Jump to content

Champions ed Europa e Conference League 2021/22


Recommended Posts

Per uno come me nostalgico delle 3 coppe (campioni,Uefa,,coppe), con I criteri di ammissione di quella volta, cosa volete che ne pensi?Solo male....prendo atto che ormai è solo una macchina per fare soldi...ora leggo che il City ha preso pure Haaland...Io sono contro la Superlega con tutte le mie forze ma di fatto la champions è già una superlega, le prime otto salvo,forse una sorpresa (che può essere il Villareal di quest'anno,  o il Porto, o il Lione delle scorse edizionj) sono sempre quelle...strapotere economico, oligopolio sui giocatori,  livello di calcio ovviamente irraggiungibile per le altre con i campioni che possono schierare....tutto bello, tutto spettacolare, ma  sempre e solo quelle si contenderanno il titolo,  per me una noia sotto il profilo dell'incertezza e del pathos. Comunque cone dice Forest indietro non si torna, e allora avanti così, poco da dire

 

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, poli ha scritto:

Che nell’articolo parlano di 8 gare assicurate invece parrebbero 10.

Che il sorteggio del calendario peserà molto più di prima in termini di fattore K.

Che è l’ennesimo modo per cercare più grana e allungare il brodo.

Sono otto.

Quattro in casa e quattro fuori.

Ci sono due cose che trovo corrette, rispetto alla bozza iniziale, e sono l'aver tolto l'accesso per meriti sportivi, tradizione e altre sciocchezze (ti qualifichi tramite il campionato, e stop, checché ne dica Agnelli che voleva l'accesso garantito) e il dare un premio alle migliori del ranking dell'anno precedente (premio più che consistente, una squadra in più in Champions).

Questo, sulla carta, dovrebbe far sì che si snobbino di meno le gare delle coppe minori, come a volte almeno da noi succede, e che le big già qualificate non mandino in campo la squadra B.

Per il resto, credo che il senso sia di dare interesse a tutte le gare e non solo a quelle del girone della squadra per la quale si tifa, visto che la classifica è unica e lo scopo primario è quello di guadagnarsi un posto fra le elette e quello secondario di non essere bocciati subito.

Penso che parte di coloro che bocciano la formula non l'ha neanche capita fino in fondo, a me pare una cosa che potrebbe funzionare.

Ovviamente il sorteggio è importante, ma non più di quanto lo sia adesso, e il meccanismo delle fasce rimane sostanzialmente lo stesso.

Prima di bocciarla, voglio vederla.

Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, forest ha scritto:

Sono otto.

Quattro in casa e quattro fuori.

Ci sono due cose che trovo corrette, rispetto alla bozza iniziale, e sono l'aver tolto l'accesso per meriti sportivi, tradizione e altre sciocchezze (ti qualifichi tramite il campionato, e stop, checché ne dica Agnelli che voleva l'accesso garantito) e il dare un premio alle migliori del ranking dell'anno precedente (premio più che consistente, una squadra in più in Champions).

Questo, sulla carta, dovrebbe far sì che si snobbino di meno le gare delle coppe minori, come a volte almeno da noi succede, e che le big già qualificate non mandino in campo la squadra B.

Per il resto, credo che il senso sia di dare interesse a tutte le gare e non solo a quelle del girone della squadra per la quale si tifa, visto che la classifica è unica e lo scopo primario è quello di guadagnarsi un posto fra le elette e quello secondario di non essere bocciati subito.

Penso che parte di coloro che bocciano la formula non l'ha neanche capita fino in fondo, a me pare una cosa che potrebbe funzionare.

Ovviamente il sorteggio è importante, ma non più di quanto lo sia adesso, e il meccanismo delle fasce rimane sostanzialmente lo stesso.

Prima di bocciarla, voglio vederla.

Mi sembri molto morbido Forest.

È un tentativo di Eurolega senza avere il coraggio di andare fino in fondo. Lo scopo è sono quello: allungare il brodo.

