Jump to content
SandroWeb

Il futuro della Pallacanestro Trieste (pensieri in libertà)

Recommended Posts

7 ore fa, GMarco ha scritto:

Non so dove Praticò abbia fatto questa dichiarazione, se sia estrapolata da cosa e da chi e in risposta a quale domanda. Un po' pochino riportarla così. Mi mandi il link?

Ihttps://www.instagram.com/tv/CM0QiU3KCm2/?igshid=1hqbe3kzvvqwt. a 28minuti dalla fine della diretta.

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Ihttps://www.instagram.com/tv/CM0QiU3KCm2/?igshid=1hqbe3kzvvqwt. a 28minuti dalla fine della diretta.

Come in tutti i rapporti lunghi quando qualcosa finisce c'è sempre un motivo...

Manca anche la domanda successiva però: quanto ti ha dato ED e quanto hai dato a ED? Poi allora il discorso può iniziare.

Messa così il tutto vale quel che vale IMHO...

Link to post
Share on other sites

sicuramente ED avrà dato a MP molto di più rispetto a quello che MP avrà dato a ED, ma è una cosa normale, tutti nel ruolo e nell'età di MP sono più "riceventi" che "danti" (esempio stupido: anche Messina avrà più ricevuto da Pop che dato, all'epoca...e parliamo comunque di un coach grandissimo eh...)

 

Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, poli ha scritto:

Come in tutti i rapporti lunghi quando qualcosa finisce c'è sempre un motivo...

Manca anche la domanda successiva però: quanto ti ha dato ED e quanto hai dato a ED? Poi allora il discorso può iniziare.

Messa così il tutto vale quel che vale IMHO...

Per questo al post a cui io ho risposto prima,ho detto,sono frasi che valgono quello che valgono. Dire qua tutti sentono la fiducia dello staff,vale quello che vale,cosa doveva dire? Per questo ho portato ad esempio la risposta di praticò,vale quanto? È tutto giusto e tutto sbagliato,a seconda di quello che uno vuole interpretare.

Link to post
Share on other sites
Il 29/3/2021 at 12:18, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Per questo al post a cui io ho risposto prima,ho detto,sono frasi che valgono quello che valgono. Dire qua tutti sentono la fiducia dello staff,vale quello che vale,cosa doveva dire? Per questo ho portato ad esempio la risposta di praticò,vale quanto? È tutto giusto e tutto sbagliato,a seconda di quello che uno vuole interpretare.

Saggio

Link to post
Share on other sites

Per me nella bella intervista di Sandro al coach, si profila un finale di stagione da vivere alla giornata senza molte altre aspettative. Salvezza raggiunta, speriamo di ottenere i playoff, ma poi poco altro. Con l'annuncio di Graziulis che forse salterà un paio di partite, 3 partite in una settimana dopo che in questi giorni ci sono stati assenti agli allenamenti e la preparazione "Paoliana" saltata, alla fine pare che mentre le altre squadre abbiamo tutte degli obiettivi, noi ...no, noi perlomeno molto meno. E quindi dobbiamo solo essere contenti della salvezza, di aver trovato qualche giocatore nuovo per il gruppo del prossimo anno, forse ormai guardando a tirare le somme. In pratica queste partite devono servire per raggiungere i PO, devono dimostrare il mitico rispetto per la maglia, ma poi serviranno soprattutto per fare la selezione (una sorta di training Camp) per la squadra del prossimo anno. 

Se poi si inizia con il toto formazione, immagino che si tenterà di tenere Delia, Alviti e Graziulis oltre a parte del gruppo storico, certo Fernandez. Sugli altri mi astengo dal commentare per rispetto: mi pare di cattivo gusto parlare di partenti su persone che stanno ancora e pur sempre giocando per Trieste. Poi ognuno si farà le proprie elucubrazioni.

Buona Pasquetta

Edited by GMarco
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, GMarco ha scritto:

Per me nella bella intervista di Sandro al coach, si profila un finale di stagione da vivere alla giornata senza molte altre aspettative. Salvezza raggiunta, speriamo di ottenere i playoff, ma poi poco altro. Con l'annuncio di Graziulis che forse salterà un paio di partite, 3 partite in una settimana dopo che in questi giorni ci sono stati assenti agli allenamenti e la preparazione "Paoliana" saltata, alla fine pare che mentre le altre squadre abbiamo tutte degli obiettivi, noi ...no, noi perlomeno molto meno. E quindi dobbiamo solo essere contenti della salvezza, di aver trovato qualche giocatore nuovo per il gruppo del prossimo anno, forse ormai guardando a tirare le somme. In pratica queste partite devono servire per raggiungere i PO, devono dimostrare il mitico rispetto per la maglia, ma poi serviranno soprattutto per fare la selezione (una sorta di training Camp) per la squadra del prossimo anno. 

