Jump to content

CHAMPIONS, EUROPA E CONFERENCE LEAGUE 2023/24


Recommended Posts

5 ore fa, pinot ha scritto:

Lazio nel secondo tempo dominata dal Celtic, e ho detto tutto

che poi sia finita in gloria non cambia la sostanza delle cose, Lazio pessima

il Milan secondo me, e so già che Forest non sarà d’accordo, sconta l’assenza di una prima punta top

in estate ha dovuto ricostruire il centrocampo che nel giro di un anno ha perso tutti gli interpreti dello scudetto 2022, per fortuna Bennacer temporaneamente

per cui gran parte degli investimenti sono finiti là, soldi ben spesi tra l’altro

il centravanti titolare resta nonno Giroud 37enne che ha classe e esperienza da vendere ma le energie sono quelle che sono, Okafor a me non pare una prima punta al di là di considerazioni sul suo valore

il Milan gioca bene e crea opportunità ma fa fatica a finalizzare e resto abbastanza convinto che se avesse Lautaro, Osimhen o Vlahovic risulterebbe di parecchio più competitivo in ambito europeo

hai assolutamente ragione e l'avevo scritto anche tempo fa pure qua.

Il Milan ha fatto un ottimo mercato rivoluzionando la squadra con 10 nuovi innesti, ma la punta centrale giovane, top e di livello mondiale non è arrivata manco stavolta.

Sicuramente sarà l'investimento numero 1 da fare la prossima estate quando probabilmente Giroud saluterà(ma comunque andrà fatto in ogni caso, pure se dovesse rimanere ancora).

Costano ovvio ma la differenza tra avercela o no l'hai vista già in queste 2 partite di CL e pure nel derby a mio avviso.

Il girone era difficilissimo dall'inizio, se dovessimo retrocedere in EL per me non sarebbe un fallimento visto il livello delle altre, però poi vorrei vincere quella coppa(che manca in bacheca!!! :)).

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, pinot ha scritto:

...il Milan secondo me, e so già che Forest non sarà d’accordo, sconta l’assenza di una prima punta top

in estate ha dovuto ricostruire il centrocampo che nel giro di un anno ha perso tutti gli interpreti dello scudetto 2022, per fortuna Bennacer temporaneamente

per cui gran parte degli investimenti sono finiti là, soldi ben spesi tra l’altro

il centravanti titolare resta nonno Giroud 37enne....

il Milan gioca bene e crea opportunità ma fa fatica a finalizzare e resto abbastanza convinto che se avesse Lautaro, Osimhen o Vlahovic risulterebbe di parecchio più competitivo in ambito europeo

La questione non è non essere d'accordo nel momento in cui mi parli di Vlahovic, Lautaro o Oshimen, grazie tante :)

Ma sono giocatori che al di là del costo proibitivo del cartellino hanno guadagni in doppia cifra, e il Milan là non ci arriva.

Per dirla tutta, non è arrivato neanche a Taremi....

Ma questo ha una logica: persi in due anni Kessie, Tonali e Bennacer, e volendo mettiamoci pure Brahim Diaz, bisognava rifare il centrocampo con gente valida e dall'ingaggio non proibitivo.

Mi pare che con Reijnders, Musah e Loftus-Cheek si sia centrato l'obiettivo.

Servivano due esterni alti migliori di Saelemakers e Messias, adatti al 4-3-3 e disposti anche a sobbarcarsi un lavoro di rientro.

Pulisic mi pare faccia tutto ottimamente, Chukweze non ancora ma i margini mi paiono evidenti.

Avendo a disposizione Giroud e avendo preso pure Okafor, che almeno con la Svizzera contro di noi ha fatto la punta e che comunque ha già timbrato due volte in un paio d'ore di gioco, quella non poteva essere la priorità.

E confesso di attendere con curiosità quel che combinerà Jovic, che amici di fede rossonera frequentatori più o meno quotidiani di Milanello mi descrivono impegnato da quando è arrivato in un lavoro a parte atto a metterlo prima di tutto atleticamente alla pari con gli altri.

In tutta sincerità, a costo zero è una scommessa che avrei fatto: che questo si sia dimenticato come si gioca a calcio mi sembra difficile da credere, parlando di uno che il Real Madrid (non la Cremonese) ha pagato uno sproposito pochi anni fa.

