Jump to content

Situazione manto erboso Stadio Rocco


Recommended Posts

Una cosa è certa ……se la Triestina vince e convince a Fontanafredda 3 o 4 partire di fila e poi torniamo al rocco

 e perdiamo malamente su rimpalli improbabili e Lescano sbaglia un goal fatto causa una zolla impazzita, più di qualcuno potrebbe essere indotto a pensare che il rocco  porta sfiga veramente.

dicono che è stato costruito su un sito dove c’era un campo rom con una fattucchiera megera che ha lanciato un rito portasfiga della durata di 30’anni ….prima di traslocare. I 30 anni dovrebbero scadere nel 2024. 
la megera ha anche previsto l’avvento dei 3 cavalieri dell’apocalisse alabardata il cui mandato sarebbe cessato proprio del 2024: Rossi Lodi e dp
 

se pezzali ghe vien le emorroidi a grappolo e ultimo se caga dosso mentre tira l’acuto allora qualche dubbio sarebbe legittimo.

nel

Caso cerco un monolocale a Fontanafredda ridente cittadina famosa per gli ottimi panini e i giochi di luci tra il primo e secondo tempo 

Edited by andreis
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, andreis ha scritto:

Una cosa è certa ……se la Triestina vince e convince a Fontanafredda 3 o 4 partire di fila e poi torniamo al rocco

 e perdiamo malamente su rimpalli improbabili e Lescano sbaglia un goal fatto causa una zolla impazzita, più di qualcuno potrebbe essere indotto a pensare che il rocco  porta sfiga veramente.

dicono che è stato costruito su un sito dove c’era un campo rom con una fattucchiera megera che ha lanciato un rito portasfiga della durata di 30’anni ….prima di traslocare. I 30 anni dovrebbero scadere nel 2024. 
la megera ha anche previsto l’avvento dei 3 cavalieri dell’apocalisse alabardata il cui mandato sarebbe cessato proprio del 2024: Rossi Lodi e dp
 

se pezzali ghe vien le emorroidi a grappolo e ultimo se caga dosso mentre tira l’acuto allora qualche dubbio sarebbe legittimo.

nel

Caso cerco un monolocale a Fontanafredda ridente cittadina famosa per gli ottimi panini e i giochi di luci tra il primo e secondo tempo 

Per ci crede, è scaduta nell'ottobre 2022 (inaugurazione del Rocco 18 ottobre 1992)

Link to comment
Share on other sites

Inoltre l’ipotesi di giocare allo stadio di Udine apre scenari diversi

1) casini peggio del G8 di genova e record mondiale di daspo 

2) salita alla ribalta nazionale degli assessori Rossi e Lodi con il loro capo illuminato …..come esempi di capacità visionaria , coraggio e sagacia politica senza precedenti 

3) un improbabile gemellaggio ultras Trieste Udine

4) la nascita del fun club Triestina Fontanafredda 

 

  • Confuso 1
Link to comment
Share on other sites

Adesso, Guiz ha scritto:

Per ci crede, è scaduta nell'ottobre 2022 (inaugurazione del Rocco 18 ottobre 1992)

Per scadere devono dimettersi anche Rossi e Lodi ultimi baluardi della sfiga.

ps

ho letto dei problemi di salute anche se non ci conosciamo sono uno di quelli che apprezza i tuoi interventi e il modo a volte anche un po’ rude con cui gli fai. Spero che ti rimetterai in sesto in modo diciamo lineare e completo

 

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, andreis ha scritto:

Per scadere devono dimettersi anche Rossi e Lodi ultimi baluardi della sfiga.

ps

ho letto dei problemi di salute anche se non ci conosciamo sono uno di quelli che apprezza i tuoi interventi e il modo a volte anche un po’ rude con cui gli fai. Spero che ti rimetterai in sesto in modo diciamo lineare e completo

 

Grazie di cuore 💗

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Guiz ha scritto:

Molto forte la posizione di Polidori sul Piccolo di oggi. La triestina deve giocare al Rocco e soprattutto vediamo gli atti, se ci sono chi ha firmato paghi le conseguenze, se non ci sono l'accordo per i concerti è nullo.