Se poi si inizia con il toto formazione, immagino che si tenterà di tenere Delia, Alviti e Graziulis oltre a parte del gruppo storico, certo Fernandez. Sugli altri mi astengo dal commentare per rispetto: mi pare di cattivo gusto parlare di partenti su persone che stanno ancora e pur sempre giocando per Trieste. Poi ognuno si farà le proprie elucubrazioni.

Buona Pasquetta

Ottima disamina

 

Link to post
Share on other sites

l'annuncio di Grazulis che salta un paio di partite me lo sono perso, dove è comparso ? forse non ho letto con attenzione tutta l'intervista al coach

ad ogni modo un Dalmasson sicuramente diverso da quello di un mese fa, un po' giù di giri

le sue dichiarazioni unite alla bella intervista di Fernandez ci offrono uno spaccato della situazione attuale in casa Allianz, non certo al top quanto a condizione fisica e mentale

anche le considerazioni su Doyle sono inusuali per una persona misurata come Dalmasson, sembrano un consuntivo a stagione finita

evidentemente lo staff le ha provate tutte con il giocatore nel tentativo di fargli maturare una mentalità diversa ma l'atteggiamento è rimasto lo stesso

pensavo che il coach avesse problemi per lo più con Henry e invece per lui trova parole di giustificazione, mentre il giudizio su Doyle è inusualmente " tranchant ", traspare più che altro la delusione nei confronti di un giocatore su cui lo staff tecnico e la società avevano puntato molto, sostenendo anche uno sforzo economico

diciamo che quelli che avrebbero dovuto essere i 2 fiori all'occhiello del mercato estivo sono mancati, almeno nel caso di Udanoh senza salassi economici

dal mio punto di vista, considerati infortuni, covid con stop di 50 giorni, mercato estivo rivelatosi veramente azzeccato solo per 3 degli 8 giocatori arrivati, senza tifosi, il mio giudizio sulla stagione è positivissimo

in un campionato così equilibrato dal 6° posto al 15°, con avversarie che non hanno lesinato e continuano a non lesinare sforzi per ingaggiare giocatori, aver ottenuto una salvezza anticipata è, a mio parere, un risultato pienamente soddisfacente ed essere addirittura in corsa per i PO quasi incredibile

spero si stia lavorando per le conferme di Grazulis, Delia e Alviti, quest'ultima secondo me parecchio difficile

e spero l'anno prossimo in un roster straniero meno USA possibile, vista la poca fortuna nelle scelte oltreoceano degli ultimi 2 anni, sul modello di quanto fatto dal Poz a Sassari

 

Link to post
Share on other sites

Quello che auspico io per la prossima stagione è meglio che non lo dica altrimenti viene giù tutto... nonostante la stagione tutto sommato positiva ma per niente divertente salvo rare occasioni.

Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, sir_john ha scritto:

Quello che auspico io per la prossima stagione è meglio che non lo dica altrimenti viene giù tutto... nonostante la stagione tutto sommato positiva ma per niente divertente salvo rare occasioni.

Cambio allenatore?

:merodolodalrider:

Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, SandroWeb ha scritto:

tutto ampiamente condivisibile e grazie a Sandro per la testimonianza. Quello che penso frulli nella testa di tanti sia il futuro societario...ultimo anno di allianz e ritengo di conseguenza di Ghiacci...nn mi sembra che il problema siano i playoff....spero di sbagliarmi 

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, sir_john ha scritto:

Quello che auspico io per la prossima stagione è meglio che non lo dica altrimenti viene giù tutto... nonostante la stagione tutto sommato positiva ma per niente divertente salvo rare occasioni.

Ah ah ah ....te scherzi? Non pensarlo neanche, qua gavemo almeno altri 2/3 anni de rinnovo.

 

Link to post
Share on other sites

Per cercare di spiegare questa arrendevolezza, se io fossi ghiacci, una preoccupazione verso i premi da pagare per i PO raggiunti ce l'avrei ed inevitabilmente degli input a ED li lancerei, magari involontariamente.

