Jump to content
ndocojo

Champions ed Europa League 2020/21

Recommended Posts

6 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Mah... 

Ripeto quello che dico da mesi: dai la Juve a gran parte dei diciannove allenatori del resto della Serie A e avrebbe una decina di punti in più. 

Solo su De Zerbi e Cosmi ho dubbi

E poi sinceramente finiamola con sta cosa che "poverino è il primo anno". Se non voleva critiche poteva rifiutare l'incarico e imparare nel frattempo ad allenare, ma con le critiche ci deve convivere. 

Soprattutto se allena una squadra i cui tifosi hanno fatto passare per idiota uno che negli ultimi anni ha vinto uno scudetto, una coppa d'Inghilterra, un Europa League, ha fatto 90 punti col Napoli e ha salvato con largo anticipo una squadra di ragazzini. Non eravate contenti di Sarri e avete chiuso mille occhi davanti agli obbrobri di Pirlolandia? Ora vi torna tutto indietro con gli interessi, credo sia nella logica delle cose.. 

D'accordo, ma è anche uscito agli ottavi con il Lione, ha perso la Coppa Italia e la Supercoppa e ha vinto il Campionato di un punto dopo che le altre squadre si sono praticamente suicidate...sarà anche bravo Sarri, non dico di  no, però alla Juve penso che non ne sentiranno la mancanza. Sicuramente non c'era feeling tra il tecnico e la Società, ma può capitare no?Chi lo considera un idiota per me non capisce nulla ed è in primis un ignorante, perché bisogna sempre rispettare il lavoro di una persona.Pirlo non ha esperienza, mi sembra evidente, gli si danno colpe perché doveva rifiutarsi di allenare la Juve per incapacità?Certo che ha sbagliato per l'amor del cielo, la Juve non ha gioco ed in parte è  vero, ma chi ha a centrocampo?È li la  nota dolente, non abbiamo un Pirlo, un Pogba ma anche un Marchisio come anni fa o il Vidal di 5 /6  anni fa...

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Euskal Herria ha scritto:

un giorno capirò questo astio verso DeZerbi

a meno che l'astio non sia per el suo pizzetto, e in questo caso me aggiungo con piacere

Non è astio, mi è anche simpatico per il marcatissimo accento bresciano.. 

Però viene fatto passare per un guru della panchina quando di fatto non ha mai ottenuto nulla di concreto 

Quand'era a Foggia lo osannavano come il nuovo dio del calcio, però poi ha perso i playoff per la fase difensiva lacunosa contro Gattuso e la sua capacità di dare un'organizzazione alle sue squadre (come si è visto al Milan dove sfiorò la Champions con una rosa di scappati di casa, e tutto sommato anche a Napoli). L'anno dopo Stroppa ha stravinto il campionato con la stessa squadra. 

A Benevento è ingiudicabile, ha preso una squadra ultimissima e inadatta alla A e sempre ultimo è arrivato

A Sassuolo, a fronte di articoloni e campagna mediatica che lo dipinge un genio, non si è mai nemmeno avvicinato alla qualificazione nelle coppe (e a livello di qualità generale, negli 11 titolari il Sassuolo non ha molto in meno della Lazio o dell'atalanta per dirne due che in coppa ci vanno ad occhi chiusi) 

A questo ci aggiungo la fase difensiva approssimativa, la mania del possesso palla a tutti i costi quasi irritante e la - secondo me - grave colpa di ingabbiare il talento di alcuni giocatori (djuricic, boga tanto per dirne due). Per me, come ho detto nel topic uscito qualche settimana fa, è altamente sopravvalutato ed eccessivamente dogmatico. 

Preferisco un Italiano, che si adatta a quello che ha a disposizione e comunque riesce a fare un ottima sintesi tra bel gioco e solidità/organizzazione (ovvio, con tutti i limiti che comporta avere giocatori senza esperienza o mediocri in difesa). 

De Zerbi mi sembra un po' un novello Di Francesco 

 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Non è astio, mi è anche simpatico per il marcatissimo accento bresciano.. 

