Jump to content

CAMPIONATO SERIE A TIM 2023/24 DISCUSSIONE UFFICIALE


Recommended Posts

12 minuti fa, marcoc ha scritto:

Alla fine l'hanno spostata a Reggio Emilia, farò il consulente della Lega😁, ma dico io chi aveva fatto la proposta dove pensava si trovasse Udine??? Sarà andato su Google Maps e allora l'hanno cambiata la sede

Diamo atto a Guiz che ci aveva preso :)

In effetti, la sede più opportuna

Link to comment
Share on other sites

Giusto spostarla a Reggio Emilia, per quanto mi avrebbe fatto piacere andare in curva veronese domenica, trovo più corretto trovare una via di mezzo tra La Spezia e Verona, più per una questione di ordine pubblico.

 

Capitolo Milan, andrò contro corrente ma sono uno dei pochissimi che è contento del licenziamento di Maldini, meno di Massara, che reputo bravo ma sicuramente sopravvalutato come dirigente. Ha commesso diversi errori negli acquisti ed in alcuni giocatori lasciati andare a parametro 0. Bisogna vedere però come e con chi lo sostituiranno.

Link to comment
Share on other sites

dunque parliamo di un Dirigente che ha preso in mano una Società affossata dai debiti, fuori dalle Coppe e quindi senza possibilità di grossi incassi per venirne fuori e per ricostruire una squadra degna del suo nome e del suo passato, con il compito di ripianare i debiti, vincere e andare in Europa senza spendere troppo perché no xe un in scarsela, una Società che se non fosse stata rilevata da Elliot sarebbe fallita... il Dirigente in questione ha senz'altro fallito l'ultimo mercato, più che altro per l'acquisto di CDK che tutti ritenevano un futuro crack e non era pensabile che se la facesse nelle brache messo in campo a San Siro ma:

ha portato il debito a zero (!)

ha vinto uno scudetto quando solo arrivare in Conference sarebbe stato un successo viste le condizioni di partenza

ha riportato il Milan in Europa in modo continuativo arrivando addirittura in semifinale sia pur con un po' di fortuna nel sorteggio (ma ci dimentichiamo della sfortuna nei sorteggi precedenti?)

un Dirigente si valuta sul percorso intero non su un errore... se oggi si volesse vendere Leao, Bennacer, Hernandez, Tonali, Tomori, Kalulu, Krunic e Saelemakers, quante volte i soldi dell'acquisto si pensa verrebbero incassati?... quattro? cinque volte?

e c'è chi è contento che se ne vada? Intanto i geni non riscattano Diaz, quando riscattandolo a 20, ci sarebbe stato un sicuro controriscatto a 27, quindi si sono buttati 7 nel cesso... ha perduto gente a zero? gente che giurava fedeltà eterna e certezza della firma e baciava la maglia ad ogni piè sospinto tirando in lungo per arrivare al momento in cui non era più vendibile per monetizzare il più possibile l'essere a scadenza? se avessero venduto Donnaquelchexe un anno prima sarebbe venuto giù San Siro... oggi invece tutti sotto contratti lunghi, ed anche questo va nel conto dei "più"... e ma uno che mette su una squadra da Champions senza un soldo in partenza xe un ciodo da mandar via prima possibile...

 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, morodesede ha scritto:

dunque parliamo di un Dirigente che ha preso in mano una Società affossata dai debiti, fuori dalle Coppe e quindi senza possibilità di grossi incassi per venirne fuori e per ricostruire una squadra degna del suo nome e del suo passato, con il compito di ripianare i debiti, vincere e andare in Europa senza spendere troppo perché no xe un in scarsela, una Società che se non fosse stata rilevata da Elliot sarebbe fallita... il Dirigente in questione ha senz'altro fallito l'ultimo mercato, più che altro per l'acquisto di CDK che tutti ritenevano un futuro crack e non era pensabile che se la facesse nelle brache messo in campo a San Siro ma:

ha portato il debito a zero (!)

ha vinto uno scudetto quando solo arrivare in Conference sarebbe stato un successo viste le condizioni di partenza

ha riportato il Milan in Europa in modo continuativo arrivando addirittura in semifinale sia pur con un po' di fortuna nel sorteggio (ma ci dimentichiamo della sfortuna nei sorteggi precedenti?)