Da quanto ha detto in recenti interviste, la stagione si chiuderà con un certo buco che pare essere sostenibile, ma presumo che i conti non includano i premi che, da come è impostata la società, ho la percezione nessuno faccia salti di gioia per averli sul groppone come ulterione cifra da ripianare. Inoltre, non mi immagino allianz fare salti di gioia per fare un turno di PO, magari chiuso sul 0-3, nel quasi trasparente campionato di LBA. Pertano, non credo ci sia alcun stimolo per accontentare lo sponsor che, parole di ghiacci, non ha posto neanche alcun gradimento per qualificazioni in coppe.

A mio parere  quindi, questo spiega la strana ostentazione nel persistere a volar basso come un mettere le mani avanti nel caso si raggiungesse un, a questo punto inaspettato, 9° posto o meno, quando, invece, la logica, a mio avviso, dovrebbe prevedere che, a salvezza raggiunta, si guardi con serenità ed entusiasmo il futuro perchè, vada come vada, l'obiettivo minimo è raggiunto ed a sognare non costa nulla (premi a parte appunto).

Se questo è l'orientamento, sempre la logica vorrebbe che si facesse un discorso al lettone in cui gli si dice chiaramente che, a fronte di un prolungamento del contratto, nelle prossime partite, per sua esclusiva tutela, sarà rischiato solo in caso di completa e certa guarigione (certo però che ultimamente a RE vanno parecchi lunghi rispetto alle diagnosi iniziali) e così si spiegano le parole di cautela sulla sua presenza.

Poi, sempre per una questione logica, mi aspetterei minutaggi che blindino il primo posto per il premio LBA per i nati nel '95 e precedenti; con il secondo son 20k euro di differenza, non tantissimi, ma quando non c'è nessuno che sgancia anche "quei fa mucio"

 

Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, a vanvera ha scritto:

Per cercare di spiegare questa arrendevolezza, se io fossi ghiacci, una preoccupazione verso i premi da pagare per i PO raggiunti ce l'avrei ed inevitabilmente degli input a ED li lancerei, magari involontariamente.

Da quanto ha detto in recenti interviste, la stagione si chiuderà con un certo buco che pare essere sostenibile, ma presumo che i conti non includano i premi che, da come è impostata la società, ho la percezione nessuno faccia salti di gioia per averli sul groppone come ulterione cifra da ripianare. Inoltre, non mi immagino allianz fare salti di gioia per fare un turno di PO, magari chiuso sul 0-3, nel quasi trasparente campionato di LBA. Pertano, non credo ci sia alcun stimolo per accontentare lo sponsor che, parole di ghiacci, non ha posto neanche alcun gradimento per qualificazioni in coppe.

A mio parere  quindi, questo spiega la strana ostentazione nel persistere a volar basso come un mettere le mani avanti nel caso si raggiungesse un, a questo punto inaspettato, 9° posto o meno, quando, invece, la logica, a mio avviso, dovrebbe prevedere che, a salvezza raggiunta, si guardi con serenità ed entusiasmo il futuro perchè, vada come vada, l'obiettivo minimo è raggiunto ed a sognare non costa nulla (premi a parte appunto).

Se questo è l'orientamento, sempre la logica vorrebbe che si facesse un discorso al lettone in cui gli si dice chiaramente che, a fronte di un prolungamento del contratto, nelle prossime partite, per sua esclusiva tutela, sarà rischiato solo in caso di completa e certa guarigione (certo però che ultimamente a RE vanno parecchi lunghi rispetto alle diagnosi iniziali) e così si spiegano le parole di cautela sulla sua presenza.

Poi, sempre per una questione logica, mi aspetterei minutaggi che blindino il primo posto per il premio LBA per i nati nel '95 e precedenti; con il secondo son 20k euro di differenza, non tantissimi, ma quando non c'è nessuno che sgancia anche "quei fa mucio"

 

Non riesco ad essere d'accordo su questo aspetto di sostenibilità economica. Allora certo intanto avrebbero evitato la Copp(ett)a prima di tutto.

Per me la società e lo sponsor vogliono fortissimamente l'accesso ai PO. Dalmasson è sempre stato molto laico e quindi ha sempre volato basso. Spesso tacciato di mediocrità da taluni, questo è il suo stile. Poi io ne leggo i prodromi di qualche sorpresa, che semanticamente tale è se non data per scontata.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, a vanvera ha scritto:

Per cercare di spiegare questa arrendevolezza, se io fossi ghiacci, una preoccupazione verso i premi da pagare per i PO raggiunti ce l'avrei ed inevitabilmente degli input a ED li lancerei, magari involontariamente.

