Jump to content

Tour 2016: Mr. Froome, Leave or Remain?


Recommended Posts

insomma oggi, si poteva accendere il televisore ai -2 km dall'arrivo, per il gruppo della maglia gialla.

A parte la lotta per la vittoria dei fugaioli della prima ora, ha avuto la meglio Zakarin, a testimonianza che il livello del Giro forse non era poi cosi' malaccio, ed il forcing elegante di Nibali sul Forclaz, prima poco o  nulla.

Solo uno scatto di Porte, sorprendente la sua tenuta sulle 3 settimane, ha ravvivato un po gli animi.

Froome in controllo, detto dell'ottimo Porte, si segnalano i vari Yates, Bardet, Menties .

Buono ma non eccezionale Aru.

Cedimento per Quintana, Mollema, piu' marcato quello di Valverde..Crollo di TJV.Ma era nell'aria.

Domani cronoscalata a Megeve.

Si scalera' la cote di  Domancy, teatro di una delle piu' grandi imprese del ciclismo post Merckx,protagonista  il tasso, Bernand Hinault, nel mondiale del 1980 a Sallanches.

Ma tant'e'..ecco l'altimetria:

 

e4cf059c11f84a8f460ec5e5e5d54068a415d52b

 Classifica dopo la deludente tappa odierna:

CLASSIFICA GENERALE
1 - Chris Froome (GBR-Sky)
2 - Bauke Mollema (NED-Trek Segafredo) a 2'27''
3 - Adam Yates (GBR-Orica Bikexchange) a 2'53''
4 - Nairo Quintana (COL-Movistar) a 3'27''
5 - Romain Bardet (FRA-Ag2r La Mondiale) a 4'15''
6 - Richie Porte (AUS-BMC) a 4'27''
7 - Alejandro Valverde (ESP-Movistar) a 5'19''
8 - Fabio Aru (ITA-Astana) a 5'35''
9 - Daniel Martin (IRL-Etixx Quickstep) a 5'50''
10 - Louis Meintjes (RSA-Lampre Merida) a 6'07''

Favoriti per domani:

Froome, Porte *****

Domoulin    **** e mezzo

Yates, Bardet,Aru,Valverde,Menties. ****

Mollema, Quintana, Martin D. *** e mezzo

 

 

 

 

 

Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, Riodario dice:

No xe el sport più devasta dal doping ma quel più "devasta" dai controlli, che xe un altra roba. 

 

Ultimamente l'atletica ga questo triste primato-

L'antidoping va dove ghe vien ditto de andar..

Link to comment
Share on other sites

 

10 minuti fa, Riodario dice:

No xe el sport più devasta dal doping ma quel più "devasta" dai controlli, che xe un altra roba. 

 

anche questo xe vero, il che xe asolutamente un ben! anche el nuoto xe sai controlado. 

forsi l'atletica gà livei simili de doping...

Link to comment
Share on other sites

Adesso, alvin66 dice:

El nuoto xe controllado..ma bisogna veder come..

boh, gò sentido ieri che paltrinieri(super campion italian) gà i controli antidoping a casa ogni 2-3 giorni, sè dopo i controla solo certi e altri no,xe un altro discorso!

poco sè pol far comunque sè el doping vien da un sistema STATALE come par che gabi fato la russia per anni e anni!  e infati deso i xe a serisimo rischio de BAN da rio, il che xe comprensibile, anche se nemeno saria giusto eliminarli tuti, par infati che alcuni concorerà soto la bandiera del comitato olimpico internazionale e NON per lo stato singolo. il che saria giusto e un buon compromesso!

Link to comment
Share on other sites

1.    GBR FROOME Christopher    1    TEAM SKY    30' 43''      
2.    NED DUMOULIN Tom    114    TEAM GIANT-ALPECIN    31' 04''     + 00' 21''
3.    ITA ARU Fabio    21    ASTANA PRO TEAM    31' 16''     + 00' 33''
4.    AUS PORTE Richie    91    BMC RACING TEAM    31' 16''     + 00' 33''
5.    FRA BARDET Romain    41    AG2R LA MONDIALE    31' 25''     + 00' 42''
6.    BEL DE GENDT Thomas    163    LOTTO SOUDAL    31' 45''     + 01' 02''
7.    ESP IZAGUIRRE Ion    17    MOVISTAR TEAM    31' 46''     + 01' 03''
8.    ESP RODRIGUEZ OLIVER Joaquin    141    TEAM KATUSHA    31' 48''     + 01' 05''
9.    RSA MEINTJES Louis    157    LAMPRE - MERIDA    31' 51''     + 01' 08''
10.    COL QUINTANA Nairo    11    MOVISTAR TEAM    31' 53''     + 01' 10''

Questo l'ordine d'arrivo della tappa a cronometro, in salita, di Megeve.

