Jump to content

Pallacanestro Trieste - Luiss Roma (sabato 10 febbraio 2024)


Recommended Posts

"MA abbiamo tempo e stiamo migliorando e provando nuovi giochi" (cit.)

"In fondo la colpa è di tutti (ndr quindi di nessuno) e stiamo inserendo nuove cose" (cit.2)

Che vadano ... (cit.3)

Link to comment
Share on other sites

Vero che le poche volte che siamo andati sotto canestro nell'ultimo quarto abbiamo sbagliato da mezzo metro ma loro erano in bonus da tre si può anche tentare come i primi quarti ma bisogna far circolare la palla dentro e fuori attacco alla zona disastroso ma dove l'abbiamo persa e anche su tutte le palle recuperate in attacco da Roma molto piu' reattivi

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Veltro ha scritto:

Comunque si e' capito quanto forte sia Reyes. Da solo riusciva a rendere competitivo un carrozzone senza arte ne parte.

Vero i rimbalzi in attacco e difesa i falli subiti i punti realizzati, squadra comunque dall'inizio assemblata male, non e' che ci hanno venduto Reyes ma abbiamo dovuto in cambio prenderci anche Ferrero?

Link to comment
Share on other sites

2 quarti e mezzo totalmente in controtendenza rispetto al solito. Con oltre il doppio di tentativi da 2 rispetto alle triple,nessun cambio in difesa,solo aiuto e recupero. Risultato +20 e 7/13da 3. 

Da la in poi buio assoluto,siamo tornati a rifare le stesse robe di sempre,2/16da 3 e fine della storia, poco altro da dire. Onestamente non capisco cosa ci sia ancora da vedere prima di fare qlcosa,qualsiasi cosa.

Edited by MangiafuocoMcrae
  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Insider ha scritto:

Il disinteresse del forum dice tutto su quanto ormai non ci sia più nessuna speranza di raddrizzare la barra. E temo non solo per questa stagione

il commento di @MangiafuocoMcrae la dice tutta: finché ha giocato in un certo modo, ha retto, quando ha ricominciato a utilizzare il credo di Arcieri, con tanto tiro da 3 e continui cambi in difesa, è crollata. O si fa un bagno di umiltà e si ammette che il sistema preferito non funziona con questi giocatori, o non si va da nessuna parte. Non c'è altro da aggiungere, non è questione di disinteresse.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

2 quarti e mezzo totalmente in controtendenza rispetto al solito. Con oltre il doppio di tentativi da 2 rispetto alle triple,nessun cambio in difesa,solo aiuto e recupero. Risultato +20 e 7/13da 3. 

Da la in poi buio assoluto,siamo tornati a rifare le stesse robe di sempre,2/16da 3 e fine della storia, poco altro da dire. Onestamente non capisco cosa ci sia ancora da vedere prima di fare qlcosa,qualsiasi cosa.

Sono mesi che diciamo che quelle sono le cose da fare in campo: giocare più vicini al ferro, limitare i tiri da 3, difendere senza mismatch continui, aiuti per aumentare la pressione sui tiratori da 3, avere degli schemi per attaccare la zona (che prima o poi è naturale che ti arrivi se sei in vantaggio), chiamare time-out ai primi segnali di difficoltà e soprattutto evitare di cambiare i giocatori quelle poche volte che sono in "trance" agonistica e stanno facendo bene (vedi ieri l'uscita di Campogrande e quella di Vildera non gravato di falli).

Sono regole cestistiche basilari per chi allena in Europa.

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

 

Sono regole cestistiche basilari per chi allena in Europa.

Sono le regole basilari per chi allena. 

 

Seguo il basket americano ed anche lì non si vedono questi obbrobri, o almeno davvero pochissime volte. Mi spiace dirlo, ma qui è tutto, completamente, sbagliato.

Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Sono mesi che diciamo che quelle sono le cose da fare in campo: giocare più vicini al ferro, limitare i tiri da 3, difendere senza mismatch continui, aiuti per aumentare la pressione sui tiratori da 3, avere degli schemi per attaccare la zona (che prima o poi è naturale che ti arrivi se sei in vantaggio), chiamare time-out ai primi segnali di difficoltà e soprattutto evitare di cambiare i giocatori quelle poche volte che sono in "trance" agonistica e stanno facendo bene (vedi ieri l'uscita di Campogrande e quella di Vildera non gravato di falli).

Sono regole cestistiche basilari per chi allena in Europa.

