Jump to content
SandroWeb

Dolomiti Energia Trentino-Allianz Trieste (mercoledì 14 aprile 2021)

Recommended Posts

Io mi domando però perché Trento e Treviso e i loro giocatori vogliono ferocemente andare ai playoff e noi invece no, coi giocatori che hanno staccato la spina... per me è veramente inspiegabile...

Link to post
Share on other sites

L'azione finale bisogna prepararla dalla rimessa e anche lo staff tecnico come cavolo prepara un azione, disgusto si può sbagliare il tiro ma fare una rimessa del cavolo no, a questo punto spero che la squadra sia drasticamente cambiata nella prossima stagione forse da tener solo due massimo tre giocatori la figura di quest'ultimi mesi è agghiacciante 

Link to post
Share on other sites
L'azione finale bisogna prepararla dalla rimessa e anche lo staff tecnico come cavolo prepara un azione, disgusto si può sbagliare il tiro ma fare una rimessa del cavolo no, a questo punto spero che la squadra sia drasticamente cambiata nella prossima stagione forse da tener solo due massimo tre giocatori la figura di quest'ultimi mesi è agghiacciante 
L'azione finale la ga preparada Legovich, Dalmi scoltava insieme ai zogadori...

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Il 13/4/2021 at 09:04, gpetrus ha scritto:

lo scorso anno peggior quarto del basket moderno : proprio a TN 19-3 all'inizio ....peggio di cosi' :rolleyes:

Si, gavemo fatto peggio....

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, sir_john ha scritto:

L'azione finale la ga preparada Legovich, Dalmi scoltava insieme ai zogadori...

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk
 

E cosa pensava Legovich che  i ne lasa far una rimessa tranquilla a otto secondi dalla fine. iera forsi garbage time dai robe de vergognarse nessun scherma per rimettere la palla senza blocchi senza tagli senza niente passaggio aereo de dieci metri ma ande a ca........

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Flaming ha scritto:

Stiamo praticamente buttando via una stagione, e ripeto che questo potrebbe essere sanguinoso nn solo per il presente!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Piano, piano. L' obiettivo stagionale era la salvezza non dimentichiamo. Poi chiaro come stiamo giocando da un mese a questa parte non fa piacere nessuno dei tifosi chiaramente.

 

 

 

Link to post
Share on other sites

La differenza canestri l' abbiamo perduta già dopo 3 minuti dall' inizio della partita. Poi siamo stati sotto anche di 25. Abbiamo recuperato ma senza mai tornare a -10. Obiettivamente riuscire ad uscire con il saldo a favore avrebbe avuto il sapore di quasi un' impresa. Più che focalizzarci sull' ultima azione dovremmo chiederci perché siamo usciti subito dalla partita con un primo quarto imbarazzante. 

Link to post
Share on other sites

Io vedo solo il de profundis dell'epoca Dalmasson a Trieste. Il coach non c'è più.

Viva Dalmasson, grande, uno dei più grandi della nostra storia. Grazie.

Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, stets ha scritto:

Piano, piano. L' obiettivo stagionale era la salvezza non dimentichiamo.

Non è così, non almeno per me!

Non dimentichiamo che siamo tifosi, che la squadra di cui lo siamo rappresenta la città portandone il nome.

Come tali non possiamo accontentarci di una salvezza ed una volta raggiunta, perchè c'è chi è messo peggio, swichare per passare in modalità "chissenefrega", tanto il diritto alla disputa di un altro campionato è acquisito: per fare cosa poi? Ripetere un'annata mesta? con una squadra di cui è impossibile innamorarsi? risentire un capo allenatore che alla vigilia di ogni match dà l'impressione che si troverà ad affrontare una gara di tipo davide contro golia e nel post partita sentire dallo stesso dichiarazioni di scontri fisici subiti grazie anche alle assenze degli avversari?

Non chiedo frasi tipo "normalmente scudetto", ci mancherebbe, ma chiedo squadre e staff che diano la certezza che ad ogni ignizio match si scenda in campo con la giusta determinazione e livello agonistico che siano garanti del fatto che si comincia dallo 0-0; poi anche si perderà, alle volte anche male, ma solo sperare di incappare in una giornata di grazia al tiro da 3 per essere competitivi e vincere anche no, non mi interessa e passo oltre.

