quindi del territorio che rappresentano. Da tempo la nuova proprietà della gloriosa società alabardata attua un sistematico attacco ai giornalisti locali con minacce e insulti per il loro diritto/dovere di informazione e critica senza alcuna giustificazione. L’Ussi ha anche segnalato tale comportamento in sede nazionale e alla Lega Pro.
Il gruppo Ussi FVG ha chiesto formalmente tempo fa, appoggiato da Assostampa e Odg, un incontro istituzionale con la proprietà per risolvere la spiacevole situazione.
Alla mail non ha fatto seguito un incontro con i vertici societari ma un abile “dribbling”, per rimanere nel gergo calcistico, con delega della società direttamente al responsabile della comunicazione di farsi carico, semmai, di incontrare una delegazione USSI per un incontro conoscitivo. Incontro non ancora avvenuto in quanto si è scelto di rispettare il grande lavoro necessario nei giorni di presentazione della società e dell’avvio di campionato.
Le minacce e gli insulti nei confronti dei colleghi che si occupano di raccontare nel miglior modo possibile la Triestina, nel frattempo sono continuate e, se possibile, aggravate. Il decano dei giornalisti sportivi di Trieste, Guerrino Bernardis, al quale va la incondizionata solidarietà dell’Ussi FVG, nel corso di una conferenza stampa con il Direttore Generale della società, ha lamentato i rapporti conflittuali con il responsabile della comunicazione e l’impossibilità di effettuare interviste ai tesserati. Negazione, quest’ultima, legittima e al tempo stesso legittima la critica del collega che ha anzi stimolato con il suo intervento la società ad avvicinarsi al territorio anche con un rapporto corretto, ed educato, con i media.
La risposta è arrivata alle 21.40 con una telefonata al collega da parte del responsabile della comunicazione che con toni aspri e sarcastici ha comunicato di averlo escluso dalla mail list con cui la società invia comunicati. Un atto inqualificabile e che impone una risposta forte da parte dell’Ussi, affiancata da Assostampa e Odg con una denuncia alla Commissione disciplina dell’Odg nei confronti del responsabile della comunicazione e una protesta ufficiale alla società per comportamenti assolutamente inaccettabili verso la stampa locale tradizionalmente corretta e professionale.
Il Presidente USSI FVG Umberto Sarcinelli.
  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

Io ricordo l'intervista a Parpiglia con Trieste cafe dove spiegava che era inaccettabile che prima della nuova proprietà non ci fossero regole e che fosse un liberi tutti per quanto riguarda la stampa.
Sono i nostri che stanno facendo porcherie o sono i giornalisti ad essersi abituati bene?

Link to comment
Share on other sites

io invece penso che sia corretto produrre un codice di comportamento minimale nei rapporti con la stampa che dovrebbe essere discusso assieme per capire bene le reciproche esigenze con il rispetto come base, ma comportamenti come quello descritto sono inqualificabili... non so se sto Parpiglia ha messo parecchi soldi per cui può fare quello che vuole in Società o è uno che la Società può tranquillamente mandare a scuola di educazione e comunque non certo farlo restare qui a Trieste

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

almeno per me difficile capire i motivi di questo scontro

mediamente l’informazione sportiva è molto “ aziendale “ dalle nostre parti e non ho ricordo di un solo articolo del Piccolo che contenesse aperte critiche alla nuova gestione societaria 

detto questo, se anche ci fossero andrebbero accettate perché l’essenza del giornalismo è l’analisi obiettiva dei fatti, il giudizio su di essi e le conseguenti riflessioni che possono essere anche apertamente critiche

ma forse c’è dell’altro, in ogni caso sarebbe il caso di nominare un altro responsabile della comunicazione dal carattere meno “ fumantino “ e, a quanto sembra di capire, più educato e civile

forse i toni da rissa televisiva non si addicono ad un ruolo di quel tipo

Link to comment
Share on other sites

11 minutes ago, Alessyum said:

Io ricordo l'intervista a Parpiglia con Trieste cafe dove spiegava che era inaccettabile che prima della nuova proprietà non ci fossero regole e che fosse un liberi tutti per quanto riguarda la stampa.
Sono i nostri che stanno facendo porcherie o sono i giornalisti ad essersi abituati bene?

