Jump to content

Recommended Posts

https://www.il-meridiano.it/sport/calcio/serie-c/8681-tesser-replica-alla-triestina-nessuno-mi-ha-chiesto-di-vincere-il-campionato-ne-di-far-crescere-qualcuno.html

A parer mio ci sono mezze verità, o mezze bugie, in entrambe le dichiarazioni.

"Sovrapponendole", alcuni elementi sono concordi, altri discordi, dalla somma algebrica dei due si evince qualche verità.

Ad esempio se Tesser sapeva tenere lo spogliatoio, come si spiega l'involuzione dopo Padova? E il cambio di Vallocchia? E Gunduz in un ruolo che era come giocare in 10? Per fare un dispetto a Menta? E dall'altra parte, mentiva Menta quando affidava il futuro acquisto Kiyine Tesser, quando da giorni aveva già programmato l'esonero? O mente Tesser raccontandola diversa?

Io credo che indipendentemente da come stiano le cose, in media stat virtus, la squadra ad un certo punto ha remato contro Tesser, perché certi errori non li vedo fare neppure dai pulcini, e la seconda miglior difesa del campionato non può diventare la più perforata ne giro di un mese. E se è così, meglio che se ne sia andato prima di buttare vial altri punti e posizioni in classifica. Mi davano per matto quando dicevo che recuperare 8 punti significava tre vittorie nostre contro un pareggio e due sconfitte loro. Purtroppo l'occasione è capitata e noi non c'eravamo. Confido che la squadra sia tornata "magicamente" quella di inizio campionato e andiamo a prenderci tre punti. Tanto per.

Forza UNIONE!!!

 

Link to comment
Share on other sites

21 minuti fa, Sala ha scritto:

Tipo Bonatti 😄😄😄

un profilo del genere.

Un top assoluto non può venire dopo aver visto come è stato trattato Tesser, ma non per altro semplicemente perchè chiederebbe garanzie totali di mercato e giocatori a lui consoni.

Cosa che abbiamo visto non rientrare nella filosofia societaria che punta su giocatori giovani per un ipotetico guadagno futuro(cosa di base giusta eh, ma in C quasi impossibile da fare).

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, CavalloPazzo ha scritto:

Fare l'allenatore è un mestiere. Con i soldi fai venire chi vuoi.

Bah. 

Un top assoluto (per la categoria) lavora dove e quando vuole.

E nessuno rischierebbe di venire ad impellagarsi in una situazione in cui il DG ti sputtanata settimanalmente sui social e in cui le questioni tecniche e i "panni sporchi" vengono esposti in conferenze stampa pubbliche.

Il calcio è un mondo di omertà e puttanelle e mediamente non è composto da gente particolarmente intelligente e predisposta alle critiche.

Lavorarci come un elefante in una gioielleria ti espone giocoforza all'isolamento.

Infatti dopo Tesser sono stati almeno 3, se non 4, i "NO", di gente che era comodamente seduta su un divano a febbraio e che evidentemente non avrebbe avuto nulla da perdere da un contatto di 6 o 18 mesi.

Eppure.

Edited by ndocojo
Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, Guiz said:

Anch'io sono curioso, perché prima di Bordin avevano contattato Aglietti offrendo un anno e mezzo e solo dopo il suo rifiuto e quello di un altro di cui non sono sicuro del nome (e forse anche più di uno) hanno fatto questa scelta, cioè un tipo di allenatore simile, non tecnicamente ma come tipologia, a Tesser.

Alcuni siti avevano fatto il nome di Javorcic

Link to comment
Share on other sites

Un allenatore che penso verrebbe e che sarebbe integrante nel modo di vedere di Menta, reduce da una stagione negativa quindi in cerca di rilancio, ci sarebbe e penso accetterebbe, proprio per questa sua voglia di rivalsa. Per me è molto, molto bravo, chissà se ci penseranno...

Link to comment
Share on other sites

Che Tesser fosse un tipo di allenatore vecchia maniera, lo si sapeva fin dall’inizio, mi meraviglia che se ne siano accorti solo ora, ma probabilmente non è così. Quello che mi dispiace aver constatato è che il buon Attilio avrà anche fatto 5 promozioni negli ultimi sette anni, su questo niente da dire, però ciò che temevo si è purtroppo palesato, la persona che mi ricordavo essere, non è cambiata molto.