Poco lo spazio alla fantasia, anche se Froome ha vinto piu' di intelligenza, che di forza, gestendo con grande saggezza la prima parte, con la temibile cotes de Domancy, venendo fuori nella seconda parte, quella dove la freschezza prevaleva su tutto il resto, con quei cambi di ritmo.

Infatti Dumoulin fino al secondo intermedio era in testa, poi Froome ha aperto il gas e ciao ciao a tappa e quasi sicuramente al tour.

Si e' difeso bene, molto bene direi, Aru con un per certi versi sorprendente terzo posto, preceduto dal piu' forte in salita, e dal cronoman,ad oggi, piu' forte del mondo.

Ora il podio per il Sardo non e' un miraggio anche se resta difficile da ottenere.

Fondamentale, nelle due tappe che restano, sara' la squadra, ed oggi sembra che l'Astana, Sky a parte, possa creare qualcosa di interessante.

Aru potra' contare sull'esperienza ed il carisma di Nibali, oggi discreto(15mo) e dalla guida in ammiraglia della volpe Martinelli.

Spazio per recuperare ce n'e'..Molto contera' dalla energie rimaste ad Aru ed ai suoi avversari.

Vedo molto bene Bardet, anche perche' il Francese non ha paura di attaccare ed e' pure un ottimo discesista, Porte, che probabilmente potra' contare anche su Froome, visto che era in SKY fino a qualche mese fa.Un po' in ribasso  Mollema che da la sensazione di essere un po' affaticato, Quintana, mai entrato in gara, in questo Tour..Mentre su Yates,non saprei che dire..potrebbe pure tenere.

Alla vigilia degli ultimi due tapponi questa la classifica:

 

1° Chris Froome (Sky)
2° Bauke Mollema (Trek Segafredo) a 3'52"
3° Adam Yates (Orica BikeExchange) a 4'16"
4° Nairo Quintana (Movistar) a 4'37"
5° Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) a 4'57"
6° Richie Porte (BMC) a 5'00"
7° Fabio Aru (Astana) a 6'08"
8° Alejandro Valverde (Movistar) a 6'37"
9° Louis Meintjes (Lampre Merida) a 7'15"
10° Daniel Martin (Etixx Quick Step) a 7'18"

 

Questa l'altimetria della tappa di domani sul Monte Bianco:

PROFIL.png

 

 

Fossi nell'Astana farei esplodere la corsa sin da subito...Con un Nibali pronto a dare la scrollata sulla penultima ascesa..

 

Favoriti:

Froome, Porte *****

Aru, Bardet, Yates **** e mezzo

Menties,Quintana,D,Martin,Mollema ****

Poi i soliti fugaioli:

Pantano, De Gent, Clement, Majka, Rolland ecc.ecc. ***

 

 

 

 

 

 


Link to comment
Share on other sites

Beh no dai quel che xe successo ieri no centra con la preparazion. No xe allenamento per prevenir una crisi solo, secondo mi, tanta ma tanta esperienza. Te pensi de gaver recuperà dalle fadighe del giorno prima, de gaverte alimenta a sufficienza ma non sempre basta. No la ga sintomi e no te pol far assolutamente niente per rimediar, solo sperar che i altri no se acorzi o che non ghe sia bagarre davanti se el traguardo no xe troppo lontan.

Co la riva xe come una corda che te liga le gambe, el cuor no va più su, te senti i muscoli svodi e no te rivi a sburtar. 

Tante volte te se senti stanco ma te pensi cavolo se lo son mi devi esserlo anche i altri e se non te ga niente de perder te risci per veder chi salta prima.

Se se ricorda de più de un eroe morto in battaglia che de un pavido torna a casa dalla battaglia...

Link to comment
Share on other sites

Beh, hanno vinto "solo" un Giro e avevano un uomo da primi 5 posti sino all'ultima salita del Tour...