Da quanto ha detto in recenti interviste, la stagione si chiuderà con un certo buco che pare essere sostenibile, ma presumo che i conti non includano i premi che, da come è impostata la società, ho la percezione nessuno faccia salti di gioia per averli sul groppone come ulterione cifra da ripianare. Inoltre, non mi immagino allianz fare salti di gioia per fare un turno di PO, magari chiuso sul 0-3, nel quasi trasparente campionato di LBA. Pertano, non credo ci sia alcun stimolo per accontentare lo sponsor che, parole di ghiacci, non ha posto neanche alcun gradimento per qualificazioni in coppe.

A mio parere  quindi, questo spiega la strana ostentazione nel persistere a volar basso come un mettere le mani avanti nel caso si raggiungesse un, a questo punto inaspettato, 9° posto o meno, quando, invece, la logica, a mio avviso, dovrebbe prevedere che, a salvezza raggiunta, si guardi con serenità ed entusiasmo il futuro perchè, vada come vada, l'obiettivo minimo è raggiunto ed a sognare non costa nulla (premi a parte appunto).

Se questo è l'orientamento, sempre la logica vorrebbe che si facesse un discorso al lettone in cui gli si dice chiaramente che, a fronte di un prolungamento del contratto, nelle prossime partite, per sua esclusiva tutela, sarà rischiato solo in caso di completa e certa guarigione (certo però che ultimamente a RE vanno parecchi lunghi rispetto alle diagnosi iniziali) e così si spiegano le parole di cautela sulla sua presenza.

Poi, sempre per una questione logica, mi aspetterei minutaggi che blindino il primo posto per il premio LBA per i nati nel '95 e precedenti; con il secondo son 20k euro di differenza, non tantissimi, ma quando non c'è nessuno che sgancia anche "quei fa mucio"

 

considerazioni non a vanvera, secondo me....

sicuramente senza pubblico i PO sono un peso economico, immaginiamo un quarto di finale con Brindisi che implica una trasferta in aereo e un pernottamento di almeno 4 notti laggiù per giocare le 2 prime partite della serie

a cui si deve aggiungere il premio per il raggiungimento del traguardo

io non credo assolutamente che la squadra giochi per perdere, ma nello stesso tempo non credo nemmeno che il raggiungimento dei PO venga visto come un traguardo da raggiungere ad ogni costo

Fernandez ha veramente ben disegnato il quadro attuale, gli infortuni e lo stop prolungato hanno portato ad una preparazione a singhiozzo mai vissuta prima e nella fase post-covid le tensione emotiva per uscire dalla difficile situazione di classifica ha portato i giocatori a gettare il cuore oltre l'ostacolo

questo sforzo extra è stato pagato successivamente quando al calo fisico si è aggiunto il calo della tensione emotiva dal momento che il traguardo salvezza era stato raggiunto alla grande

ritengo poi che non si dia la giusta importanza all'infortunio di Grazulis, giocatore fondamentale nello scacchiere di Dalmasson per la sua capacità di abbinare fisicità e gioco interno ad una estrema pericolosità dall'arco, 2 qualità che lo rendono un bel problema per le difese avversarie e una grande risorsa per noi

non ultimo il problema del secondo play che si è completamente perso per strada costringendo Fernandez agli extra e il coach a trovare soluzioni precarie

sommando tutti questi fattori il risultato è un finale di stagione difficile e a mio parere in questo non ha senso fare della dietrologia, è possibile che per la società il raggiungimento dei PO non sia questione di vita o di morte ma non dubito che giocatori e staff ce la metteranno tutta per raggiungerli

per quanto mi riguarda non dovessero riuscirci meriteranno ad ogni modo un plauso per quanto fatto in una stagione molto difficile

Link to post
Share on other sites
9 ore fa, sir_john ha scritto:

Quello che auspico io per la prossima stagione è meglio che non lo dica altrimenti viene giù tutto... nonostante la stagione tutto sommato positiva ma per niente divertente salvo rare occasioni.

Io mi sono divertito almeno 11 volte, forse di più, non so te...

Che poi si può tranquillamente parlare di svolta tecnica, perché no, di certo non se ne può parlare con l’approccio del “bastasquadredisistemavoglioungotoguyperchèmisonostufatodistagioniquasisemprepiupositivedelprevistoevogliocambarepercambiare”.