un Dirigente si valuta sul percorso intero non su un errore... se oggi si volesse vendere Leao, Bennacer, Hernandez, Tonali, Tomori, Kalulu, Krunic e Saelemakers, quante volte i soldi dell'acquisto si pensa verrebbero incassati?... quattro? cinque volte?

e c'è chi è contento che se ne vada? Intanto i geni non riscattano Diaz, quando riscattandolo a 20, ci sarebbe stato un sicuro controriscatto a 27, quindi si sono buttati 7 nel cesso... ha perduto gente a zero? gente che giurava fedeltà eterna e certezza della firma e baciava la maglia ad ogni piè sospinto tirando in lungo per arrivare al momento in cui non era più vendibile per monetizzare il più possibile l'essere a scadenza? se avessero venduto Donnaquelchexe un anno prima sarebbe venuto giù San Siro... oggi invece tutti sotto contratti lunghi, ed anche questo va nel conto dei "più"... e ma uno che mette su una squadra da Champions senza un soldo in partenza xe un ciodo da mandar via prima possibile...

 

Tutto quel che dici ci sta, ma non mi pare tutta farina del sacco di Maldini.

Ma se anche fosse tutta roba sua, e non lo è, resta l'ostacolo insormontabile della pretesa di avere carta bianca.

Nessuno al mondo ti darà dei soldi da spendere come ti pare senza consultarlo.

A maggior ragione se nell'ultimo mercato dei 50 a disposizione, 35 sono andati per De Kateleare e 10 per Adli....

Io rimpiango non tanto il Maldini uomo mercato, sono convintissimo che Moncada sappia il fatto suo, quanto il Maldini trait-d'union fra squadra e società, l'uomo rispettato da tutti in UEFA, il personaggio carismatico la cui fama e personalità pesavano nella scelta dei giocatori di venire al Milan.

Quello mancherà di sicuro.

Ma per fortuna si può fare calcio anche senza Maldini, su questo non avrei dubbi.

Link to comment
Share on other sites

Da interista sono felice dell'addio di Maldini, Massara ed Ibra...vero che non sono indispensabili loro 2 per vincere, ma senz'altro costruire un progetto vincente è sempre piuttosto difficile. Vedremo se Pioli sarà capace di farsi seguire dai giocatori, se le nuove figure saranno capaci di rimpiazzare a dovere i vecchi.

Ma siamo proprio certi che CDK sia proprio sto flop assoluto? Io non lo darei per scontato, è giovane....ricordiamo Tonali e Kessie della prima stagione...

Edited by Calcio74
  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, forest ha scritto:

Tutto quel che dici ci sta, ma non mi pare tutta farina del sacco di Maldini.

Ma se anche fosse tutta roba sua, e non lo è, resta l'ostacolo insormontabile della pretesa di avere carta bianca.

Nessuno al mondo ti darà dei soldi da spendere come ti pare senza consultarlo.

A maggior ragione se nell'ultimo mercato dei 50 a disposizione, 35 sono andati per De Kateleare e 10 per Adli....

Io rimpiango non tanto il Maldini uomo mercato, sono convintissimo che Moncada sappia il fatto suo, quanto il Maldini trait-d'union fra squadra e società, l'uomo rispettato da tutti in UEFA, il personaggio carismatico la cui fama e personalità pesavano nella scelta dei giocatori di venire al Milan.

Quello mancherà di sicuro.

Ma per fortuna si può fare calcio anche senza Maldini, su questo non avrei dubbi.

Ci penserà Billy Beane...

Link to comment
Share on other sites

a mio parere più che sul piano strettamente sportivo l’allontanamento di Maldini può avere ripercussioni sul rapporto società / tifoseria

i tifosi si identificavano in questa figura che ha caratterizzato gli ultimi 30 anni del Milan, grande giocatore e poi dirigente equilibrato, competente, in qualche modo rassicurante

si era creato, anche grazie a lui, una sorta di idillio tifosi/squadra, Meazza sempre pieno, grande entusiasmo, disponibilità a perdonare anche prestazioni al limite dell’osceno e acquisti non indovinati

ora molto sarà legato ai risultati che il nuovo corso otterrà 

non fossero positivi o quanto meno in linea con quelli degli ultimi anni prevedo uno scollamento fra la società e una tifoseria che potrebbe non perdonare l’allontanamento di Maldini