Non credo sia stata la preparazione ad esser sballata.

Semplicemente Aru per essere uomo da Tour, deve ancora mangiar polenta.

Quanto a Nibali, non lo sappiamo se in cuor suo ci sperasse( noi si,lo dico chiaramente), ma ha dichiarato sin da gennaio che puntava forte all'Olimpiade, bypassando un po' il discorso classifica al Tour.

 

E' stato, in ogni caso, il Tour piu' noioso che abbia mai visto.

Ok, Froome nettamente superiore, ma manco la lotta per le posizioni di rincalzo c'e' stata.

Se pensiamo che Quintana, andando a rimorchio(qualche volta anche attaccandosi alle moto) per tutto il Tour, senza nessun merito si trova sul podio..

Comunque, negli ultimi giorni l'emozione piu' grande e' stata la caduta di Froome (incomprensibile quel suo attacco in discesa con la strada bagnata, unico piccolo neo di un Tour tatticamente perfetto), e i sospetti per la ruota di Nibali che continuava a girare(..a ridaie...qualche giornalista non sa che esite anche l'inerzia), proprio in occasion della sua caduta avvenuta per seguire Froome.

I miei voti agli uomini di classifica ed al Tour.

Froome 10.....senza lode per quell'attacco sconsiderato in discesa..per il resto perfetto, senza grossi picchi, senza grossi cali..con una squadra portentosa.

Bardet 7,5....va sul podio per l'unico attacco vero in questo Tour..un po' poco..si direbbe in altri contesti..ma non in questa noiosa corsa.

Quintana 4...bocciato nonostante il podio..il piu' immeritato della storia.

Yates 7...quarto per poco..grazie anche alla neutralizzazione del Ventoux..incomprensibile visto che Quintana da lui si era staccato dopo il fattaccio.

Menties 7..anche lui giovane..deve scoprire i propri limiti.gli perdoniamo quindi, l'attendismo.

JRO E Valverde..Per motivi diversi 8 ad entrambi..

Mollema 6,5..una caduta gli preclude un buon piazzamento.

Porte 7 una foratura alla seconda tappa, numericamente, gli nega la gioia del podio..che avrebbe meritato ben piu' dell'Indios.Il miglior Porte nelle corse a tappe.

D.Martin 6,5 lotta...con la salita e con la bici..non uno stilista.ma comuqnue efficace quanto basta per una top ten

Kreuziger 6,5..caduto Contador e' lui l'uomo di classifica Tinkof.Svolge il suo compitino diligentemente, fino a ieri, quando grazie ad un Sagan immenso(voto 10 con lode per tutto il Tour), ha rischiato con un'azione da lontano, di arrivare a podio.

Aru 4..6,5 sino ai piedi del Joux Plane..Alla prima esperienza al Tour.Non e' giovanissimo come in Tv ci raccontano.Avra' tempo per rifarsi.Non e' stato il miglior Aru visto, ma comunque piu' che dignitoso.Sino ai - 20 di ieri.

Rolland 4...e meno male che alla Cannondale dissero che il giovanotto prima non si sapeva allenare...adesso che sa come ci si allena...forse era meglio prima..un Rolland piu' ignorante..ma piu' presente.

Pinot 3...la piu' grande delusione del Tour assieme a Quintana..

Nibali 4,5  ...Ok. le Olimpiadi, ma alla prima salita del Tour staccarti da 100 corridori..Poi il proseguio non e' neppure malaccio, considerando che ha lottato con un guaio alla schiena..Ieri generoso..ma impauirito in discesa.Peccato.almeno la vittoria di tappa..

Contador s.v. sfortunato..sono discretamente sicuro che con lui in corsa e con un Nibali presente per la classifica, Froome avrebbe avuto qualche grattacapo in piu'..

