Jump to content

Pallacanestro Trieste-Tezenis Verona (domenica 30 aprile 2023)


Recommended Posts

8 minuti fa, alvin66 ha scritto:

Comunque la qualita' di gioco sia in attacco che in difesa dei primi quarti e' stata eccellente.

A parte Bartley che sembra sempre di più un corpo estraneo, i primi due quarti hanno rasentato la perfezione, complice anche una squadra contro cui si poteva giocare. A maggior ragione i 31 punti (se non sbaglio) incassati nel terzo quarto, dopo averne presi in tutto 24 nei primi due, urlano vendetta.

Link to comment
Share on other sites

Cmq ho rivisto bene l'azione di Banks...
E cambierei la mia posizione dicendo che il 95% degli arbitri avrebbe fischiato sfonda.
Purtroppo in quel 5% ci stanno i malati di protagonismo come Paternicó che ha falsato in un colpo solo salvezza e fattore campo nella finale playoff.
Situazione che ricorda quella di Scafati -Brindisi, con il difensore più in movimento di Shengelia e sfondamento dato all'attaccante.
Decisione che se invertita ci avrebbe dato la salvezza matematica.

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, luxor ha scritto:

A parte Bartley che sembra sempre di più un corpo estraneo, i primi due quarti hanno rasentato la perfezione, complice anche una squadra contro cui si poteva giocare. A maggior ragione i 31 punti (se non sbaglio) incassati nel terzo quarto, dopo averne presi in tutto 24 nei primi due, urlano vendetta.

Anche Bartley ha contribuito nei primi due quarti...ha sbracato completamente nel terzo...

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, a vanvera ha scritto:

Infatti ho parlato di aiutino, quindi qualcosa di più rispetto ai 5 minuti di oggi di stumbris sul quale, evidentemente, il coach non si affida.

Ma cmq, il prof Rocchi solo con noi prevede tempi di rientro più brevi rispetto a quelli poi reali? 

https://www.veronasera.it/sport/basket/infortunio-xavier-johnson-aprile-2023.html

infatti, patetica pretattica di VR, guarigione miracolosa

quanto al resto, Hudson è sempre stato in panchina e mi pare che già con Varese camminasse normalmente

si è infortunato il 29/3 e dunque è fermo da un mese, che era lo stop previsto per le fratture minori del piatto tibiale

posso immaginare, o meglio sperare, che se un suo recupero fosse stato escluso sarebbe tornato in USA, ad ogni modo se anche avesse l’ok da Rocchi per riprendere l’attività avrebbe bisogno di tempo per tornare in piena efficenza atletica, dunque escluderei una sua disponibilità per Brindisi

tornando alla partita, la straordinaria prestazione di Bossi trova secondo me un suo perché nell’assetto di VR che schiera 2 play italiani con i quali il nostro si confrontava in A2 fino alla scorsa stagione

curiosa scelta di Ramagli, 5 esterni e nessun play straniero pur nell’ambito di un 6+6

curiosi anche i 3 min di Bortolani, degna di nota la prestazione di Sanders che abbiamo inseguito per 3 settimane e ieri e’ stato un fantasma come quasi sempre, infine pessimo Langevine che testimonia quanto precari siano questi cambi in fretta e furia nelle ultime giornate, noi con Stumbris siamo nelle stesse condizioni, Jones a RE virgola

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, luxor ha scritto:

A parte Bartley che sembra sempre di più un corpo estraneo, i primi due quarti hanno rasentato la perfezione, complice anche una squadra contro cui si poteva giocare. A maggior ragione i 31 punti (se non sbaglio) incassati nel terzo quarto, dopo averne presi in tutto 24 nei primi due, urlano vendetta.

Nei 7 minuti senza Bartley  -20.

Solo per capire la sua importanza anche in serate poco felici. C'è da dire che da un po' di tempo a questa parte, viene molto maltrattato in penetrazione ed ha pochissimi fischi a favore per il suo tipo di gioco. Ieri nel terzo quarto almeno 3penetrazioni senza fischi con falli molto vistosi e palesi . Ciò ovviamente lo condiziona ,oltre al fatto di dover fare molta fatica per liberarsi ed andare al tiro,essendo l'unico terminale credibile rimasto. 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, pinot ha scritto:

infatti, patetica pretattica di VR, guarigione miracolosa

quanto al resto, Hudson è sempre stato in panchina e mi pare che già con Varese camminasse normalmente

