Jump to content

Recommended Posts

7 ore fa, ndocojo ha scritto:

L'hai detto tu che non tutti correvano come oggi e lo dicono i dati. Se in 90 minuti, mediamente tutti corrono il doppio di 50 anni fa è evidente che ci sia più intensità. Anche se corri 'a vuoto'. È geometria. 

Sul resto concordo. 

Bisognerebbe comunque ricordare anche altre cose  che  sono cambiate. palloni che ora pesano 450 gr. contro i 600 e piu' doi una volta quando erano di cuoio e si inzuppavano ed avevano le stringhe di chiusura (mi fa ancora male la testa a pensarci). Scarpe di pelle con suola in cuoio e strisce di cuoio con tacchetti  con i chiodi all'interno che dopo  qualche partita penetravano nel sottopiede se non provvedevi subito a sistemarle.    Un po' diverso dalle scarpe   moderne  e persino dalle prime con i tacchetti a vite. degli anni 70-80  Nonostante questo moltissimi calciatori di oggi non sanno scegliere le scarpe di gioco. (o peggio sono vincolati allo sponsor).  

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Cip ha scritto:

Ma sono ben d'accordo con te su molto di quello che scrivi.    Pero': quante battaglie si sono concluse con un "mai vittoria fu peggio di una sconfitta"? Recentemente ho visto il film sulla battaglia di Gettysburg  fra nordisti e sudisti.  Chi ha vinto realmente?

Riguardo Garrincha:  io ricordo   molti filmati di  Garrincha  in piena attivita' e ti posso dire che la sua tecnica di base era semplicemente inimitabile e non solo per la leggera zoppia. Andava a una velocita' impensabile per l'epoca. Anche oggi sarebbe immarcabile salvo  abbatterlo.   Poi che   abbia fatto  4 gol su corner giocando in Eccellenza  laziale  o in prima categoria o magari nel campionato amatori fa molta differenza per un 40nne bruciato dall'alcol che si guadagnava da vivere in quel modo non avendo altro sostentamento?  Sara' anche una leggenda ma se ne parla da decine di anni in Italia e in Brasile  e non solo al Bar di via Flavia dove andava tuo nonno.

Allora, se parliamo del Garrincha leggenda ti posso solo dire che io sono cresciuto con quella leggenda. Assieme ad Nwankwo Kanu, Garrincha era il mio idolo di tutta L'adolescenza. Le sue giocate le ho viste e riviste in ogni video disponibile online. 

E a più riprese ho cercato di leggerne la storia, imbattendomi spesso e volentieri in leggende non verificabili, che sembrano fin troppi romanzate per sembrare vere. 

Compresa la storia delle partite nel Lazio con la maglia del Sacrofano, che non militava ne in Eccellenza ne negli amatori, ma in Prima Categoria. Esperienza sulla quale si sono susseguite voci totalmente incontrollabili e inverificabili. 

La citavo non per sminuire la grandezza di Mané, ma per mettere in luce come sia complicatissimo paragonare calciatori di cui si sa pochissimo (e spesso pratogonisti di pure invenzioni romanzate) con gente di cui conosci anche i risultati dei tamponi.

Prendi il mito di Trappattoni che ferma Pelé e mettilo in confronto con la storia di un Pelé infortunato che gioca solo per questioni di contratto, ad esempio. 

Ps: mio nonno andava in bar a Sistiana in centro, non vive a Trieste. 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Cip ha scritto:

Bisognerebbe comunque ricordare anche altre cose  che  sono cambiate. palloni che ora pesano 450 gr. contro i 600 e piu' doi una volta quando erano di cuoio e si inzuppavano ed avevano le stringhe di chiusura (mi fa ancora male la testa a pensarci). Scarpe di pelle con suola in cuoio e strisce di cuoio con tacchetti  con i chiodi all'interno che dopo  qualche partita penetravano nel sottopiede se non provvedevi subito a sistemarle.    Un po' diverso dalle scarpe   moderne  e persino dalle prime con i tacchetti a vite. degli anni 70-80  Nonostante questo moltissimi calciatori di oggi non sanno scegliere le scarpe di gioco. (o peggio sono vincolati allo sponsor).  

