Jump to content
Giova80

Mantova - Triestina (sabato 16 gennaio ore 17.30)

Recommended Posts

1 minuto fa, gimmi ha scritto:

Madonna di Campiglio 

A ok. Lì non ho mai sciato. Adesso che ci penso però lo già sentita probabilmente in gare di Coppa del Mondo.....

Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, pinot ha scritto:

redo sia stata evidente l’incapacità di costruire gioco, in questo la partita non è stata diversa dal 1 tempo con il Fano

il gioco si costruisce a metà campo e la’ i problemi per Pillon sono enormi

Il gioco moderno si costruisce a cominciare dal portiere.......piccola precisazione....... come dice Forest tanti allenatori preferiscono un numero 1 non fortissimo in porta ma con i piedi buoni ad uno magari più bravo tra i pali ma scarso di piede. Anche in serie C a metà campo devi arrivarci con passaggi precisi e movimenti organizzati non con "pironade" in avanti. Se l'azione non parte dalla difesa in maniera fluida puoi avere Pirlo a fare il regista ma non vai da nessuna parte...... che poi Lodi sia un paracarro non ci piove

Link to post
Share on other sites

Al ventesimo mi sono addormentato, e mi capita di raro addormentarmi durante una partita di calcio: dico solo questo.... Mi tocca riscrivere sempre le stesse cose: con Lodi vertice passo tendiamo a stare molto bassi, quasi con il c**o in area di rigore. Non siamo mai veloci né precisi nella costruzione della manovra, così con il baricentro perennemente basso le nostre punte vedono il pallone con il binocolo, tenendo conto che sulle fasce il contributo dei terzini in fase di spinta è sottozero.

Non siamo capaci di fare nemmeno contropiede e di giocare in verticale, se non con sporadiche azioni di Mensah, questo perché abbiamo un centrocampo di "cugni" che non portano superiorità e non sanno imbeccare le punte con il tempo giusto. Loro almeno qualche bella transizione in verticale l'hanno fatta, noi nemmeno quella! Non siamo nemmeno una squadra da "possesso" perché abbiamo un sacco di gente macchinosa e troppo lenta nel muovere la palla, quando lo facciamo siamo sempre troppo prevedibili. Insomma, siamo un ibrido senza capo né coda, una squadra costrutta a caso e senza raziocinio. 

A loro è bastato "mordere" un po' in mezzo al campo, spezzettare il gioco a suon di falli e falletti, per bloccare qualsiasi nostra iniziativa. Granoche ormai a 37 anni non può giocare ogni partita e svariare su tutto il fronte offensivo, Mensah va a strappi come sempre. II risultato è che le occasioni da gol latitano di brutto e per una squadra che doveva ammazzare il campionato non è il massimo. 

Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, stets ha scritto:

A ok. Lì non ho mai sciato. Adesso che ci penso però lo già sentita probabilmente in gare di Coppa del Mondo.....

Qualcosina a Campiglio l'ha combinata Tomba!!!😉 Io che non ho mai messo un paio di sci, quando ho visto la pendenza mi son messo le mani nei capelli.E quella volta ne avevo tanti.Ma forse era solo una mia impressione perché ho visto un addetto alle porte con una decina di paletti in spalla scendere sulla tre-tre senza bastoni!!!

Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, Puntina ha scritto:

Qualcosina a Campiglio l'ha combinata Tomba!!!😉 Io che non ho mai messo un paio di sci, quando ho visto la pendenza mi son messo le mani nei capelli.E quella volta ne avevo tanti.Ma forse era solo una mia impressione perché ho visto un addetto alle porte con una decina di paletti in spalla scendere sulla tre-tre senza bastoni!!!

A proposito di Tomba mi ricordo che una delle sue preferite era la Gran Risa. Quella la conosco e l' ho fatta (male....) qualche volta 😝

Link to post
Share on other sites

Io spero che con il recupero di Procaccio, Pillon provi Boultam mezz'ala ( a Cremona credo abbia già giocato in quella posizione) con Giorico e uno tra Rizzo e Calvano. Maracchi non è quello di 2 anni fa ed a centrocampo ci serve qualità ed inserimenti in attacco.