si è infortunato il 29/3 e dunque è fermo da un mese, che era lo stop previsto per le fratture minori del piatto tibiale

posso immaginare, o meglio sperare, che se un suo recupero fosse stato escluso sarebbe tornato in USA, ad ogni modo se anche avesse l’ok da Rocchi per riprendere l’attività avrebbe bisogno di tempo per tornare in piena efficenza atletica, dunque escluderei una sua disponibilità per Brindisi

tornando alla partita, la straordinaria prestazione di Bossi trova secondo me un suo perché nell’assetto di VR che schiera 2 play italiani con i quali il nostro si confrontava in A2 fino alla scorsa stagione

curiosa scelta di Ramagli, 5 esterni e nessun play straniero pur nell’ambito di un 6+6

curiosi anche i 3 min di Bortolani, degna di nota la prestazione di Sanders che abbiamo inseguito per 3 settimane e ieri e’ stato un fantasma come quasi sempre, infine pessimo Langevine che testimonia quanto precari siano questi cambi in fretta e furia nelle ultime giornate, noi con Stumbris siamo nelle stesse condizioni, Jones a RE virgola

Un paio di precisazioni..

Il lungo di Verona  contro  Scafati 12 piu' 10 e 21 di valutazione..da noi schifo...ma capita.

Bossi dopo Bartley e Davis e' quello che segna di piu' in rapporto ai minuti giocati..non e' tanto quello il suo problema quanto ancora la sua insicurezza in certi frangenti..come dicevo da tempo...non e' un giocatore che sposta in serie a, me visti certi suoi colleghi, in serie a puo' giocarci.

Sul nostro Coach, per me sa preparare, assieme al suo staff, molto bene le partite...forse non sa ancora gestire gli uomini..

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, pinot ha scritto:

Hudson è sempre stato in panchina e mi pare che già con Varese camminasse normalmente

Con varese era in panchina si alzava senza stampella ma l'aveva con se

Edited by a vanvera
Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Nei 7 minuti senza Bartley  -20.

Solo per capire la sua importanza anche in serate poco felici. C'è da dire che da un po' di tempo a questa parte, viene molto maltrattato in penetrazione ed ha pochissimi fischi a favore per il suo tipo di gioco. Ieri nel terzo quarto almeno 3penetrazioni senza fischi con falli molto vistosi e palesi . Ciò ovviamente lo condiziona ,oltre al fatto di dover fare molta fatica per liberarsi ed andare al tiro,essendo l'unico terminale credibile rimasto. 

Se è per questo, nei 5 minuti di panchina che aveva fatto a cavallo tra il primo e il secondo quarto la squadra aveva fatto un +5, come a dire che non era merito necessariamente merito della sua presenza il vantaggio a metà partita così come non era esclusivamente per la sua assenza il parziale subìto in seguito. Che poi venga marcato stretto e spesso oltre i limiti è un fatto, non ci piove, così come è un fatto che nelle ultime giornate ha difeso molto poco e spesso si è intestardito in soluzioni improbabili (a volte mettendola dentro comunque, il suo talento è evidente).

Link to comment
Share on other sites

Una precisazione sul Quoziente canestri in classifica avulsa.

Alla fin fine altro non è che la regola che, a parità di diff. canestri, si guarda il maggior numero di canestri fatti; come nel calcio, in caso di uguale diff. reti di guarda la squadra che ne ha segnati di più.

 

Trieste -3 (308/311)

Scafati -3 (283/286).

 

Va da sé che al crescere del primo dividendo, cresce seppur lievemente il quoziente.

Però, questa regola non è assoluta perché il regolamento dice che vanno prese in considerazione "le prime 4 cifre decimali".

Insomma, se Scafati per assurdo avesse avuto un quoziente dato da 307/310, pur avendo fatto un canestro in meno di noi, sarebbe stata pari: il quoziente prende in esame "solo" i primi quattro decimali...

Trieste 308/311= 0.9903(5)

Scafati 307/310 = 0.9903(2)

"Cervellotico" è un eufemismo. 

 

La diff. canestri totale subentra in caso di ulteriore parità (come nel caso con Reggio, ovviamente essendo la class. avulsa a sole due squadre e quindi coincidendo diff. canestri e quoziente.

Edited by Contea di Trieste
Link to comment
Share on other sites

43 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Nei 7 minuti senza Bartley  -20.

