Jump to content

Recommended Posts

Adesso, pinot ha scritto:

con la logica di Menta&co il Padova avrebbe già dovuto esonerare l’allenatore visto che nel 2024 in 6 partite ha fatto 9 punti ed e’ scivolato a -8 dal Mantova, pur avendo fatto, al contrario nostro, un mercato invernale che dimostrava la ferma volontà di salire direttamente 

io credo che con la nostra attuale situazione, cioè allenatore balordo e spogliatoio a pezzi, dobbiamo prima mettere in salvo la barca semi affondata dall’uragano e solo dopo guardare a quanto fanno Padova e Vicenza

Non nascondo venerdì sera di aver guardato a quanto dista la quota play out, per fortuna a margine di sicurezza

Le dichiarazioni di Ciofani mi sembrano una mazzata difficilmente recuperabile

di stagioni con spogliatoi spaccati ne abbiamo già viste e non sono mai finite bene

Link to comment
Share on other sites

Sull'esonero di Tesser mi sono espresso poco perché ho preferito aspettare; viste le rispettive interviste di ex tecnico e società, propendo totalmente a favore di Tesser, ma tanto indietro non si torna; mi dispiace molto anche per Strukelj e Cortiula perché mi hanno riportato indietro ai tempi nostalgici quando da bambino vedevo l'Unione al Grezar.

Detto la mia su questo argomento, e la chiudo qua, vorrei si mettesse in campo una squadra semplicemente equilibrata, mantenere la terza posizione, per poi giocarci i play off, dove non si sa, ma almeno esserci da terzi sarebbe già tanta roba.

Ora la parte più complessa è ricompattare l'ambiente e l'entusiasmo svanito; purtroppo, e qui mi ripeto, siamo clamorosamente senza stadio, senza tifo organizzato, spogliatoio spaccato e con un nuovo allenatore che ha iniziato facendo un harakiri iniziale da urlo.

Come diceva qualcuno: si può fare.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Lorenzo72 ha scritto:

Sull'esonero di Tesser mi sono espresso poco perché ho preferito aspettare; viste le rispettive interviste di ex tecnico e società, propendo totalmente a favore di Tesser, ma tanto indietro non si torna; mi dispiace molto anche per Strukelj e Cortiula perché mi hanno riportato indietro ai tempi nostalgici quando da bambino vedevo l'Unione al Grezar.

Detto la mia su questo argomento, e la chiudo qua, vorrei si mettesse in campo una squadra semplicemente equilibrata, mantenere la terza posizione, per poi giocarci i play off, dove non si sa, ma almeno esserci da terzi sarebbe già tanta roba.

Ora la parte più complessa è ricompattare l'ambiente e l'entusiasmo svanito; purtroppo, e qui mi ripeto, siamo clamorosamente senza stadio, senza tifo organizzato, spogliatoio spaccato e con un nuovo allenatore che ha iniziato facendo un harakiri iniziale da urlo.

Come diceva qualcuno: si può fare.

Il tifo organizzato si è un po' ricompattato, certo non si amano ma almeno si tifa tutti insieme

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, pinot ha scritto:

con la logica di Menta&co il Padova avrebbe già dovuto esonerare l’allenatore visto che nel 2024 in 6 partite ha fatto 9 punti ed e’ scivolato a -8 dal Mantova, pur avendo fatto, al contrario nostro, un mercato invernale che dimostrava la ferma volontà di salire direttamente

si vede che loro non sono ancora passati alla fase 2

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, pinot ha scritto:

con la logica di Menta&co il Padova avrebbe già dovuto esonerare l’allenatore visto che nel 2024 in 6 partite ha fatto 9 punti ed e’ scivolato a -8 dal Mantova, pur avendo fatto, al contrario nostro, un mercato invernale che dimostrava la ferma volontà di salire direttamente 

io credo che con la nostra attuale situazione, cioè allenatore balordo e spogliatoio a pezzi, dobbiamo prima mettere in salvo la barca semi affondata dall’uragano e solo dopo guardare a quanto fanno Padova e Vicenza

Questo se facciamo finta di credere che Tesser sia stato mandato via per la classifica e i punti, che invece erano solo una parte del problema, o più probabilmente la sua conseguenza.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Guiz ha scritto:

Questo discorso val per tutte le squadre, non ce ne è una che non potrebbe essere in una posizione migliore, la verità è che la classifica difficilmente mente...