Su altre basi non verrebbe giù nessun server nel rispetto reciproco delle opinioni sensate (delle cazzate no per quelle nessun rispetto) di tutti.

Link to post
Share on other sites
4 hours ago, GMarco said:

Non riesco ad essere d'accordo su questo aspetto di sostenibilità economica. Allora certo intanto avrebbero evitato la Copp(ett)a prima di tutto.

Per me la società e lo sponsor vogliono fortissimamente l'accesso ai PO. Dalmasson è sempre stato molto laico e quindi ha sempre volato basso. Spesso tacciato di mediocrità da taluni, questo è il suo stile. Poi io ne leggo i prodromi di qualche sorpresa, che semanticamente tale è se non data per scontata.

Anche secondo me. Penso che per qualificarci ci basta relativamente poco (certo...bisogna riprendersi) e domenica, affrontare Bologna dopo due faticose partite di semifinale è un occasione. Sul futuro credo che potrebbero esserci sorprese positive e che al momento si si stia volando bassi anche in quel senso (ricordo che  quest'estate Pesaro sembrava senza un soldo bucato e guarda cosa hanno tirato fuori fra Repesa, Cain, Roninson...)

Link to post
Share on other sites
18 ore fa, poli ha scritto:

Io mi sono divertito almeno 11 volte, forse di più, non so te...

Che poi si può tranquillamente parlare di svolta tecnica, perché no, di certo non se ne può parlare con l’approccio del “bastasquadredisistemavoglioungotoguyperchèmisonostufatodistagioniquasisemprepiupositivedelprevistoevogliocambarepercambiare”.

Su altre basi non verrebbe giù nessun server nel rispetto reciproco delle opinioni sensate (delle cazzate no per quelle nessun rispetto) di tutti.

Anch’io mi sono divertito 11 volte (anche se contro Cantù magari non tanto) Beh… diciamo dieci volte e mezza, ed io proprio la svolta tecnica è quella che voglio! Per quanto riguarda l’approccio “bastasquadredisistemavoglioungotoguy” è quello che penso e non vedo cosa ci sia di sbagliato, sul“perchèmisonostufatodistagioniquasisemprepiupositivedelprevistoevogliocambarepercambiare” invece non sono d’accordo. Sulle stagioni più positive del previsto direi che è vero per quel che riguarda gli anni delle vacche magre in A2, quando veramente si dovevano fare le nozze con i fichi secchi e quando qualche ragazzino non girava o non faceva quello che diceva il coach veniva “punito” con la panchina, e quindi si ottenevano dei risultati sempre molto al di sopra delle aspettative perché tutti cercavano di dare il 110 %, e questo va riconosciuto a Dalmasson. L’anno della promozione a detta degli addetti ai lavori avevamo una squadra “illegale” per la serie A2 e la promozione è arrivata puntuale. In Lega A secondo me le cose cambiano, il primo anno credo che con il roster che avevamo potevamo fare di più (e non lo dico io, ma anche un certo sig. Peric) c’era Praticò che ha dato una bella mano… Poi Praticò è andato via (come mai? Non è che aveva la fila di pretendenti che lo aspettavano) ed abbiamo avuto la squadra di Mitchell Elmore Justice ecc. a causa dei problemi che ben sappiamo, squadra che però questa volta non è andata nemmeno di un centimetro oltre le aspettative… tuttaltro! Non lo sapremo mai, ma eravamo seri candidati alla retrocessione. Poi arriva Allianz ed arriva anche Ciani e si comincia a vedere addirittura la difesa a zona (come mai non si era mai vista prima? Scelta tecnica? Sembra di no) il “sistema” che vedeva panchinati dei ragazzini perché sbagliavano un passaggio, viene adottato anche con dei professionisti americani che non digeriscono tanto facilmente questo trattamento ed i risultati purtroppo si vedono, Henry ad esempio che secondo me (ma non solo) è uno dei migliori talenti visti da queste parti rende al 50 per cento di quello che potrebbe/dovrebbe.

Bene… dopo questa premessa ribadisco che vorrei una “svolta tecnica”, questo è il mio pensiero, giusto o sbagliato che sia, non pretendo che tu sia d’accordo. Le tue ragioni dettate sicuramente da un bagaglio tecnico superiore al mio comunque non mi convincono, può darsi che cambi idea, non si sa mai, ho sempre sostenuto che solo gli imbecilli non cambiano mai i dea, ma per il momento rimango della mia opinione.