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, kaisercaio ha scritto:

Farghe capir el concetto...... almeno provarghe.... anche perchè avanti de sto passo il cugino danaroso se romperà i cohotes..... 

E te pensi che nisun gabi provà a farghe capir a Milanese che servi un DS? 

Te pensi che Milanese non gabi mai letto pagine e pagine de discussioni sull'assenza de un supporto in società? 

Semplicemente penso che lui non lo ritien utile o, pezo, lo ritien dannoso. A lui, probabilmente per primo. 

Sbaglia? Certamente. Ma o lo lighemo in una stanza buia e lo obblighemo a cambiar idea o se va avanti cussi. 

Discuterne avanti me par ormai tempo perso. Xe da 5 anni che ghe ne parlemo. 

  • Grazie 1
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, kaisercaio ha scritto:

eee Rudy come darti torto.... qua dentro senti tromboni roboanti definire Rapisarda come il novello Zambrotta senza neanche averlo visto sulle figurine Panini..... eee... me ga dito Pepi de Rozzol che ga visto TUTTE le partide della Sambenedettese dell'anno scorso.... eee fenomeno..... Kurello chiedeva perchè go commentado che el post sul calcio mercato xe surreale..... ecco.... questo xe el fatto che la nostra competenza sui giogadori de C xe nulla..... ma altrettanto me par che sia quella de chi dirigi la banda 

 

Mi non go visto tutte le partide della Samb. Go visto giusto quelle zogade contro de noi. E quando se gavemo interessà a Rapisarda savevo che non iera el novo Zambrotta. Ma leggendo qua e là gavevo visto che iera un dei più accreditadi terzini della Serie C. Certo, anche de Sabatino se diséva questo. 

Poi le robe non sempre va come devi andar. 

Forse el buon Rapisarda uscido dalla Confort Zone de Sambenedetto, dove iera capitano, bandiera, uomo più rappresentato ecc ecc... Se ga rivelà un pulcino bagnato. 

Ma podemo dir lo stesso de Brivio? Eppur qualche volta lo gavemo visto zogar in A. 

Detto ciò, quel 3d non xe esilarante. Xe un 3d in cui tifosi, semplicissimi tifosi, non fa i tromboni ma discuti de quel che sa o de quel che i pensa se saver. 

D'altronde con sto metro de giudizio vedo gente discuter de Serie A, de Premier o rileggio i discorsi de quando l'Unione iera in B dando ampia dimostrazion de non capirghene un beato CATSO ripetutamente. E, smontando dal scagno, me metto anche mi in mazzo. 

Figurite... Xe solo balon. 

Link to post
Share on other sites

Aaa sicuro... per questo el calcio mercato no me entusiasma... pensa che mi e Gimmi fazevimo a gara per chi no cioleva Lukaku tra Juve e Inter considerandolo un ciodo pazzesco..... salvo poi percularse  a vicenda disendo eee go sempre dito che Lukaku xe fortissimo...... quando la Juve doveva cior un numero 9 iera parcchi nomi che girava.... Morata sembrava el ripiego e inveze...... ripeto.... tale Paolini del Fano sembrava un mostro l'altra setimana ma xe veramente così? 

Link to post
Share on other sites

E qua arriva el punto.... tornando al discorso de prima sembreria che la Triestina cioghi i giogadori con la nostra stessa competenza..... e poi me chiedo..... ma come mai non gavemo neanche un prestito de qualche giovane da squadre importanti? 

Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, kaisercaio ha scritto:

Aaa sicuro... per questo el calcio mercato no me entusiasma... pensa che mi e Gimmi fazevimo a gara per chi no cioleva Lukaku tra Juve e Inter considerandolo un ciodo pazzesco..... salvo poi percularse  a vicenda disendo eee go sempre dito che Lukaku xe fortissimo...... quando la Juve doveva cior un numero 9 iera parcchi nomi che girava.... Morata sembrava el ripiego e inveze...... ripeto.... tale Paolini del Fano sembrava un mostro l'altra setimana ma xe veramente così? 

Anche Rapisarda quando zogava contro pareva un fenomeno. 

E probabilmente Paolini xe sta agevolà dal zogar contro Brivio. Anche perché zoga con una squadra che con probabilità prossimo anno farà la Serie D. Quindi tutto sto fenomeno non sarà... 