... così a sensazione potrebbe essere una mix delle due! Sicuramente dall'intervista trapelava che nella passata gestione c'era un'anarchia nella gestione della comunicazione tra giocatori e giornalisti, cosa che per quest'ultimi poteva andare bene, avendo piena disponibilità a parlare con loro. D'altro canto il responsabile della comunicazione mi dà l'impressione di uno che non le manda a dire, quindi qualche uscita sopra le righe non mi stupirebbe.

Da notare anche la frecciata nell'articolo di City Sport, che ricorda all'associazione dei giornalisti che non si erano esposti in questi termini, quando il loro giornale era stata escluso a più riprese dalla Triestina in passato.

Edited by Alex_TS
  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, numanecia ha scritto:

Ti faccio una domanda: avendo a disposizione anche i giocatori dell'anno scorso oltre ai nuovi, quali dei primi faresti giocare titolare nella squadra attuale?  Io nemmeno uno.

Ovviamente impossibile rispondere, ho visto troppo poco di questa squadra. Ci aggiorniamo più avanti.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Calcio74 ha scritto:

Qualche perplessità ci può essere anche sul modulo, a memoria non mi vengono in mente tante squadre che attualmente con il 442 impongono il loro gioco....ma felice di meravigliarmi, ovviamente.

 

Penso davvero che ormai il calcio stia completando un cambiamento epocale che porta ad un impoverimento per non dire all'annullamento del concetto numerico di modulo. 

L'ultimo 4 4 2 che si possa definire davvero tale penso sia quello dell'Atletico di Simeone di 3-4 anni fa. Compattezza con le tre linee in fase di non possesso e grande lavoro delle catene laterali con gli esterni alti che si allargano molto a favorire la sovrapposizione degli esterni bassi in fase di possesso.

Ma ora è tutto più fluido, si gioca sugli half space e sulle verticalizzazioni cercando sempre di trovare nuove linee di passaggio oltre la linea della palla, cercando la superiorità in micro zone di campo. E così vediamo i "braccetti" alti di Inzaghi, cioè il terzo laterale di difesa che si sovrappone al quinto, o i mediani di Guardiola che tagliano per portarsi via un centrale, o ancora squadre del tutto asimmetriche come il Milan di Pioli, o quelle che ragionano per rombi come quelle di Sarri Insomma un calcio molto diverso dove moduli più rigidi come quelli che ricordiamo di Sacchi  e Capello sono ormai morti e sepolti. 

Vediamo come molti allenatori "storici", come Mou o Allegri per restae all'attualità, abbiano i loro bei problemi a restare competitivi n un calcio diverso, in questo calcio "nuovo".

Voglio sperare che Bonatti in questo cambiamento ci sguazzi alla grande e che possa proporci una triestina divertente e votata all'attacco, 442 o meno che sia. 

Link to comment
Share on other sites

Sarà che siamo sempre sull'orlo del baratro ma possibile che non possiamo avere una proprietà normale? O quello che mette i cartonati sulle tribune, o tonellotto, quello che non pagava nessuno, i kosovari, il romano impazzito, il cugino d'Australia che lascia tutto in mano a un ex calciatore con dubbie capacità dirigenziali e apparenti intrallazzi coi procuratori.

Ora i social media managers dei quali non si capisce da dove arrivi la liquidità, che non fanno parlare l'allenatore se non con comunicazioni congiunte (scritte per altro coi piedi), che iniziano una "serie di interviste per conoscere meglio la squadra" ma si fermano alla prima, che si pongono con toni da minaccia sulla questione stemma. 