Secondo me è logico che sugli atti ci sia la firma di Rossi, non mettono in vendita biglietti sui concerti senza ovvie garanzie, a quel punto anche se cade Rossi non è che il problema sia risolto magari bastasse mandare a casa quel incompetente per non dir altro

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, marcoc ha scritto:

Secondo me è logico che sugli atti ci sia la firma di Rossi, non mettono in vendita biglietti sui concerti senza ovvie garanzie, a quel punto anche se cade Rossi non è che il problema sia risolto magari bastasse mandare a casa quel incompetente per non dir altro

Sarebbe solo il primo round, perché poi ci sarebbero degli appigli legali, se così fosse, dove gli avvocati della Triestina, non esattamente dei pivelli, potrebbero aprire voragini...

Link to comment
Share on other sites

Menta non credo sia a Trieste, ironizza e magari fa anche bene, ma il Piccolo conferma a proposito del campo cose piuttosto diverse, ovvero che si terrà oggi il controllo dello stato del terreno e che c'è ottimismo perché il clima (comprese le recenti piogge, oltre alla fine del gran caldo) ha aiutato parecchio.

So, altrimenti non lo scriverei, che in società confidano nel via libera per il Lumezzane.

Un altro esito sarebbe una doccia fredda.

Naturalmente è anche possibile che Menta abbia invece ricevuto informazioni riservate in camera caritatis, sappia cose sconosciute ad altri e abbia ragione lui.

Sapremo in tempi brevissimi.

Intanto Polidori oggi sul Piccolo spara ad alzo zero, rendendo pubbliche tutta una serie di perplessità burocratiche con le quali, diciamolo, immagino  avesse già rassicurato la Triestina sulla questione concerti, che secondo lui si faranno a Trieste ma non al Rocco.

Se queste corrispondono a verità, e pur non essendo un fan di Polidori non posso credere che si metta a dichiarare balle, smentibili in un amen, sul quotidiano locale, la quantità di popcorn che avevo messo da parte temo risulti insufficiente.....

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Guiz ha scritto:

Sarebbe solo il primo round, perché poi ci sarebbero degli appigli legali, se così fosse, dove gli avvocati della Triestina, non esattamente dei pivelli, potrebbero aprire voragini...

Si infatti da qualsiasi punto la si guardi (sia da parte nostra tifosi, sia da parte organizzatori concerto) la questione a livello economico per il Comune sarà dolorosa per cui era meglio che qualcuno subito fermasse la questione invece questi vanno avanti nonostante le ovvie lamentele sperando in non si sa cosa. Di certo però siccome sono degli incompetenti almeno mandarli a casa non risolverebbe la questione ma almeno la faccia invece purtroppo rimangono li

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, forest ha scritto:

Menta non credo sia a Trieste, ironizza e magari fa anche bene, ma il Piccolo conferma a proposito del campo cose piuttosto diverse, ovvero che si terrà oggi il controllo dello stato del terreno e che c'è ottimismo perché il clima (comprese le recenti piogge, oltre alla fine del gran caldo) ha aiutato parecchio.

So, altrimenti non lo scriverei, che in società confidano nel via libera per il Lumezzane.

Un altro esito sarebbe una doccia fredda.

Naturalmente è anche possibile che Menta abbia invece ricevuto informazioni riservate in camera caritatis, sappia cose sconosciute ad altri e abbia ragione lui.

Sapremo in tempi brevissimi.

Intanto Polidori oggi sul Piccolo spara ad alzo zero, rendendo pubbliche tutta una serie di perplessità burocratiche con le quali, diciamolo, immagino  avesse già rassicurato la Triestina sulla questione concerti, che secondo lui si faranno a Trieste ma non al Rocco.

Se queste corrispondono a verità, e pur non essendo un fan di Polidori non posso credere che si metta a dichiarare balle, smentibili in un amen, sul quotidiano locale, la quantità di popcorn che avevo messo da parte temo risulti insufficiente.....