Solo per capire la sua importanza anche in serate poco felici. C'è da dire che da un po' di tempo a questa parte, viene molto maltrattato in penetrazione ed ha pochissimi fischi a favore per il suo tipo di gioco. Ieri nel terzo quarto almeno 3penetrazioni senza fischi con falli molto vistosi e palesi . Ciò ovviamente lo condiziona ,oltre al fatto di dover fare molta fatica per liberarsi ed andare al tiro,essendo l'unico terminale credibile rimasto. 

no ma xe un corpo estraneo e pensa al proprio tabellin e all'eurolega..

unico terminale offensivo che abbiamo, sul quale le difese avversarie concentrano tutte le attenzioni.

da ottobre che tira la carretta sto povero cristo

Link to comment
Share on other sites

40 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Nei 7 minuti senza Bartley  -20.

Solo per capire la sua importanza anche in serate poco felici. C'è da dire che da un po' di tempo a questa parte, viene molto maltrattato in penetrazione ed ha pochissimi fischi a favore per il suo tipo di gioco. Ieri nel terzo quarto almeno 3penetrazioni senza fischi con falli molto vistosi e palesi . Ciò ovviamente lo condiziona ,oltre al fatto di dover fare molta fatica per liberarsi ed andare al tiro,essendo l'unico terminale credibile rimasto. 

D'accordissimo con te. Bartley ha patito le perdite di Gaines (soprattutto) e poi di Davis. Senza altri terminali offensivi credibili ed in più conoscendo di più i suoi movimenti ora lo marcano molto meglio. In difesa è peggiorato nel girone di ritorno perché è stato condizionato da qualche problema fisico. Il suo impegno è fuori discussione, ho avanzato qualche dubbio solo sulla partita di Brescia in seguito alle parole del coach.

Link to comment
Share on other sites

Seppur alcuni nn sono soddisfatti del fatto che la società nn sia prontamente intervenuta sul mercato post Davis o che ancora prima nn sia passata al 6+6, va detto che la proprietà ha sicuramente fatto sentire la sua presenza. Da quando sono entrati sono sempre stati presenti nelle partite più importanti, come ieri, e nn vengono proprio da Muggia. Quindi direi che hanno molto a cuore le sorti del progetto.
P.S ieri cmq De Meo ha ribadito che restano a prescindere, anche nel caso più drammatico. Ha ripetuto che gli obiettivi nn cambiano semmai si allunga il percorso.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

21 minuti fa, Flaming ha scritto:

Seppur alcuni nn sono soddisfatti del fatto che la società nn sia prontamente intervenuta sul mercato post Davis o che ancora prima nn sia passata al 6+6, va detto che la proprietà ha sicuramente fatto sentire la sua presenza. Da quando sono entrati sono sempre stati presenti nelle partite più importanti, come ieri, e nn vengono proprio da Muggia. Quindi direi che hanno molto a cuore le sorti del progetto.
P.S ieri cmq De Meo ha ribadito che restano a prescindere, anche nel caso più drammatico. Ha ripetuto che gli obiettivi nn cambiano semmai si allunga il percorso.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Non avermene.. Ma sono molto più perplesso rispetto ad alcuni meso fa in relazione a ciò che ci è stato detto 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, ReaLeg ha scritto:

da ottobre che tira la carretta sto povero cristo

Questo no lo go mai negado. Ma se pol dir che un ga fatto una marea de ca**ade in parecchie partide - basta vardar le bale perse, e molte no le iera per niente stade forzade dalle difese -, oltre a dir che ga rucà per tutti in quelle prima, o xè lesa maestà? Per mi una roba no escludi l'altra. Per mi ieri xè stada la sua miglior partida da parecchio tempo a sta parte, e comunque la vedessi a malapena sufficiente, viste le sue capacità. Che poi el gabbi fatto partide eccezionali da ottobre a febbraio xè vero e nissun me par che lo metti in dubbio.

1 ora fa, Mex ha scritto:

Il suo impegno è fuori discussione, ho avanzato qualche dubbio solo sulla partita di Brescia in seguito alle parole del coach.