Il tempo ti porta esperienza, ti aiuta a migliorarti sotto tanti aspetti, ma non ti cambia il carattere, quello lo cambi solo con altre modalità che ho spiegato innumerevoli volte riferendomi a Milanese.

Come a tutti i forumisti, neanche a me sono piaciute entrambe le interviste o conferenze stampa, piene di omissioni e forse anche di cose non vere, molto, troppo autoreferenziali.

Due dubbi mi restano prima di guardare avanti come è sano fare: come è possibile offrire tre-quattro anni di contratto a un allenatore che si sapeva non adatto al modo di ragionare della proprietà, a quest’ora avrebbero da pagare minimo altri tre anni abbondanti a tutto lo staff, e l’arrivo di giocatori di cui Tesser non sapeva nulla e se li è fatti andar bene, da quanto ho capito, mentre ricordo molto chiaramente che più di qualcuno qui sosteneva che senza l’avvallo del mister, non sarebbe comunque arrivato nessuno, in particolare mi sembra di ricordare che la discussione era partita per El Azrak. Non mi sembra che ciò sia avvenuto, se Tesser dice il vero.

Quindi o ho capito male io oppure qualcuno dei due contendenti su questo punto mente.

Detto questo, anche se qualcuno cita i casi in serie A e B, io non credo che Bordin combinerà granché, anche e soprattutto perché la formazione non la farà lui, nel senso che alcuni giocatori gli saranno imposti, poi sullo schieramento tattico e tutto il resto lo lasceranno sicuramente più libero, non so di quanto.

Se sarò smentito, farò come al solito ammenda e ne sarò ben felice.

Le dico prima le cose perché i senni di poi non mi sono mai piaciuti.

Edited by Spunk199
  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Manuel90 ha scritto:

Onore a Tesser che nell'intervista spiega bene la situazione venutasi a creare, dai su parliamo di un allenatore che in C è una garanzia assoluta a livello di risultati, si sapeva e si vedeva che ci teneva a fare bene a ritornare qui dopo vent'anni.

Dall'altra parte ce una società nuova, con idee nuove e un magari nuovo modo di voler far calcio, dicono di voler salire il prima possibile, però puntando su giovani(alcuni manco da campionati italiani) che devono adattarsi al nuovo campionato e alla nuova realtà, come normale che sia ovviamente. 

Non riesco a capire allora, la loro scelta di puntare su questo tipo di allenatore la scorsa estate quando cera da fare tutto... perchè prenderlo?

A me ha fatto ridere la domanda rivolta a Tesser sul fatto che lui doveva far crescere le persone attorno, tipo il DS😂 giuro che non avevo mai sentito nel calcio a sti livelli, di un ds che doveva crescere grazie all'allenatore...

Su Bordin poco da dire sinceramente, come detto da altri, comunque vada ne esce vincente, nel senso non ha avuto voce in capitolo sul mercato fatto e sulla squadra in generale, si fa un paio di mesi in una piazza pressochè tranquilla, si prende 5 mesi di stipendio e il suo nome inizia a circolare nuovamente nel calcio italiano, quindi ha nulla da perdere.

Probabilmente la società aveva bisogno di un YES-MAN e la figura di Tesser era troppo ingombrante oramai, anche se ripeto, l'errore loro è iniziale a luglio se non erano convinti della scelta fatta.

Ora sarò molto curioso di vedere le prospettive future in estate e su chi vorrebbero andare, mi immagino un nome giovane magari pescato dall'altra parte del mondo tipo come nel basket...

 

Rabbonire a arruffianarsi la piazza, non vedo altre motivazioni!

Link to comment
Share on other sites

Ieri una conferenza stampa tutto sommato corretta da parte della società, oggi delle dichiarazioni dignitose e dal sapore sinceramente amaro da parte di Tesser (che mi ricorda un po' Trapattoni nel modo di parlare), giustamente desideroso di dire la sua riguardo a una faccenda alquanto ambigua e poco chiara in alcuni suoi punti.

