Jump to content

TRIESTINA vs RENATE - Martedì 13 Febbraio, ore 20.45 - Stadio «Omero Tognon» - Fontanafredda


Recommended Posts

33 minuti fa, forest ha scritto:

Tesser ha detto quel che pensava della società, e avrebbe avuto gioco facilissimo nel dire che Tizio o Caio gli erano imposti.

Non solo non lo ha detto, ma con onestà ha riconosciuto che anche quando, per una singola partita, gli è stato suggerito di lasciar fuori un giocatore, lui lo ha messo in campo lo stesso.

Se è vero che Menta avrebbe voluto più in campo Rizzo o Fofana, ti pare che sia stato accontentato?

Ti sembra che con Bordin siano partiti titolari?

Rizzo, che qua si dava titolare certo perché cocco di Menta, non ha giocato pur in assenza dei due centrali titolari.

Ed è giusto che sia così, ci mancherebbe.

Bordin pensa, e io non sono d'accordo, che D'Urso dia qualità al centrocampo, e non volendo rinunciare al suo 4-3-3 fa una scelta che il campo, a Mantova, ha dimostrato sbagliata.

Se la ripeterà, lo farà sapendo che il c**o che rischia è il suo.

Non condivido, apprezzo il coraggio, il campo dirà se ha ragione.

Ovviamente, dando per scontato che la formazione sia quella, e non lo so 

Non credo che Tesser abbia voluto dire tutto.....suppongo si sia tenuto qualche scheletro nell'armadio.

Col senno di poi credo che la squadra sia stata costruita senza considerare la filosofia di gioco di Tesser e questo spiega la poca tenuta difensiva.

Immagino che non siano stati presi gli interpreti giusti per il tipo di gioco che Tesser avrebbe voluto applicare.

Ci voleva un centrale difensivo tecnico e veloce (immagino le solite battute adesso......) però sarebbe stato un investimento sensato visto lo sbilanciamento offensivo che è ormai evidente.

Contro il Mantova ma anche con altre squadre abbiamo visto la difficoltà di fraseggio a centrocampo nonostante l'inserimento di un top per la categoria come D'Urso che secondo me non si sta imponendo in fase di costruzione come ci si aspettava...fungendo da collante con Correia.

Tesser si è aiutato grazie alle sue doti anche di motivatore e obiettivamente in molte circostanze siamo stati graziati dalla fortuna segnando in zona Cesarini con vere e proprie prodezze balistiche.

Ora Bordin si ritrova tra le mani una squadra orfana del suo mentore originario e deve cercare la quadra........veramente un compito difficile perchè credo che le interferenze le abbia tacitamente concordate quando ha firmato il contratto.

Dovrà scegliere tra i giocatori più tecnici ma meno in forma in questo momento e giocatori più di sostanza e tendenzialmente più ordinati..ma senza i numeri qualitativi dei primi.

Un bel rebus....speriamo bene  

Edited by andreis
Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, andreis ha scritto:

Non credo che Tesser abbia voluto dire tutto.....suppongo si sia tenuto qualche scheletro nell'armadio.

Col senno di poi credo che la squadra sia stata costruita senza considerare la filosofia di gioco di Tesser e questo spiega la poca tenuta difensiva.

Immagino che non siano stati presi gli interpreti giusti per il tipo di gioco che Tesser avrebbe voluto applicare.

Ci voleva un centrale tecnico e veloce (immagino le solite battute adesso......) però sarebbe stato un investimento sensato visto lo sbilanciamento offensivo che è ormai evidente.

Contro il Mantova ma anche con altre squadre abbiamo visto la difficoltà di fraseggio a centrocampo nonostante l'inserimento di un top per la categoria come D'Urso che secondo me non si sta imponendo in fase di costruzione come ci si aspettava...fungendo da collante con Correia.

Tesser si è aiutato grazie alle sue doti anche di motivatore e obiettivamente in molte circostanze siamo stati graziati dalla fortuna segnando in zona Cesarini con vere e proprie prodezze balistiche.