Speriamo che almeno in campo la musica sia diversa...

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, numanecia ha scritto:

Intanto sembrerebbe che i rapporti con le società dei dilettanti stiano riprendendo con varie amichevoli tre le giovanili della Triestina ed altre realtà cittadine. Sottolineo che ciò non accadeva da tempo immemore. 

Ma abbiamo le giovanili? Non c'è solo la primavera? 

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Unione91 ha scritto:

Sarà che siamo sempre sull'orlo del baratro ma possibile che non possiamo avere una proprietà normale? O quello che mette i cartonati sulle tribune, o tonellotto, quello che non pagava nessuno, i kosovari, il romano impazzito, il cugino d'Australia che lascia tutto in mano a un ex calciatore con dubbie capacità dirigenziali e apparenti intrallazzi coi procuratori.

Ora i social media managers dei quali non si capisce da dove arrivi la liquidità, che non fanno parlare l'allenatore se non con comunicazioni congiunte (scritte per altro coi piedi), che iniziano una "serie di interviste per conoscere meglio la squadra" ma si fermano alla prima, che si pongono con toni da minaccia sulla questione stemma. 

modalità full metal jacket:

"la tua squadra di calcio ha anche proprietà normali?"

"signor no, signore!"

Link to comment
Share on other sites

9 hours ago, Unione91 said:

Sarà che siamo sempre sull'orlo del baratro ma possibile che non possiamo avere una proprietà normale? O quello che mette i cartonati sulle tribune, o tonellotto, quello che non pagava nessuno, i kosovari, il romano impazzito, il cugino d'Australia che lascia tutto in mano a un ex calciatore con dubbie capacità dirigenziali e apparenti intrallazzi coi procuratori.

Ora i social media managers dei quali non si capisce da dove arrivi la liquidità, che non fanno parlare l'allenatore se non con comunicazioni congiunte (scritte per altro coi piedi), che iniziano una "serie di interviste per conoscere meglio la squadra" ma si fermano alla prima, che si pongono con toni da minaccia sulla questione stemma. 

Speriamo che almeno in campo la musica sia diversa...

Non credo che l’equazione proprietà danarosa - persone “normali”, sia mai esistita su questo pianeta.

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, gimmi ha scritto:

Penso davvero che ormai il calcio stia completando un cambiamento epocale che porta ad un impoverimento per non dire all'annullamento del concetto numerico di modulo. 

L'ultimo 4 4 2 che si possa definire davvero tale penso sia quello dell'Atletico di Simeone di 3-4 anni fa. Compattezza con le tre linee in fase di non possesso e grande lavoro delle catene laterali con gli esterni alti che si allargano molto a favorire la sovrapposizione degli esterni bassi in fase di possesso.

Ma ora è tutto più fluido, si gioca sugli half space e sulle verticalizzazioni cercando sempre di trovare nuove linee di passaggio oltre la linea della palla, cercando la superiorità in micro zone di campo. E così vediamo i "braccetti" alti di Inzaghi, cioè il terzo laterale di difesa che si sovrappone al quinto, o i mediani di Guardiola che tagliano per portarsi via un centrale, o ancora squadre del tutto asimmetriche come il Milan di Pioli, o quelle che ragionano per rombi come quelle di Sarri Insomma un calcio molto diverso dove moduli più rigidi come quelli che ricordiamo di Sacchi  e Capello sono ormai morti e sepolti. 

Vediamo come molti allenatori "storici", come Mou o Allegri per restae all'attualità, abbiano i loro bei problemi a restare competitivi n un calcio diverso, in questo calcio "nuovo".

Voglio sperare che Bonatti in questo cambiamento ci sguazzi alla grande e che possa proporci una triestina divertente e votata all'attacco, 442 o meno che sia. 

Ma guarda sto Gimmi..... si discute du queste cose al bar e dopo lui fa lo scienziato sul forum..... hahahahaha

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...