Ovvio questo lo so, non son così speovveduto…. La mia iera solo una considerazione sul fatto che se nenivimo un passo “normale” fossimo stadi secondi… ovvio che se renovino el passo delle prime giornate ierimo a ridosso dei primi

Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, Gazza ha scritto:

Ovvio questo lo so, non son così speovveduto…. La mia iera solo una considerazione sul fatto che se nenivimo un passo “normale” fossimo stadi secondi… ovvio che se renovino el passo delle prime giornate ierimo a ridosso dei primi

Semplicemente quel no iera un "passo normale", ma gavevimo overperformado, visto che cmq a una difesa che fa cagar a una squadra senza leader a una serie de limiti strutturali se ga aggiunto anche un spogliatoio devastado.

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Questo se facciamo finta di credere che Tesser sia stato mandato via per la classifica e i punti, che invece erano solo una parte del problema, o più probabilmente la sua conseguenza.

Perche' non si puo' sapere il motivo vero?

Ha ammazzato qualcuno?

  • Grazie 1
  • Triste 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, forest ha scritto:

Questo se facciamo finta di credere che Tesser sia stato mandato via per la classifica e i punti, che invece erano solo una parte del problema, o più probabilmente la sua conseguenza.

Sarà anche così, ma la domanda è come pensano di raddrizzare le cose con bordin

Link to comment
Share on other sites

Io come molti di voi non so nulla oltre a ciò che è stato detto e scritto; mi voglio immaginare che il tutto possa essere scaturito durante e post partita col Padova? La scelta di tenere in campo Lescano con la gamba ferita da Delli Carri? Le espulsioni di Redan e Malomo? E da lì qualcosa di grosso che magari già covava è scoppiato nel post partita e mai più sistemato?

Le mie sono soltanto supposizioni; rimango perplesso perché credevo che la presenza in squadra di "senatori" come Malomo, Struna, Matosevic, Ciofani, Germano.... insomma un bel gruppetto... insieme ai "tecnici" Tesser, Strukelj, Cortiula, potesse darmi tranquillità e maturità in qualsiasi situazione ci potessimo infilare.

Evidentemente così non è andata, ma sarei curioso di sapere chi e perché ha rotto il giocattolo, ed il perché non si è voluto e potuto fare quadrato e unità d'intenti.

Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, tommaso29 ha scritto:

Sarà anche così, ma la domanda è come pensano di raddrizzare le cose con bordin

Allora, guarda: Bordin, come detto un milione di volte, ha esordito in modo pessimo.

Era però l'unico profilo disponibile a firmare fino a giugno, quando se le cose dovessero continuare come sono iniziate (e mi auguro di no) la società prenderà un altro allenatore.

Quello che mi infastidisce è la narrazione secondo cui se Bordin ospita il Mantova e mette D'Urso mezz'ala più altri tre giocatori offensivi ci si chiede se sia impazzito, ed è probabilmente legittimo, ma se quattro giorni prima Tesser fa esattamente la stessa cosa con Gunduz mezz'ala pur di non mettere Fofana, per dimostrare non si sa cosa, o magari semplicemente che comanda lui e dunque fa quel che gli pare, allora va tutto bene.

E non può funzionare così, non esiste proprio.

Poi se mi dici cosa penso, da semplice tifoso che però qualche campana la sente, è che hanno sbagliato tutti.

Penso che un presidente lontano può rappresentare un problema, come avevamo già sperimentato con Biasin, penso che il 99% dei tifosi non conosca la incredibile conoscenza di calciatori che ha Menta, che se gli chiedi quanti peli nel c**o ha il centrale degli allievi della Solbiatese, lo sa.

E ha pure una conoscenza clamorosa, probabilmente pure superiore, a livello di panorama internazionale.

Questo rende la sua figura ovviamente fondamentale, determinante in un progetto di player trading.

Quel tipo di figura là non la sostituisci, perché è merce rara, e dunque i microcefali che blaterano di MentaOut non hanno la minima idea di ciò di cui stanno parlando, cosa peraltro frequentissima sui social.

Tuttavia, Menta ha un limite grande, sempre a mio inutile parere e detto chiacchierandone in questo bar virtuale, ed è che parla troppo.

Sta sui social, e non dovrebbe.

Parla con chiunque, e non dovrebbe.

Questa vicenda è stata gestita male, dimostrando che la società deve crescere e che la componente economica, pur indispensabile, da sola non basta.