Ora Bordin si ritrova tra le mani una squadra orfana del suo mentore originario e deve cercare la quadra........veramente un compito difficile perchè credo che le interferenze le abbia tacitamente concordate quando ha firmato il contratto.

Dovrà scegliere tra i giocatori più tecnici ma meno in forma in questo momento e giocatori più di sostanza e tendenzialmente più ordinati..ma senza i numeri qualitativi dei primi.

Un bel rebus....speriamo bene  

Da quello che ho capito io il grande cruccio di Tesser, sia in estate che a gennaio, era il centrocampo. Voleva giocatori in grado di dare equilibrio. Poi i terzini. Non mi risulta si sia particolarmente lamentato per i centrali, certo gli sarebbe piaciuto Silvestri e poi aveva chiesto Battistini e Faedo a gennaio, quando pareva Rizzo fosse in partenza, ma era il centrocampo quello che lo ha sempre turbato più di tutto e il terzino sinistro.

Edited by Guiz
Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Guiz ha scritto:

Da quello che ho capito io il grande cruccio di Tesser, sia in estate che a gennaio, era il centrocampo. Voleva giocatori in grado di dare equilibrio. Poi i terzini. Non mi risulta si sia particolarmente lamentato per i centrali, certo gli sarebbe piaciuto Silvestri e poi aveva chiesto Battistini e Faedo a gennaio, quando pareva Rizzo fosse in partenza, ma era il centrocampo quello che lo ha sempre turbato più di tutto e il terzino sinistro.

beh......come dargli torto? 

Con una sinergia più stretta tra DS e Mister in fase di calciomercato e mercato invernale, ne sarebbe scaturita una squadra più equilibrata.

Speriamo che Menta faccia tesoro e che il Mister della prossima stagione sia ascoltato e accontentato di più.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Portieri: Agostino, Diakite, Matosevic.

Difensori: Anzolin, Ciofani, Crosara, Moretti, Pavlev, Petrasso, Rizzo.

Centrocampisti: Ballarini, Celeghin, Correia, Fofana, Germano, Gündüz, Kacinari, Vallocchia.

Attaccanti: D’Urso, El Azrak, Lescano, Minesso, Redan, Vertainen.

Link to comment
Share on other sites

Cmq risulta che D'Urso nasce come centrocampista, trequartista lo è diventato solo in seguito...poi non so da quanto non lo facesse. 

Purtroppo penso che Bordin insisterà con il 433...

Credo che in questo momento passare alla difesa a 3 creerebbe ancora maggiore confusione.

Speriamo questo Renate sia alla frutta, altrimenti la vedo dura.

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Cmq risulta che D'Urso nasce come centrocampista, trequartista lo è diventato solo in seguito...poi non so da quanto non lo facesse. 

Purtroppo penso che Bordin insisterà con il 433...

Credo che in questo momento passare alla difesa a 3 creerebbe ancora maggiore confusione.

Speriamo questo Renate sia alla frutta, altrimenti la vedo dura.

Io non me lo ricordo centrocampista se non dai tempi delle giovanili della Roma, ma sempre con una licenza molto offensiva. Ha fatto l'esterno con tendenza a rientrare verso il centro, anche a Cosenza, lamentandosi continuamente che quella non era la sua posizione. Il resto della carriera sempre dietro le punte o in appoggio.

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Guiz ha scritto:

Io non me lo ricordo centrocampista se non dai tempi delle giovanili della Roma, ma sempre con una licenza molto offensiva. Ha fatto l'esterno con tendenza a rientrare verso il centro, anche a Cosenza, lamentandosi continuamente che quella non era la sua posizione. Il resto della carriera sempre dietro le punte o in appoggio.

E allora si vede che Bordin è proprio un visionario. Giusto dargli tempo, ma non mi ispira per nulla.

E speriamo di rivedere D'Urso trequartista, magari dopo aver rifiatato.

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

E allora si vede che Bordin è proprio un visionario. Giusto dargli tempo, ma non mi ispira per nulla.

E speriamo di rivedere D'Urso trequartista, magari dopo aver rifiatato.