Se inserisci anche la trasferta in coppa con il Verona, minimo sono 7 con il Lumezzane 8

Link to comment
Share on other sites

Kostoris su Facebook commenta le parole di Polidori:

Stavolta lo sceriffo dice una cosa giusta: lo stadio è del Comune che lo ha concesso in uso non esclusivo ma prevalente, alla Triestina.
Se qualcuno vuole disporne per un certo evento deve farne richiesta al Comune (con la consueta trafila burocratica tipicamente italiana).
Ed è il Comune, dopo aver verificato che lo stadio sia fruibile per il giorno richiesto, che, per il tramite di una delibera di giunta o per determina dirigenziale, rilascia l’autorizzazione all’uso.
Solo ad autorizzazione concessa evidentemente il richiedente ha diritto di far partire la macchina operativa dell’evento inclusa la prevendita dei biglietti.
Se detta organizzazione da corso alla prevendita prima di aver avuto l’autorizzazione all’uso dello Stadio il problema è solo suo. 
Se invece lo ha fatto dopo, allora non solo il problema è di chi ha rilasciato, evidentemente con troppa fretta, l’autorizzazione, ma, e questo lo sceriffo non lo dice, adesso è troppo tardi per fare marcia indietro.
Se il Comune infatti dovesse ora rimangiarsi un’eventuale parola data, negando la concessione all’uso dello stadio già rilasciata, si beccherebbe una causa a più zeri da parte dei promoter di quei due concerti che, salva improbabile rivalsa su chi sbagliò nel dare l’autorizzazione, pagheremmo tutti noi cittadini.
Quindi la soluzione è semplice: si tiri fuori l’atto amministrativo che ha concesso lo stadio per i due concerti.
Se c’è, mettetevi tutti il cuore in pace che nella prima quindicina di giugno, al Rocco la Trie non giocherà.
Se non c’è autorizzazione il Comune potrebbe, se vuole, negare l’uso dello Stadio per i concerti, perdendo tutto il business da essi derivante.
In ogni caso un bel casino in cui qualcuno ci perderà comunque.
E quel qualcuno è Trieste.

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Kostoris su Facebook commenta le parole di Polidori:

Stavolta lo sceriffo dice una cosa giusta: lo stadio è del Comune che lo ha concesso in uso non esclusivo ma prevalente, alla Triestina.
Se qualcuno vuole disporne per un certo evento deve farne richiesta al Comune (con la consueta trafila burocratica tipicamente italiana).
Ed è il Comune, dopo aver verificato che lo stadio sia fruibile per il giorno richiesto, che, per il tramite di una delibera di giunta o per determina dirigenziale, rilascia l’autorizzazione all’uso.
Solo ad autorizzazione concessa evidentemente il richiedente ha diritto di far partire la macchina operativa dell’evento inclusa la prevendita dei biglietti.
Se detta organizzazione da corso alla prevendita prima di aver avuto l’autorizzazione all’uso dello Stadio il problema è solo suo. 
Se invece lo ha fatto dopo, allora non solo il problema è di chi ha rilasciato, evidentemente con troppa fretta, l’autorizzazione, ma, e questo lo sceriffo non lo dice, adesso è troppo tardi per fare marcia indietro.
Se il Comune infatti dovesse ora rimangiarsi un’eventuale parola data, negando la concessione all’uso dello stadio già rilasciata, si beccherebbe una causa a più zeri da parte dei promoter di quei due concerti che, salva improbabile rivalsa su chi sbagliò nel dare l’autorizzazione, pagheremmo tutti noi cittadini.
Quindi la soluzione è semplice: si tiri fuori l’atto amministrativo che ha concesso lo stadio per i due concerti.
Se c’è, mettetevi tutti il cuore in pace che nella prima quindicina di giugno, al Rocco la Trie non giocherà.
Se non c’è autorizzazione il Comune potrebbe, se vuole, negare l’uso dello Stadio per i concerti, perdendo tutto il business da essi derivante.
In ogni caso un bel casino in cui qualcuno ci perderà comunque.
E quel qualcuno è Trieste.

Quello che manca è il contratto in essere della Triestina con il Comune. Quindi come la giri ti becchi una causa a meno che nel contratto per i concerti siano inserite delle penali (come probabile) che a qual punto sarebbero il costo minore (sempre a spese nostre in ogni caso).