Che poi l'anno prossimo si prenda una punta di valore, certo non i nomi che suggerisci :) , mi pare assolutamente fisiologico.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Solo ieri sera, con un misto tra orrore e sgomento, mi sono reso conto che l'Inter gioca alle 18.45. Dovrò registrarla e guardarla dopo Legnago Triestina, e chiudere ogni contatto con l'esterno nel frattempo. La dura vita del tifoso.

È il terzo turno di coppa e non si può sbagliare.

L'Inter DEVE vincere a San Siro e fare il tifo per il Benfica, in modo da agguantare il primo posto nel girone e poi cercare di non mollarlo più.

Il Napoli può anche solo pareggiare a Berlino, tanto è al secondo posto che punta.

Il Milan dovrebbe vincere a Parigi, ma importante è almeno non perdere guardando con molta attenzione a cosa succede tra Newcastle e Dortmund.

La Lazio non deve perdere in Olanda se vuole mantenere alte le speranze di passaggio del turno.

Il Milan è quello che rischia di più, o perlomeno quello con il compito sulla carta più difficile, e il fatto che gli capiti proprio tra gli scontri diretti con Juve e Napoli in campionato non è esattamente un colpo di fortuna.

Link to comment
Share on other sites

Ecco questa xe una cosa che non capiò mai.. come se pol far un calendario, per le squadre che gioga in champions, del genere???

Mincha metti partide sulla carta semplici no??? penalizzemo le nostre squadre in champions xe evidente... se demo la zappa sui pie da soli...

Incredibile 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Gazza ha scritto:

Ecco questa xe una cosa che non capiò mai.. come se pol far un calendario, per le squadre che gioga in champions, del genere???

Mincha metti partide sulla carta semplici no??? penalizzemo le nostre squadre in champions xe evidente... se demo la zappa sui pie da soli...

Incredibile 

Beh, però faccio due osservazioni.

La prima è che l'anomalia è la Juve senza Coppe, perché ad esempio il Milan affronta il Napoli che avrà giocato a Berlino così come il Milan a Parigi, e l'Inter reduce dalla gara col Salisburgo se la vedrà con la Roma in campo giovedì....

Dunque i disagi sono distribuiti equamente, tutto sommato.

La seconda considerazione è che sono fisime che ci facciamo solo noi.

Io sono per il calendario a sorteggio integrale, e senza paletti che non siano l'alternanza casa/trasferta per chi ha un solo impianto.

Capita Milan-Inter alla prima giornata?

E Milan-Inter sia, non vedo il problema.

In Inghilterra hanno sempre fatto così, e questo non gli ha certo impedito di vincere coppe internazionali.

Anche 'sta storia che se gioco giovedì devo poter posticipare lunedì, e se gioco martedì anticipo possibilmente a venerdì, mi pare crei solo casini ai tifosi che le partite vorrebbero vederle dal vivo, magari in trasferta, e fino a 96 ore prima non hanno ancora la certezza di quando si gioca.

48 ore minime obbligatorie fra una gara e l'altra, questo si, come avviene del resto in Premier.

Il resto quel che capita, tenendo presente che se faccio domenica-martedi avrò in compenso il vantaggio di ben cinque giorni prima della gara successiva.

Alla fine, in qualche modo, le cose si compensano, e non credo che i titoli si decidano davvero su cose come queste.

Link to comment
Share on other sites

Prima giornata buona per le italiane, che pur stentando e giocando sotto alle proprie possibilità, vincono contro Salisburgo e Berlino. Inter e Napoli hanno un piede negli ottavi.

Seconda giornata pessima con due nette sconfitte meritate, e per Lazio e Milan la vicenda si complica non poco.

Link to comment
Share on other sites

49 minuti fa, Euskal Herria ha scritto:

el PSG dopo anni de baraccone circense inizia ad aver la parvenza de una squadra de calcio

Già, e con qualche giocatore che è davvero super. Quello Zaire Ehmery o come cavolo si scrive, del 2006, è un portento ma altri 4/5 giocatori oltre a lui e Mbappè, sono all'altezza delle squadre top.  Unica cosa, mi pare che Luis Enrique voglia un gioco d'attacco certamente interessante, bello a vedersi e anche proficuo, ma che lascia spazio dietro in più di un'occasione. Squadre più in forma del Milan di ieri sera potrebbero approfittarne.  

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, gimmi ha scritto:

Prima giornata buona per le italiane, che pur stentando e giocando sotto alle proprie possibilità, vincono contro Salisburgo e Berlino. Inter e Napoli hanno un piede negli ottavi.

Seconda giornata pessima con due nette sconfitte meritate, e per Lazio e Milan la vicenda si complica non poco.

Così è.