Proprio l'impegno me ga parso scarso, perché se i te pressa in attacco no te segni e no xè colpa tua, xè ovvio che no te pol sempre far 20 punti se te son l'unico che vien marcado strento, ma se no te difendi xè perché no te se impegni.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Flaming ha scritto:

Seppur alcuni nn sono soddisfatti del fatto che la società nn sia prontamente intervenuta sul mercato post Davis o che ancora prima nn sia passata al 6+6, va detto che la proprietà ha sicuramente fatto sentire la sua presenza. Da quando sono entrati sono sempre stati presenti nelle partite più importanti, come ieri, e nn vengono proprio da Muggia. Quindi direi che hanno molto a cuore le sorti del progetto.
P.S ieri cmq De Meo ha ribadito che restano a prescindere, anche nel caso più drammatico. Ha ripetuto che gli obiettivi nn cambiano semmai si allunga il percorso.

Il fatto che il presidente venga a vedersi le partite più importanti, mi sembra il minimo.

Tanto più che parlando perfettamente l'italiano ha la possibilità di interagire molto agevolmente sia con la dirigenza che con lo staff e i giocatori, e questo, a mio parere, fa pesare ancora di più l'inerzia della società da gennaio in avanti nel non rendersi conto della situazione stranieri, vedi buchi nel roster, e del fatto che con un costo relativo nel prendere 2 buoni giocatori, passando al 6+6, si poteva aver già chiuso il discorso salvezza mesi fa (se non addirittura pensare ai playoff che sono lì a sole 3 vittorie).

Da fine gennaio gli incassi al Dome - esclusi ovviamente i 2.000 abbonamenti (1.600 iniziali e 400 del Be Bold) - hanno superato abbondantemente i 500.000€ (basta fare 2 conti tenendosi pure bassi) con medie di pubblico di oltre 5.100 spettatori in 7 partite e punte di oltre 6.000 in 3 (Milano, Bologna e Verona).

E non c'erano i soldi per passare al 6+6, prendendo pure giocatori come Hudson e Stumbris e finendo le ultime 2 partite con 3 stranieri e 1/3 (Spencer, povero ragazzo, ieri faceva fatica anche a rientrare in panchina)?

Tanto più visto che i nuovi soci si sono presentati dicendo che i soldi c'erano e quindi, si presume, che non serviva neppure fare affidamento sui biglietti?

Ma dai, su.

Non ci sono scusanti e qualcuno ha sbagliato.

Se sono stati i nuovi proprietari (che detengono il 90% della quote) a non voler spendere, meglio investire, oppure i dirigenti e chi doveva seguire il mercato, non lo so.

Ma io, da tifoso, dopo tutte le belle parole di circostanza dell'inizio e di rassicurazione, mi sento preso per il naso sinceramente.

Perchè come al solito contano i fatti e questi, al momento, non ci sono. E dover ripartire dalla palude della serie A2 sinceramente mi fa una gran paura.

 

Link to comment
Share on other sites

Non avermene.. Ma sono molto più perplesso rispetto ad alcuni meso fa in relazione a ciò che ci è stato detto 

Io vedo una proprietà che ci ha permesso di chiudere la stagione (mettendo i milioni mancanti) r aggiungendo due giocatori di valore come Ruzzier e Terry, soci che dall’America si impegnano a venire qua con frequenza e programmi per il futuro. Poi chiaro il loro obiettivo dichiarato a lungo termine in testa nostra dovrebbe riflettersi da subito in propensione importante alla spesa ecc ecc; loro hanno piani diversi, magari seguono un loro business plan e sono rigidi ad applicarlo, perché magari è giusto così….insomma avercene di questi problemi! Penso che si stava peggio quando nn si sapeva se ci iscriveva al campionato o quando si aveva il budget più basso della serie A e nn si avevano le risorse per coprirlo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Flaming ha scritto:


Io vedo una proprietà che ci ha permesso di chiudere la stagione (mettendo i milioni mancanti) r aggiungendo due giocatori di valore come Ruzzier e Terry, soci che dall’America si impegnano a venire qua con frequenza e programmi per il futuro. Poi chiaro il loro obiettivo dichiarato a lungo termine in testa nostra dovrebbe riflettersi da subito in propensione importante alla spesa ecc ecc; loro hanno piani diversi, magari seguono un loro business plan e sono rigidi ad applicarlo, perché magari è giusto così….insomma avercene di questi problemi! Penso che si stava peggio quando nn si sapeva se ci iscriveva al campionato o quando si aveva il budget più basso della serie A e nn si avevano le risorse per coprirlo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Se uno viene qui e proclama  in 5 anni l'Eurolega,  ci si aspetta che si faccia l'impossibile per non scendere in A2...punto

Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

A voi discussioni, recriminazioni e quant'altro.