Link to comment
Share on other sites

ma no me riferivo tanto a ieri (ieri iera una normale crisi de fame)  dario quanto piuttosto all'andamento globale della stagion

si nibali ga vinto el giro alvin, però fin due tappe dalla fine el fazeva cagar e sto giro mai più lo vinzeva se no ghe lo regalava kruijswjk che ormai lo gaveva za in scarsela e con pieno merito

e no te me dirà alvin che i gaveva studià tutto proprio per rivar forti alle ultime due tappe, e con un ritardo tale che senza quel imprevisto mai più i lo colmava. e poi alvin proprio ti me par che te spiegavi la vittoria de nibali no tanto per quanto iera cresù lui quanto per quanto iera caladi i altri

quanto a aru dario, se la preparazion fossi stada quella giusta te par che no'l saria rivà a far altre imprese come nelle tappe za vinte al giro e alla vuelta? inveze, pur tentando più de tutti no'l ga mai fatto la differenza e el xe sempre rimbalzà. e questo no credo sia colpa della sky ma delle gambe che più de tanto no iera (non quanto necessario)

 

mi no credo proprio che vinokurov sia soddisfatto de sta stagion

stagion che pol cambiar solo se nibali vinzi le olimpiadi ma no ghe credo per niente

Link to comment
Share on other sites

sempre perfetto nei voti e nei commenti alvin

ma un bel insufficiente grande come una casa a kittel e soprattutto a greipel ghe lo volemo dar? specialmente dopo che pel tour i ga lassà el giro?

chapeau inveze per cavendish nonostante gabi lassà anche lui ma con prospettive sai più concrete dei gnocchi

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, fp17 dice:

quanto a aru dario, se la preparazion fossi stada quella giusta te par che no'l saria rivà a far altre imprese come nelle tappe za vinte al giro e alla vuelta?

No perché el gaveva avversari fora dalla sua portata, almeno un terzo della sky xe un scalin sora, no so se Alvin ga modo de confrontar i valori de sto Tour a quei della Vuelta vinta ma secondo mi qua i ga corso con andature medie in salita quasi paranormali.... 

Poi parlemo de un unico obbiettivo stagionale, no te pol sbaiar la preparazion (non la sbaiemo nemmeno noi amatori) semplicemente iera altri (e tanti) più forti....

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Riodario dice:

No perché el gaveva avversari fora dalla sua portata, almeno un terzo della sky xe un scalin sora, no so se Alvin ga modo de confrontar i valori de sto Tour a quei della Vuelta vinta ma secondo mi qua i ga corso con andature medie in salita quasi paranormali.... 

Poi parlemo de un unico obbiettivo stagionale, no te pol sbaiar la preparazion (non la sbaiemo nemmeno noi amatori) semplicemente iera altri (e tanti) più forti....

 

Raffronti difficili Dario.

Sulla salita in cui si e' decisa la Vuelta, Puerto della Morcura,7,3 %, 7,2 km,18  minuti di sforzo, Aru e chi era con lui  sono saliti con una Vam di 1665 m per ora.

Una salita paragonabile e' stata quella dei Lacets de Colombiere, 7,6, 8,4 km, sforzo di 23 minuti..la Vam e' simile, 1660.

E' vero che i 5  minuti in piu' di sforzo non sono pochi. ma diciamo che la maggior percentuale media( che aiuta ad avere una vam migliore) potrebbe compensare.

Come Watt per Kilo sulla salita della Vuelta, i primi avrebbero espresso una potenza maggiore..ma qui la durata dello sforzo conta.

Quindi direi che come prestazioni sono state simili.

 

Altro raffronto:

Vuelta 2015

Sotres-Collado de la Caballar
2015:12,6 km@8,0%---35:50---average speed 21.10 km/h(Joaquim Rodriguez)

 

Tour 2016

2016:10,0 km@8,0%---27:35---average speed 21.75 km/h (Rodriguez-Valverde-Meintjes)
                               ---27:47---average speed 21.60 km/h(Romain Bardet)

 

Direi che le due prestazioni si assomigliano, calcolando i 7 minuti in mezzo in piu' di sforzo.

 

Le prestazioni che sono over Vuelta 2015, secondo me sono queste

 

Finhaut-Emosson
2016:10,5 km@8,4%---30:20---average speed 20.77 km/h(Porte-Froome)
                               ---32:07---average speed 19.62 km/h(Ilnur Zakarin)

Ventoux, sul quale pero' ho qualche dubbio sulla pendenza media..

Mont Ventoux-Chalet Reynard
2016:15,0 km@7,6%---39:25---average speed 22.83 km/h(Bauke Mollema)
                               ---39:44---average speed 22.65 km/h(A.Yates-Aru-Meintjes-Bardet-Rodriguez)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...