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Kostoris su Facebook commenta le parole di Polidori:

Stavolta lo sceriffo dice una cosa giusta: lo stadio è del Comune che lo ha concesso in uso non esclusivo ma prevalente, alla Triestina.
Se qualcuno vuole disporne per un certo evento deve farne richiesta al Comune (con la consueta trafila burocratica tipicamente italiana).
Ed è il Comune, dopo aver verificato che lo stadio sia fruibile per il giorno richiesto, che, per il tramite di una delibera di giunta o per determina dirigenziale, rilascia l’autorizzazione all’uso.
Solo ad autorizzazione concessa evidentemente il richiedente ha diritto di far partire la macchina operativa dell’evento inclusa la prevendita dei biglietti.
Se detta organizzazione da corso alla prevendita prima di aver avuto l’autorizzazione all’uso dello Stadio il problema è solo suo. 
Se invece lo ha fatto dopo, allora non solo il problema è di chi ha rilasciato, evidentemente con troppa fretta, l’autorizzazione, ma, e questo lo sceriffo non lo dice, adesso è troppo tardi per fare marcia indietro.
Se il Comune infatti dovesse ora rimangiarsi un’eventuale parola data, negando la concessione all’uso dello stadio già rilasciata, si beccherebbe una causa a più zeri da parte dei promoter di quei due concerti che, salva improbabile rivalsa su chi sbagliò nel dare l’autorizzazione, pagheremmo tutti noi cittadini.
Quindi la soluzione è semplice: si tiri fuori l’atto amministrativo che ha concesso lo stadio per i due concerti.
Se c’è, mettetevi tutti il cuore in pace che nella prima quindicina di giugno, al Rocco la Trie non giocherà.
Se non c’è autorizzazione il Comune potrebbe, se vuole, negare l’uso dello Stadio per i concerti, perdendo tutto il business da essi derivante.
In ogni caso un bel casino in cui qualcuno ci perderà comunque.
E quel qualcuno è Trieste.

Peccato che il Comune non abbia affatto verificato che lo stadio fosse fruibile.

Né abbia pensato di rivolgersi, per info in proposito, alla società che ha in mano il contratto che ne determina appunto l'uso prevalente....

Ora, che chi ha combinato questo pasticcio sia ancora al suo posto è possibile solo in Italia, ma la Triestina (alla quale delle spese di risarcimento agli organizzatori frega legittimamente nulla, non avendo avuto alcun ruolo nella vicenda) ha in mano carte che un buon avvocato può giocarsi con ragionevole ottimismo sull'esito finale.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Guiz ha scritto:

E cmq sarebbe un segnale per il futuro: chi va contro la Triestina salta.

Oddio un no ga de saltar perchè va contro la Triestina ma per la superficialità e l'incompetenza che sembra trapelar. La cosa grave xe el malgoverno della cosa pubblica indifferentemente a danno de chi. Perchè me sembra palese che un danno alla città e ai cittadini in ogni caso sia stado fatto. 

 

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, forest ha scritto:

Peccato che il Comune non abbia affatto verificato che lo stadio fosse fruibile.

Né abbia pensato di rivolgersi, per info in proposito, alla società che ha in mano il contratto che ne determina appunto l'uso prevalente....

Ora, che chi ha combinato questo pasticcio sia ancora al suo posto è possibile solo in Italia, ma la Triestina (alla quale delle spese di risarcimento agli organizzatori frega legittimamente nulla, non avendo avuto alcun ruolo nella vicenda) ha in mano carte che un buon avvocato può giocarsi con ragionevole ottimismo sull'esito finale.

se come cittadino per colpa di questi politici incompetenti, senza considerare le personalità su cui mi sono giunte voci di un certo tipo (il tizio è un collerico isterico e la tizia è una arrivista senza scrupoli) , il prossimo anno trovo qualche tassa incrementata perchè comunque la malagestione ricade sulla gente...........................MA la Triestina da questa causa ci guadagna un risarcimento a più zeri che consente l'ingaggio di qualche top player allora mi starebbe anche bene ..........................mi sentirei in qualche modo sponsor dell'Unione ..............