Ps: causa indirizzamento zucchette non go visto ne quella col Fano ne quella de oggi. Qui di me fido dei vostri giudizi. 

Edited by ndocojo
Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, kaisercaio ha scritto:

E qua arriva el punto.... tornando al discorso de prima sembreria che la Triestina cioghi i giogadori con la nostra stessa competenza..... e poi me chiedo..... ma come mai non gavemo neanche un prestito de qualche giovane da squadre importanti? 

Bolis, Ermacora, Perisan. Prestiti ne gavemo gavúdi. Senza grossi risultati. 

Xe una Manovra de mercato non molto semplice in Serie C. 

A memoria de prestiti 'utili' in terza serie ghe ne ricordo pochi tra le nostre rivali de sti ultimi anni. 

 

Edited by ndocojo
Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Roberto24 ha scritto:

Però Padova Perugia e Sud Tirol fa punti.e adesso se ģa messo a correr anche Cesena e Modena.Mi no go visto le loro partide ma alla fine conta quel...noi non gioghemo ben,sembra come non lo fa lori, ma noi no femo punti,lori sì...

Infatti. Chi se ne frega poi del calcio spettacolo. Contano solo i punti e noi purtroppo abbiamo ripreso a steccare anche con Pillon. Il pari di oggi, dopo la sconfitta in casa della scorsa volta, ci serve a poco o a nulla. Quelle davanti corrono e noi andiamo in campo timidi e impacciati, come se dovessimo salvarci anziché ambire a traguardi ambiziosi. L'impressione è che le vittorie con Sudtirol e Perugia siano state più che altro casuali. Oggi di sicuro meritavamo di perdere, il Mantova ha fatto decisamente di più. Non va, non ci siamo.

Link to post
Share on other sites
8 ore fa, kaisercaio ha scritto:

E allora andemo tutti in osmiza..... 

Salvo presentarsi in ventimila alla finale playoff, peraltro raggiunta esattamente da chi adesso è molto facile denigrare.

Sì, lo so bene che la mentalità a Trieste è questa, ci convivo purtroppo mio malgrado da anni.

Vedi Kaiser, lungi da me pensare che vada tutto bene, o che Mauro non abbia commesso (e commetta) errori.

Hai voglia...

È un accentratore, ed è un errore.

Vuole avere l'ultima parola, e spesso è un errore.

Fa più cose di quelle che dovrebbe, altro errore.

Sul mercato non è il miglior ds possibile, e questo più che un errore è un limite.

Fin qua, tutti d'accordo.

Dopodiche', mi permetto qualche osservazione.

La prima.

Noi siamo, piaccia o no, una società anomala.

Che può permettersi, con tutti i suoi limiti, di viaggiare a livelli che la realtà misera e micragnosa del territorio non consentirebbe neanche vagamente.

Con i limiti e i difetti di cui sopra, ci mancherebbe, ma tutto sommato fra una C da alta classifica e una Eccellenza senza la certezza di vincerla io continuo a preferire la prima.

Un amico tifoso del Napoli rileva spesso che ADL ha un sacco di difetti, proprio tanti, ma che tutto sommato fra lottare fra le prime in serie A e andare in Champions tutti gli anni e fare i playoff di C senza neanche vincerli, come capitava qualche anno fa, lui sceglie la prima opzione, e io faccio fatica a dargli torto.

Nonostante questo, gli "ADL vattene" a Napoli si sprecano non meno che a Trieste i "Milanese cambia mestier", che può essere un valido incentivo se non si tiene conto del fatto che via Milanese il proprietario lo sorteggi a scelta fra politici di basso calibro o malavitosi assortiti, tutta roba di cui abbiamo una certa esperienza.

Il discorso "Mario se va avanti cussì se stufa" invece parte da presupposti di non conoscenza, ma neanche minima, di come stiano le cose.