Non sarebbe certo il primo giocatore a cambiare il suo ruolo originario. Alle volte i giocatori e la squadra ne trovano giovamento, altre volte magari no.

Personalmente non conoscevo Bordin, ma mi sembra che, in generale, ci sia troppa diffidenza nei suoi confronti, in questo forum. Magari saranno giustificati, ma per quanto mi riguarda mi piace aspettare e vedere se le sue idee porteranno dei risultati positivi o meno.

Edited by alterteich
Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, Guiz ha scritto:

Da quello che ho capito io il grande cruccio di Tesser, sia in estate che a gennaio, era il centrocampo. Voleva giocatori in grado di dare equilibrio. Poi i terzini. Non mi risulta si sia particolarmente lamentato per i centrali, certo gli sarebbe piaciuto Silvestri e poi aveva chiesto Battistini e Faedo a gennaio, quando pareva Rizzo fosse in partenza, ma era il centrocampo quello che lo ha sempre turbato più di tutto e il terzino sinistro.

il centrocampo ha turbato tutti, non solo lui

ad ogni modo leggevo ieri un interessante articolo sulla Premier riguardante l’utilizzo del 4-4-2

l’incipit dell’articolo era : nobody plays 4-4-2 anymore. Correction, nobody attacks with a 4-4-2 anymore

pare che nel 2008-9 il 44% delle squadre di Premier utilizzasse il 4-4-2, in questa stagione il 7

ma quello che risulta interessante e’ che praticamente tutti i top club utilizzano il 4-4-2 in fase di non possesso, con diversi adattamenti ( Arteta sostiene che la sua squadra utilizza 43 diversi schieramenti in campo durante la partita…. )

questo per dire che noi tendiamo a fissarci su moduli e singoli interpreti ma l’interpretazione del match non può che essere di squadra con una partecipazione collettiva che parte dal centravanti e finisce con il portiere

partendo dal presupposto che chi difende in quella zona del campo deve essere uno in più rispetto a chi attacca, per cui fronteggiare nel migliore dei modi un centrocampo a 3 implica essere in 4 e così via

ecco, la mia impressione è che quest’anno non abbiamo quasi mai trovato la quadra sotto questo aspetto finendo con l’affrontare il centrocampo avversario in inferiorità e con linee distanti, il miglior modo per mettere in crisi qualunque difesa

io non so se la colpa di questo sia stata del modulo, sinceramente desueto perche’ concede troppo sulle fasce, o dei giocatori inadatti ad applicarlo

ma e’ un fatto che fin dall’inizio quello e’ stato il problema che un tecnico esperto e vincente come Tesser non ha saputo risolvere e il suo sostituto pare destinato ad aggravare

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, alterteich ha scritto:

Non sarebbe certo il primo giocatore a cambiare il suo ruolo originario. Alle volte i giocatori e la squadra ne trovano giovamento, altre volte magari no.

Personalmente non conoscevo Bordin, ma mi sembra che, in generale, ci sia troppa diffidenza nei suoi confronti, in questo forum. Magari saranno giustificati, ma per quanto mi riguarda mi piace aspettare e vedere se le sue idee porteranno dei risultati positivi o meno.

Dimentichi che era già qua a Trieste e io l'ho visto allenare ogni giorno o quasi, poi magari in questi anni è migliorato anche se dubito il campionato moldavo sia molto istruttivo.

Edited by Guiz
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, pinot ha scritto:

il centrocampo ha turbato tutti, non solo lui

ad ogni modo leggevo ieri un interessante articolo sulla Premier riguardante l’utilizzo del 4-4-2

l’incipit dell’articolo era : nobody plays 4-4-2 anymore. Correction, nobody attacks with a 4-4-2 anymore

pare che nel 2008-9 il 44% delle squadre di Premier utilizzasse il 4-4-2, in questa stagione il 7

ma quello che risulta interessante e’ che praticamente tutti i top club utilizzano il 4-4-2 in fase di non possesso, con diversi adattamenti ( Arteta sostiene che la sua squadra utilizza 43 diversi schieramenti in campo durante la partita…. )