Ma da tifoso mi rendo conto che gli errori fanno parte del percorso, e credo che a lungo termine quel che potenzialmente questa società può dare a noi tifosi sia tantissimo.

Potenzialmente, perché nel calcio due più due non fa sempre quattro.

Dunque trovo corrette e condivisibili le critiche motivate e ragionate, e ovviamente mi rendo conto che in esse l'affetto per la persona Tesser ha un peso, unito al fatto che bisognerebbe avere un quadro completo della vicenda per dare giudizi.

Trovo invece allucinante, direi vergognoso, il clima che si è creato sui social, e non parlo certo del sds, fra offese gratuite e sfoghi di gente che evidentemente ha bisogno di gestire in questo modo le sue frustrazioni, e che peraltro mette in piazza un analfabetismo preoccupante.

Dunque, per rispondere alla tua domanda, credo che la società ritenga che trattandosi di un allenatore professionista, e non di uno preso per strada, Bordin saprà trovare un equilibrio che per la verità ha parzialmente trovato già nel secondo tempo di venerdì, perché errare è umano ma perseverare sarebbe diabolico.

E crede, e lo credo anch'io, che ai playoff si riazzeri tutto ed entrino in ballo una marea di fattori che possono permettere a chiunque di provarci, come dimostra ad esempio la promozione del Lecco l'anno scorso.

Perché sai bene che se passi un  paio di turni e resti in quattro a giocarti la B, e questa squadra ha certamente i mezzi per farlo, a quel punto l'entusiasmo sale e improvvisamente si rema tutti dalla stessa parte, perché una promozione conviene a tutti, giocatori, tifosi e società.

Mi pare un ragionamento abbastanza lineare, o almeno spero che lo sia.

  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

26 minuti fa, forest ha scritto:

Allora, guarda: Bordin, come detto un milione di volte, ha esordito in modo pessimo.

Era però l'unico profilo disponibile a firmare fino a giugno, quando se le cose dovessero continuare come sono iniziate (e mi auguro di no) la società prenderà un altro allenatore.

Quello che mi infastidisce è la narrazione secondo cui se Bordin ospita il Mantova e mette D'Urso mezz'ala più altri tre giocatori offensivi ci si chiede se sia impazzito, ed è probabilmente legittimo, ma se quattro giorni prima Tesser fa esattamente la stessa cosa con Gunduz mezz'ala pur di non mettere Fofana, per dimostrare non si sa cosa, o magari semplicemente che comanda lui e dunque fa quel che gli pare, allora va tutto bene.

E non può funzionare così, non esiste proprio.

Poi se mi dici cosa penso, da semplice tifoso che però qualche campana la sente, è che hanno sbagliato tutti.

Penso che un presidente lontano può rappresentare un problema, come avevamo già sperimentato con Biasin, penso che il 99% dei tifosi non conosca la incredibile conoscenza di calciatori che ha Menta, che se gli chiedi quanti peli nel c**o ha il centrale degli allievi della Solbiatese, lo sa.

E ha pure una conoscenza clamorosa, probabilmente pure superiore, a livello di panorama internazionale.

Questo rende la sua figura ovviamente fondamentale, determinante in un progetto di player trading.

Quel tipo di figura là non la sostituisci, perché è merce rara, e dunque i microcefali che blaterano di MentaOut non hanno la minima idea di ciò di cui stanno parlando, cosa peraltro frequentissima sui social.

Tuttavia, Menta ha un limite grande, sempre a mio inutile parere e detto chiacchierandone in questo bar virtuale, ed è che parla troppo.

Sta sui social, e non dovrebbe.

Parla con chiunque, e non dovrebbe.

Questa vicenda è stata gestita male, dimostrando che la società deve crescere e che la componente economica, pur indispensabile, da sola non basta.

Ma da tifoso mi rendo conto che gli errori fanno parte del percorso, e credo che a lungo termine quel che potenzialmente questa società può dare a noi tifosi sia tantissimo.

Potenzialmente, perché nel calcio due più due non fa sempre quattro.

Dunque trovo corrette e condivisibili le critiche motivate e ragionate, e ovviamente mi rendo conto che in esse l'affetto per la persona Tesser ha un peso, unito al fatto che bisognerebbe avere un quadro completo della vicenda per dare giudizi.

Trovo invece allucinante, direi vergognoso, il clima che si è creato sui social, e non parlo certo del sds, fra offese gratuite e sfoghi di gente che evidentemente ha bisogno di gestire in questo modo le sue frustrazioni, e che peraltro mette in piazza un analfabetismo preoccupante.