Zona che c'è stata anche nel primo tempo e non ha creato alcun problema. Ce proprio un problema psicologico che esula dalla qualità dei giocatori. Perché il Bossi da 1/6 ai liberi con Rimini non è un perdente è un giocatore che non sta bene si testa,e ieri uguale per praticamente tutti tranne Vildera. Se aggiungiamo che per la prima volta Brooks ha toppato nei momenti in cui di solito fa la differenza è ovvio perdere. Ma una sconfitta del genere me la aspetto ad ottobre,non a febbraio.

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, Giova80 ha scritto:

Sono le regole basilari per chi allena. 

 

Seguo il basket americano ed anche lì non si vedono questi obbrobri, o almeno davvero pochissime volte. Mi spiace dirlo, ma qui è tutto, completamente, sbagliato.

Solo per aggiungere un osservazione,che se segui il basket americano saprai già: sono 2 sport diversi con regole diverse. Praticamente tutto quello che puoi fare di là non lo puoi replicare,forse al contrario qlcosa si. Ma è come paragonare il rugby col football americano.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Solo per aggiungere un osservazione,che se segui il basket americano saprai già: sono 2 sport diversi con regole diverse. Praticamente tutto quello che puoi fare di là non lo puoi replicare,forse al contrario qlcosa si. Ma è come paragonare il rugby col football americano.

Assolutamente, sono due pianeti distanti anni luce. E sono dell'idea, che il vero basket da vedere per chi è appassionato non è la NBA (salvo qualche raro caso durante la va stagione regolare, di più durante i playoff) ma l'Eurolega dove si vede lo sport più completo. 

Basta vedere che al momento i migliori giocatori sono stranieri (Doncic, Jokic, Giannis), giocatori con alle spalle una tecnica che gli americani se la sognano. Ma sono completamente OT scusate

 

Edited by Giova80
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Zona che c'è stata anche nel primo tempo e non ha creato alcun problema. Ce proprio un problema psicologico che esula dalla qualità dei giocatori. Perché il Bossi da 1/6 ai liberi con Rimini non è un perdente è un giocatore che non sta bene si testa,e ieri uguale per praticamente tutti tranne Vildera. Se aggiungiamo che per la prima volta Brooks ha toppato nei momenti in cui di solito fa la differenza è ovvio perdere. Ma una sconfitta del genere me la aspetto ad ottobre,non a febbraio.

Nel primo tempo Christian ha fatto le sue girandole di sostituzioni tipo pallamano, mettendo i migliori difensori o i migliori attaccanti a seconda delle situazioni. Può far storcere il naso però la squadra girava bene, erano tutti sul pezzo e l'inerzia era tutta da parte nostra, tant'è che il vantaggio era pure stretto. Poi siccome andava troppo bene, ho notato subito che nel terzo quarto non si è pensato più di spingere in quel modo e l'aggressività è scemata, infatti Roma ha incominciato a far sempre canestro.

Link to comment
Share on other sites

Fermo restando che reputo la gestione societaria in toto il primo dei mali ma che, ormai, pure i giocatori ci mettono tanto del loro nel proporci questi scempi ieri si è veramente toccato il fondo.

Seconda partita stagionale persa dal +20, una cosa inaudita.

Non sapere attaccare una zona, togliere gente quando sta girando bene in campo, smettere di giocare nella maniera che ti aveva permesso di arrivare più 20, sbagliare qualsiasi accoppiamento difensivo stando in costante mismatch per numerose difese è allucinante.

È allucinante usare come scusa la mancanza di Reyes, certamente importantissima, per queste prestazioni ridicole.

Avete svuotato un palazzo, lo avete fatto voi con le vostre scelte assurde. Non vi meritate altro.

Edited by Stefanuzzo
Link to comment
Share on other sites

Io vorrei cercare della logica (e speranza) dove, purtroppo oggettivamente, sembra non esserci. Premesso che ieri, per fortuna, non ho visto la partita, leggo da voi che nel primo tempo si è giocato in maniera più standard e, complice una % da 3 sul 60, si è preso il largo. Poi le polveri son tornate bagnate, c'è stato il sicuro calo di concentrazione ed intensità, si è cambiato gioco e si è perso.