 Inoltro punto non secondario: con 8 partite su 36 squadre non posso immaginare le situazioni di parità in cui volta di più aver beccato le squadre “giuste” al momento giusto sarà dirimente. Insomma calendario decisivo e visto che l’Alea aumenta ( da 3 a 7 squadre) il fattore K sarà vieppù decisivo…

Link to comment
Share on other sites

51 minuti fa, poli ha scritto:

 Inoltro punto non secondario: con 8 partite su 36 squadre non posso immaginare le situazioni di parità in cui volta di più aver beccato le squadre “giuste” al momento giusto sarà dirimente. Insomma calendario decisivo e visto che l’Alea aumenta ( da 3 a 7 squadre) il fattore K sarà vieppù decisivo…

Non ho capito bene sta frase. E non ho capito se il sorteggio iniziale, quando becchi le 7 compagne di viaggio, è a teste di serie e fasce o meno, anche se credo e spero di sì. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, poli ha scritto:

Mi sembri molto morbido Forest.

È un tentativo di Eurolega senza avere il coraggio di andare fino in fondo. Lo scopo è sono quello: allungare il brodo.

 Inoltro punto non secondario: con 8 partite su 36 squadre non posso immaginare le situazioni di parità in cui volta di più aver beccato le squadre “giuste” al momento giusto sarà dirimente. Insomma calendario decisivo e visto che l’Alea aumenta ( da 3 a 7 squadre) il fattore K sarà vieppù decisivo…

Ara ti, ogni tanto semo d'accordo... 

Meno mal, cussì diluvia. Che con sto caldo... 

Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, gimmi ha scritto:

Non ho capito bene sta frase. E non ho capito se il sorteggio iniziale, quando becchi le 7 compagne di viaggio, è a teste di serie e fasce o meno, anche se credo e spero di sì. 

Ovviamente a fasce e teste di serie

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, poli ha scritto:

Mi sembri molto morbido Forest.

È un tentativo di Eurolega senza avere il coraggio di andare fino in fondo. Lo scopo è sono quello: allungare il brodo.

 Inoltro punto non secondario: con 8 partite su 36 squadre non posso immaginare le situazioni di parità in cui volta di più aver beccato le squadre “giuste” al momento giusto sarà dirimente. Insomma calendario decisivo e visto che l’Alea aumenta ( da 3 a 7 squadre) il fattore K sarà vieppù decisivo…

Il fattore K sarà decisivo né più né meno di sempre.

Beccare l'avversario giusto al momento giusto ha consentito ad esempio al Milan di affrontare un Liverpool che forte di 15 punti in 5 gare è arrivato a San Siro con due titolari.

Poi ha perso uguale, ma questo è un altro discorso.

O vogliamo forse dire che non c'entra il fattore K se il Milan in quarta fascia pesca Porto, Liverpool e Atletico Madrid mentre l'anno prima, sempre in quarta fascia, l'Atalanta aveva preso City, Dinamo Zagabria e Shakhtar Donetsk?

Ovvio che si aggiungono due partite, ma da questo a parlare di Eurolega mi pare che ce ne voglia....

Ripeto, io sono certo che la gran parte di chi critica per principio non abbia neanche letto a fondo il meccanismo, ma certamente sbaglierò io...

Se però qualcuno mi motiva seriamente le ragioni per le quali questa formula sarebbe peggiore, io sono dispostissimo a cambiare idea.

L'influenza della fortuna onestamente non mi pare una di quelle, a maggior ragione perché l'allargamento a cinque partecipanti in palio per l'anno successivo mi pare un discreto motivo per cui molti possano essere incentivati a non snobbare nessuna gara, e in secondo luogo perché la classifica "totale" rende ben più complicato guadagnarsi la qualificazione diretta di fatto dopo tre partite, come vincendole accadeva adesso.

Bisogna arrivare fra le prime otto su trentasei, e dunque fare calcoli in anticipo non è affatto semplice.

Ma ripeto, secondo me parlo di cose che molti manco hanno approfondito.....

 

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

Nessuno ha ancora chiaro il sistema con cui una squadra affronterà delle squadre rispetto alle altre, perchè dicono la classifica nella prima fase sarà UNA sola, forse in base a ranking iniziale? Perchè saranno 4 gare in casa e 4 in trasferta per totale di 8 e su questo non si discute visto quanto deciso ieri, ma quali esattamente affrontare,boh.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Manuel90 ha scritto:

Nessuno ha ancora chiaro il sistema con cui una squadra affronterà delle squadre rispetto alle altre, perchè dicono la classifica nella prima fase sarà UNA sola, forse in base a ranking iniziale? Perchè saranno 4 gare in casa e 4 in trasferta per totale di 8 e su questo non si discute visto quanto deciso ieri, ma quali esattamente affrontare,boh.