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, pinot ha scritto:

a mio parere più che sul piano strettamente sportivo l’allontanamento di Maldini può avere ripercussioni sul rapporto società / tifoseria

i tifosi si identificavano in questa figura che ha caratterizzato gli ultimi 30 anni del Milan, grande giocatore e poi dirigente equilibrato, competente, in qualche modo rassicurante

si era creato, anche grazie a lui, una sorta di idillio tifosi/squadra, Meazza sempre pieno, grande entusiasmo, disponibilità a perdonare anche prestazioni al limite dell’osceno e acquisti non indovinati

ora molto sarà legato ai risultati che il nuovo corso otterrà 

non fossero positivi o quanto meno in linea con quelli degli ultimi anni prevedo uno scollamento fra la società e una tifoseria che potrebbe non perdonare l’allontanamento di Maldini

Chiaro, dipenderà tutto dai risultati.

Come sempre, nel calcio.

La tifoseria organizzata, intesa come curva Sud che oggettivamente è oggi imponente per quantità di tifosi e calore del tifo, ha emesso un comunicato che da' un colpo al cerchio e uno alla botte.

Nel senso.cbe si ringrazia Maldini, colquale erano state appianate le divergenze passate, ma il Milan va avanti e quel che conta è che sul mercato si vedano i frutti di un bilancio tornato in attivo.

Essendo obiettivamente la parte di tifoseria che condiziona tutto l'ambiente, vale la pena riportarlo:

""In merito alle vicende di questi ultimi giorni, vogliamo ringraziare col cuore Paolo per il lavoro fatto in questi anni. Ricucire il rapporto che si era interrotto il giorno dell’addio al calcio, è stato sicuramente il passaggio più bello del percorso vissuto insieme in queste ultime stagioni, che ha riportato il Milan a vincere in Italia e ad essere competitivo in Europa. E buona parte di questi risultati vanno sicuramente ascritti a Paolo e all’instancabile lavoro fatto, contraddistinto sempre dall’amore per i nostri colori. Un licenziamento non potrà mai cancellare la storia in rossonero di Paolo Maldini, grande capitano in campo ed esempio di milanismo per tutti Noi. Non entriamo nel merito delle scelte societarie, non spetta a noi fare valutazioni sull’operato di dirigenti, allenatore e calciatori. Il nostro pensiero lo abbiamo espresso chiaramente con uno striscione l’ultima giornata di campionato: SOCIETÀ: VOGLIAMO IL SALTO DI QUALITÀ! Questo deve essere l’unico obiettivo della proprietà e di chi da oggi si occuperà dell’area tecnica, costruire una squadra forte in grado di lottare su tutti i fronti, perché il bene dei nostri colori viene e verrà sempre prima di tutto! 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, morodesede ha scritto:

il Real che ha già offerto un quinquennale a Diaz

Che infatti tornerà al Real.

Ma siccome arriva Kamada, che sostanzialmente è un Diaz che segna di più e se serve può giocare anche più indietro, non mi straccio le vesti

https://www.tuttomercatoweb.com/serie-a/accordo-chiuso-milan-kamada-l-annuncio-e-slittato-solo-per-problemi-con-gli-agenti-1839023

 

E se poi, come sembra, fosse confermato anche Loftus-Cheek, a conferma del fatto che Maldini sul mercato non operava da solo, direi che anche il problema di rimpiazzare Kessie potrebbe dirsi avviato a soluzione

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, forest ha scritto:

Che infatti tornerà al Real.

Ma siccome arriva Kamada, che sostanzialmente è un Diaz che segna di più e se serve può giocare anche più indietro, non mi straccio le vesti

https://www.tuttomercatoweb.com/serie-a/accordo-chiuso-milan-kamada-l-annuncio-e-slittato-solo-per-problemi-con-gli-agenti-1839023

 

E se poi, come sembra, fosse confermato anche Loftus-Cheek, a conferma del fatto che Maldini sul mercato non operava da solo, direi che anche il problema di rimpiazzare Kessie potrebbe dirsi avviato a soluzione

il problema non è Diaz in sé che ritengo un ottimo giocatore, anche se un centrocampista strutturato lo butta fuori dal campo con una spallata, ma la rinuncia ad un premio di valorizzazione che il Milan avrebbe ben che meritato e che sta regalando al Real

Link to comment
Share on other sites

12 ore fa, forest ha scritto:

Tutto quel che dici ci sta, ma non mi pare tutta farina del sacco di Maldini.