 

Edited by a vanvera
  • Mi piace 1
Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, a vanvera ha scritto:

Se non ricordo male eravamo a -9 con tiro di alviti del -6 stampato sul ferro

Può essere. Siccome è stato un attimo prima di scivolare di nuovo over 10,  me lo sarò dimenticato.

Link to post
Share on other sites

Ragazzi va bene tutto...ma in campo non va lo staff tecnico...sono il primo a voler additare se necessario responsabilità ad ogni componente, società staff e giocatori...però in campo ci vanno alcuni e non atri...

Cio detto questo finale di stagione inglorioso dice molto (mi ripeto) sugli uomini prima ancora che sugli atleti.

Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, poli ha scritto:

Ragazzi va bene tutto...ma in campo non va lo staff tecnico...sono il primo a voler additare se necessario responsabilità ad ogni componente, società staff e giocatori...però in campo ci vanno alcuni e non atri...

Cio detto questo finale di stagione inglorioso dice molto (mi ripeto) sugli uomini prima ancora che sugli atleti.

Assolutamente d'accordo.

Lo staff tecnico ha dato indicazioni molto chiare. Sostanzialmente tutti gli Usa a marcire sul pino, laquintana idem, dentro chi ha a cuore questa città (cava su tutti)

Peccato, perché le potenzialità di questa squadra secondo me erano molto alte. Poi è arrivata questa esplosione

Link to post
Share on other sites

Che poi perché gli americani si stiano buttando via sarebbe un punto da chiedere allo staff ad esempio.

Cmq malissimo, al solito si può perdere ma qua c’è gente che ha letteralmente smesso di giocare e questo è intollerabile. Spiace che una stagione che ad un certo momento ha promesso moltissimo finisca in questo modo penoso.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, a vanvera ha scritto:

Non è così, non almeno per me!

Non dimentichiamo che siamo tifosi, che la squadra di cui lo siamo rappresenta la città portandone il nome.

Come tali non possiamo accontentarci di una salvezza ed una volta raggiunta, perchè c'è chi è messo peggio, swichare per passare in modalità "chissenefrega", tanto il diritto alla disputa di un altro campionato è acquisito: per fare cosa poi? Ripetere un'annata mesta? con una squadra di cui è impossibile innamorarsi? risentire un capo allenatore che alla vigilia di ogni match dà l'impressione che si troverà ad affrontare una gara di tipo davide contro golia e nel post partita sentire dallo stesso dichiarazioni di scontri fisici subiti grazie anche alle assenze degli avversari?

Non chiedo frasi tipo "normalmente scudetto", ci mancherebbe, ma chiedo squadre e staff che diano la certezza che ad ogni ignizio match si scenda in campo con la giusta determinazione e livello agonistico che siano garanti del fatto che si comincia dallo 0-0; poi anche si perderà, alle volte anche male, ma solo sperare di incappare in una giornata di grazia al tiro da 3 per essere competitivi e vincere anche no, non mi interessa e passo oltre.

 

Ti capisco. E non credere che non sia dispiaciuto di questo finale di campionato. Però per la buona meta' dello stesso non direi che non ci siamo innamorati perlomeno di alcuni elementi di questa squadra. Fernandez, Delia, Alviti, un utilissimo Da Ros (oltre a Cava chiaramente). Li abbiamo celebrati dopo la vittoria a Milano. Poi qualcosa è successo. Appagamento psicologico ? Problemi fisici causa le tante partite dovute recuperare causa Covid ? Problemi di comunicazione tra staff ed alcuni giocatori (Henry e Doyle, tra l' altro quelli che dovevano fare la differenza) ? Percezione che arrivare ai play off fosse più un problema per la società che altro ? Le altre squadre hanno letto i nostri punti di forza e di debolezza ? Non lo sappiamo.

Indubbiamente la differenza di rendimento della squadra tra le ultime partite e le precedenti è abissale.

Consideriamo anche l' anno particolare causa Covid. I giocatori, come tutti, stanno vivendo in una bolla che impedisce contatti extralavorativi ( nel loro caso extracampo).

Interessante a questo proposito una riflessione di Fernandez all' ultimo " caffè dello sport " sul momento no della squadra. Ha detto che in altri momenti al sopraggiungere di difficoltà la squadra si sarebbe ricompattata anche grazie ad una socialità fuori dal campo. Con cene tra loro ad esempio. Questo ora non si può fare. Tutto è ovattato. Palestra, casa. Nessun contatto con i tifosi. Il contesto può produrre un appiattimento di stimoli una volta raggiunto l' obiettivo prefissato (salvezza) e farli inconsapevolmente scivolare verso la fine di stagione.