Eccepisco solo su una cosa: paradossalmente, la vittoria del Dortmund a Newcastle semplifica, e non complica, la strada del Milan.

Che avrebbe avuto la strada ben più in salita, anche pareggiando a Parigi, se gli inglesi avessero vinto come da pronostico.

Così, il Milan è a due punti dalle seconde, con tre gare da giocare delle quali due casalinghe.

Qualificazione comunque complicata.

Fermo restando che le recriminazioni del Milan riguardano le prime due partite e non certo quella di ieri, persa contro un avversario semplicemente più forte.

Che poi sui social si scateni la contestazione per una sconfitta a casa del PSG fa parte dell'imbecillità del tifoso medio.

 

Link to comment
Share on other sites

Un pareggio con il PSG in casa e in Inghilterra e una vittoria con il Dortmund a San Siro darebbero al Milan 7 punti, che però con buona probabilità non basterebbero per qualificarsi. Vincere a San Siro contro il PSG visto ieri o in Inghilterra contro il Newcastle sarebbe comunque una piccola impresa. Staremo a vedere.

Ti dirò, comunque, che se l'Inter dovesse qualificarsi da seconda (la Real Sociedad comincia a preoccuparmi un po') tra le prime del girone il PSG non mi schiferebbe agli ottavi, comunque molto meglio delle ingiocabili City bayern e Real.

Link to comment
Share on other sites

Per me Napoli ed Inter sono già avanti, sono le nostre squadre migliori e molto probabilmente si qualificheranno una come prima e l'altra come seconda.

Vedo abbastanza male invece Lazio e Milan che secondo me hanno un grosso problema con il manico in questo inizio di stagione. Vedere il Milan che difende in uno contro uno al cospetto di Mbappe e soci è stato uno strazio... però questo è "giuoco europeo"!

Link to comment
Share on other sites

59 minuti fa, forest ha scritto:

Così è.

Eccepisco solo su una cosa: paradossalmente, la vittoria del Dortmund a Newcastle semplifica, e non complica, la strada del Milan.

Che avrebbe avuto la strada ben più in salita, anche pareggiando a Parigi, se gli inglesi avessero vinto come da pronostico.

Così, il Milan è a due punti dalle seconde, con tre gare da giocare delle quali due casalinghe.

Qualificazione comunque complicata.

Fermo restando che le recriminazioni del Milan riguardano le prime due partite e non certo quella di ieri, persa contro un avversario semplicemente più forte.

Che poi sui social si scateni la contestazione per una sconfitta a casa del PSG fa parte dell'imbecillità del tifoso medio.

 

Credo che pioli e Krunic sia morosi comunque... altrimenti non me spiego l'inutilizzo de Adli...Incredibile a mio avviso...

poi lori più forti...ieri

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Gazza ha scritto:

Credo che pioli e Krunic sia morosi comunque... altrimenti non me spiego l'inutilizzo de Adli...Incredibile a mio avviso...

poi lori più forti...ieri

Magari non hai visto quel che fa Adli sul terzo gol.

Io capisco che ormai si giudicano i giocatori solo palla al piede, ma se mi dici che avresti messo dall'inizio, contro quel centrocampo, uno che difensivamente si muove a zero all'ora, prendo atto.

Reijnders, che è sei volte più veloce di Adli, non riusciva a fermarli neanche facendo fallo....

Far giocare Krunic era una semplice presa d'atto dell'inferiorità, evidente, a centrocampo, acuita dall'assenza di Loftus-Cheek.

Poi, se si vuole incolpare Pioli perché il centravanti ha 37 anni, e le alternative sono tutte rotte, incolpiamolo.

La verità è che se tieni gli stessi due allenatori e dai a noi Mbappe' e a loro Leao, vediamo chi vince.....

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, forest ha scritto:

Magari non hai visto quel che fa Adli sul terzo gol.

Io capisco che ormai si giudicano i giocatori solo palla al piede, ma se mi dici che avresti messo dall'inizio, contro quel centrocampo, uno che difensivamente si muove a zero all'ora, prendo atto.

Reijnders, che è sei volte più veloce di Adli, non riusciva a fermarli neanche facendo fallo....

Far giocare Krunic era una semplice presa d'atto dell'inferiorità, evidente, a centrocampo, acuita dall'assenza di Loftus-Cheek.

Poi, se si vuole incolpare Pioli perché il centravanti ha 37 anni, e le alternative sono tutte rotte, incolpiamolo.

La verità è che se tieni gli stessi due allenatori e dai a noi Mbappe' e a loro Leao, vediamo chi vince.....