Sarà a fasce, presumibilmente 4 fasce da 9 squadre ciascuna

Conoscendo il meccanismo con cui funziona il mondo di oggi (non solo il calcio...) in cui i potenti pisciano in testa ai comuni mortali che sono solo un intrigo, mi aspetto una roba tipo :

Un ipotetico Bayern gioca 

1 partita contro una della sua fascia

2 partite contro una di seconda fascia

2 partite contro squadre di terza fascia

3 partite contro squadrette

Tanto per fare incassare alle big i soldi di due partite in più senza nemmeno lontanamente rischiare che la loro qualificazione sia in pericolo. 

Posso dire? Il calcio mi fa sempre più schifo... 

Link to comment
Share on other sites

28 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

Sarà a fasce, presumibilmente 4 fasce da 9 squadre ciascuna

Conoscendo il meccanismo con cui funziona il mondo di oggi (non solo il calcio...) in cui i potenti pisciano in testa ai comuni mortali che sono solo un intrigo, mi aspetto una roba tipo :

Un ipotetico Bayern gioca 

1 partita contro una della sua fascia

2 partite contro una di seconda fascia

2 partite contro squadre di terza fascia

3 partite contro squadrette

Tanto per fare incassare alle big i soldi di due partite in più senza nemmeno lontanamente rischiare che la loro qualificazione sia in pericolo. 

Posso dire? Il calcio mi fa sempre più schifo... 

Mi spiace se il calcio ti fa schifo, basta non guardarlo del resto, ma insisto col dire che si parla senza conoscere ciò di cui si parla.

Il Bayern di cui ipotizzi gioca due partite contro le squadre di ogni fascia, come è giusto che sia.

2 2 2 2, e non 1 2 2 3 come erroneamente dici.

E ribadisco: meglio questa formula della precedente, con molte meno squadre qualificate in anticipo, molti meno calcoli possibili e molta più incertezza.

Link to comment
Share on other sites

Il 11/5/2022 at 20:06, forest ha scritto:

molta più incertezza

Questo non credo

Le superbig passeranno in carrozza come sempre, se vuoi ad inizio 2024 facciamo una scommessa sulle prime 8 in classifica 

Sul resto bah, non mi ispira per niente più che altro per quanto è cervellotica e complicata questa formula. Sembra basket, con tutto il rispetto per chi segue il basket con passione

Una classifica virtuale con 35 altre squadre delle quali ne incontri solo 8 è una cosa che non ha senso, nel mio modestissimo e provinciale modo di intendere il calcio. Come non avrebbe avuto senso, per il mio modo di intendere il calcio, una superlega in cui i 10/15 club più figoni se la suonano e se la cantano tra di loro 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

Questo non credo

Le superbig passeranno in carrozza come sempre, se vuoi ad inizio 2024 facciamo una scommessa sulle prime 8 in classifica 

Sul resto bah, non mi ispira per niente più che altro per quanto è cervellotica e complicata questa formula. Sembra basket, con tutto il rispetto per chi segue il basket con passione

Una classifica virtuale con 35 altre squadre delle quali ne incontri solo 8 è una cosa che non ha senso, nel mio modestissimo e provinciale modo di intendere il calcio. Come non avrebbe avuto senso, per il mio modo di intendere il calcio, una superlega in cui i 10/15 club più figoni se la suonano e se la cantano tra di loro 

Infatti la formula è stata cambiata proprio per evitare la Superlega.

Se riesci a beccare le prime otto in classifica mi inchino, io non ci riuscirei: gli scontri diretti fra big (e ce ne sono più di prima) renderanno il tutto molto meno scontato.

Inoltre, la classifica unica rende interessanti per il tifoso tutte le partite, e non solo quelle del girone della squadra per la quale tifa.