C'è sempre un lato positivo:

1) Rossi e Lodi vengono catapultati. DP cessa l'ultimo mandato con l'etichetta di tifoso dell'Udinese  

2) gli ultras rinnovano i cori citanto i suddetti personaggi  

3) la Triestina viene risarcita di un congruo importo che verrà utilizzato per un ottimo ingaggio

4) la maledizione viene sfatata grazie a Fontanafredda dove si mangiano ottimi panini

5) la vicenda resterà come pietra miliare e caso studio da non ripetere   

 

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, Guiz ha scritto:

Quello che manca è il contratto in essere della Triestina con il Comune. Quindi come la giri ti becchi una causa a meno che nel contratto per i concerti siano inserite delle penali (come probabile) che a qual punto sarebbero il costo minore (sempre a spese nostre in ogni caso).

Che esistano delle penali è fuori discussione, e non possono che essere reciproche visto che di artisti che annullano date o interi tour per svariate ragioni è pieno il mondo.

A parte questo, Polidori giustamente non ipotizza una cancellazione dei concerti ma uno spostamento di sede degli stessi, possibilmente rimanendo a Trieste.

Ovviamente, se non ci fosse il problema delle date zero, Piazza Unità sarebbe la sede più logica, ma è impensabile chiuderla di fatto al pubblico per due settimane....

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, forest ha scritto:

Che esistano delle penali è fuori discussione, e non possono che essere reciproche visto che di artisti che annullano date o interi tour per svariate ragioni è pieno il mondo.

A parte questo, Polidori giustamente non ipotizza una cancellazione dei concerti ma uno spostamento di sede degli stessi, possibilmente rimanendo a Trieste.

Ovviamente, se non ci fosse il problema delle date zero, Piazza Unità sarebbe la sede più logica, ma è impensabile chiuderla di fatto al pubblico per due settimane....

Il problema sarebbe se vendi tutti i biglietti per il Rocco e poi sposti al Grezar che terrà metà della gente...

Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, forest ha scritto:

Peccato che il Comune non abbia affatto verificato che lo stadio fosse fruibile.

la mia idea - ma è solo mia eh - è che il comune (o meglio, la persona incaricata a mettere la firma sull'autorizzazione a fare i concerti) sapesse che ci poteva essere la possibilità di una triestina finalista, ma abbia comunque dato l'ok confidando che "in qualche modo faremo, ma magari non i riva gnianche a quel punto, ndemo vanti e ciolemose i concerti" confidando nella grazia del Signore senza immaginare la tempesta di pupù che ne sarebbe scaturita

Link to comment
Share on other sites

secondo voi,  può essere che abbiano organizzato sti eventi prima dei playout della scorsa stagione dando per scontato che saremmo retrocessi e che rimanevamo nelle mani della precedente proprietà? Cioè abbiano programmato senza considerare che saremmo potuti rimanere in C con una società diversa e sana?

questa almeno potrebbe essere una spiegazione ......sempre di malagestione ovviamente ma da solo il punto di vista della pianificazione e delle capacità organizzative ......altrimenti resta l'ipotesi di una cosa fatta con il deretano....per usare un termine passabile.

 

 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, andreis ha scritto:

secondo voi,  può essere che abbiano organizzato sti eventi prima dei playout della scorsa stagione dando per scontato che saremmo retrocessi e che rimanevamo nelle mani della precedente proprietà? Cioè abbiano programmato senza considerare che saremmo potuti rimanere in C con una società diversa e sana?

questa almeno potrebbe essere una spiegazione ......sempre di malagestione ovviamente ma da solo il punto di vista della pianificazione e delle capacità organizzative ......altrimenti resta l'ipotesi di una cosa fatta con il deretano....per usare un termine passabile.

 

 

Questo non credo come dice Razzi, la verità secondo me è che hanno voluto prendersi i concerti e vedere come andava a finire per il campionato pensando che il problema forse non sarebbe esistito. Ora la soluzione più plausibile sarebbe di spostare il tutto in piazza Unità o al Grezar per i concerti tenendosi la possibilità che un eventuale promozione diretta dell'Unione li faciliterebbe su tutto

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×