Dunque, per rispondere alla tua domanda, credo che la società ritenga che trattandosi di un allenatore professionista, e non di uno preso per strada, Bordin saprà trovare un equilibrio che per la verità ha parzialmente trovato già nel secondo tempo di venerdì, perché errare è umano ma perseverare sarebbe diabolico.

E crede, e lo credo anch'io, che ai playoff si riazzeri tutto ed entrino in ballo una marea di fattori che possono permettere a chiunque di provarci, come dimostra ad esempio la promozione del Lecco l'anno scorso.

Perché sai bene che se passi un  paio di turni e resti in quattro a giocarti la B, e questa squadra ha certamente i mezzi per farlo, a quel punto l'entusiasmo sale e improvvisamente si rema tutti dalla stessa parte, perché una promozione conviene a tutti, giocatori, tifosi e società.

Mi pare un ragionamento abbastanza lineare, o almeno spero che lo sia.

I play off li può vincere chiunque tranne una squadra che rema in direzioni diverse, perché se a giugno hai gente che non vede l'ora di andare in vacanza, in vacanza vai. Il Lecco aveva mille limiti e ha avuto una fortuna incredibile, ma ci credevano ed erano tutti uniti.

Ne abbiamo parlato mille volte anche in privato. L'unica soluzione è che la società corra ai ripari implementando le attuali  figure dirigenziali con un dirigente scafato di "cose" calcistiche, che sappia coniugare le indubbie qualità di Menta con quello che serve a una società professionistica. Insomma che Menta faccia quello che sa fare benissimo, come Stella e Discepoli in un altri dipartimenti.  Se questo non succederà potrai prendere anche Klopp che improvvisamente si ricorda di non poter vivere senza Jota da Suban dopo averla assaggiata da bambino, ma nulla cambierà, perché se non sai gestire un problema di normale amministrazione interno a qualunque squadra, vuol dire che hai dei limiti troppo palesi che nessuna cifra può sanare.

Su Tesser. Se il problema era così grave ci spiegassero cosa è successo invece di fare comunicati e conferenze stampe lunari e chiacchiericci in privato accusandosi un con l'altro. Il problema lo hanno creato loro, non i tifosi che li stavano sostenendo in tutti i modi, seppure costretti a giocare sempre in trasferta, non giriamo la frittata, i tifosi stanno solo reagendo, certo alcuni sguaiatamente ma questa è la natura della bestia, a una loro mala gestione.

 

Edited by Guiz
  • Mi piace 2
  • Grazie 2
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, forest ha scritto:

Questo se facciamo finta di credere che Tesser sia stato mandato via per la classifica e i punti, che invece erano solo una parte del problema, o più probabilmente la sua conseguenza.

La domanda da farsi è perché hanno preso Tesser, per vincere il campionato, quest'anno o il prossimo, o per sviluppare DS e giocatori. Perché le due cose non si coniugano. Tesser è così da anni, con i suoi pregi e difetti, ma in Serie C porta a casa il risultato sempre, e lo avrebbe fatto anche qua, se lo assecondi in alcune sue richieste. Se invece il problema diventa se è meglio giocare con Gunduz invece di Fofana e quando chiede di rinforzare la squadra gli prendi Ballarini e Petrasso, vuol dire che della Serie C non hai capito nulla. Perché la C la vincono sempre gli stessi allenatori, spesso gli stessi giocatori e ancora più spesso gli stessi dirigenti.

  • Mi piace 2
  • Grazie 3
Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, Guiz ha scritto:

La domanda da farsi è perché hanno preso Tesser, per vincere il campionato, quest'anno o il prossimo, o per sviluppare DS e giocatori. Perché le due cose non si coniugano. Tesser è così da anni, con i suoi pregi e difetti, ma in Serie C porta a casa il risultato sempre, e lo avrebbe fatto anche qua, se lo assecondi in alcune sue richieste. Se invece il problema diventa se è meglio giocare con Gunduz invece di Fofana e quando chiede di rinforzare la squadra gli prendi Ballarini e Petrasso, vuol dire che della Serie C non hai capito nulla. Perché la C la vincono sempre gli stessi allenatori, spesso gli stessi giocatori e ancora più spesso gli stessi dirigenti.