Mario che secondo te sta per stufarsi ha infatti appena investito per un impianto sportivo una cifra che il doppio di quella già considerevole con la quale finanzia ogni anno la squadra, e se un giorno si stuferà sarà leggendo facebook (qua i toni sono decisamente più morbidi),  dove tutti sono esperti e tutti danno consigli, dimenticando un piccolo particolare: se tu, Kaiser, sei un multimilionario e decidi di girare un kolossal a Trieste per dare un lavoro a tuo figlio che fa l'attore, tua figlia che fa la regista, tuo nipote che fa il produttore ecc.ecc., io potrò anche eccepire che con Stanley Kubrick il film sarebbe venuto meglio, a patto di dimenticare che semplicemente quel film non ci sarebbe mai stato...

Chiarito questo, secondo punto:

si fa passare come disastrosa una gestione che ha avuto alti e bassi e all'interno della quale sono stati commessi certamente degli errori, ma che disastrosa non è stata neanche vagamente.

Se permetti, al primo anno l'obiettivo era salvare una squadra con un piede e mezzo in Eccellenza.

Fatto.

Al secondo, salire immediatamente in C.

Fatto, al primo tentativo.

Poi, dopo un anno di consolidamento in cui spero nessuno si attendesse la promozione, si è puntato a salire in B.

Obiettivo che ogni anno nel nostro girone si pongono cinque o sei squadre con budget sovrapponibile al nostro e spesso superiore, per cui un semplice calcolo matematico rileva che non salire è, e rimane, assai più probabile rispetto a riuscire a farlo.

Comunque, al primo tentativo siamo arrivati a due minuti dalla B, quelli che mancavano alla fine quando un arbitro (capita, non parlo di malafede e lo sai) non vede un rigore evidente che, se trasformato, ci porterebbe adesso a parlare di altre partite.

Capita, sono le sliding doors della vita ma mi riesce difficile considerarla una annata negativa.

Dunque ci si riprova, mettendo su una squadra che gli osservatori che la C la seguono per mestiere (quindi non tu o io) considerano all'unanimità di altissimo profilo e favorita per la.promozione.

E che invece fa male, ma viene rinforzata a gennaio e in piena rimonta verso i primi posti (è la squadra con più punti nel girone di ritorno) viene fermata dal Covid con quel che ne consegue, ovvero i playoff ma partendo da posizioni di rincalzo dalle quali salire è quasi impossibile.

Ciononostante si passa il primo turno vincendo in trasferta, e si passerebbe ragionevolmente anche il secondo se (altra sliding door) l'arbitro se la sentisse di assegnare anche qua un rigore tanto evidente quanto decisivo nel finale.

Ma resta, ne convengo, una stagione comunque nel complesso negativa.

Che però, se permetti, non cancella le precedenti.

Arriviamo a oggi, e a una squadra costruita "a pene di segugio" (cito il tuo tecnicismo).

Peccato che quella squadra non l'abbiamo mai vista, per la ragione piuttosto intuibile che tredici infettati dal Covid (con tutte le conseguenze fisiche che ne derivano, spesso per parecchie settimane) e una serie mondiale di sfighe (Ioime mai avuto, Procaccio frattura prima della prima partita, Litteri iniziato benissimo poi Covid e tutt'ora fermo e debilitato, Gomez che salta mezze partite, Boultam che si fa male e ne salta dodici, Paulinho che si rompe i legamenti, ecc.ecc.) rendono se permetti gli insulti e le patenti di incompetenza un pelo gratuiti, anche perché dei problemi fisici sopra citati non ce n'è uno (Covid compreso) riconducibile ad acquisti incauti (Ioime ha sempre giocato, Gomez pure, Paulinho, Boultam e Procaccio non hanno precedenti di infortuni).

Allora, in un mondo normale, il tifoso di queste cose tiene conto, ed evita magari di dare giudizi questi sì "a pene di segugio" su una realtà che non è fin qua neanche vagamente quella che si era costruita e immaginata, e non lo è per le ragioni suddette, e non per colpa di qualcuno.

Tenerne conto nei giudizi sarebbe a mio parere dimostrazione di intelligenza, invece leggo che il Mantova meritava di vincere (ed è verissimo) dimenticando che allo stesso modo noi avremmo meritato largamente di vincere domenica scorsa, e personalmente mi terrei volentieri i tre punti anziché uno se non fosse per il fastidio che quando le cose vanno bene a livello di buona sorte facendo risultati immeritati piove me**a dai social, e quando invece vanno male perché si raccoglie meno di quanto meritato piove me**a uguale.