Ma io sono anche dell'idea di non parlarne più e di concentrarsi silla prossima partita. Se Bordin dimostrerà di essere un allenatore valido per questi giocatori sarà riconfermato, altrimenti in estate sarà sostituito.

La squadra c'è, i giovani ci sono, la società sembra solida. Forse in estate partirà qualcuno dei nostri pezzi da novanta, ma in questo caso la loro vendita porterebbe introiti economici consistenti da reinvestire in altri giocatori validi.

Se invece si vorrà tenere questa squadra e rinforzarla per andare in serie B direttamente, credo proprio che avremo una squadra molto molto competitiva.

 

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Spunk199 ha scritto:

Che Tesser fosse un tipo di allenatore vecchia maniera, si sapeva fin dall’inizio, mi meraviglia che se ne siano accorti solo ora, ma probabilmente non è così. Quello che mi dispiace aver constatato è che il buon Attilio avrà anche fatto 5 promozioni negli ultimi sette anni, su questo niente da dire, però ciò che temevo si è purtroppo palesato, la persona che mi ricordavo essere, non è cambiata molto.

Il tempo ti porta esperienza, ti aiuta a migliorarti sotto tanti aspetti, ma non ti cambia il carattere, quello lo cambi solo con altre modalità che ho spiegato innumerevoli volte riferendomi a Milanese.

Come a tutti i forumisti, neanche a me sono piaciute entrambe le interviste o conferenze stampa, piene di omissioni e forse anche di cose non vere, molto, troppo autoreferenziali.

Due dubbi mi restano prima di guardare avanti come è sano fare: come è possibile offrire tre-quattro anni di contratto a un allenatore che si sapeva non adatto al modo di ragionare della proprietà, a quest’ora avrebbero da pagare minimo altri tre anni abbondanti a tutto lo staff, e l’arrivo di giocatori di cui Tesser non sapeva nulla e se li è fatti andar bene, da quanto ho capito, mentre ricordo molto chiaramente che più di qualcuno qui sosteneva che senza l’avvallo del mister, non sarebbe comunque arrivato nessuno, in particolare mi sembra di ricordare che la discussione era partita per El Azrak. Non mi sembra che ciò sia avvenuto, se Tesser dice il vero.

Quindi o ho capito male io oppure qualcuno dei due contendenti su questo punto mente.

Detto questo, anche se qualcuno cita i casi in serie A e B, io non credo che Bordin combinerà granché, anche e soprattutto perché la formazione non la farà lui, nel senso che alcuni giocatori gli saranno imposti, poi sullo schieramento tattico e tutto il resto lo lasceranno sicuramente più libero, non so di quanto.

Se sarò smentito, farò come al solito ammenda e ne sarò ben felice.

Le dico prima le cose perché i senni di poi non mi sono mai piaciuti.

Solo un paio di precisazioni, senza alcuna polemica.

Tesser ha due anni di contratto, non tre o quattro.

Compreso questo.

Ovviamente sarà stipendiato fino a giugno '25 solo se non trova un'altra destinazione prima.

La seconda è che un conto è dire a un tecnico "potremmo prendere questo profilo oppure quest'altro, quale pensi si adatterebbe meglio alle tue esigenze?", e un altro "dicci chi vuoi e noi te lo prendiamo" che è tutt'altra cosa e che probabilmente si è verificata solo con D'Urso e Finotto, se naturalmente Tesser dice il vero. 

Credo che siano ormai numerosissime le società che lavorano secondo il primo principio.

Sicuramente Tesser è legato a un mondo del calcio nel quale l'imprenditore danaroso spende del suo per pura passione, di calcio sa poco e dà carta bianca al tecnico che a sua volta fa le sue richieste al ds.

Ma ormai funziona sempre più spesso diversamente, e questo anche a livelli molto più alti del nostro.

Scelta sbagliata, dunque, quella di Tesser?

Probabilmente sì.

Fatta magari perché il curriculum parlava chiaro, o sapendo quanto fosse legato alla tifoseria.

Insomma, presentarsi con Tesser era oggettivamente un gran bel biglietto da visita.

Non ha funzionato, probabilmente col senno di poi non poteva funzionare.

Ti confermo comunque che Tesser avallava l'arrivo di chiunque, e sul caso che citi (El Azrak) lo conferma lui stesso: "è arrivato in ritiro, e sono stato io a dire che potevamo tenerlo".