Io di ieri mi porto dentro, finalmente, tanto entusiasmo ritrovato. Una Trieste viva, un palazzo che a prescindere dimostra quello che sarebbe potuto essere. Mi porto dentro emozioni, nervosismo e tante lacrime ché se non fosse così questa squadra non la seguirebbe nessuno.

A Brindisi per l'impresa, con il destino ancora nelle nostre mani. Tra 40' di gioco sapremo il nostro destino e se A1 deve essere, A1 sarà.

Intanto già lo so che con tutti quelli che amano Trieste ci si rivede a settembre.

Grazie a tutti per la serata di ieri.

 

 

 

Le stele brila...

  • Grazie 2
Link to comment
Share on other sites

Se uno viene qui e proclama  in 5 anni l'Eurolega,  ci si aspetta che si faccia l'impossibile per non scendere in A2...punto

Per onestà va detto che si è parlato di 5-7 anni. Detto ciò devono rifondare una struttura societaria e potenziare mille aspetti. Ci sarà un periodo di ristrutturazione, evidentemente si è valutato che nella drammatica ipotesi nn sarà un dramma farsi 1 anno in A2 (spero che così nn sarà)! Capisco comunque la perplessità, però starei ben lontano a sputare su questo piatto che a me comunque sembra d’oro…l’alternativa è vedere la serie B giusto per capirsi


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Link to comment
Share on other sites

54 minuti fa, luxor ha scritto:

Proprio l'impegno me ga parso scarso, perché se i te pressa in attacco no te segni e no xè colpa tua, xè ovvio che no te pol sempre far 20 punti se te son l'unico che vien marcado strento, ma se no te difendi xè perché no te se impegni.

Non sono d'accordo,l'impegno a mio parere viene sempre visto in maniera troppo semplicistica. Quando si perde male si dice sempre(o quasi) che non si impegnano,ma secondo me è molto più semplice,siamo deboli,corti e acciaccati(lo stesso Bartley e spencer), e magari fai brutte figure perché gli altri sono più forti. Bartley difende meno perché DEVE gestirsi,non può fare 33/35 Min in difesa e attacco essendo l'unico terminale affidabile,nessuno lo può fare. Sulla stessa falsariga di Banks,può piacere o meno,ma non esiste giocatore che in 30/35 Min sia decisivo in attacco e in difesa. Bisogna trovare la giusta via di mezzo con il resto del roster.

 

  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

40 minuti fa, Flaming ha scritto:


Per onestà va detto che si è parlato di 5-7 anni. Detto ciò devono rifondare una struttura societaria e potenziare mille aspetti. Ci sarà un periodo di ristrutturazione, evidentemente si è valutato che nella drammatica ipotesi nn sarà un dramma farsi 1 anno in A2 (spero che così nn sarà)! Capisco comunque la perplessità, però starei ben lontano a sputare su questo piatto che a me comunque sembra d’oro…l’alternativa è vedere la serie B giusto per capirsi


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Alt.. Io non sputo su nessuno.. C'è solo una dissonanza mostruosa tra i loro intenti e l'immobilismo quasi fatalista da gennaio in poi... 

Se loro fossero venuti qua ed avessero detto, signori siamo qui per regalare ancora il basket a questa città, vada come vada, io avrei accettato di buon grado.. 

Ma siccome il programma prevede il raggiungimento dell'Europa mi chiedo in che modo può esser accettata una retrocessione in A2.. 

Tu ne parli come se fosse facile risalire in A... Invece mi sa che la realta sia un tantinello meno morbida.. 

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

Per me il passaggio quando DeMeo risponde sulla sua presenza a Brindisi dicendo che non ce la farà ma (qui la chiave) verrà in estate con la famiglia spiega molto: a nessun di noi verrebbe in mente un sillogismo simile, perché la partita a Brindisi è fondamentale e non ha nessuna relazione, se non geografica (essere in Italia) con la sua presenza d'estate. Continuo a pensare che siano persone serie, che hanno già investito e salvato la stagione dal fallimento prima di parlare ancora di categoria (cosa più importante). Ma nella loro mentalità la retrocessione ha un significato limitato. USA state of mind: ogni cosa ha un prezzo e un rischio. Ho messo sul piatto questi soldi per questa stagione e questa dirigenza. Alla fine faremo i conti per il prossimo anno. Semplice pragmatismo, biz is biz. Per noi umani e tifosi ci sono altri valori e sappiamo quanto difficile sia risalire. Per loro sono statistiche e forse calcolano che convenga il rischio della retrocessione rispetto alla certezza di spendere per altro (Doncic o 6+6). Va a saver e va a saver cosa Ghiacci e Co abbiano spiegato loro. 