Però viene fatto passare per un guru della panchina quando di fatto non ha mai ottenuto nulla di concreto 

Quand'era a Foggia lo osannavano come il nuovo dio del calcio, però poi ha perso i playoff per la fase difensiva lacunosa contro Gattuso e la sua capacità di dare un'organizzazione alle sue squadre (come si è visto al Milan dove sfiorò la Champions con una rosa di scappati di casa, e tutto sommato anche a Napoli). L'anno dopo Stroppa ha stravinto il campionato con la stessa squadra. 

A Benevento è ingiudicabile, ha preso una squadra ultimissima e inadatta alla A e sempre ultimo è arrivato

A Sassuolo, a fronte di articoloni e campagna mediatica che lo dipinge un genio, non si è mai nemmeno avvicinato alla qualificazione nelle coppe (e a livello di qualità generale, negli 11 titolari il Sassuolo non ha molto in meno della Lazio o dell'atalanta per dirne due che in coppa ci vanno ad occhi chiusi) 

A questo ci aggiungo la fase difensiva approssimativa, la mania del possesso palla a tutti i costi quasi irritante e la - secondo me - grave colpa di ingabbiare il talento di alcuni giocatori (djuricic, boga tanto per dirne due). Per me, come ho detto nel topic uscito qualche settimana fa, è altamente sopravvalutato ed eccessivamente dogmatico. 

Preferisco un Italiano, che si adatta a quello che ha a disposizione e comunque riesce a fare un ottima sintesi tra bel gioco e solidità/organizzazione (ovvio, con tutti i limiti che comporta avere giocatori senza esperienza o mediocri in difesa). 

De Zerbi mi sembra un po' un novello Di Francesco 

 

Quoto integralmente.

Soprattutto sul dogmatismo, causa di una infinita quantità di gol presi.

Per inciso, in Champions League ho visto il Real segnare su un lancio di 40 metri, e ieri Rashford fare lo stesso in EL.

Pensavo fossero stati aboliti....

Sia chiaro che questo non significa non ammirare il calcio quasi sempre rasoterra del City, ma solo rilevare come esistano mille modi per uscire in fase difensiva, per impostare un'azione offensiva e per andare in gol, tutti consentiti dal regolamento.

Decidere di rinunciare a metà di essi per questioni di principio è a mio parere autolesionistico.

 

  • Mi piace 1
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, forest ha scritto:

Quoto integralmente.

Soprattutto sul dogmatismo, causa di una infinita quantità di gol presi.

Per inciso, in Champions League ho visto il Real segnare su un lancio di 40 metri, e ieri Rashford fare lo stesso in EL.

Pensavo fossero stati aboliti....

Sia chiaro che questo non significa non ammirare il calcio quasi sempre rasoterra del City, ma solo rilevare come esistano mille modi per uscire in fase difensiva, per impostare un'azione offensiva e per andare in gol, tutti consentiti dal regolamento.

Decidere di rinunciare a metà di essi per questioni di principio è a mio parere autolesionistico.

 

Esatto! 

Il problema è che per gran parte dell'opinione pubblica il catenaccio e contropiede è un abominio e De Zerbi un figo

Non so se hai i social, ma su Facebook ne leggo di tutti i colori contro l'Inter colpevole di difendersi troppo quando invece bisognerebbe "giocare a calcio". Fatto sta che l'Inter cinica vince lo scudetto... 

Link to post
Share on other sites
9 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Esatto! 

Il problema è che per gran parte dell'opinione pubblica il catenaccio e contropiede è un abominio e De Zerbi un figo

Non so se hai i social, ma su Facebook ne leggo di tutti i colori contro l'Inter colpevole di difendersi troppo quando invece bisognerebbe "giocare a calcio". Fatto sta che l'Inter cinica vince lo scudetto... 

È un vecchio discorso.

Parto da un presupposto: se sono uno spettatore neutrale, veder giocare un calcio offensivo e velocissimo tipo Bayern o City mi piace da morire, certamente molto più del calcio di Simeone e il suo Atletico, per dire.