Ovviamente un conto è dare un parere vincolante, un altro scegliere secondo i propri desideri.

Il che non significa, però, che debba passare il messaggio che abbiamo una rosa di pippe e siamo terzi solo per la bravura del mister, perché per il poco che conta tutti, ma proprio tutti, gli addetti ai lavori mettevano la Triestina fra le favorite a inizio campionato.

Tuttavia, parliamoci chiaro: per anni abbiamo constatato amaramente come a Trieste non ci fosse nessuno disposto ad accollarsi la spesa della gestione di una società sportiva di livello accettabile.

E anche quando la Triestina si comprava con qualche centinaio di migliaia di euro, per farlo è dovuto intervenire un signore munifico dall'Australia, mi sembra.

Dunque l'unica possibilità era trovare un investitore, e il termine dice tutto: spendere per poi guadagnare.

Dopo essere passati per una gestione post-Biasin iniziata persino sotto buoni auspici, almeno apparenti, e trasformatasi poi in una roba banditesca che ha lasciato in essere una situazione economica "vomitevole" (cit.) mi pare che siamo finiti in mano a gente seria, che i soldi sta dimostrando di averli veramente ma che paga probabilmente una certa inesperienza di fondo.

Certamente non parlo di inesperienza nel mondo del business, figuriamoci, ma magari in quello del calcio.

Però avendo in cambio mire ambiziose che nessuna proprietà nostrana sarebbe in grado di garantire, e se anche lo fosse non ne avrebbe comunque la volontà.

Dunque non riesco a drammatizzare e men che meno a insultarli, figuriamoci, mi prendo il buonissimo che c'è e so che se anche il tuo pronostico su Bordin dovesse rivelarsi esatto (è certamente possibile ma non lo dó per scontato) avremo comunque per il futuro mire ambiziose e i fondi per sostenerle.

Direi che mi basta e avanza.

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno. Onestamente Tesser mi piaceva, ovvero, mi dava sicurezza il suo nome in panchina.

Poi, confesso, ho sempre aspettato la “sua” Triestina, perchè il calcio champagne l’ho assaggiato, forse, ma ero sempre nella condizione in cui il sommellier ti fa assaggiare un buon vino ma poi aspetti di averne il bicchiere pieno. Ora: abbiamo una discreta posizione di classifica, è vero, ma anche le coronarie a rischio: quante partite vinte all’ultimo minuto o all’ultimo secondo a volte col tiro della domenica? In tutta franchezza, con l’organico e le potenzialità intraviste e un allenatore scafato per la C mi aspettavo qualche partita difficile ma anche alcune partite sul velluto o quasi. E a volte arrembaggi contro squadre chiuse o con l’autobus davanti la difesa. Invece tante volte ho visto organici modesti esaltati nelle partite contro noi, e, facendo un’analisi lucida, tante volte ci siam dovuti difendere col coltello tra i denti.

Quindi: continuo ad ammirare Tesser, capisco la babele di lingue in spogliatoio, giocatori scommessa e potenziali non esplosi (ancora), ma essenzialmente credo che se il problema è che non ti arrivano terzini difensivi o le mezze ali che coprono, a un certo punto dovresti cercare di far giocare la squadre alla Zeman: 2 gol tanto li prendiamo, puntiamo a farne 4 o 5. Abiura il suo credo da allenatore? A un certo punto un bravo cuoco è quello che crea con ció che ha a disposizione, non quello che fa sempre, splendidamente, lo stesso piatto.

Edited by ErLoBo1
  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

Ho citato la frase di Tesser in cui ha dichiarato che ha rifiutato un’offerta di contratto di tre-quattro anni e ne ha proposti e accettati due, dopo un solo incontro di un’ora, se dice il vero, sarebbe stata una cosa molto ingenua da parte della proprietà e disastrosa finanziariamente per loro, posto che lo staff avrebbe deciso di non essere ingaggiato da altre squadre a Giugno, come invece molto probabilmente succederà, ma non è matematico che sarebbe successo e se non succedeva, bisognava pagarli o proporre una buonuscita convincente. L’ho trovata, se vera, ripeto, una mossa in stile Giacomini, per quello mi ha molto sorpreso venire a conoscenza di questo retroscena.