Ma se anche fosse tutta roba sua, e non lo è, resta l'ostacolo insormontabile della pretesa di avere carta bianca.

Nessuno al mondo ti darà dei soldi da spendere come ti pare senza consultarlo.

A maggior ragione se nell'ultimo mercato dei 50 a disposizione, 35 sono andati per De Kateleare e 10 per Adli....

Io rimpiango non tanto il Maldini uomo mercato, sono convintissimo che Moncada sappia il fatto suo, quanto il Maldini trait-d'union fra squadra e società, l'uomo rispettato da tutti in UEFA, il personaggio carismatico la cui fama e personalità pesavano nella scelta dei giocatori di venire al Milan.

Quello mancherà di sicuro.

Ma per fortuna si può fare calcio anche senza Maldini, su questo non avrei dubbi.

condivido tutto ma c'è un altro aspetto che non consideri, e cioè il fatto che se i profili vengono individuati dalle statistiche c'è un aspetto sempre più fondamentale nella scelta, oltre al rapporto fra qualità e costi e cioè le qualità personali del giocatore, intelligenza, adattabilità, combattività e si può andare avanti, che non escono dalle statistiche ma si ottengono dal monitoraggio sul campo dei prescelti, dal poterci parlare di persona, con l'entourage, la famiglia e via andare... chi farà questo lavoro? Furlani? un economista,,, Moncada? un addetto alle statistiche... Pioli? e ad allenare chi ci va?...

Link to comment
Share on other sites

dici poi che nessuno rinuncia a sapere come vengono spesi i suoi soldi... non è proprio così, c'è chi vuole sapere tutto e condivide le scelte e anche le responsabilità e chi delega tutto riservandosi di giudicare alla fine sui risultati ottenuti... in questo secondo caso dire che Maldini ha fallito nel periodo in cui aveva tutte le responsabilità di campo muove a grasse risate... 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, morodesede ha scritto:

condivido tutto ma c'è un altro aspetto che non consideri, e cioè il fatto che se i profili vengono individuati dalle statistiche c'è un aspetto sempre più fondamentale nella scelta, oltre al rapporto fra qualità e costi e cioè le qualità personali del giocatore, intelligenza, adattabilità, combattività e si può andare avanti, che non escono dalle statistiche ma si ottengono dal monitoraggio sul campo dei prescelti, dal poterci parlare di persona, con l'entourage, la famiglia e via andare... chi farà questo lavoro? Furlani? un economista,,, Moncada? un addetto alle statistiche... Pioli? e ad allenare chi ci va?...

No, piano.

Furlani è un economista e siamo d'accordo, ma Moncada è un talent scout con dieci osservatori alle sue dipendenze.

Uno che aveva segnalato Kolo Muani e Enzo Fernandez quando ancora erano prendibili.

Non è il mercato il problema, quello il Milan lo farà bene e comunque non è certo la competenza che manca a Moncada.

Il problema è quel che potrebbe succedere dal primo settembre nei rapporti fra società e squadra, tecnico e squadra, società e UEFA, società e tifoseria ecc.

In quello, Maldini era una garanzia.

Link to comment
Share on other sites

Certo, me lo vedo Maldini a colloquio con Cardinale per parlare del futuro e della prossima stagione e debuttare con un "Presidente, c'è la necessità di cambiare Pioli...o altrimenti non vinceremo più niente. Pirlo è il nome giusto per vincere e dare nuove motivazioni alla squadra". Dai su, non scherziamo. E se proprio Maldini avesse fatto sto nome, penserei piuttosto che ha fatto il nome di Pirlo per farsi licenziare apposta.

Fossi milanista poi, non la farei così facile: beh tanto arriva Kamada al posto di Diaz e Loftus-Cheek a centrocampo....fosse così facile, la Juve con Di Maria, Paredes, Vlahovic e Pogba doveva vincere il campionato a mani basse. Capisco l'essere ottimisti, ma un po' di preoccupazione ci dovrebbe essere. Poi chiaro, non farei neanche drammi.

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Certo, me lo vedo Maldini a colloquio con Cardinale per parlare del futuro e della prossima stagione e debuttare con un "Presidente, c'è la necessità di cambiare Pioli...o altrimenti non vinceremo più niente. Pirlo è il nome giusto per vincere e dare nuove motivazioni alla squadra". Dai su, non scherziamo. E se proprio Maldini avesse fatto sto nome, penserei piuttosto che ha fatto il nome di Pirlo per farsi licenziare apposta.