Dicevo di trovare una logica e cerco di spiegarmela con il fatto che GM e staff sono consapevoli che con questi giocatori non si va lontano nei PO e grossi interventi sul mercato non se ne riescono a fare (credo che il giocatore più abbordabile sia, ora che è FA, Gallinari, il che è tutto dire su che innesti ci potranno essere). Conseguentemente, visto che l'accesso al tabellone promozione è pressochè sicuro, per avere un po' di speranza, continuano con questo allenatore, (anche perchè chi metti in panchina che sia libero ? Represa? Arceri e cotogna non se lo prenderanno mai e poi per fare cosa, dato che, appunto con questo roster, farai fatica a passare un turno, figuriamoci tre) e, conseguentemente, nella sperimentazione di questo modo di giocare cd "mayhem", peculiare dell'allenatore e sembra tanto caro al GM, che, se innescato, sarebbe l'unica via per fare un percorso nei PO vincente. Quindi, complice anche il vantaggio, sia in classifica (arrivare quinti o ottavi cambia relativamente poco per come siamo messi) che in campo, si è tornati, sperando che prima o poi dia i frutti sperati, al tentativo di caos organizzato, fatto di trappole (che non si son ancora viste), finti raddoppi (che non si son ancora visti) con il difensore cioè che finta di andare a raddoppiare salvo poi allontanarsi improvvisamente per occupare spazi per intercetti e di missmatch difensivi (questi si che si stan vedendo), cioè di lunghi che vanno a pressare i piccoli, i quali piccoli, più mobili e scattanti, poi sono schierati nel campo in posizioni chiave per andare in intercetti (fase anche questa che manca ancora all'appello). 

Il tutto è, in teoria, suggestivo, ma, come stiamo vedendo, molto difficile da mettere in atto e comunque, evidentemete, solo con giocatori di un certo tipo che, palesemente, non abbiamo. Potevano esserlo brooks, deangeli, reyes, forse campogrande, forse ruzzier, ma ce ne vogliono 10 ed il mercato non ci darà nulla, se non qualche giovane da inserire in prospettiva del prossimo anno. Speriamo, piuttosto, si inizi a ragionare in funzione del 24/25, che sarà l'anno non del rebirth ma del dead or alive

Link to comment
Share on other sites

non apro una nuova discussione malgrado il mio post sia a metà fra basket e calcio, dunque parzialmente OT in questo topic

vi diro’, fra l’approccio gestionale di Arcieri e quello di Menta non saprei quale scegliere

Arcieri si muove, anzi non si muove, con una coraggiosa coerenza

chi dopo 5 sconfitte nelle ultime 6 partite non si sarebbe mosso in qualche modo ? tanto più dopo aver sbandierato in lungo e in largo di puntare senza se e senza ma alla promozione ? Pedone, per dirne uno, l’avrebbe mai fatto ?

queste sono state le mie scelte, facciamo i conti alla fine, capisco l’insoddisfazione dei tifosi ma il club non agisce in base ai loro umori

hombre vertical, atteggiamento a cui in Italia non siamo abituati e che puo’ dare i nervi

Menta al contrario si muove ( troppo ) sulla base dell’impulsivita’, incendia anziché spegnere il fuoco, partecipa al bar sport dei social sparando talvolta cazzate come uno alla seconda o terza pinta di birra, un’iperattivita’ che lo porta a ficcarsi in vicoli ciechi come l’attuale

e’ semplicemente surreale che sia stato esonerato Tesser e confermato Christian, il mondo alla rovescia

non so voi, pur turandomi il naso voto Arcieri

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, pinot ha scritto:

non apro una nuova discussione malgrado il mio post sia a metà fra basket e calcio, dunque parzialmente OT in questo topic

vi diro’, fra l’approccio gestionale di Arcieri e quello di Menta non saprei quale scegliere

Arcieri si muove, anzi non si muove, con una coraggiosa coerenza

chi dopo 5 sconfitte nelle ultime 6 partite non si sarebbe mosso in qualche modo ? tanto più dopo aver sbandierato in lungo e in largo di puntare senza se e senza ma alla promozione ? Pedone, per dirne uno, l’avrebbe mai fatto ?

queste sono state le mie scelte, facciamo i conti alla fine, capisco l’insoddisfazione dei tifosi ma il club non agisce in base ai loro umori

hombre vertical, atteggiamento a cui in Italia non siamo abituati e che puo’ dare i nervi

Menta al contrario si muove ( troppo ) sulla base dell’impulsivita’, incendia anziché spegnere il fuoco, partecipa al bar sport dei social sparando talvolta cazzate come uno alla seconda o terza pinta di birra, un’iperattivita’ che lo porta a ficcarsi in vicoli ciechi come l’attuale

e’ semplicemente surreale che sia stato esonerato Tesser e confermato Christian, il mondo alla rovescia

non so voi, pur turandomi il naso voto Arcieri

Ma tra Rosenzweig e cicciobello chi scegli? 

Link to comment
Share on other sites

A me dispiacerebbe perdere Arcieri come Gm perche' sono certo che in A1 sarebbe un valore aggiunto trovando giocatori Usa forti. Il problema e' che in A2 lui ha poco senso perche' involontariamente ha fatto danni, dal ct alla scelta dei giocatori su consiglio di terzi

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×