Sul fatto che tutti non affrontano tutti, non è mai successo nella storia delle Coppe, altrimenti sarebbe un campionato :)

Concordo che non è semplicissima da capire, magari è un limite, ma chi l'ha partorita non ha fatto un brutto lavoro, secondo me.

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, gimmi ha scritto:

Ai supplementari Francoforte e Glasgow. Una finale di Europa League tecnicamente miserrima. 

Non un granché, di spettacolare c'è solo il pubblico di entrambe.

Avevo visto l'Eintracht col West Ham, mi era sembrato solido anche se le aveva giocate entrambe in superiorità numerica, ma insomma non elimini il Barcellona se sei scarso....

Ho preso in simpatia gli scozzesi, vediamo come finisce....

Link to comment
Share on other sites

47 minuti fa, forest ha scritto:

Non un granché, di spettacolare c'è solo il pubblico di entrambe.

Avevo visto l'Eintracht col West Ham, mi era sembrato solido anche se le aveva giocate entrambe in superiorità numerica, ma insomma non elimini il Barcellona se sei scarso....

Ho preso in simpatia gli scozzesi, vediamo come finisce....

Che ha vinto L’Eintracht sull’unico rigore calciato malino (Ramsey voleva metterla centrale ma gli è partita  troppo a sinistra).

Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, poli ha scritto:

Che ha vinto L’Eintracht sull’unico rigore calciato malino (Ramsey voleva metterla centrale ma gli è partita  troppo a sinistra).

Già.

E devo dire che il pathos nei minuti finali della gara e nei supplementari, fra due squadre stanchissime ma dove nessuno mollava un centimetro, acuito per di più da due tifoserie spettacolari, me l'ha resa alla fine godibile.

Anche perché l'ottima regia televisiva, che indugiava sui primissimi piani di giocatori e tifosi, riusciva a rendere perfettamente l'idea di quanto ci tenessero tutti.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Dopo la semifinale col City (ma prima c'erano state le gare con PSG e Chelsea) mi ero convinto che Dio avesse deciso che doveva essere l'anno del Real.

Non credo che il Liverpool potesse fare di più: 24 tiri a 4, un palo, un pressing continuo, una supremazia totale, quattro miracoli del portiere avversario.

Ma il calcio è questo, il Real non ruba niente e ha qualità da vendere nei singoli.

Giocare bene per me è altro, e confesso un certo fastidio perché chi vince fa scuola e gare come questa sono propedeutiche ai fautori del calcio allegriano, peraltro normalmente estraneo ad Ancelotti, un calcio certamente fruttifero ma che a me fa onestamente ca***e, fermo restando che Courtois è un fenomeno e gioca col Real e che ognuno ha diritto di giocare come vuole.

Chi vince ha sempre ragione, io resto convinto che la quantità di episodi girati a favore del Real in questa edizione giustifichi l'appellativo di "vittoria soprannaturale" che ho sentito a Sky, e non mi riferisco solo a stasera.

Ma da fan della Premier, sono contento che si sia vista la differenza fra come si interpretano le partite, poi può capitare come quest'anno che le inglesi non vincano, ma giocando così non credo che capiterà spesso...

Link to comment
Share on other sites

Pur essendo interista, sono contento per Carletto: mi è sempre stato simpatico e penso sia molto capace, oltre ad avere la sensazione che sia una brava persona.

Indubbiamente sarebbe da capire il perchè un allenatore, tutto sommato portato a comandare il gioco, si è fatto spesso mettere sotto pur avendo un centrocampo con Modric, Casemiro e Kroos.

 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Pur essendo interista, sono contento per Carletto: mi è sempre stato simpatico e penso sia molto capace, oltre ad avere la sensazione che sia una brava persona.

Indubbiamente sarebbe da capire il perchè un allenatore, tutto sommato portato a comandare il gioco, si è fatto spesso mettere sotto pur avendo un centrocampo con Modric, Casemiro e Kroos.

 

Carletto non può non essere simpatico.

Diciamo che ho visto edizioni migliori delle sue squadre rispetto a questo Real, cui pure la qualita' nei singoli non mancava.