Leggo di gente sconvolta perché a Mantova siamo andati ad accontentarci del pari.

Ma secondo voi, un allenatore dell'esperienza e delle capacità di Pillon, se sa che ha i mezzi per andare a vincere a Mantova non prova a farlo?

Ma se invece realizza che dovrà andarci facendo a meno del suo centrale più veloce e affidabile, del migliore fra i suoi centrocampisti di quantità e di entrambi i terminali offensivi, va a prendersi il punto in attesa di tempi migliori.

Sarà incompetente anche lui, cosa devo dire....

 

 

 

  • Mi piace 3
  • Grazie 3
Link to post
Share on other sites

Forest come al solito perfetto, mancavi molto a questo forum, ti prego non te ne andare di nuovo per colpa di certi personaggi, lasciali parlare e sfogare le loro frustrazioni e non dargli peso, a Trieste purtroppo si parla tanto e si fa poco, basta guardare i bar pieni di fancazzisti a tutte le ore del giorno, cosa mai riscontrata in tutte le città dove sono stato o vissuto. Grazie.

Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, forest ha scritto:

Salvo presentarsi in ventimila alla finale playoff, peraltro raggiunta esattamente da chi adesso è molto facile denigrare.

Sì, lo so bene che la mentalità a Trieste è questa, ci convivo purtroppo mio malgrado da anni.

Vedi Kaiser, lungi da me pensare che vada tutto bene, o che Mauro non abbia commesso (e commetta) errori.

Hai voglia...

È un accentratore, ed è un errore.

Vuole avere l'ultima parola, e spesso è un errore.

Fa più cose di quelle che dovrebbe, altro errore.

Sul mercato non è il miglior ds possibile, e questo più che un errore è un limite.

Fin qua, tutti d'accordo.

Dopodiche', mi permetto qualche osservazione.

La prima.

Noi siamo, piaccia o no, una società anomala.

Che può permettersi, con tutti i suoi limiti, di viaggiare a livelli che la realtà misera e micragnosa del territorio non consentirebbe neanche vagamente.

Con i limiti e i difetti di cui sopra, ci mancherebbe, ma tutto sommato fra una C da alta classifica e una Eccellenza senza la certezza di vincerla io continuo a preferire la prima.

Un amico tifoso del Napoli rileva spesso che ADL ha un sacco di difetti, proprio tanti, ma che tutto sommato fra lottare fra le prime in serie A e andare in Champions tutti gli anni e fare i playoff di C senza neanche vincerli, come capitava qualche anno fa, lui sceglie la prima opzione, e io faccio fatica a dargli torto.

Nonostante questo, gli "ADL vattene" a Napoli si sprecano non meno che a Trieste i "Milanese cambia mestier", che può essere un valido incentivo se non si tiene conto del fatto che via Milanese il proprietario lo sorteggi a scelta fra politici di basso calibro o malavitosi assortiti, tutta roba di cui abbiamo una certa esperienza.

Il discorso "Mario se va avanti cussì se stufa" invece parte da presupposti di non conoscenza, ma neanche minima, di come stiano le cose.

Mario che secondo te sta per stufarsi ha infatti appena investito per un impianto sportivo una cifra che il doppio di quella già considerevole con la quale finanzia ogni anno la squadra, e se un giorno si stuferà sarà leggendo facebook (qua i toni sono decisamente più morbidi),  dove tutti sono esperti e tutti danno consigli, dimenticando un piccolo particolare: se tu, Kaiser, sei un multimilionario e decidi di girare un kolossal a Trieste per dare un lavoro a tuo figlio che fa l'attore, tua figlia che fa la regista, tuo nipote che fa il produttore ecc.ecc., io potrò anche eccepire che con Stanley Kubrick il film sarebbe venuto meglio, a patto di dimenticare che semplicemente quel film non ci sarebbe mai stato...

Chiarito questo, secondo punto:

si fa passare come disastrosa una gestione che ha avuto alti e bassi e all'interno della quale sono stati commessi certamente degli errori, ma che disastrosa non è stata neanche vagamente.

