Jump to content

Situazione manto erboso Stadio Rocco


Recommended Posts

1 ora fa, gimmi ha scritto:

Sottintendi quasi sia giusto che un'amministrazione pubblica possa essere pesantemente manipolata o comunque ostacolata da un manipolo di deficienti a cui piace far la guerra a qualcuno.

Dato che so che non lo pensi, e che ti riferivi a forme civili e "politiche" di dissenso in senso buono e di contraddittorio costruttivo tra le parti, mi permetto di chiarire.

assolutamente, errore mio a non averlo specificato avendolo dato per scontato nella mia testa. per esempio, nella manifestazione fatta davanti al comune che è stata non pacifica ma di più, la presenza di una mole di tifosi 3/4 volte tifosi rispetto a quelli che c'erano avrebbe avuto tutto un altro peso. e un risultato del genere puoi averlo solo nel tempo con i risultati sul campo.

Edited by smaramba
Link to comment
Share on other sites

Io voglio soltanto non vedere nessuno di questi inetti sul carro del vincitore… fosse per me gli darei il daspo così da non poter partecipare a nessuna eventuale festa!! E sarò curioso, comunque vada, se saranno invitati alla presentazione della squadra L anno prossimo… maledetti

  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

Adesso ci si è messo pure Polidori a dire che miglior tacer non fu mai scritto, gli consiglio di iniziare con se stesso, visto il continuo stillicidio senza sosta di cavolate, per essere gentili, che ci tocca leggere e ascoltare in questi mesi.

Il prossimo anno, se qualcuno del Comune si azzarda a salire sul palco alla presentazione della squadra, indifferente in che serie saremo, e anche solo a proferire parola, alla prima lettera, partiranno dal sottoscritto e spero da molti altri insieme a me, lanci di verdure varie, come fatto personalmente ripetutamente (le distribuivano all’ingresso insieme al biglietto, ti davano in mano proprio la cassetta piena, gratis) in quel di Bologna, insieme a tutti gli altri aficionados, ai numerosi live degli Skiantos con il mitico e mai abbastanza compianto Freak Antoni. 

Edited by Spunk199
  • Grazie 1
  • Triste 1
Link to comment
Share on other sites

Le dichiarazioni di Bucci avrebbero scatenato una bufera mediatica in qualunque città. Qua da noi invece non vola una mosca, se non tra i tifosi. Si sente davvero la mancanza di giornalisti.

Io penso che Bucci abbia espresso il comune sentire di gran parte della popolazione, forse della maggioranza. Che vive il calcio così: c'è la serie A, l'unico calcio degno di attenzione; c'è la serie B, dove giocano quelli scarsi e che solo raramente può diventare interessante (tipo venti anni fa quando giocava la Triestina); c'è la serie Z, la feccia del calcio, i dilettanti quelli terribilmente scarsi, e qua da tanti anni ci gioca la Triestina.

Ovviamente chi la pensa come Bucci sarebbe pronto a salire sul carro del vincitore nel momento in cui tornassimo in quello che per loro è il calcio che conta, magari millantando di aver sempre sostenuto in qualunque categoria.

Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, hector ha scritto:

Le dichiarazioni di Bucci avrebbero scatenato una bufera mediatica in qualunque città. Qua da noi invece non vola una mosca, se non tra i tifosi. Si sente davvero la mancanza di giornalisti.

Questa è una città in cui ognuno pensa a coltivare solo il proprio orticello. Lo si nota nelle istituzioni, nei commercianti, nella stampa e anche nei tifosi. Non c'è nemmeno un minimo di senso della collettività. Non ne so il motivo, sarà il nostro carattere, il miscuglio di etnie oppure siamo semplicemente senza palle ed egoisti.

Link to comment
Share on other sites

26 minuti fa, Guiz ha scritto:

Questa è una città in cui ognuno pensa a coltivare solo il proprio orticello. Lo si nota nelle istituzioni, nei commercianti, nella stampa e anche nei tifosi. Non c'è nemmeno un minimo di senso della collettività. Non ne so il motivo, sarà il nostro carattere, il miscuglio di etnie oppure siamo semplicemente senza palle ed egoisti.

Verissimo...... il nostro motto alla fine e viva la e po bon.........  tempo fa ebbi modo di vedere un bellissimo documentario su Trieste nel periodo del controllo anglo-americano...... bene uno dei giornalisti fa notare proprio questo nostro modo di fare che descrivi tu, ovviamente edulcorato, e lo fa derivare da un genrico: bon.... tanto ghe pensa i americani

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Guiz ha scritto:

Questa è una città in cui ognuno pensa a coltivare solo il proprio orticello. Lo si nota nelle istituzioni, nei commercianti, nella stampa e anche nei tifosi. Non c'è nemmeno un minimo di senso della collettività. Non ne so il motivo, sarà il nostro carattere, il miscuglio di etnie oppure siamo semplicemente senza palle ed egoisti.