Io sono convinto che sia un esercizio abbastanza inutile cercare di dare sempre e comunque un senso compiuto ai risultati, nel calcio gli episodi fanno la differenza e sarebbe bastato solo il primo della lunga serie favorevole (il fallo evidente di Benzema su Donnarumma non fischiato, al di là dell'errore clamoroso di Gigio) per far uscire il Real agli ottavi.

Ovvio che non si vince una Champions senza qualità, e che gli episodi non bastano di certo, ma se penso ai gol che fra 88' e 90' si è divorato un City già in vantaggio, col tiro respinto sulla riga e Foden che non segna da zero metri, o alla deviazione di Courtois con la punta della scarpa e la palla che esce di un centimetro, e poi dalla parte opposta un colpo di testa sbagliato che diventa assist (è successo anche oggi, l'assist del gol è con tutta evidenza un tiro sbagliato) mi convinto che era scritto nel destino che questo fosse l'anno del Real.

E questo basterebbe anche senza scomodare il gol del 4-0 (al Bernabeu!!!) annullato a un Chelsea che stava dominando in lungo e in largo, o stasera al palo di Mane' con la palla che anziché carambolare sulla schiena di Courtois come normalmente accade gli passa di lato (poi Courtois ha abbondantemente dimostrato di meritare il titolo di miglior portiere in circolazione).

Restano ovviamente i gol favolosi di Benzema, le discese di Vinicious, la qualità di Modric e le mostruose parate di Courtois a rendere il Real una squadra degna del titolo, ma che quest'anno non fosse neanche lontanamente la più forte, e a mio parere nemmeno la più meritevole, è certificato da quel che si è visto in campo, al di là dei risultati.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Dopo la semifinale col City (ma prima c'erano state le gare con PSG e Chelsea) mi ero convinto che Dio avesse deciso che doveva essere l'anno del Real.

Non credo che il Liverpool potesse fare di più: 24 tiri a 4, un palo, un pressing continuo, una supremazia totale, quattro miracoli del portiere avversario.

Ma il calcio è questo, il Real non ruba niente e ha qualità da vendere nei singoli.

Giocare bene per me è altro, e confesso un certo fastidio perché chi vince fa scuola e gare come questa sono propedeutiche ai fautori del calcio allegriano, peraltro normalmente estraneo ad Ancelotti, un calcio certamente fruttifero ma che a me fa onestamente ca***e, fermo restando che Courtois è un fenomeno e gioca col Real e che ognuno ha diritto di giocare come vuole.

Chi vince ha sempre ragione, io resto convinto che la quantità di episodi girati a favore del Real in questa edizione giustifichi l'appellativo di "vittoria soprannaturale" che ho sentito a Sky, e non mi riferisco solo a stasera.

Ma da fan della Premier, sono contento che si sia vista la differenza fra come si interpretano le partite, poi può capitare come quest'anno che le inglesi non vincano, ma giocando così non credo che capiterà spesso...

 

D'accordo per Allegri, sul resto dissento.....ok 1 palo ok 4 paratone  ma   dimentichi 3  palle gol clamorosissime in contropiede sul 1-0 che chiudevano la partita   1/2 ora prima  (Valverde  imprendibile....)  Klopp  non vale  la meta' di Ancelotti nella lettura partita. Dove faresti giocare  nel Milan  Mane?  Alcantara?  nei 22 forse ci stanno....   Del Real   tolto Militao gli altri sarebbero titolari.     In  generale per me ha vinto la squadra piu' intelligente  e tecnica.  Ho visto  alcuni fuoriclasse in campo:  Curtois Benzema Casemiro Modric e qualcuno che forse lo  diventera' a breve come Valverde e Vinicius,  dall'altra parte   di fuoriclasse   sicuro Salah e tanti eccellenti giocatori ma anche    alcuni  piuttosto modesti (il gia' citato Mane' Alcantara solo   bello da vedere Robertson...ingiudicabile). Grande ritmo giocano piu' delle altre campionato duro ma  se metti queste 2 squadre uno contro l'altra   6 su 10 vince il real.