Se permetti, al primo anno l'obiettivo era salvare una squadra con un piede e mezzo in Eccellenza.

Fatto.

Al secondo, salire immediatamente in C.

Fatto, al primo tentativo.

Poi, dopo un anno di consolidamento in cui spero nessuno si attendesse la promozione, si è puntato a salire in B.

Obiettivo che ogni anno nel nostro girone si pongono cinque o sei squadre con budget sovrapponibile al nostro e spesso superiore, per cui un semplice calcolo matematico rileva che non salire è, e rimane, assai più probabile rispetto a riuscire a farlo.

Comunque, al primo tentativo siamo arrivati a due minuti dalla B, quelli che mancavano alla fine quando un arbitro (capita, non parlo di malafede e lo sai) non vede un rigore evidente che, se trasformato, ci porterebbe adesso a parlare di altre partite.

Capita, sono le sliding doors della vita ma mi riesce difficile considerarla una annata negativa.

Dunque ci si riprova, mettendo su una squadra che gli osservatori che la C la seguono per mestiere (quindi non tu o io) considerano all'unanimità di altissimo profilo e favorita per la.promozione.

E che invece fa male, ma viene rinforzata a gennaio e in piena rimonta verso i primi posti (è la squadra con più punti nel girone di ritorno) viene fermata dal Covid con quel che ne consegue, ovvero i playoff ma partendo da posizioni di rincalzo dalle quali salire è quasi impossibile.

Ciononostante si passa il primo turno vincendo in trasferta, e si passerebbe ragionevolmente anche il secondo se (altra sliding door) l'arbitro se la sentisse di assegnare anche qua un rigore tanto evidente quanto decisivo nel finale.

Ma resta, ne convengo, una stagione comunque nel complesso negativa.

Che però, se permetti, non cancella le precedenti.

Arriviamo a oggi, e a una squadra costruita "a pene di segugio" (cito il tuo tecnicismo).

Peccato che quella squadra non l'abbiamo mai vista, per la ragione piuttosto intuibile che tredici infettati dal Covid (con tutte le conseguenze fisiche che ne derivano, spesso per parecchie settimane) e una serie mondiale di sfighe (Ioime mai avuto, Procaccio frattura prima della prima partita, Litteri iniziato benissimo poi Covid e tutt'ora fermo e debilitato, Gomez che salta mezze partite, Boultam che si fa male e ne salta dodici, Paulinho che si rompe i legamenti, ecc.ecc.) rendono se permetti gli insulti e le patenti di incompetenza un pelo gratuiti, anche perché dei problemi fisici sopra citati non ce n'è uno (Covid compreso) riconducibile ad acquisti incauti (Ioime ha sempre giocato, Gomez pure, Paulinho, Boultam e Procaccio non hanno precedenti di infortuni).

Allora, in un mondo normale, il tifoso di queste cose tiene conto, ed evita magari di dare giudizi questi sì "a pene di segugio" su una realtà che non è fin qua neanche vagamente quella che si era costruita e immaginata, e non lo è per le ragioni suddette, e non per colpa di qualcuno.

Tenerne conto nei giudizi sarebbe a mio parere dimostrazione di intelligenza, invece leggo che il Mantova meritava di vincere (ed è verissimo) dimenticando che allo stesso modo noi avremmo meritato largamente di vincere domenica scorsa, e personalmente mi terrei volentieri i tre punti anziché uno se non fosse per il fastidio che quando le cose vanno bene a livello di buona sorte facendo risultati immeritati piove me**a dai social, e quando invece vanno male perché si raccoglie meno di quanto meritato piove me**a uguale.

Leggo di gente sconvolta perché a Mantova siamo andati ad accontentarci del pari.

Ma secondo voi, un allenatore dell'esperienza e delle capacità di Pillon, se sa che ha i mezzi per andare a vincere a Mantova non prova a farlo?

Ma se invece realizza che dovrà andarci facendo a meno del suo centrale più veloce e affidabile, del migliore fra i suoi centrocampisti di quantità e di entrambi i terminali offensivi, va a prendersi il punto in attesa di tempi migliori.

Sarà incompetente anche lui, cosa devo dire....