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, bananarepublic ha scritto:

Scusate ma non vi seguo a questa cosa che si vuol far passare, cioè che sarà Menta ora a fare la formazione. 

Dovessi pensarlo smetterei di seguire la stagione fino all'arrivo del prossimo allenatore. 

Fare la formazione no, ma penso sia difficile per Bordin non far giocare Pavlev e Fofana e se ha parlato con Menta anche Petrasso. Quindi molto indirizzata dai...

Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, Guiz ha scritto:

Fare la formazione no, ma penso sia difficile per Bordin non far giocare Pavlev e Fofana e se ha parlato con Menta anche Petrasso. Quindi molto indirizzata dai...

Qualche "consiglio" accade nella maggior parte delle piazze, anche in serie A. 

Se l'allenatore ha le palle (in campo le avevano Bordin e anche Veronese il suo vice che conoscevo ai tempi della scalata nel Modena dalla C alla serie A) fa di testa sua. 

Mi spiace molto leggere qui (non da te) e sui social in questo momento da "Tesser santo subito", che sarebbe Menta a dettare la formazione a Bordin. 

 

Link to comment
Share on other sites

Posto che sia anche vero che la formazione sarà indirizzata da alcune indicazioni della dirigenza i 3 giocatori papabili di titolarità non mi sembrano inferiori agli altri:

Pavlev era stato preso come terzino destro titolare e a parte alcune lacune difensive (ma Germano non ne è stato esente visto la sua cagata con l'Albinoleffe) non è male, e quando spinge e sicuramente migliore.

Petrasso per me si equivale con Anzolin.

Fofana lo volevamo tutti in campo da mezzala, quindi se giocherà di più alternandosi con Celeghin o Vallocchia dovremmo essere tutti contenti.

Non stiamo parlando di mettere in campo Kacinari per intenderci.

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Guiz ha scritto:

Fare la formazione no, ma penso sia difficile per Bordin non far giocare Pavlev e Fofana e se ha parlato con Menta anche Petrasso. Quindi molto indirizzata dai...

Petrasso giocava anche prima, fofana è stato invocato piu volte a gran voce, pavlev obiettivamente dovrebbe essere il terzino titolare (magari con germano davanti a coprirlo)... attendiamo e vediamo come va che vi devo dire

Link to comment
Share on other sites

Opinione mia: chi infanga Tesser o la società è piuttosto miope. Ma anche chi idolatra uno o l'altro è miope.

Errori ne sono stati fatti da entrambe le parti, ma per me la ragione sta più dalla parte di Tesser. La lunga conferenza stampa per chiarire le motivazioni dell'allontanamento di Tesser l'ho trovata poco seria e professionale: i panni si lavano in casa, bastava un comunicato in cui si precisava che le vedute di allenatore e società erano diverse.

La replica di Tesser? Comprensibile, anche se anche questa poco seria e professionale. Ma ha 65 anni, l'età giusta per potersi permettere parole schiette e sincere per difendere la sua onorabilità. Non concordo con chi lo definisce presuntuoso, ha ripetuto più volte il concetto "ho commesso degli errori"....sul resto è stato realista, nella sua carriera ha ottenuto ottimi risultati e promozioni. Poi che per il suo carattere spigoloso e old style abbia raccolto anche esoneri ci sta.

Dal mio punto di vista di tifoso queste polemiche così forti sono (e saranno) deleterie, non mi hanno fatto piacere per il proseguo della stagione. Ma ammetto che da appassionato di calcio e da curioso che vuol sapere quello che "sta dietro" mi ha fatto "quasi" piacere conoscere dettagli che normalmente non escono.

Criticare ci sta assolutamente, secondo me la società ha perso punti....o forse meglio dire che gliene sono stati affibbiati troppi ad inizio avventura. Ma era prevedibile che una società nuova e giovane compiesse errori anche grossolani, per fortuna tempo e modo di recuperare c'è. Non questa stagione a mio avviso, ma questa estate speriamo le cose siano fatte meglio. Ma quello che sembra voler fare questa società è qualcosa di molto ambizioso, forse troppo...in salsa americana, con metodologie che non so se funzioneranno in Italia. Ho francamente paura che l'allenatore per la prossima stagione sia un omologo di Christian, cioè incline a certi metodi ma con poca esperienza di C e poco curriculum.