Lapalissiano 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Guiz ha scritto:

I play off li può vincere chiunque tranne una squadra che rema in direzioni diverse, perché se a giugno hai gente che non vede l'ora di andare in vacanza, in vacanza vai. Il Lecco aveva mille limiti e ha avuto una fortuna incredibile, ma ci credevano ed erano tutti uniti.

Ne abbiamo parlato mille volte anche in privato. L'unica soluzione è che la società corra ai ripari implementando le attuali  figure dirigenziali con un dirigente scafato di "cose" calcistiche, che sappia coniugare le indubbie qualità di Menta con quello che serve a una società professionistica. Insomma che Menta faccia quello che sa fare benissimo, come Stella e Discepoli in un altri dipartimenti.  Se questo non succederà potrai prendere anche Klopp che improvvisamente si ricorda di non poter vivere senza Jota da Suban dopo averla assaggiata da bambino, ma nulla cambierà, perché se non sai gestire un problema di normale amministrazione interno a qualunque squadra, vuol dire che hai dei limiti troppo palesi che nessuna cifra può sanare.

Su Tesser. Se il problema era così grave ci spiegassero cosa è successo invece di fare comunicati e conferenze stampe lunari e chiacchiericci in privato accusandosi un con l'altro. Il problema lo hanno creato loro, non i tifosi che li stavano sostenendo in tutti i modi, seppure costretti a giocare sempre in trasferta, non giriamo la frittata, i tifosi stanno solo reagendo, certo alcuni sguaiatamente ma questa è la natura della bestia, a una loro mala gestione.

 

Ci sta.

Tuttavia, anche se so che il messaggio passato è  un altro, la situazione del gruppo oggi è meno disastrosa di quel che si pensi, ma dirlo non serve assolutamente a nulla se poi martedì non lo dimostreranno in campo.

Quanto all'ipotesi di qualcuno assunto per dare ordini a Menta, è a mio parere impossibile per ragioni che forse puoi intuire ma di sicuro non sarò io a scrivere.

Di certo, sarebbe opportuno che esternasse meno.

Su Tesser.

Per me la società ha parlato anche troppo, e alimentare una polemica infinita, fra l'altro su una faccenda sulla quale i tifosi hanno legittimamente preso posizione senza saperne niente, non aveva e non ha senso.

Che poi fosse l'allenatore sbagliato per quel che avevano in mente, sono d'accordo e lo sai, ma pensare che dei tizi vengano qua a spendere vagonate di milioni e poi ne spendano altri per assecondare le idee dell'allenatore, anziché preoccuparsi di come recuperare a lungo termine quanto speso, è a mio avviso utopistico.

Se Ciano Patocco questo non lo capisce e invita tutti  ad andare a ca***e, pazienza.

Io ripeto il concetto: tutti in questa vicenda hanno commesso degli errori, a mio fallibilissimo parere.

Mi infastidisce solo la contrapposizione fra una "società de me**a" (riporto testualmente da un noto sito) e un allenatore portato in palmo di mano, da cui deriva una narrazione che a me risulta fastidiosa.

Ma è un mio problema, non credo che in società si agitino particolarmente.

Secondo me, ci sono ancora tutte le condizioni per arrivare ai playoff e giocarsela, tu sarai fra i duecento (se esagero, lo faccio per eccesso) che ci saranno martedì, io no perché fino alle 19.30 lavoro, e quella partita darà più di una risposta.

E se la risposta sarà che così non andiamo da nessuna parte, non avrò nessunissimo problema a scriverlo.

Lasciami sperare di no, avendone qualche fondato motivo.

Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, forest said:

Quello che mi infastidisce è la narrazione secondo cui se Bordin ospita il Mantova e mette D'Urso mezz'ala più altri tre giocatori offensivi ci si chiede se sia impazzito, ed è probabilmente legittimo, ma se quattro giorni prima Tesser fa esattamente la stessa cosa con Gunduz mezz'ala pur di non mettere Fofana, per dimostrare non si sa cosa, o magari semplicemente che comanda lui e dunque fa quel che gli pare, allora va tutto bene.

Capisco ciò che dici e probabilmente è vero però sono due situazioni diverse per me.

Da un lato giochi in "casa" contro la Pro Patria proponendo lo schema con cui giochi da 4 mesi, inserendo 1 giocatore per scelta apparentemente forzata vista la mezza indisponibilità di celeghin (seppure l'abbia detto in tempi non sospetti che Tesser mi oareva in confusione e che c'era da chiedersi perché avesse giocato Gunduz e non Fofana; forse il tempo ci ha dato la risposta). 