Ma se Simeone provasse a giocarsela a "prendiamoci tutti i rischi del caso e vediamo chi è più bravo" non avrebbe chance contro certe corazzate, e altro che primo in Liga e finali Champions....

E non so se i tifosi dell'Atletico si divertirebbero, né se Simeone potrebbe chiedere l'ingaggio stratosferico che incassa tutti i mesi.

Anche a me, se ne facciamo un discorso puramente estetico, l'Inter non diverte.

Ma prima di tutto Gimmi e Co. si divertono tantissimo a vederla vincere, e in secondo luogo la bravura di Conte sta proprio nell'aver dato un equilibrio e una solidità a una squadra che a inizio stagione non li aveva, perché paradossalmente la realtà è che l'Inter ultima nel girone di Champions non è uscita perché poco spettacolare, ma al contrario perché ancora senza equilibrio.

Adesso giocano col Bologna e Mihailovic dice che meritava di più, e così Gattuso e De Zerbi e Pioli e tutti quelli che l'hanno affrontata negli ultimi due mesi.

Senza cavarci neanche un punto.

Così, vedi Inter-Sassuolo e pensi "come gioca bene De Zerbi", ma poi in due partite De Zerbi ne prende cinque e ne fa uno, a cinque minuti dalla fine della seconda.

E due settimane fa l'ho visto suicidarsi col Napoli per voler attaccare con otto uomini col risultato a favore a due minuti dalla fine.

Che non è vietato, e anzi mi diverte molto sia se sono neutrale e sia se tifo il Napoli.

Meno se tifo Sassuolo....

Ma alla fine può darsi benissimo che il tifoso del Sassuolo sia invece contentissimo: vede la sua squadra a ridosso dell'Europa, vede partite con un sacco di gol e un calcio senza dubbio spettacolare, in questo senso forse De Zerbi è l'uomo giusto al posto giusto.

Ma  prova ad allenare la Juve e prenderlo al 92' dallo Spezia perché sei sopra e ne mandi otto a saltare su un corner, e vediamo cosa succede....

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, forest ha scritto:

Ma  prova ad allenare la Juve e prenderlo al 92' dallo Spezia perché sei sopra e ne mandi otto a saltare su un corner, e vediamo cosa succede....

Beh in quel caso dipende tutto dall'eleganza. Se non rispetti lo stile Juve non ti perdonano niente, se invece stai in giacca e cravatta senza dire parolacce puoi anche prendere gol comici... 

Link to post
Share on other sites

Livello stellare, devo dire.

Il PSG oggi non meritava di perdere (tre pali e un gol annullato per centimetri) come non meritava di vincere all'andata.

Ha legittimato la qualificazione, paradossalmente, più oggi che all'andata, anche se al Bayern resterà il rammarico delle assenze (ovviamente Lewandowski su tutti).

Ma Condò, poco fa, rilevava come il PSG ha vinto un girone con Lipsia e Manchester United, eliminato il Barcellona agli ottavi, eliminato il Bayern ai quarti e adesso lo aspetta probabilmente il City in semifinale.

Beh, se vanno in finale chapeau....

Dall'altra parte ho visto poco o nulla, le cronache narrano di una gara noiosetta col Chelsea che ha badato solo a uno 0-0 possibilmente senza ammazzarsi di fatica, e riuscendoci fino al 94' quando un gol fantastico in mezza rovesciata ha dato al Porto la soddisfazione se non altro della vittoria ma naturalmente lasciato il Chelsea in semifinale.

Sulla carta, Chelsea-Real e City-PSG.

Vedremo se sarà così anche sul campo....

Link to post
Share on other sites
9 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

E una delle due squadre di proprietà araba raggiungerà finalmente una finale di Champions. 

Ci hanno messo solo una decina d'anni e una decina di miliardi di euro circa... Neanche mal! 

Spero vivamente che no i la vinzi... 