questo per dire che noi tendiamo a fissarci su moduli e singoli interpreti ma l’interpretazione del match non può che essere di squadra con una partecipazione collettiva che parte dal centravanti e finisce con il portiere

partendo dal presupposto che chi difende in quella zona del campo deve essere uno in più rispetto a chi attacca, per cui fronteggiare nel migliore dei modi un centrocampo a 3 implica essere in 4 e così via

ecco, la mia impressione è che quest’anno non abbiamo quasi mai trovato la quadra sotto questo aspetto finendo con l’affrontare il centrocampo avversario in inferiorità e con linee distanti, il miglior modo per mettere in crisi qualunque difesa

io non so se la colpa di questo sia stata del modulo, sinceramente desueto perche’ concede troppo sulle fasce, o dei giocatori inadatti ad applicarlo

ma e’ un fatto che fin dall’inizio quello e’ stato il problema che un tecnico esperto e vincente come Tesser non ha saputo risolvere e il suo sostituto pare destinato ad aggravare

È tutta una questione di spazi, quanto spazio riesci a conquistare quando attacchi e quanto poco ne concedi quando difendi. Poi più bravo è l'allenatore più flessibili riescono i giocatori a essere in campo. Non è quindi replicabile il pensiero in Premier, ma nemmeno in Serie B. Il limite di Tesser, e questo probabilmente il perché in C ha sempre avuto successo e in B generalmente ha fatto fatica, è che con giocatori che hanno le caratteristiche da lui richieste riesce ad applicare questi dogmi, con altri fa più fatica. Bordin sta cercando di adattare una rosa al suo credo, il più grave errore che un allenatore può fare.

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, alterteich ha scritto:

Non sarebbe certo il primo giocatore a cambiare il suo ruolo originario. Alle volte i giocatori e la squadra ne trovano giovamento, altre volte magari no.

Personalmente non conoscevo Bordin, ma mi sembra che, in generale, ci sia troppa diffidenza nei suoi confronti, in questo forum. Magari saranno giustificati, ma per quanto mi riguarda mi piace aspettare e vedere se le sue idee porteranno dei risultati positivi o meno.

Il problema non è cambiare il ruolo ad un singolo giocatore, se in quel reparto hai carenza o non hai gente all'altezza.

Il problema è che di mezzali ce ne abbiamo, con Fofana che finalmente (con il nuovo allenatore) potrebbe vedere campo. L'altro problema è che D'Urso non sarebbe l'unico giocatore adattato: anche El Azrak mi risulta essere un trequartista, quindi in parte adattato sull'esterno...anche Redan non mi sembra tanto un esterno, anche se credo lo possa fare. E gli altri attaccanti esterni in panca chi sarebbero?

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, andreis ha scritto:

beh......come dargli torto? 

Con una sinergia più stretta tra DS e Mister in fase di calciomercato e mercato invernale, ne sarebbe scaturita una squadra più equilibrata.

Speriamo che Menta faccia tesoro e che il Mister della prossima stagione sia ascoltato e accontentato di più.

 

 

Penso che tanti altri allenatori di serie C, sarebbero stati molto contenti della rosa a disposizione di Tesser, magari qualcuno avrebbe fatto anche meglio e con meno mal di pancia (già visti in altre piazze dove i dirigenti si sono abbastanza stancati).

Solo per fare un esempio, il Mantova ha solo super giocatori? Su Burrai cosa scrivevate in estate? Per non parlare di Mensah...

Tra il nero e il bianco, c'è anche il grigio. 

Edited by bananarepublic
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, bananarepublic ha scritto:

Penso che tanti altri allenatori di serie C, sarebbero stati molto contenti della rosa a disposizione di Tesser, magari qualcuno avrebbe fatto anche meglio e con meno mal di pancia (già visti in altre piazze dove i dirigenti si sono abbastanza stancati).

Solo per fare un esempio, il Mantova ha solo super giocatori? Su Burrai cosa scrivevate in estate? Per non parlare di Mensah...