 

 

 

Eh niente Forest non riesci a a scrivere cose sbagliate proprio non ce la fai.... devi impegnarti di più! 😆

 Ovviamente sottoscrivo per intero, certo gli errori (ex post sia chiaro) delle campagne acquisti 2020 sono molto pesanti (Rapisarda Brivio Ligi Sarno lo stesso Lodi)

Edited by poli
Link to post
Share on other sites

Usciamo da due partite nelle quali ci fosse stato Gautieri in panchina avremmo ora chilometri di post pro esonero. Non si può più prendersela con lui e allora, caspita, prendiamo qualche altro caprio espiatorio. 

A me sto giochino rompe le scatole non poco, anzi, mi fa proprio incazzare.

Abbiamo giocatori che rendono meno della metà di quello che si pensava rendessero ed è abbastanza inutile andare in cerca di colpevoli terzi, quando i colpevoli sono loro e loro soltanto. Rapisarda e Brivio sono i due nomi che vengono in testa per primi, ovviamente, ma non ci sono solo loro. 

Pillon giustamente ieri li ha tenuti in panchina, non ci sono altri modi, nel calcio, per per far capire ad un atleta che deve rendere di più. 

C'è da sperare che lavorandoci su il livello si alzi, grazie anche all' innesto degli infortunati di lungo corso (ieri Gomez ad esempio  ha fatto poco niente, ma subito qualcosa di diverso si è visto).

 

 

Link to post
Share on other sites

Sul lungo commento di Forest che in linea generale fa ben poche grinze, ho un paio di osservazioni da fare.

Sul fatto che lo status quo dirigenziale quello è e mutar non si puote ,come rimarcato da Ndocojo, lo sappiamo che bisogna arrendersi. Cosi' è, se vi pare. Ma è umano, anche se razionalmente non impeccabile, tornare a rilevarlo quando vediamo prestazioni tendenti al deprimente come le ultime due, o parlando della condizione fisica eternamente precaria di Calvano. E' logico che si preferisce mangiare la minestra, ci mancherebbe. E la minestra molto probabilmente a forza di tentativi finira' per avere un sapore parecchio gradevole. Ma dover  avallare un errore o comunque un modus operandi sbagliato perche' è cosi e basta' non puo' trovare giustificazione da parte di una mente logica, caro Forest. Viva Mario e Mauro, certamente e sai che li ho sempre o quasi difesi ( il primo sempre). Ma finche' la teoria dell'one-man-band rimarra'l'unica ratio e i risultati non arriveranno lo spirito critico di un qualsiasi tifoso lo fara' notare. E mi sembra la cosa piu' ovvia del mondo.

Fra l'altro, a proposito delle alternative - inesistenti allo stato attuale come purtroppo ben sappiamo - parli di realta' "misera e micragnosa". Non condivido, Micragnosa senz'altro, misera assolutamente no. Anche le pietre del Carso sanno che gli agganci esistenti in citta' con aziende dai fatturati stellari ci dovrebbero consentire una serie A perenne stile Udine, come minimo. Ma quei marchi si defilano da sempre e se da loro puoi pretendere sul piano occupazionale altrettanto non puoi fare in questo campo. Discorsi triti e ritriti, ci mancherebbe. A controprova, senza uscire dal Triveneto ci sono realta' piu' ricche che vedono il calcio in categorie infime. O una realta' come Padova che sta cercando di uscire dal bagno di sangue della terza serie grazie ad un armeno, e sfido chiunque a considerare quella una realta' misera.

Per ultimo, una considerazione tecnica. Dici che Pillon ieri, viste le assenze e tenendo fose conto del contraccolpo della doccia gelata di domenica, abbia deciso di andare a Mantova per il punto. Ora, non considero seriamente l'assenza di Rizzo come qualcosa che ci fa mutare l'obiettivo per una partita. Mancavano le due punte titolari, o almeno Gomez ha giocato una ventina di minuti da convalescente, lo sappiamo bene. Ma entrambi mancavano a Bolzano, Forest. Dove davanti a una squadra che vale ben piu' del Mantova siamo scesi in campo determinati e cazzuti, per vincere, e ci siamo riusciti. Per questo non condivido il piano tattico di ieri.