Edited by stets
Link to post
Share on other sites

Inizio allucinante con i giocatori che avevano la testa ancora negli spogliatoi.

Poi c'è stata comunque una reazione, forse l'unica cosa che dobbiamo salvare insieme alla grinta e all'attaccamento alla maglia dimostrata da Cavaliero.

Speriamo in un confronto schietto all'interno del gruppo che produca una risposta sul campo.

E forse il fatto che non ci sia molto tempo prima della partita con Pesaro potrebbe anche aiutare in tal senso.

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Inizio allucinante con i giocatori che avevano la testa ancora negli spogliatoi.

Poi c'è stata comunque una reazione, forse l'unica cosa che dobbiamo salvare insieme alla grinta e all'attaccamento alla maglia dimostrata da Cavaliero.

Speriamo in un confronto schietto all'interno del gruppo che produca una risposta sul campo.

E forse il fatto che non ci sia molto tempo prima della partita con Pesaro potrebbe anche aiutare in tal senso.

Di questa partita mi resterà in mente l' entrata in campo di Cava, quello che ha saputo trasmettere ai compagni  e i sui occhi quando è ritornato in panca.....

In una parola. Un grande.

Link to post
Share on other sites

Direi che andrebbero anche messe in prospettiva quindi le dichiarazioni di ED su MD... condivisibili nonostante tutto quindi

Link to post
Share on other sites

Onestamente queste partite mi hanno rovinato la stagione. Se fossimo una squadra scarsa, oggettivamente priva di talento allora ...tipo Cantù o sulla carta Cremona e in parte Varese allora ok: grandi ci siamo salvati. Ma io ho visto una squadra che aveva talento per battere di squadra una Milano. E allora no, mi dispiace, a prescindere da quanto si sia speso, forse non così poco, per me quando vedo gente scazzata come i due piccoli black, o disorientata, uomini che si perdono rispetto al proprio potenziale, quando vedo confusione nei cambi come oggi, allora sono deluso: perché se si può fare bene, si deve dare bene. Cosa avremmo di meno rispetto a Trento o Treviso sulle quali così spesso avevamo maramaldeggiato? Nulla...ma loro hanno avuto la passione e hanno trasmesso la voglia di lottare, così come i meno talentati di Cremona.

Io facce direi semplicemente "sempie" come quelle di Doyle o Henry le ho fisse, disgustato negli occhi. Meglio la disperazione di Laquintana, almeno lui soffre perché ci prova.

No mi dispiace, Dalmasson può dire quel che vuole di Doyle, ma allora lo doveva abbandonare in panchina e mettere Cavaliero più spesso o un ragazzino. Dimostrare in coerenza la conseguenza, non l'isterica reazione delle punizioni a singhiozzo che hanno spezzato, sciupato Henry (anche per colpa dello stesso Henry).

  • Mi piace 1
Link to post
Share on other sites

Io, sinceramente, non ho visto gli americani in ferie; doyle oggettivamente si è dannato, upson solita intensità, henry, soprattutto in difesa, si cerca, ma lo fa da sempre. Ho visto, invece, l'intera squadra in confusione dal primo minuto, sfiduciata dal terzo e, come al solito, e come tutte, play maker dipendente.

Se fernandenz non va, aggiunto al fatto che laquintana sto anno non può andare mai, si inizia che è già notte fonda; posto che, evidentemente, si è fatto un errore di valutazione nell'affidarsi a fernandez come titolare perdendo il suo valore aggiunto come cambio di lusso e un, obiettivamente inaspettato sin a questo livello, sottorendimento di laquintana, mi aspetterei, soprattutto ad inizio partita, un gioco con meno forzature individuali, un gioco fatto di circolazione veloce di palla, di ricerca di 1c1 in situazioni di mismatch; a ED piace cercarlo soprattutto (direi esclusivamente) con passaggi consegnati con la mezza ruota? Ok, ma non alla velocità con cui lo stan facendo quest'anno! Preferisco finire con la palla in mano dopo 24" di circolazione veloce ed extrapass piuttosto che vedere i miei esterni che cozzano contro l'intera difesa al 18° secondo di azione.