Edited by Cip
Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, Cip ha scritto:

S'accordo per Allegri, sul resto dissento.....ok 1 palo ok 4 paratone  ma   dimentichi 3  palle gol clamorosissime in contropiede sul 1-0 che chiudevano la partita   1/2 ora prima  (Valverde  imprendibile....)  Klopp  non vale  la meta' di Ancelotti nella lettura partita. Dove faresti giocare  nel Milan  Mane?  Alcantara?  nei 22 forse ci stanno....   Del Real   tolto Militao gli altri serebbero titolari.     In  generale per me ha vinto la squadra piu' intelligente  e tecnico.  Ho visto  alcuni fuoriclasse in campo:  Curtois Benzema Casemiro Modric e qualcuno che forse lo   diventera' a breve come Valverde e Vinicius,  dall'altra parte   di fuoriclase   sicuro Salah e tanti eccellenti giocatori ma anche    alcuni  piuttosto modesti (il gia' citato Mane' Alcantara solo   bello da vedere Robertson...ingiudicabile). Grande ritmo giocano piu' delle altre campionato duro ma  se metti queste squadre uno contro l'altra   6 su 10 vince il real.

Non condivido neanche una riga.

Ci mancherebbe solo che il Real non avesse il contropiede nel finale col Liverpool all'assalto.

Ma se parliamo di lezione tattica, per favore... per un'ora il Real non riusciva letteralmente a passare la metà campo, la perdevano.sempre prima, a un certo punto erano 11 tiri a 0, di cosa parliamo?

Che poi il Real nei singoli non sia inferiore concordo, e a maggior ragione non mi è piaciuto per nulla.

Non solo oggi, del resto.

Poi ha vinto, bene e complimenti, ma la teoria che chi vince nel calcio è sempre il più bravo per me non è mai esistita.

Se poi la domanda su dove giocherebbe Mane' nel Milan è seria, mi arrendo.....

 

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

51 minuti fa, forest ha scritto:

Non condivido neanche una riga.

Ci mancherebbe solo che il Real non avesse il contropiede nel finale col Liverpool all'assalto.

Ma se parliamo di lezione tattica, per favore... per un'ora il Real non riusciva letteralmente a passare la metà campo, la perdevano.sempre prima, a un certo punto erano 11 tiri a 0, di cosa parliamo?

Che poi il Real nei singoli non sia inferiore concordo, e a maggior ragione non mi è piaciuto per nulla.

Non solo oggi, del resto.

Poi ha vinto, bene e complimenti, ma la teoria che chi vince nel calcio è sempre il più bravo per me non è mai esistita.

Se poi la domanda su dove giocherebbe Mane' nel Milan è seria, mi arrendo.....

 

dopo che ti sei arreso  mi dici che  metteresti  Mane'  al posto di Leao?  mi arrendo io allora....

Poi se leggi bene io non dicevo lezione tattica,  ma intelligenza nella lettura della partita.  Queste cose  si vedevano  gia'  40 anni fa quando si affrontavano gli inglesi....Aspettavi   concentrato e ben chiuso   e alla prima occasione li punivi  nei loro punti deboli (che nel L'pool attuale  sono almeno 3-4).   C'era un tale  Rocco che mi pare venisse  dalle parti tue ed anche un portiere  che si chiama Cudicini delle stesse latitudini, che  hanno avuto   nel passato un atteggiamento simile in UK  e e non mi pare che ne siano usciti perdenti  anzi!

Tanto per tornare ai giorni nostri: non penserai realmente che il Liverpool  abbia  perso in casa quest'anno contro l'Inter perche' ha snobbato la partita visto il risultato dell'andata.....Io ricordo che   l'Inter ha avuto almeno 3 palle gol gigantesche per rimettere in dubbio clamorosamente la qualificazione. E parliamo dell'Inter....cioe' di chi e' arrivato secondo  e meritatamente  nel campionato italiano dei  poveretti....Mah....

Liverpool buona squadra,   molto ricca,  grande agonismo  ma   sta nelle 10 insieme ad altre non e' certo la prima del mazzo.   Ripeto in partita singola a parita' di allenatori   con il Real perde 6 volte su 10. Ma in partita singola perde  anche con molte altre.

Poi se mi dici che e' una squadra fantastica per il pubblico per l'ambiente concordo assolutamente! Il fascino dello stadio di L'pool e' impagabile e non ha  paragoni nemmeno in UK se non a Glasgow per il Celtic.   