Fossi milanista poi, non la farei così facile: beh tanto arriva Kamada al posto di Diaz e Loftus-Cheek a centrocampo....fosse così facile, la Juve con Di Maria, Paredes, Vlahovic e Pogba doveva vincere il campionato a mani basse. Capisco l'essere ottimisti, ma un po' di preoccupazione ci dovrebbe essere. Poi chiaro, non farei neanche drammi.

Io, come detto non posso sapere se è vero che Maldini aveva fatto il nome di Pirlo.

Se clicchi Milan Pirlo su Google lo trovi riportato dappertutto, e se non è vero ci sono gli estremi per una querela :)

Dopodiché, ribadisco di non avere alcuna certezza sul mercato, come potrei, ma di non considerare un minus il passare da Maldini a Moncada, in quell'ottica.

Maldini, sempre per me, mancherà per altre ragioni, che ho abbondantemente elencato.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Se è vero, e non lo posso sapere, quel che oggi scrivono tutti, dal Corriere della Sera in giù, l'avrei licenziato anch'io:

https://www.eurosport.it/calcio/serie-a/2022-2023/milan-l-indiscrezione-maldini-fatto-fuori-anche-perche-voleva-pirlo-in-panchina-al-posto-di-pioli_sto9646740/story.shtml

 

ricordo che l'articolo originario - quel da dove xe partido tutto - xe stado scritto da Franco Ordine

Per mi questo significa che Maldini podeva voler far tante robe - anche una messa satanica nel cerchio de centrocampo a san siro offrendo in dono a Belzebu el fio de Cardinale - ma non de sostituir Pirlo con Pioli

 

Edited by Euskal Herria
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Io, come detto non posso sapere se è vero che Maldini aveva fatto il nome di Pirlo.

Se clicchi Milan Pirlo su Google lo trovi riportato dappertutto, e se non è vero ci sono gli estremi per una querela :)

Dopodiché, ribadisco di non avere alcuna certezza sul mercato, come potrei, ma di non considerare un minus il passare da Maldini a Moncada, in quell'ottica.

Maldini, sempre per me, mancherà per altre ragioni, che ho abbondantemente elencato.

Non dubito che se scrivo "Milan Pirlo" su google ne viene di ogni....ma le vicende covid dovrebbero averci insegnato che, tra testate giornalistiche e non, ormai è tutto un copiarsi a vicenda...e qua non parliamo di situazioni di emergenza, ma semplicemente di calcio in cui se ne sentono di tutti i colori.

Poi rimangono opinioni, se vogliamo sminuire Maldini a semplice collante e a rappresentante del cuore rossonero facciamolo, idem per Ibra a semplice ex giocatore pensionato sempre infortunato....poi parleranno i fatti. Come sempre non conosco i particolari, per cui posso tranquillamente sbagliare.

Link to comment
Share on other sites

49 minuti fa, Euskal Herria ha scritto:

ricordo che l'articolo originario - quel da dove xe partido tutto - xe stado scritto da Franco Ordine

Per mi questo significa che Maldini podeva voler far tante robe - anche una messa satanica nel cerchio de centrocampo a san siro offrendo in dono a Belzebu el fio de Cardinale - ma non de sostituir Pirlo con Pioli

 

Ahah!

Davvero lo ha scritto Ordine?

Non sapevo....

Nel caso, effettivamente, potresti aver ragione :)

 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, morodesede ha scritto:

il problema non è Diaz in sé che ritengo un ottimo giocatore, anche se un centrocampista strutturato lo butta fuori dal campo con una spallata, ma la rinuncia ad un premio di valorizzazione che il Milan avrebbe ben che meritato e che sta regalando al Real

Dubito che la questione sia posta in questo modo dalle società. 

Semplicemente il prestito di Diaz scade a giugno. Il Real se lo riprende senza spendere una lira. Il Milan non ha ovviamente intenzione di spenderne 20 per uno che non li vale, dopo averne già spesi 35 per la sua riserva. 

Quindi nessuno apre il portafoglio e sono tutti contenti: il Real mette nelle rotazioni una buona riserva, il Milan si butta su Kamada. 

Penso che, parlando fra loro, se il Milan avesse opzionato il riscatto di Diaz nessuno a Madrid avrebbe speso 7 milioni per portarlo al Bernabeu... 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×