Non sappiamo tutto, sappiamo solo che ci hanno salvato dal fallimento. Questa è la minestra ("gnanche" male) per questo anno. 

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, GMarco ha scritto:

Per me il passaggio quando DeMeo risponde sulla sua presenza a Brindisi dicendo che non ce la farà ma (qui la chiave) verrà in estate con la famiglia spiega molto: a nessun di noi verrebbe in mente un sillogismo simile, perché la partita a Brindisi è fondamentale e non ha nessuna relazione, se non geografica (essere in Italia) con la sua presenza d'estate. Continuo a pensare che siano persone serie, che hanno già investito e salvato la stagione dal fallimento prima di parlare ancora di categoria (cosa più importante). Ma nella loro mentalità la retrocessione ha un significato limitato. USA state of mind: ogni cosa ha un prezzo e un rischio. Ho messo sul piatto questi soldi per questa stagione e questa dirigenza. Alla fine faremo i conti per il prossimo anno. Semplice pragmatismo, biz is biz. Per noi umani e tifosi ci sono altri valori e sappiamo quanto difficile sia risalire. Per loro sono statistiche e forse calcolano che convenga il rischio della retrocessione rispetto alla certezza di spendere per altro (Doncic o 6+6). Va a saver e va a saver cosa Ghiacci e Co abbiano spiegato loro. 

Non sappiamo tutto, sappiamo solo che ci hanno salvato dal fallimento. Questa è la minestra ("gnanche" male) per questo anno. 

Con centinaia di pagine di contratto e mesi per stilarlo pensi davvero che non sappiano cosa comporti la discesa di categoria? 

Personalmente ho molti dubbi in proposito.. 

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, alvin66 ha scritto:

Alt.. Io non sputo su nessuno.. C'è solo una dissonanza mostruosa tra i loro intenti e l'immobilismo quasi fatalista da gennaio in poi... 

Se loro fossero venuti qua ed avessero detto, signori siamo qui per regalare ancora il basket a questa città, vada come vada, io avrei accettato di buon grado.. 

Ma siccome il programma prevede il raggiungimento dell'Europa mi chiedo in che modo può esser accettata una retrocessione in A2.. 

Tu ne parli come se fosse facile risalire in A... Invece mi sa che la realta sia un tantinello meno morbida.. 

concordo

e’ evidente che c’è stata sottovalutazione della situazione, dopo la vittoria con Napoli è stato considerato chiuso il discorso salvezza e l’eventuale opzione PO non era considerata all’ordine del giorno

del resto con 16 punti e 13 partite da giocare la classifica era veramente ottima

in base a questa sottovalutazione si sono innescati errori a non finire, dall’ingaggio di Terry, alla partenza di Gaines che la società ha lasciato partire con buona dose di presunzione, chi non sta bene qua può andarsene è formula abbastanza sbagliata se l’atleta in questione è ritenuto fondamentale nel progetto tecnico, se non sta bene si può magari vedere di migliorare la sua situazione, parlarne, approfondire, venirgli incontro, apportare qualche correttivo tecnico, non lo so, sono cose che uno staff deve provare a fare

ancor di più se non ha un’alternativa pronta e abbiamo visto ieri quale alternativa abbiamo maldestramente inseguito per 3 settimane, roba da non credere

siccome per chi la chiama a gran voce muovendosi strambamente la sfiga è sempre in agguato si rompe Hudson arrivato dalle Filippine e poi Davis combina quello che sappiamo, ciliegina sulla torta il buon Strambis che, al pari di Pacher, sperimenta la voragine esistente fra A e A2

credo che poche accuse si possano muovere a De Meo&co, si sono fidati di quanto veniva detto loro da Ghiacci e Lego, i principali responsabili della sottovalutazione che ci ha ora portati con un piede nella fossa e delle scelte tecniche che hanno implicato la conferma del 5+5, la rinuncia a Gaines e gli arrivi di Terry, Hudson e Stumbris

spero che il prossimo anno in qualunque categoria ci ritroviamo lo staff venga azzerato

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×