Edited by Cip
Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Cip ha scritto:

D'accordo per Allegri, sul resto dissento.....ok 1 palo ok 4 paratone  ma   dimentichi 3  palle gol clamorosissime in contropiede sul 1-0 che chiudevano la partita   1/2 ora prima  (Valverde  imprendibile....)  Klopp  non vale  la meta' di Ancelotti nella lettura partita. Dove faresti giocare  nel Milan  Mane?  Alcantara?  nei 22 forse ci stanno....   Del Real   tolto Militao gli altri sarebbero titolari.     In  generale per me ha vinto la squadra piu' intelligente  e tecnica.  Ho visto  alcuni fuoriclasse in campo:  Curtois Benzema Casemiro Modric e qualcuno che forse lo  diventera' a breve come Valverde e Vinicius,  dall'altra parte   di fuoriclasse   sicuro Salah e tanti eccellenti giocatori ma anche    alcuni  piuttosto modesti (il gia' citato Mane' Alcantara solo   bello da vedere Robertson...ingiudicabile). Grande ritmo giocano piu' delle altre campionato duro ma  se metti queste 2 squadre uno contro l'altra   6 su 10 vince il real.

Manè nel Milan giocherebbe pure in porta, a momenti 

Del resto si è visto in Champions quest'anno tra gironi ed ottavi che c'è almeno una categoria di differenza tra il Liverpool e le due squadre che si sono contese lo scudetto fino all'ultima giornata 

Questo Liverpool a Salerno vinceva 8-1, o a Bologna andava lì, gliene faceva quattro in venti minuti e tornava in testa (giusto per par condicio per citare i due passi falsi più eclatanti di Milan e Inter) 

Ok che abbiamo la settima classificata più forte d'Europa, ma è una follia anche solo pensare di mettere sulla stessa bilancia i giocatori di qualsiasi top team inglese e quelli di qualsiasi top team italiano

Tomori e Abraham che fanno gli dei in Italia, al Chelsea non finivano nemmeno in panchina. E parliamo della terza forza del campionato che non va neanche vicina a giocarsi il titolo con City e Liverpool 

Link to comment
Share on other sites

Comunque questa vittoria del Real certifica due cose:

- che Carletto è un orgoglio italiano

- che la Champions non la vince necessariamente la squadra più forte

Il Milan del 2007 giocava decisamente meglio, ma la vittoria del Real mi ha ricordato quella. Quel Milan faticò in campionato, andava verso la fine del ciclo di Ancelotti e anche in Champions stentò nella fase iniziale. Ma poi nelle quattro partite decisive salirono in cattedra i fuoriclasse: dal ritorno a Monaco in poi Inzaghi buttava dentro tutto quello che gli passava davanti, Kakà era in un momento di forza soprannaturale, Seedorf continuo nel rendimento come mai prima in carriera, Pirlo impeccabile e Gattuso+Ambrosini in trance agonistica 

Quell'anno c'erano squadre più forti (lo United, il Chelsea semifinalista, il Barca, l'Arsenal), ma il Milan era quella che voleva vincerla di più. 

Nel calcio c'è bisogno di talento ma anche di huevos, e il Real ha dimostrato di averne in quantità. E se non gioca benissimo sticazzi

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Cip ha scritto:

dopo che ti sei arreso  mi dici che  metteresti  Mane'  al posto di Leao?  mi arrendo io allora....

Poi se leggi bene io non dicevo lezione tattica,  ma intelligenza nella lettura della partita.  Queste cose  si vedevano  gia'  40 anni fa quando si affrontavano gli inglesi....Aspettavi   concentrato e ben chiuso   e alla prima occasione li punivi  nei loro punti deboli (che nel L'pool attuale  sono almeno 3-4).   C'era un tale  Rocco che mi pare venisse  dalle parti tue ed anche un portiere  che si chiama Cudicini delle stesse latitudini, che  hanno avuto   nel passato un atteggiamento simile in UK  e e non mi pare che ne siano usciti perdenti  anzi!