Adli e’ entrato in un momento dove nemmeno se entrava Bellingham si sarebbe salvato.. sicuro adli non è l incontrista dell anno ma a livello tecnico da 10-0 a krunic…poi chiaro… se pensiamo di andare li e fare solo densità a metà campo allora siamo messi maluccio… e infatti… saltato facilmente la nostra metà campo via libera… il tutto condito da un minimo di gioco… non la penso come te.

viceversa penso che come tutti gli allenatori anche lui ha i suoi pupilli che farebbe giocare anche con una gamba in gesso… e con krunic succede questo.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Gazza ha scritto:

Adli e’ entrato in un momento dove nemmeno se entrava Bellingham si sarebbe salvato.. sicuro adli non è l incontrista dell anno ma a livello tecnico da 10-0 a krunic…poi chiaro… se pensiamo di andare li e fare solo densità a metà campo allora siamo messi maluccio… e infatti… saltato facilmente la nostra metà campo via libera… il tutto condito da un minimo di gioco… non la penso come te.

viceversa penso che come tutti gli allenatori anche lui ha i suoi pupilli che farebbe giocare anche con una gamba in gesso… e con krunic succede questo.

Che tecnicamente Adli sia superiore a Krunic non ci piove, fermo restando che lo sputtanatissimo Krunic ha fatto addirittura il trequartista in gare memorabili del Milan.

Ovvamente non parliamo del trequartista alla D'Urso, ma di un giocatore tatticamente prezioso nel cucire i reparti.

Tutta roba che mediamente al tifoso non interessa, anche se io farei vedere a questi il Krunic protagonista totale contro il Napoli, l'Atalanta o il Tottenham, con la telecamera fissa su di lui, per vedere se cambiano idea.

Detto questo, ieri ha fatto male come ha fatto male domenica quando è entrato.

Rientra da un infortunio, e temo sia normale.

Ma detto che Bennacer è ancora ai box, e quando rientra mette d'accordo tutti, se in una partita come quella di ieri devo scegliere, alla vigilia, scelgo Krunic tutta la vita.

Perché so di essere inferiore là in mezzo, a maggior ragione senza Loftus, e se dei tre uno è un bradipo l'inferiorità aumenta esponenzialmente.

Hai ragione quando dici che Adli è entrato col Milan cotto, ma sul terzo gol io guardo lui, non il Milan.

E lui affronta uno che lo punta palla al piede con una postura difensivamente ridicola, dopodiché a inseguirlo non ci prova neanche essendo consapevole che non lo prenderebbe neanche con lo scooter.

Davvero posso pensare di proporre uno così dal primo minuto a casa del PSG?

Naturalmente,  se invece devo fare una partita propositiva, o comunque affrontare un centrocampo alla mia portata, Adli in costruzione è meglio di Krunic, questo è evidente e condivisibile.

 

Link to comment
Share on other sites

Non ci manca tanto per avere una risposta.

Teoricamente il gioco del Milan si sposa meglio contro il Napoli che non contro Inter e Juve, e lo scorso anno si è visto bene, ma quest'anno sono un po' cambiate entrambe e penso anch'io che il Napoli sia leggermente favorito.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, atleticoiero ha scritto:

Per me come squadra questo Milan potenzialmente può essere sopra, al momento no però...

Bisognerebbe definire "al momento".

Se parliamo del Milan di Coppa, alle prese con un girone infernale, la sconfitta a Parigi è  arrivata con l'unica prestazione negativa del girone, fermo restando che devo metterla in preventivo esattamente come quella casalinga del Napoli col Real.

Sono squadre superiori, e se le milanesi l'anno scorso sono arrivate in semifinale non possiamo fare finta di non sapere che è accaduto perché City, Bayern, Real e PSG si sono scornate fra loro.

A parte Parigi, mi restano una buonissima e sfigatissima gara casalinga col Newcastle, quella che probabilmente ci costerà la qualificazione, e un più che meritato punto a Dortmund che non mi pare banale.

Se ci spostiamo sul campionato, in 9 gare il Milan ha raccolto 21 punti.

Possiamo anche stabilire che sono pochi, io non credo, ma dobbiamo riconoscere che a parte l'Inter, che è indubbiamente superiore al Milan, tutte ne hanno fatti di meno, alcune anche abbondantemente, persino fra le presunte big.

Il tutto considerando che domenica sera il Milan avrà già affrontato Inter, Juve, Napoli e le due romane, ovvero tutte quante le squadre sulla carta più attrezzate a meno di non volerci includere l'Atalanta.