C'è chi afferma che nel basket ci sono porte che alcuni giocatori possono aprire ed invece altre alle cui maniglie certi giocatori non si possono neanche avvicinare: bene, io sono dell'idea che per Da Ros la maniglia della porta del tiro da 3, se non siamo al 23,5", deve per lui essere rovente come appena uscita da una fornace.

In generale, in attacco vedo, soprattutto ultimamente, ma anche prima, molta improvvisazione, extratemporanietà, confusione, poca testa e stato confusionale, come i tre falli (per parlare di difesa) di oggi al 23" con attaccante in difficoltà lo dimostrano (a sto livello tre sarebbero quasi tanti già in un campionato intero). È chiaro che poi, dopo tanti secondi di buona difesa, vedi i tuoi sforzi vanificati da un fallo cogIione, ti girano le paIIe e, forse, in quella successiva ci metti meno intensità.

Durante l'anno, in difesa si è vista buona intesità solo in qualche partita ed anche li a sprazzi, molte volte accoppiamenti creati in ritardo, movimenti dell'avversario iniziati a seguire con istanti, determinanti, di ritardo. Atavica fatica a rimbalzo. Oggi, durante una zona, cavaliero, dopo pochi secondi, si è trovato accoppiato sotto canestro con un lungo: come è possibile?

Ultimo possesso: auspicherei che, come ogni squadra, ci sia, preparata già dal precampionato, una soluzione di 2 o 3 movimenti per gestire un possesso con rimessa in attacco con 5/10" di possesso; dutante il TO si sceglie quale mettere in atto e lo si rinfresca. Quindi, se hai 10 mesi di tempo per riflettere su che giochi dotarti, non può uscire uno schema come quello messo in atto dal passaggio di Doyle. La giocata, quindi, mi è proprio incomprensibile e, pertanto, inconcepibile perchè, nella migliore delle ipotesi qoyle ha fatto di testa sua riconoscendo allo staff tecnico ZERO autorità.

Edited by a vanvera
Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, stets ha scritto:

Consideriamo anche l' anno particolare causa Covid. I giocatori, come tutti, stanno vivendo in una bolla che impedisce contatti extralavorativi ( nel loro caso extracampo).

Questo è verissimo e spesso ce lo dimentichiamo e quanto dici nel passaggio successivo è senza dubbio un qualcosa che manca e fa la differenza, soprattutto verso chi è "nuovo" e più solo

Link to post
Share on other sites
48 minuti fa, julian ha scritto:

Ma almeno siamo matematicamente salvi?

Forse sì perché ci sono scontri diretti e credo sia matematicamente impossibile che quelle dietro ci raggiungano tutte a 22...

 

Facendo un ragionamento veloce, cantù per raggiungerci deve vincere tutte le ultime tre. Se ne perde una sola siamo salvi.

Tra queste che deve vincere c'è anche RE con cui siamo 2-0 e RE ci raggiunge solo se vince le altre due. A questo punto siamo in classifica avulsa sicuramente, oltre che con cantù, anche con RE con il vataggio dello 2-0 che viene vanificato soltanto se a 22 ci ritroviamo una tra brescia e pesaro (se rimaniamo a 22 vuol dire che con PS abbiamo perso e quindi 0-2 con loro) e andiamo sotto se ce le troviamo entrambe. Forse, in questa classifica avulsa con quantomeno cantù, reggio, brescia e pesaro non andiamo sotto se tra loro c'è qualche altro 0-2 (non ho guardato). Con le altre squadre, se si ammassano nella classifica a 22, siamo a 1-1, quindi per noi situazione neutra, ma ci sarebbero altre possibilità, tra le altre tra loro, di 0-2 che ci salvano, però se ci si ritrova anche cremona, altro 2-0 per noi, possiamo anche reggere la presenza simultanea di brescia e pesaro.

Differenza canestri, utilizzata in caso di ulteriore parità tra due o più squadre, ora è troppo laborioso ragionarci.

Più o meno dovrebbe essere così.

Edited by a vanvera
Link to post
Share on other sites
54 minutes ago, julian said:

Ma almeno siamo matematicamente salvi?

Forse sì perché ci sono scontri diretti e credo sia matematicamente impossibile che quelle dietro ci raggiungano tutte a 22...

 

Se retrocede una soltanto, allora si. Il prossimo turno infatti c'è lo scontro diretto fra Cantù e Reggio.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


  • advertisement_alt
  • advertisement_alt
  • advertisement_alt


×
×
  • Create New...