Credo sia un mix di tutte queste motivazioni che hai evidenziato. Parimenti  anche il concetto espresso nel post di Hector è altrettanto corretto, il calcio ormai interessa (parliamo della massa che lo segue, non lo zoccolo duro dei, massimo,.7/8000 tifosi della Triestina) a livello di serie A e di coppe europee e fasi finali di Europei e Mondiali, poi in subordine il calcio inglese. Basta vedere quanti giovani vengono allo stadio (ai miei tempi la curva era piena di adolescenti), gli anziani purtroppo per ragioni anagrafiche sono sempre di meno, pertanto, stante il prodotto televisivo calcio in tutte le salse comodi comodi sul divano di casa, gli altri interessi dei giovani coi mille  social a disposizione, e potrei continuare con altre cause di disaffezione, Il risultato finale  è che il politico si fa due conti e dice: ma a quanta gente effettivamente interessa l'agibilità del Rocco? Quanta gente invece accontento (e quindi mi può rivotare) organizzando a Trieste i concerti?Mi ricordo questa frase del mio docente al corso di Scienza delle Finanze quasi 40 anni fa: "l'unico obiettivo del politico è quello di essere rieletto"🤨. È triste ma era ed è dannatamente vero.

Siamo troppo pochi per sovvertire l'andazzo e quindi siamo perdenti, non c'è nulla da fare. Purtroppo.

Edited by Roberto24
Errore
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Guiz ha scritto:

Questa è una città in cui ognuno pensa a coltivare solo il proprio orticello. Lo si nota nelle istituzioni, nei commercianti, nella stampa e anche nei tifosi. Non c'è nemmeno un minimo di senso della collettività. Non ne so il motivo, sarà il nostro carattere, il miscuglio di etnie oppure siamo semplicemente senza palle ed egoisti.

C'è un ottimo libro appena edito che prova a spiegare, proprio (guardacaso!) con la lente della squadra di calcio, alcuni di questi aspetti. 

😂

  • Confuso 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Guiz ha scritto:

Questa è una città in cui ognuno pensa a coltivare solo il proprio orticello. Lo si nota nelle istituzioni, nei commercianti, nella stampa e anche nei tifosi. Non c'è nemmeno un minimo di senso della collettività. Non ne so il motivo, sarà il nostro carattere, il miscuglio di etnie oppure siamo semplicemente senza palle ed egoisti.

E' un problema spesso trascurato della denatalità. Cosa vuoi che gliene frega ad una popolazione vecchia e senza figli di ciò che sarà del futuro della città (e dell'Italia e del mondo...).

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, hector ha scritto:

Le dichiarazioni di Bucci avrebbero scatenato una bufera mediatica in qualunque città. Qua da noi invece non vola una mosca, se non tra i tifosi. Si sente davvero la mancanza di giornalisti.

Sicuro di quello che dici?

Articolo di ieri del mio collega Roberto Urizio...

https://www.citysport.news/it/notizie/triestina/un-altra-bucci-di-banana-della-politica-sullo-stadio-rocco.html

  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Alessyum ha scritto:

E comunque in curva vedo andare molti più giovani sto anno che negli ultimi 20 anni

Sì, per me la disaffezione dei giovani è un finto problema. Alle Medie ed alle Superiori nelle mie classi di assidui al Grezar eravamo due o tre su oltre 20, e non mi sembra un gran numero.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, numanecia ha scritto:

Verissimo...... il nostro motto alla fine e viva la e po bon.........  tempo fa ebbi modo di vedere un bellissimo documentario su Trieste nel periodo del controllo anglo-americano...... bene uno dei giornalisti fa notare proprio questo nostro modo di fare che descrivi tu, ovviamente edulcorato, e lo fa derivare da un genrico: bon.... tanto ghe pensa i americani

infatti ci pensavano gli amerikani, peccato che i soldi li tirava fuori l'italietta degasperiana

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Mex ha scritto:

Sì, per me la disaffezione dei giovani è un finto problema. Alle Medie ed alle Superiori nelle mie classi di assidui al Grezar eravamo due o tre su oltre 20, e non mi sembra un gran numero.

Andiamo in serie A e poi vedi che i giovani vengono... 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×