  • Mi piace 3
Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, sir_john ha scritto:

Anch’io mi sono divertito 11 volte (anche se contro Cantù magari non tanto) Beh… diciamo dieci volte e mezza, ed io proprio la svolta tecnica è quella che voglio! Per quanto riguarda l’approccio “bastasquadredisistemavoglioungotoguy” è quello che penso e non vedo cosa ci sia di sbagliato, sul“perchèmisonostufatodistagioniquasisemprepiupositivedelprevistoevogliocambarepercambiare” invece non sono d’accordo. Sulle stagioni più positive del previsto direi che è vero per quel che riguarda gli anni delle vacche magre in A2, quando veramente si dovevano fare le nozze con i fichi secchi e quando qualche ragazzino non girava o non faceva quello che diceva il coach veniva “punito” con la panchina, e quindi si ottenevano dei risultati sempre molto al di sopra delle aspettative perché tutti cercavano di dare il 110 %, e questo va riconosciuto a Dalmasson. L’anno della promozione a detta degli addetti ai lavori avevamo una squadra “illegale” per la serie A2 e la promozione è arrivata puntuale. In Lega A secondo me le cose cambiano, il primo anno credo che con il roster che avevamo potevamo fare di più (e non lo dico io, ma anche un certo sig. Peric) c’era Praticò che ha dato una bella mano… Poi Praticò è andato via (come mai? Non è che aveva la fila di pretendenti che lo aspettavano) ed abbiamo avuto la squadra di Mitchell Elmore Justice ecc. a causa dei problemi che ben sappiamo, squadra che però questa volta non è andata nemmeno di un centimetro oltre le aspettative… tuttaltro! Non lo sapremo mai, ma eravamo seri candidati alla retrocessione. Poi arriva Allianz ed arriva anche Ciani e si comincia a vedere addirittura la difesa a zona (come mai non si era mai vista prima? Scelta tecnica? Sembra di no) il “sistema” che vedeva panchinati dei ragazzini perché sbagliavano un passaggio, viene adottato anche con dei professionisti americani che non digeriscono tanto facilmente questo trattamento ed i risultati purtroppo si vedono, Henry ad esempio che secondo me (ma non solo) è uno dei migliori talenti visti da queste parti rende al 50 per cento di quello che potrebbe/dovrebbe.

Bene… dopo questa premessa ribadisco che vorrei una “svolta tecnica”, questo è il mio pensiero, giusto o sbagliato che sia, non pretendo che tu sia d’accordo. Le tue ragioni dettate sicuramente da un bagaglio tecnico superiore al mio comunque non mi convincono, può darsi che cambi idea, non si sa mai, ho sempre sostenuto che solo gli imbecilli non cambiano mai i dea, ma per il momento rimango della mia opinione.

Concordo.

Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Skenea ha scritto:

Henry ad esempio che secondo me (ma non solo) è uno dei migliori talenti visti da queste parti rende al 50 per cento di quello che potrebbe/dovrebbe.

Bene… dopo questa premessa ribadisco che vorrei una “svolta tecnica”

Concordo! A volte si dice che a risparmiare si spende di più. Voglio dire che se non hai un Direttore Sportivo che fa scouting e un allenatore capace di adeguarsi ad una serie A finisci con sprecare denaro. Henry tira con il 70% da due ma non compare nelle statistiche perché tira troppo poco. Se hai la fortuna di avere un giocatore così fallo tirare il doppio dei tiri. De Raffaele sta dando molta più possibilità di tiro a Tonut perché segna con buone percentuali. Anche se da due non è ai livelli di Henry. È da notare che il giocatore non fa alte percentuali perché schiaccia sempre come Mosley, ma proprio perché ha tecnica. Utilizzarlo meglio non è difficile. Purtroppo l'allenatore vuole due giocatori per ruolo e nemmeno di sogna di farli giocare assieme. Mai! Nel primo anno di A avevamo Mosley / Knox e Wright / Fernandez che di alternavano. Quest'anno abbiamo Henry / Alviti e Delia/Upson.Se si guardano le partite degli altri ci si accorge che non è così. Prendere due giocatori davvero forti nello stesso ruolo dovrebbe essere un grande vantaggio e invece con il nostro si dividono i 40 minuti. Togliendoli anche se sono ispiratissimi e on-fire! Henry e Alviti meritano di giocare di più e Doyle di meno. Lanciare Arnaldo è improponibile? A Brindisi senza Harrison giocano di più non solo guardie giovani ma anche Udom e Gaspardo che ricoprono altri ruoli. 

  • Mi piace 1
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...