Dall'altro vai a casa della capolista, la quale propone un gioco di categoria superiore. Ci vai con un modulo mai provato, con giocatori che conosci molto poco, e oltretutto con Correia con vicino D'Urso (!) e Vallocchia.

Mettere sullo stesso piano le due cose mi pare un po' forzato. Al netto dello stato di forma della pro patria che è indiscutibile.

Se si fosse barricato dietro, avessimo giocato brutti, sporchi e cattivi, portando a casa un punto sarebbe stata un' impresa e penso che tutti ne avremmo lodato la pragmaticità e il tentativo di portare normalità alla situazione (alla Gentilini). Ha scelto di andare a Mantova facendo all in (se va bene diamo il colpo di reni, se va male ho tutte le scusanti del mondo), forse puntando più a martedì che altro.

Link to comment
Share on other sites

contro la PP è stato il canto del cigno di tesser dal punto di vista tattico, a MN Bordin dopo 2 giorni di allenamento gà fato un tentativo folle, certo..ma gà provado. poi nel nel secondo tempo xe corso ai ripari per rimediar e, da tifoso non ct.., quasi quasi ghe la ficavimo.

spetemo 7 giorni! martedi e quella dopo, se va mal saveremo e saverò cossa dir ;)

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, forest ha scritto:

 

Mi infastidisce solo la contrapposizione fra una "società de me**a" (riporto testualmente da un noto sito) e un allenatore portato in palmo di mano, da cui deriva una narrazione che a me risulta fastidiosa.

.

Però se la contrapposizione fosse tra un allenatore che negli ultimi anni in C ha vinto SEMPRE e una società composta sostanzialmente da gente che fino all'altro giorno faceva tutt'altro, il tifoso, quello che gioisce per un gol e non per una plusvalenza, di chi dovrebbe fidarsi? 

Perché l'assunto "spendono quindi hanno sicuramente un modo per guadagnarci" non sempre funziona. Anzi. Fosse così non ci sarebbero mai fallimenti, invece di gente che spende tanto e non ottiene nulla è pieno il mondo. Giacomini e la sua banda, giusto per fare un esempio abbastanza vicino. 

Link to comment
Share on other sites

perdonami Forest, leggo sempre con interesse i tuoi interventi ma in questo caso non sono per nulla d’accordo

continuare a scrivere che Bordin ha cannato ma Tesser ha fatto giocare Gunduz e allora…e allora cosa ?

a parte il fatto che Gunduz ha giocato altre volte, lo ricordo in campo contro la Pro Sesto per gran parte del secondo tempo e non ha provocato alcun sconquasso difensivo e mi pare abbia giocato pure a Trento, e’ stato Gunduz la causa di quella prestazione oscena ? davvero pensi questo ? non e’ stata piuttosto dovuta al fatto che piu’ d’uno faceva finta di pressare e tornava camminando ? Tesser ne ha sostituiti 3 durante e alla fine del primo tempo, giusto per non fare nomi…

ci fosse stato Gundogan al posto di Gunduz ( per assonanza … ) sarebbe stato uguale

e poi di nuovo ‘sta storia dei soldi non spesi in gennaio dopo la montagna spesa in estate, e poi ne butti via un altro sacco per mantenere un intero staff disoccupato e pagarne un altro ?? incoerenza totale, ossia per meglio dire coerenza nel voler buttare fuori Tesser

se poi ci sono cose “ terribili “ che tu sai e noi non sappiamo non ha senso continuare a discutere, in base a quello che sappiamo grazie a Ciofani, a cui siamo grati,  la società ha sbagliato tutto

 

Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Però se la contrapposizione fosse tra un allenatore che negli ultimi anni in C ha vinto SEMPRE e una società composta sostanzialmente da gente che fino all'altro giorno faceva tutt'altro, il tifoso, quello che gioisce per un gol e non per una plusvalenza, di chi dovrebbe fidarsi? 

Perché l'assunto "spendono quindi hanno sicuramente un modo per guadagnarci" non sempre funziona. Anzi. Fosse così non ci sarebbero mai fallimenti, invece di gente che spende tanto e non ottiene nulla è pieno il mondo. Giacomini e la sua banda, giusto per fare un esempio abbastanza vicino. 

Legittima opinione, per carità.

Magari questi falliscono, e avrai avuto ragione.