Link to post
Share on other sites

Beh però c'è una differenza tra un Real che è la storia del calcio, il Chelsea che era importante già da un po' di anni prima di Abramovich e due squadre che non hanno mai contato niente nel calcio europeo prima degli sceicchi e sono lì solo grazie ai petroldollari di chi usa il calcio come strumento per il proprio softpower nazionale 

Link to post
Share on other sites

Vi immaginate se Putin o Xi Jinping comprassero il Celta Vigo o il Bologna e li portassero a livelli internazionali del genere? Repubblica e Fanpage ci farebbero articoloni di inchiesta ogni giorno. 

Mentre gli sceicchi, che in patria vivono con regole sociali paragonabili al nostro medioevo, vengono osannati, gli si concede di aggirare il fpf come se niente fosse etc etc.

Con una mano armano i fondamentalisti islamici di mezzo mondo e con l'altra costruiscono squadroni che allietano le nostre serate sul divano

Fine offtopic dai 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Beh però c'è una differenza tra un Real che è la storia del calcio, il Chelsea che era importante già da un po' di anni prima di Abramovich e due squadre che non hanno mai contato niente nel calcio europeo prima degli sceicchi e sono lì solo grazie ai petroldollari di chi usa il calcio come strumento per il proprio softpower nazionale 

Guarda che il PSG esisteva da prima degli arabi, aveva già vinto titoli nazionali e una coppa delle Coppe. Niente di trascendentale ma era sulla cartina geografica europea. Un po come la Lazio quindi....

Che ovviamente il livello di oggi sia diverso e gonfiato dai soldi quatarioti neanche parlarne ma non mi piace fare tabula rasa di 50 anni di storia di un club che tra l'altro è emanazione di altri club storici parigini...

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Euskal Herria ha scritto:

gli unici poveretti qua sono i gialloneri del Dortmund

che poi insomma, poveretti si fa per dire... 😂

Poveretti che stasera tiferò spudoratamente in barba ad ogni pronostico.  Il muro giallo é una delle immagini che ho più  in mente quando si parla di tifo nel calcio.

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, gimmi ha scritto:

Poveretti che stasera tiferò spudoratamente in barba ad ogni pronostico.  Il muro giallo é una delle immagini che ho più  in mente quando si parla di tifo nel calcio.

La mia è la Kop, e averla avuta  piena stasera avrebbe fatto la differenza.

Ottimo Liverpool, onestamente un po' sfortunato soprattutto nel primo tempo, quando il gol lo avrebbe meritato per quanto creato.

Il Real ha fatto una buona gara essenzialmente difensiva, passa senza rubare niente ma mi sarebbe piaciuto vedere cosa sarebbe successo se fosse andato sotto.

Detto questo, il Liverpool le occasioni le ha avute e le ha sprecate, la prima che avrebbe potuto dare subito una svolta addirittura dopo pochi secondi, ma nel calcio  chi spreca paga e dunque nulla da eccepire.

A Dortmund  ero sicuro che come all'andata (e come da pronostico) avrebbe vinto di nuovo il City, il vantaggio tedesco ha messo un po'  di pepe al tutto ma la differenza di qualità è stata evidente.

Davo un'occhiata sul tablet mentre guardavo l'altra, direi il solito City coi soliti Foden (impressionante), Gundogan (un ex) e De Bruyne a menare le danze, fin dall'inizio.

Il Dortmund non è stato a guardare, ha trovato un bel gol ma alla lunga non ha retto, come era normale che fosse.

Semifinali come da pronostico di stamane, del resto piuttosto facile: Real-Chelsea per me è assai più aperta di quanto si creda, due squadre solidissime e non inganni il quinto posto dei Blues in Premier: con Tuchel sono un'altra squadra.

L'altra promette robe da circo, ancora Guardiola contro Pochettino, come due anni fa.

Per me, finale Real-City, ma qualsiasi altro esito non mi sorprenderebbe.

Fra l'altro, Chelsea e City si vedono sabato, in semifinale di FA CUP, ma a questo è  un altro discorso....

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, forest ha scritto:

La mia è la Kop, e averla avuta  piena stasera avrebbe fatto la differenza.

Vero.... ma non è che il Bernabeu pieno sia come il Verdi quando danno l'operetta e...... quindi credo che il fattore pubblico assente non sia determinante in questo caso. 