Non ritengo oggi meglio di ieri. E non vado ad indagare le cause. Semplicemente dico che sono quasi due sport differenti. 

Link to post
Share on other sites

Per tornare alla questione Messi non decisivo in nazionale, sono andato a riguardarmi i dati del 2014: 

4 delle 5 reti dell'Argentina nel girone eliminatorio sono della Pulce. 

Assist agli ottavi contro la Svizzera dopo azione pazzesca, per il gol di Di Maria. 

Grande giocata per far partire l'azione che porta al gol contro il Belgio ai quarti. 

Quindi una squadra (oggettivamente scarsa) trascinata praticamente da solo fino alla finale, dopo la vittoria ai rigori con l'Olanda. 

E tenendo conto che senza le sciabattate di Higuain e Palacio ora sarebbero campioni del mondo. 

Ecco, per me questo vuol dire essere decisivi, anche se non è arrivata la vittoria finale. Al netto delle semplificazioni giornalistiche. 

E, a scanso di equivoci, Diego sta sopra a Leo, per la grandezza a tutto tondo, per il carisma, per la leadership. 

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, ndocojo ha scritto:

Allora, se parliamo del Garrincha leggenda ti posso solo dire che io sono cresciuto con quella leggenda. Assieme ad Nwankwo Kanu, Garrincha era il mio idolo di tutta L'adolescenza. Le sue giocate le ho viste e riviste in ogni video disponibile online. 

E a più riprese ho cercato di leggerne la storia, imbattendomi spesso e volentieri in leggende non verificabili, che sembrano fin troppi romanzate per sembrare vere. 

Compresa la storia delle partite nel Lazio con la maglia del Sacrofano, che non militava ne in Eccellenza ne negli amatori, ma in Prima Categoria. Esperienza sulla quale si sono susseguite voci totalmente incontrollabili e inverificabili. 

La citavo non per sminuire la grandezza di Mané, ma per mettere in luce come sia complicatissimo paragonare calciatori di cui si sa pochissimo (e spesso pratogonisti di pure invenzioni romanzate) con gente di cui conosci anche i risultati dei tamponi.

Prendi il mito di Trappattoni che ferma Pelé e mettilo in confronto con la storia di un Pelé infortunato che gioca solo per questioni di contratto, ad esempio. 

Ps: mio nonno andava in bar a Sistiana in centro, non vive a Trieste. 

Ohps ....scusami con tuo nonno!  Sistiana comunque  mi piace molto. Per il resto sono d'accordo su tutto con te. La storia di Garrincha nel Lazio ha varie versioni: c'e' chi dice che  ha giocato in una squadra di macellai (professionisti nel macello della carne) come amatore...ma non e' importante. Diciamo che ha avuto varie storie romanzate  tra donne alcool e calcio. Ma anche a me faceva impazzire.   Del Trap sapevo bene la cosa perche' ero a San Siro quella sera contro il Santos  e facevo il raccattapalle....quindi il 4-0 me lo sono gustato tutto ma Pele' era praticamente quasi fermo.  

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, GiGi-TO ha scritto:

In che senso?

Nel senso che, anche  oggi  a Sassuolo c'erano giocatori che  scivolavano per errori nella scelta delle scarpe. E succede spesso in molte partite. Ci sono poi marche di scarpe che non si adattano perfettamente ai vari piedi e alle varie posture. Ovvio che chi e' pignolo e professionale se le fa fare su misura e poi viene aggiunta la marca per non andare contro gli sponsor ovviamente. Succede nel calcio ma anche nel ciclismo e perfino nello sci di fondo per scarponcini ed attacchi. Parlo degli sport che conosco ovviamente.

Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Cip ha scritto:

Ohps ....scusami con tuo nonno!  Sistiana comunque  mi piace molto. Per il resto sono d'accordo su tutto con te. La storia di Garrincha nel Lazio ha varie versioni: c'e' chi dice che  ha giocato in una squadra di macellai (professionisti nel macello della carne) come amatore...ma non e' importante. Diciamo che ha avuto varie storie romanzate  tra donne alcool e calcio. Ma anche a me faceva impazzire.   Del Trap sapevo bene la cosa perche' ero a San Siro quella sera contro il Santos  e facevo il raccattapalle....quindi il 4-0 me lo sono gustato tutto ma Pele' era praticamente quasi fermo.  

Allora eri allo stadio con mio nonno, all'epoca impiegato a Milano e presente sugli spalti a vedere la gara 😅

Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Cip ha scritto:

Ohps ....scusami con tuo nonno!  Sistiana comunque  mi piace molto. Per il resto sono d'accordo su tutto con te. La storia di Garrincha nel Lazio ha varie versioni: c'e' chi dice che  ha giocato in una squadra di macellai (professionisti nel macello della carne) come amatore...ma non e' importante. Diciamo che ha avuto varie storie romanzate  tra donne alcool e calcio. Ma anche a me faceva impazzire.   Del Trap sapevo bene la cosa perche' ero a San Siro quella sera contro il Santos  e facevo il raccattapalle....quindi il 4-0 me lo sono gustato tutto ma Pele' era praticamente quasi fermo.  

Credo che Ndocojo si riferisse a Italia - Brasile, amichevole ( 3-0) non a Milan-Santos....la marcatura famosa del Trap era in quella partita 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, andyball ha scritto:

Credo che Ndocojo si riferisse a Italia - Brasile, amichevole ( 3-0) non a Milan-Santos....la marcatura famosa del Trap era in quella partita 

 

1 ora fa, ndocojo ha scritto:

Dovrei controllare, ma a memoria penso di sì. 

Direi di no caruissimi amici:  Se la memoria non mi tradisce, la prima partita nella quale un marcatore italiano provo' a fermare Pele'  fu  l'amichevole Milan-Santos   finita 4-0 per il Milan in una serata caldissima piena di moscerini e farfalline....Ndocojo chiedi a tuo nonno se si ricorda un biondino che faceva il raccatta palle sotto i distinti   di fronte alla tribuna centrale numerata (dalla parte opposta).  Bellissimi ricordi. Mai avrei pensato che qualcuno avesse vissuto le stesse emozioni.  Bello

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Cip ha scritto:

 

Direi di no caruissimi amici:  Se la memoria non mi tradisce, la prima partita nella quale un marcatore italiano provo' a fermare Pele'  fu  l'amichevole Milan-Santos   finita 4-0 per il Milan in una serata caldissima piena di moscerini e farfalline....Ndocojo chiedi a tuo nonno se si ricorda un biondino che faceva il raccatta palle sotto i distinti   di fronte alla tribuna centrale numerata (dalla parte opposta).  Bellissimi ricordi. Mai avrei pensato che qualcuno avesse vissuto le stesse emozioni.  Bello

Non discuto che fu la prima, ma la marcatura famosa del Trap su un Pele' che si reggeva a malapena in piedi ( ma doveva giocare, San Siro era pieno per lui) era Italia - Brasile, maggio 1963.

Link to post
Share on other sites
Adesso, andyball ha scritto:

Non discuto che fu la prima, ma la marcatura famosa del Trap su un Pele' che si reggeva a malapena in piedi ( ma doveva giocare, San Siro era pieno per lui) era Italia - Brasile, maggio 1963.

Ho controllato  e....con malincuore devo dire che avete ragione tu e ndocojo!!!  Io ricordavo  quella    di un paio di mesi dopo  nel torneo a San siro per festeggiare  la cdc del milan e lo scudetto dell'Inter.  In quell'occasione Pele' era sano.  Dimenticata completamente  quella della nazionale che, in quel periodo, era ai minimi storici e in fase di ristrutturazione.

Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, Paolo54 ha scritto:

Stanotte a Foggia, serie C, hanno bruciato la porta dell'appartamento del capitano, che dormiva con moglie e 2 figli piccoli. Bel clima a Foggia.. Par che siano tutti contro tutti. Non stemo lamentarse de Trieste!! 