Tra il nero e il bianco, c'è anche il grigio. 

Burrai era la prima scelta di Tesser a centrocampo. 

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Guiz ha scritto:

Dimentichi che era qua già qua a Trieste e io l'ho visto allenare ogni giorno o quasi, poi magari in questi anni è migliorato anche se dubito il campionato moldavo sia molto istruttivo.

Certo. Io non lo conosco, ma tu invece sì. Migliorare è possibile, ma c'entra anche molto il rapporto con la squadra. Un allenatore può fare molto bene con giocatori di un certo tipo e male con giocatori con altre caratteristiche. E' vero che alcuni allenatori sono riusciti a fare miracoli con squadre teoricamente non competitive. E altri invece sono riusciti a far giocar malissimo squadre di grande livello.

Io sono dell'idea che Tesser quest'anno non abbia fatto miracoli a Trieste, perché la qualità dei giocatori è molto buona (esclusa la difesa) e la terza posizione in classifica mi sembra sia da considerare il minimo sindacale.

Certo resta da vedere se Bordin sarà capace di far rendere la squadra al minimo sindacale.......la tua esperienza ti porta a previsioni alquanto negative. E' quindi probabile (ma certamente non auspicabile) che tu abbia ragione.

Forse Bordin sarà in grado di sorprenderci. Ma diamogli almeno quattro partite .....

 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, alterteich ha scritto:

Certo. Io non lo conosco, ma tu invece sì. Migliorare è possibile, ma c'entra anche molto il rapporto con la squadra. Un allenatore può fare molto bene con giocatori di un certo tipo e male con giocatori con altre caratteristiche. E' vero che alcuni allenatori sono riusciti a fare miracoli con squadre teoricamente non competitive. E altri invece sono riusciti a far giocar malissimo squadre di grande livello.

Io sono dell'idea che Tesser quest'anno non abbia fatto miracoli a Trieste, perché la qualità dei giocatori è molto buona (esclusa la difesa) e la terza posizione in classifica mi sembra sia da considerare il minimo sindacale.

Certo resta da vedere se Bordin sarà capace di far rendere la squadra al minimo sindacale.......la tua esperienza ti porta a previsioni alquanto negative. E' quindi probabile (ma certamente non auspicabile) che tu abbia ragione.

Forse Bordin sarà in grado di sorprenderci. Ma diamogli almeno quattro partite .....

 

Miracoli no, ma Tesser ha indubbiamente fatto bene sul campo, ricadendo però su errori fuori dal campo già noti (secondo me per il bene che dice di volere alla Triestina, poteva evitarli). 

Per questo alcuni utenti, giustamente, hanno messo in dubbio la scelta della società a inizio anno.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, bananarepublic ha scritto:

Penso che tanti altri allenatori di serie C, sarebbero stati molto contenti della rosa a disposizione di Tesser, magari qualcuno avrebbe fatto anche meglio e con meno mal di pancia (già visti in altre piazze dove i dirigenti si sono abbastanza stancati).

Solo per fare un esempio, il Mantova ha solo super giocatori? Su Burrai cosa scrivevate in estate? Per non parlare di Mensah...

Tra il nero e il bianco, c'è anche il grigio. 

Il Mantova ha fatto tante scommesse e gli sono andate tutte bene, con giocatori provenienti anche dalla D, bravo Botteri, ma anche con un po' fortunello perchè Mensah era la riserva di Monachello nelle intenzioni. Poi Possanzini ha portato qualcosa di nuovo, veramente interessante, mai visto in C se non forse con idee diverse dai tempi di Conte al Bari. 

Sembra a volte da come parli Tesser fosse ultimo, era terzo, dietro a un Padova che adesso fa fatica e un Mantova che quest'anno è al livello di Catanzaro e Ternana. Fare molto meglio la vedo dura. Potevamo essere più vicini quello si, ma era un programma biennale se non vado errato.

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Il problema non è cambiare il ruolo ad un singolo giocatore, se in quel reparto hai carenza o non hai gente all'altezza.