A me non paiono esserci i presupposti neanche lontanamente, mentre con Atlas la vicenda era iniziata in un modo e poi, ben presto, si era trasformata in qualcosa di sempre più inquietante.

Ma sono cose che già sai.

Che i tifosi stiano dalla parte di Tesser è persino ovvio, secondo me c'è modo e modo ma pazienza.

La retorica del "ha sempre vinto" andrebbe se permetti un po' rivista, perché assomiglia alle classifiche di Galliani quando diceva "siamo primi, se contiamo la classifica dalla ventunesima giornata".

Tesser ha vinto molto, perché è molto bravo, ed è stato esonerato molto, perché ha legittimamente il suo carattere.

La società farà bene a tirar dritto e non polemizzare, dopodiché so benissimo che la mia è una posizione perdente e infatti mi secca anche continuare a scriverne, ergo smetto qua e passo al calcio giocato, da adesso commenterò le partite.

E' che a volte proprio non resisto, come accaduto per tre anni di fila quando come un co****ne ero da solo a cercare di spiegare che se il portiere non usciva (Offredi prima, Matosevic dopo) il preparatore non c'entrava un accidente, e pace se a sostenere il contrario era gente competente, ma scrivevano utenti che non avevano mai visto un allemamento dei portieri in vita loro e sparavano cazzate sesquipedali.

In questi casi bisognerebbe tacere, io a volte non ci riesco ed effettivamente è un mio grande limite.

Adesso il preparatore è un altro, Cortiula sta(va) simpatico a tutti me compreso, e Matosevic non esce neanche per il ca**o, esattamente come prima.

Come era ovvio che fosse.

Ma ti ripeto che ho torto io, perché me la prendo e poi finisce che mi inalbero con utenti che poverini non hanno nessuna colpa, se non quella di non sapere un accidente di ciò di cui scrivono, e coi quali anzi mi scuso.

Adesso basta veramente, per quel che mi riguarda.

Link to comment
Share on other sites

Due solo cose Forest, poi basta anch'io.

1) Non si chiede uno che venga a dare ordini a Menta, ma qualcuno che porti conoscenza gestionale, dove possono benissimo collaborare. Poi Menta può avere l'ultima parola, dopo un confronto con qualcuno che questo lavoro lo ha già fatto mentre per Menta è la prima esperienza.

2) Si parla spesso degli esoneri di Tesser, vorrei precisare però che non è mai stato esonerato in Serie C (se si esclude una parentesi da subentrato di 5 partite a febbraio con il Padova nel 2009 che onestamente non mi sento di considerare) dove ha vinto tre campionati su cinque disputati, gli ultimi tre, mentre negli altri due era arrivato 4° e 3° con il Sudtirol agli albori della sua carriera quando il SudTirol non era certo la squadra che è oggi. E noi fino a prova contraria siamo in Serie C.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, ferruccio ha scritto:

contro la PP è stato il canto del cigno di tesser dal punto di vista tattico, a MN Bordin dopo 2 giorni di allenamento gà fato un tentativo folle, certo..ma gà provado. poi nel nel secondo tempo xe corso ai ripari per rimediar e, da tifoso non ct.., quasi quasi ghe la ficavimo.

spetemo 7 giorni! martedi e quella dopo, se va mal saveremo e saverò cossa dir ;)

Guarda, che Bordin possa trovare delle soluzioni sarebbe più dovuto al caso che altro. Di lui mi ricordo che passava più tempo a litigare con Fantina che ad allenare la squadra, poi quando lo faceva dava sempre l'impressione di non avere la benché minima idea e nessuna personalità. All'epoca ho visto quasi tutti gli allenamenti. Infatti vinse una partita su 8 e riuscimmo a salvarci perché l'arbitro era diciamo un amico degli amici, con un pareggio risicato al Rocco. Certo la squadra era scarsa, ma non più di altre nel girone. Poi magari in Moldavia un po' sarà migliorato, ma il fatto che non se lo è mai filato nessuno la dice lunga. Scappato di casa per scappato di casa che veniva qua per 5 mesi, almeno potevano prenderne uno che non conoscevamo. Quindi anche qua non hanno fatto il lavoro a casa.

Poi qualche partita la potrà vincere, perché la squadra del tanto vituperato Tesser non era terza per sbaglio, ma perché c'è della qualità. Deve solo fare meno danni possibili, non come a Mantova insomma.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×