E con le medio-piccole, quelle cioè che rimarranno da affrontare, il Milan fin qua ha sempre vinto.

A me non pare affatto un bilancio fin qui negativo, tutt'altro.

Che poi ci siano dei limiti strutturali, in primis quello dell'unica punta trentasettenne, è indiscutibile, ma questo semmai dà maggior valore ai risultati ottenuti fin qui.

Se poi bisogna parlare di crisi per una sconfitta in dieci su autogol con la Juve, o per aver perso a casa del PSG, secondo me si sopravvaluta, e parecchio, il valore oggettivo del Milan.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, forest ha scritto:

Che tecnicamente Adli sia superiore a Krunic non ci piove, fermo restando che lo sputtanatissimo Krunic ha fatto addirittura il trequartista in gare memorabili del Milan.

Ovvamente non parliamo del trequartista alla D'Urso, ma di un giocatore tatticamente prezioso nel cucire i reparti.

Tutta roba che mediamente al tifoso non interessa, anche se io farei vedere a questi il Krunic protagonista totale contro il Napoli, l'Atalanta o il Tottenham, con la telecamera fissa su di lui, per vedere se cambiano idea.

Detto questo, ieri ha fatto male come ha fatto male domenica quando è entrato.

Rientra da un infortunio, e temo sia normale.

Ma detto che Bennacer è ancora ai box, e quando rientra mette d'accordo tutti, se in una partita come quella di ieri devo scegliere, alla vigilia, scelgo Krunic tutta la vita.

Perché so di essere inferiore là in mezzo, a maggior ragione senza Loftus, e se dei tre uno è un bradipo l'inferiorità aumenta esponenzialmente.

Hai ragione quando dici che Adli è entrato col Milan cotto, ma sul terzo gol io guardo lui, non il Milan.

E lui affronta uno che lo punta palla al piede con una postura difensivamente ridicola, dopodiché a inseguirlo non ci prova neanche essendo consapevole che non lo prenderebbe neanche con lo scooter.

Davvero posso pensare di proporre uno così dal primo minuto a casa del PSG?

Naturalmente,  se invece devo fare una partita propositiva, o comunque affrontare un centrocampo alla mia portata, Adli in costruzione è meglio di Krunic, questo è evidente e condivisibile.

 

Forse però non sono stato chiaro..a me krunic piace… e lo trovo un giocatore fondamentale per il gioco e la squadra… ma dopo un lungo stop proporlo al 60% della sua condizione in una partita come questa… preferisco adli… più lento va con una grande tecnica…e quando dico che pioli è uno che i suoi pupilli li fa giocare anche con la gamba in gesso sono consapevole di ciò che dico…e di esempi posso fartene… due su tutti… messias giocava sempre in qualsiasi conduzione… lo stesso Calabria… ok capitano… ma per me non è all altezza go giocare al Milan… eppure è sempre lì… irremovibile…

poi il calcio è bello proprio perché tutti hanno la loro idea ma alla fine mette d’accordo tutti 

Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, Gazza ha scritto:

Forse però non sono stato chiaro..a me krunic piace… e lo trovo un giocatore fondamentale per il gioco e la squadra… ma dopo un lungo stop proporlo al 60% della sua condizione in una partita come questa… preferisco adli… più lento va con una grande tecnica…e quando dico che pioli è uno che i suoi pupilli li fa giocare anche con la gamba in gesso sono consapevole di ciò che dico…e di esempi posso fartene… due su tutti… messias giocava sempre in qualsiasi conduzione… lo stesso Calabria… ok capitano… ma per me non è all altezza go giocare al Milan… eppure è sempre lì… irremovibile…

poi il calcio è bello proprio perché tutti hanno la loro idea ma alla fine mette d’accordo tutti 

Io credo che Calabria giochi perché dà comunque più garanzie di Florenzi, e che Messias giocasse perché l'alternativa era Saelemakers, che per inciso a Bologna raramente fa il titolare.

Quando il Milan ha preso Pulisic e Chukweze, ha salutato Messias.

E pure Saele.

Calabria ha dalla sua il vantaggio della obbligatoria quota di italiani, ieri fra i titolari non ce n'era nemmeno uno.

Detto che ha evidenti limiti, di lui mi piacciono molto attitudine, applicazione e concentrazione.

Doti che mancano ad esempio a Theo, ultimamente assai svagato.

Che però se avessimo un Theo anche a destra giocherebbe lui, mi pare scontato.

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×