Il problema è che di mezzali ce ne abbiamo, con Fofana che finalmente (con il nuovo allenatore) potrebbe vedere campo. L'altro problema è che D'Urso non sarebbe l'unico giocatore adattato: anche El Azrak mi risulta essere un trequartista, quindi in parte adattato sull'esterno...anche Redan non mi sembra tanto un esterno, anche se credo lo possa fare. E gli altri attaccanti esterni in panca chi sarebbero?

Probabilmente hai ragione. Ma per fare un esempio, alquanto eclatante, se vuoi, pensa a Pirlo, che Mazzone cambiò di ruolo. In quel ruolo Pirlo vinse e fece vincere tutto alle sue squadre e nel nuovo ruolo fu forse il più forte al mondo.

Ma insomma, di esempi ce ne sarebbero parecchi. Sarebbero da provare e verificare, chiaramente. Ma a priori non escludo si possano rivelare utili. Dipende molto anche dal modulo di gioco della squadra.

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, bananarepublic ha scritto:

Forse è stato bravo Possanzini a rilanciarlo, perché se andiamo a rileggere i commenti su Burrai su questo forum della scorsa estate, sembrava un giocatore finito. 

Considerando che erano fatti da gente che aveva visto giocare Burrai l'ultima volta tra i 5 e i 6 anni fa, commenti che valevano TANTISSIMO! ❤️

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Guiz ha scritto:

Il Mantova ha fatto tante scommesse e gli sono andate tutte bene, con giocatori provenienti anche dalla D, bravo Botteri, ma anche con un po' fortunello perchè Mensah era la riserva di Monachello nelle intenzioni. Poi Possanzini ha portato qualcosa di nuovo, veramente interessante, mai visto in C se non forse con idee diverse dai tempi di Conte al Bari. 

Sembra a volte da come parli Tesser fosse ultimo, era terzo, dietro a un Padova che adesso fa fatica e un Mantova che quest'anno è al livello di Catanzaro e Ternana. Fare molto meglio la vedo dura. Potevamo essere più vicini quello si, ma era un programma biennale se non vado errato.

Forse non hai letto il mio post sopra quando cito il campionato di Tesser (buono per i risultati, meno per i mal di pancia evitabili secondo me).

Detto questo io non cercherò di convincerti che Bordin sia la scelta giusta, perché non lo penso (mi si sono rizzati capelli venerdì all'uscita delle formazioni) e tu non mi convincerai che stia assistendo a una giusta narrazione delle cose dopo l'esonero, doloroso fin che vuoi, di Tesser. Almeno questa è la mia opinione, che può essere errata. 

Edited by bananarepublic
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, alterteich ha scritto:

Probabilmente hai ragione. Ma per fare un esempio, alquanto eclatante, se vuoi, pensa a Pirlo, che Mazzone cambiò di ruolo. In quel ruolo Pirlo vinse e fece vincere tutto alle sue squadre e nel nuovo ruolo fu forse il più forte al mondo.

Ma insomma, di esempi ce ne sarebbero parecchi. Sarebbero da provare e verificare, chiaramente. Ma a priori non escludo si possano rivelare utili. Dipende molto anche dal modulo di gioco della squadra.

Per cambiare ruolo ad un giocatore devi avere un calciatore che crede in quello che gli proponi.

Ad occhio non mi sembra l'attitudine dell'attuale D'Urso. 

 

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, alterteich ha scritto:

Probabilmente hai ragione. Ma per fare un esempio, alquanto eclatante, se vuoi, pensa a Pirlo, che Mazzone cambiò di ruolo. In quel ruolo Pirlo vinse e fece vincere tutto alle sue squadre e nel nuovo ruolo fu forse il più forte al mondo.

Ma insomma, di esempi ce ne sarebbero parecchi. Sarebbero da provare e verificare, chiaramente. Ma a priori non escludo si possano rivelare utili. Dipende molto anche dal modulo di gioco della squadra.

La confusione che spesso si fa è rapportare la Serie C alla Serie A ma anche alla B, sia come gioco, sia come allenatori, sia come giocatori, è un altro sport.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×