 

Link to post
Share on other sites

molto condivisibile quello che scrive Forest

io farei un parallelo, apparentemente paradossale, fra la Triestina e la Ferrari

la Ferrari ha costruito un progetto tecnico partendo da un motorone che la FIA ha cassato in quanto presentava soluzioni tecniche illegali

dal momento che su quel super motore ha sviluppato l'aerodinamica, dunque il telaio, venuto a mancare quello la macchina si è rivelata un trattore, un fallimento completo

Milanese e Gautieri hanno costruito il loro progetto tecnico su alcuni punti fermi, giocatori che per esperienza e tecnica avrebbero dovuto essere in grado di dare qualità, essere il motore della squadra

Lodi, Sarno e Brivio, assieme a Lambrughi e Granoche i giocatori dal pedigree più importante, sono mancati quasi completamente

attorno a quel motore era stata allestita la rosa, il telaio della macchina, con la scelta di giocatori come Rizzo e Calvano che avrebbero dovuto dare quantità e sostanza laddove la qualità era assicurata da quelli che ho citato in precedenza

quanti ad inizio stagione avrebbero potuto pensare che il trio Lodi Sarno Brivio sarebbe stato un flop di queste dimensioni ? quanti l'avevano previsto ? si può imputare a Milanese-Gautieri  l'errore di aver sviluppato questo progetto tecnico che sulla carta era assolutamente sensato ?

poi è chiaro che c'è stato l'errore Rapisarda, probabilmente anche Ligi non è stato un ingaggio indovinato, ma resta il fatto che il flop dei 3 sommato agli infortuni di Paulinho, Procaccio e Boultam, giocatori di qualità, ha fatto sì che la squadra si ritrovasse con un motore senza qualità

e questo si vede in modo impietoso quando cerca di costruire gioco

almeno così la vedo io

speriamo che con i rientri e magari un paio di mosse indovinate sul mercato in entrata/uscita si riesca a porre rimedio

nell'immediato Pillon non può che lavorare sull'organizzazione, la compattezza e la motivazione dei giocatori dal momento che il talento certo non può infonderlo a chi non ce l'ha

e mi pare che quanto a organizzazione abbiamo fatto con lui dei decisi passi avanti

Link to post
Share on other sites

credo che molti giudizi siano ancora legati alla sconfitta con il fano, che non poteva e non doveva starci..il punto di ieri tutto sommato va anche bene, si trattava pur sempre di una partita a casa di una squadra che ha fatto gli stessi punti della triestina..le assenze, che ormai sono una costante stagionale, pesano com'è ovvio che sia, e anche a me piacerebbe vedere la squadra al completo per tirare le somme, fermo restando che certi giocatori (lodi, brivio, rapisarda) si stanno rivelando della grandi delusioni per diversi motivi..quesito su litteri..è recuperabile al 100%? per quanto ancora potremo aspettarlo? la sua situazione fisica in fin dei conti è il motivo che ha fatto storcere il naso a più di qualcuno, compreso lo scrivente, al momento del suo acquisto

Edited by smaramba
Link to post
Share on other sites

Condivido molto l'intervento di Gimmi. I giocatori che sulla carta, come pedigree, dovevano farci fare il salto di qualità, e sappiamo quali sono, hanno toppato.Non so per quali motivi, e non mi interessa saperlo, ma il dato di fatto è questo.Aggiungi le sfighe infortuni/Covid di tanti altri giocatori altrettanto importanti e il gioco è fatto.Poi è facile gettare la croce addosso ora a Milanese dopo Gautieri è stato giubilato e quindi non si può più prenderlo come capro espiatorio.Certo che errori ne ha fatto anche lui, ma ad inizio stagione vedendo la rosa eravamo non dico i favoriti secondo la stampa specializzata, ma nelle prime tre quattro assolutamente. Purtroppo quel maledetto spareggio col Pisa è stata una mazzata, io subito dopo quella partita dicevo agli amici che ci vorrà tempo prima di risalire..Sono off topic ma poi chiudo, ricordate gli anni post spareggio di Vicenza con Tagliavini?era il 1979 e ogni anno sembrava dovessimo vincere il campionato, ce l'abbiamo fatta quattro anni dopo....e i posti promozione erano comunque due senza ste minchiate di play off...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...