Link to post
Share on other sites
56 minuti fa, kaisercaio ha scritto:

Vero.... ma non è che il Bernabeu pieno sia come il Verdi quando danno l'operetta e...... quindi credo che il fattore pubblico assente non sia determinante in questo caso. 

Il Bernabeu di una decina (anche ventina) di anni fa faceva impressione, in effetti.

Quel tipo di atmosfera, mi dice un amico che in Spagna ci vive e ha visto fra l'altro il Clasico un paio d'anni fa, purtroppo si è persa coi biglietti numerati, nominali ecc.

A dirla tutta, è così anche in Inghilterra. La Kop è ormai una delle poche eccezioni rimaste in un contesto diventato parecchio diverso rispetto a quel che era fino agli anni '90.

Basti pensare a quel che era ed è Stamford Bridge, o alla.differenza fra Highbury e Emirates.

Ovviamente vale anche per Dortmund-City, ma al contrario: l'assenza del muro giallo una mano al City certamente l'ha data, sull'1-0 avrebbe potuto essere un'altra storia, mentre lo stadio dei Citizens è tanto moderno quanto freddo come ambiente.

Poi, ovvio, le regole erano queste per tutti ed è giusto così, ci mancherebbe.

 

Edited by forest
Link to post
Share on other sites

Tutto secondo pronostico, mi son guardato il Dortmund e mi sono illuso sull'uno  zero,  ma il City è a tratti impressionante, anche se in semifinale pescano una squadra con l quale secondo me non si accoppiano bene. Il PSG davanti è fantascientifico. Comunque partite che saranno tutte da vedere e gustare. 

Stasera la Roma si gioca parecchio, è favorita ma non è certo finita, non sarà una passeggiata. Spero davvero che ce la faccia anche se poi con il Manchester l'impresa diventerà proibitiva.  Fonseca a me piace parecchio, è persona intelligente ed equilibrata che quest'anno non è stato certamente fortunato con le assenze.. anche tralasciando COVID e Zaniolo, e non è un dettaglio, dietro per quel poco che si è riuscito a vedere, con Smalling avevano sistemato parecchie cose,  ma poi lo hanno perso presto. Oggi non ci sarà neanche Spinazzola, he quando è in forma è davvero ad altissimi livelli.. vediamo.

Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, gimmi ha scritto:

Tutto secondo pronostico, mi son guardato il Dortmund e mi sono illuso sull'uno  zero,  ma il City è a tratti impressionante, anche se in semifinale pescano una squadra con l quale secondo me non si accoppiano bene. Il PSG davanti è fantascientifico. Comunque partite che saranno tutte da vedere e gustare. 

Stasera la Roma si gioca parecchio, è favorita ma non è certo finita, non sarà una passeggiata. Spero davvero che ce la faccia anche se poi con il Manchester l'impresa diventerà proibitiva.  Fonseca a me piace parecchio, è persona intelligente ed equilibrata che quest'anno non è stato certamente fortunato con le assenze.. anche tralasciando COVID e Zaniolo, e non è un dettaglio, dietro per quel poco che si è riuscito a vedere, con Smalling avevano sistemato parecchie cose,  ma poi lo hanno perso presto. Oggi non ci sarà neanche Spinazzola, he quando è in forma è davvero ad altissimi livelli.. vediamo.

Concordo.

E spero anch'io che passi la Roma nonostante le assenze, anche se a onor del vero l'Ajax senza Blind, senza Haller e senza portiere non sta meglio.

Spero che la Roma non dia niente per scontato, l'Ajax sa che deve fare per forza due gol (e che se anche ne prende uno va comunque ai supplementari) per cui si prenderà i suoi rischi, ma all'andata fra gol fatto, rigore sbagliato e le altre occasioni buttate ha dimostrato che due gol può farli.

Roma favorita, ovviamente, ma non se la porta da casa.

Sarebbe importante, però, avere almeno una semifinalista.

Fra l'altro, a livello ranking, lasciando perdere inglesi e spagnole che vanno per conto loro, le tedesche sono uscite tutte...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...