Tanto per tornare ai giorni nostri: non penserai realmente che il Liverpool  abbia  perso in casa quest'anno contro l'Inter perche' ha snobbato la partita visto il risultato dell'andata.....Io ricordo che   l'Inter ha avuto almeno 3 palle gol gigantesche per rimettere in dubbio clamorosamente la qualificazione. E parliamo dell'Inter....cioe' di chi e' arrivato secondo  e meritatamente  nel campionato italiano dei  poveretti....Mah....

Liverpool buona squadra,   molto ricca,  grande agonismo  ma   sta nelle 10 insieme ad altre non e' certo la prima del mazzo.   Ripeto in partita singola a parita' di allenatori   con il Real perde 6 volte su 10. Ma in partita singola perde  anche con molte altre.

Poi se mi dici che e' una squadra fantastica per il pubblico per l'ambiente concordo assolutamente! Il fascino dello stadio di L'pool e' impagabile e non ha  paragoni nemmeno in UK se non a Glasgow per il Celtic.   

Pensa che il Milan non prenderà Mane'.

Prenderà invece Origi, che nelle scelte di Klopp viene al sesto posto, dopo Salah, Mane', Luis Diaz, Diogo Jota e Firmino in ordine di minutaggio.

Prende il sesto, magari prendesse il secondo!!!

E fa pure bene a prenderlo, come la Roma ha fatto bene a prendere Abraham che il campo non lo vedeva quasi mai e in Premier faceva tre gol all'anno, come li fa Origi.

Mane' ne fa 16 in Premier League, poi vedi te di cosa parliamo....

Certo, se affrontare Carvajal o il terzino del Sassuolo è uguale, allora vale tutto

Che Leao in A faccia disastri e che sia più che promettente ci mancherebbe, ma li faceva anche Lukaku che al Chelsea adesso sta seduto, come stava seduto Tomori.

Se penso che il Liverpool avrebbe giocato diversamente senza il 2-0 di Milano?

Ovvio, lo sanno pure gli interisti, quelli obiettivi di questo forum lo hanno pure ampiamente scritto, e lo pensa chiunque abbia visto quella partita.

Il paragone con Rocco e gli inglesi di cinquant'anni fa non esiste, non sta in piedi proprio:: 4-4-2 e non 4-3-3, grande foga e qualche buon giocatore, ma il pressing manco sapevano cosa fosse e il gioco era sostanzialmente discesa sulle fasce e cross in mezzo, ovvero quel che il Liverpool non fa mai e il City men che meno, è un paragone che proprio non esiste a meno che non si voglia andare di luoghi comuni.

Il Liverpool dai tanti punti deboli che vedi solo tu ha fatto 90 punti in Premier (hai presente la Premier?) ed è andato in  finale di Champions tre volte in cinque anni, pensa se tutti sti limiti non li avesse....

E quando in finale non ci va il Liverpool ci vanno altre due dello stesso campionato in cui Mane' ne fa sedici (è successo l'anno scorso).

Come mai non ci va l'Inter, o il Milan di Leao, e ci vanno questi pieni di difetti?

Poi ovvio che il Real è ben superiore alle italiane, questo lo so anch'io, I Vinicious, i Benzema e i Modric noi ce li sognamo, ma che sei volte su dieci vincerebbero una partita in cui il portiere avversario non fa letteralmente neanche una parata in 90' mentre il proprio fa i bambini coi baffi, il palo gli salva il sedere sullo 0-0 (bravura nella lettura?) e gli altri non fanno gol pur tirando 24 volte e creando il quintuplo delle occasioni, è semplicemente una sciocchezza.

Il Real non solo non è superiore al Liverpool, ma non è stato superiore nemmeno al City, né al Chelsea e men che meno al PSG.

Partite in cui era già fuori, con gli altri già qualificati a mangiarsi l'impossibile.

Il che non significa certo che non abbia meritato di vincere, perché il calcio soprattutto nelle competizioni con poche gare è così che funziona e non necessariamente vince il più forte.

Altrimenti non si spiegherebbe come l'Italia abbia vinto gli Europei (davvero pensi che abbiamo la squadra più forte d'Europa?) e poi non sia andata ai mondiali (davvero pensi che siamo inferiori a Svizzera e Macedonia del Nord?) nel giro di sei mesi.

Il calcio è così, è bello per questo, ma le partite per fortuna le vediamo......

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...