Mi sembra che Parma e Genoa (con società americane mi pare) hanno tribolato parecchio all'inizio...ribadisco che se dovessi fare un pronostico sugli anni che ci vorranno per andare in serie B direi più 4 che 2. Per buona pace degli ottimisti.

 

 

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, Calcio74 ha scritto:

Criticare ci sta assolutamente, secondo me la società ha perso punti....o forse meglio dire che gliene sono stati affibbiati troppi ad inizio avventura. Ma era prevedibile che una società nuova e giovane compiesse errori anche grossolani, per fortuna tempo e modo di recuperare c'è. Non questa stagione a mio avviso, ma questa estate speriamo le cose siano fatte meglio. Ma quello che sembra voler fare questa società è qualcosa di molto ambizioso, forse troppo...in salsa americana, con metodologie che non so se funzioneranno in Italia. Ho francamente paura che l'allenatore per la prossima stagione sia un omologo di Christian, cioè incline a certi metodi ma con poca esperienza di C e poco curriculum.

Mi sembra che Parma e Genoa (con società americane mi pare) hanno tribolato parecchio all'inizio...ribadisco che se dovessi fare un pronostico sugli anni che ci vorranno per andare in serie B direi più 4 che 2. Per buona pace degli ottimisti.

mi riallaccio a questo discorso per fare una considerazione, che spero possa essere smentita dai fatti. ho grossi, grossissimi dubbi sull'applicare in blocco in serie c il metodo operativo già visto a venezia, perchè parliamo di una categoria completamente diversa rispetto a quelle superiori.

Link to comment
Share on other sites

Il 7/2/2024 at 09:36, pinot ha scritto:

la rosa assemblata in estate era composta da 23 giocatori che piu’ o meno sarebbero stati titolari nella maggior parte delle squadre di C

ovviamente non potevano essere titolari tutti per cui l’allenatore ha scelto delle gerarchie come e’ normale che sia coinvolgendo gli altri per contingenze o per svoltare nei secondi tempi partite che si mettevano male e questo portato un sacco di punti, una cosa mai vista in passato

per mesi ho letto qua frasi del tipo ma che squadra abbiamo ? mai visto l’Unione giocare cosi’ da quando siamo in C e così via

poi evidentemente qualcuno che non giocava ha iniziato a far onde e questa cosa ha successo solo quando trova sponda nella società che approfitta del partito contrario all’allenatore per farlo fuori in quanto nel frattempo diventato sgradito

ad esempio perché vuole interferire troppo nel mercato chiedendo giocatori “ sicuri “ mentre la società cerca plusvalenze che, in pratica, significano giovani da valorizzare per poi rivenderli

ed e’ quello che emerge dalle parole del sosia di Bonaccini, Tesser non ha sviluppato il progetto, non ha fatto giocare di più Fofana, che peraltro e’ un ‘98, Pavlev e non so chi altro, forse Rizzo

incoerenza, chiedi al mister di vincere - parole o strambotti che dir si voglia di Menta, noi vogliamo vincere, andare in B quest’anno, altrimenti non avremmo fatto questo - ma vuoi che lo faccia valorizzando i giovani che producono plusvalenze

questi giovani o pseudo tali al posto di chi avrebbero dovuto giocare ? al posto di quelli che ma che squadra abbiamo ? mai visto giocare cosi’ l’Unione da quando siamo in C ? a parte questo interferenza in questioni tecniche inaccettabile

sinceramente una conferenza stampa in cui sono state proposte giustificazioni sull’esonero di Tesser che a me sono parse vere e proprie scemenze, ossia bastava dire questo ci rompeva le palle sul mercato e fra mandare via altri 5 o 6 giocatori oltre ai 3 o 4 che abbiamo spedito e darghe el pedal a lui abbiamo scelto la seconda opzione, che in fondo non ci dispiaceva dal momento che, rei confessi, abbiamo contattato Bordin dopo una vittoria a Vercelli !

poi, giusto per sviare l’uditorio e la “ flangia “ di tifosi incazzosi si e’ passati ai 17 mln spesi, al centro sportivo che, purtroppo, e’ ben lungi dall’essere ufficializzato, fino alla cazzata galattica dei PO a Koper, che se la scriveva un utente del forum come ipotesi veniva ricoperto da insulti

tutto questo giusto per non farmi prendere per i fondelli, i prossimi 4-5 mesi diranno se hanno fatto la cosa giusta

Condivido ogni singola parola. 