Eh ma qua sui social se scrivi le robe cattive gne gne gne... 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Paolo54 ha scritto:

Stanotte a Foggia, serie C, hanno bruciato la porta dell'appartamento del capitano, che dormiva con moglie e 2 figli piccoli. Bel clima a Foggia.. Par che siano tutti contro tutti. Non stemo lamentarse de Trieste!! 

Foggia xe una realtà sai ma sai dura

a confronto Morodor xe Montecarlo, ma davvero

Link to post
Share on other sites

Comunque il Monza, in un campionato dove ci sono anche squadre di calcio degne, sta facendo fatica nonostante tanti aiutini dalla classe arbitrale. 

Dove sono quelli che sostenevano che il Monza avrebbe vinto il campionato di C a marzo anche giocando contro Padova, Vicenza, Reggiana, Carpi, Feralpi, Triestina, Modena? 

Facile col gironcino cucito su misura

Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

Comunque il Monza, in un campionato dove ci sono anche squadre di calcio degne, sta facendo fatica nonostante tanti aiutini dalla classe arbitrale. 

Dove sono quelli che sostenevano che il Monza avrebbe vinto il campionato di C a marzo anche giocando contro Padova, Vicenza, Reggiana, Carpi, Feralpi, Triestina, Modena? 

Facile col gironcino cucito su misura

Oddio   Galliani sta facendo la solita politica   dei giocatori a fine carriera o   fuori rosa pagandogli ingaggi assurdi... Poi non e'detto che tutti quelli che hanno giocato nel Milan  siano dei bravi allenatori....e Brocchi mi lasciava perplesso nella primavera del Milan e poi in prima squadra...un pianto.  Assemblare un po' di gente piu' o meno alla rinfusa non fa uscire una squadra cosa che del resto si sa bene anche in zona Trieste.   Poi se si trova  il manico allora le cose si mettono a posto.   

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Cip ha scritto:

Oddio   Galliani sta facendo la solita politica   dei giocatori a fine carriera o   fuori rosa pagandogli ingaggi assurdi... Poi non e'detto che tutti quelli che hanno giocato nel Milan  siano dei bravi allenatori....e Brocchi mi lasciava perplesso nella primavera del Milan e poi in prima squadra...un pianto.  Assemblare un po' di gente piu' o meno alla rinfusa non fa uscire una squadra cosa che del resto si sa bene anche in zona Trieste.   Poi se si trova  il manico allora le cose si mettono a posto.   

Esatto, fino a prova contraria il calcio è un gioco di squadra,e di squadra si vince.Poi se hai quei 2 o 3 giocatori di altro livello che ti danno quel valore aggiunto tanto di guadagnato, ma se l'intelaiatura non è buona...ed ovviamente anche il mister

Link to post
Share on other sites

Fatto il sorteggio per il mondiale 2022, ITALIA con Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania.

https://www.uefa.com/european-qualifiers/draws/

chiaramente decisive le 2 partite con la Svizzera di Petkovic vista la pochezza del gruppo.

Il girone più interessante pare il G con Olanda, Turchia e Norvegia(che ha una grande generazione di talenti, sfortunata nel sorteggio purtroppo!)

Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Manuel90 ha scritto:

Fatto il sorteggio per il mondiale 2022, ITALIA con Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania.

https://www.uefa.com/european-qualifiers/draws/

chiaramente decisive le 2 partite con la Svizzera di Petkovic vista la pochezza del gruppo.

Il girone più interessante pare il G con Olanda, Turchia e Norvegia(che ha una grande generazione di talenti, sfortunata nel sorteggio purtroppo!)

Direi che meglio di così non poteva andare... 

 

 

Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, Paolo54 ha scritto:

Direi che meglio di così non poteva andare... 

 

 

Nel 1958 non abbiamo partecipato ai mondiali perche' abbiamo perso con Svizzera e Nord Irlanda se non ricordo male

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...