Ora basta però, che ho esaurito le reaction 😁

Link to comment
Share on other sites

17 minutes ago, Calcio74 said:

Piuttosto....ho sentito male io o Bordin ha parlato di 433? Immagino Redan spostato sull'esterno...D'Urso anche sull'esterno? Ne è capace?

Bordin gioca con il 433 o 4321. Ha detto che la squadra è stata costruita per un modulo diverso da quello che lui preferisce, ma che alcuni giocatori possono adattarsi a più ruoli e che cmq non si fossilizza su un modulo preciso. Alle volte ha giocato anche con la difesa a 3

Link to comment
Share on other sites

Il 7/2/2024 at 09:36, pinot ha scritto:

la rosa assemblata in estate era composta da 23 giocatori che piu’ o meno sarebbero stati titolari nella maggior parte delle squadre di C

ovviamente non potevano essere titolari tutti per cui l’allenatore ha scelto delle gerarchie come e’ normale che sia coinvolgendo gli altri per contingenze o per svoltare nei secondi tempi partite che si mettevano male e questo portato un sacco di punti, una cosa mai vista in passato

per mesi ho letto qua frasi del tipo ma che squadra abbiamo ? mai visto l’Unione giocare cosi’ da quando siamo in C e così via

poi evidentemente qualcuno che non giocava ha iniziato a far onde e questa cosa ha successo solo quando trova sponda nella società che approfitta del partito contrario all’allenatore per farlo fuori in quanto nel frattempo diventato sgradito

ad esempio perché vuole interferire troppo nel mercato chiedendo giocatori “ sicuri “ mentre la società cerca plusvalenze che, in pratica, significano giovani da valorizzare per poi rivenderli

ed e’ quello che emerge dalle parole del sosia di Bonaccini, Tesser non ha sviluppato il progetto, non ha fatto giocare di più Fofana, che peraltro e’ un ‘98, Pavlev e non so chi altro, forse Rizzo

incoerenza, chiedi al mister di vincere - parole o strambotti che dir si voglia di Menta, noi vogliamo vincere, andare in B quest’anno, altrimenti non avremmo fatto questo - ma vuoi che lo faccia valorizzando i giovani che producono plusvalenze

questi giovani o pseudo tali al posto di chi avrebbero dovuto giocare ? al posto di quelli che ma che squadra abbiamo ? mai visto giocare cosi’ l’Unione da quando siamo in C ? a parte questo interferenza in questioni tecniche inaccettabile

sinceramente una conferenza stampa in cui sono state proposte giustificazioni sull’esonero di Tesser che a me sono parse vere e proprie scemenze, ossia bastava dire questo ci rompeva le palle sul mercato e fra mandare via altri 5 o 6 giocatori oltre ai 3 o 4 che abbiamo spedito e darghe el pedal a lui abbiamo scelto la seconda opzione, che in fondo non ci dispiaceva dal momento che, rei confessi, abbiamo contattato Bordin dopo una vittoria a Vercelli !

poi, giusto per sviare l’uditorio e la “ flangia “ di tifosi incazzosi si e’ passati ai 17 mln spesi, al centro sportivo che, purtroppo, e’ ben lungi dall’essere ufficializzato, fino alla cazzata galattica dei PO a Koper, che se la scriveva un utente del forum come ipotesi veniva ricoperto da insulti

tutto questo giusto per non farmi prendere per i fondelli, i prossimi 4-5 mesi diranno se hanno fatto la cosa giusta

Diciamo che se avevano delle buone motivazioni, come sostiene forest e non ho nessun dubbio nel credere che sia così, le hanno espresse molto ma molto male.

Segno che non basta essere dei semianalfabeti come Parapiglia per non sapere fare comunicazione. 

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   1 member


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×