Jump to content

Stagione Triestina 2022/23


Recommended Posts

Si ricomincia; contro Albinoleffe e con Pavanel in panchina.

Squadra che si è allenata per quasi tutta la settimana con l'allenatore della primavera.

Non conosco la situazione su infortuni e squalifiche, e inoltre ci sarà il derby col Padova (derby?...) nel turno infrasettimanale pochi giorni dopo.

In attesa che qualcuno apra la discussione sul prossimo impegno casalingo, chiedo secondo voi come potrebbe essere schierata la prima formazione da mr Pavanel.

Link to comment
Share on other sites

E allora bentornato a Pavanel! Umanamente simpatico. Sicuramente uno che la carica emotiva ai giocatori la sa dare. Vediamo cosa saprà fare con questi giocatori, che a mio avviso sono in buona parte di ottima qualità per la serie C.

La vetta è a sette punti, praticamente niente in questo momento del campionato. Tre vittorie di fila vedrebbero la squadra già in una posizione ben diversa.

Bene, non illudiamoci troppo, ma peggio di Bonatti non saprebbe farlo nessuno. Se nonostante lui siamo a sette punti, vuol dire che ce la faremo a fare un buon campionato.

In fondo con Pavanel si arrivò secondi; la squadra non giocava in modo spettacolare ma riusciva comunque a divertire segnando una valanga di gol.

Link to comment
Share on other sites

46 minuti fa, Lorenzo72 ha scritto:

Si ricomincia; contro Albinoleffe e con Pavanel in panchina.

Squadra che si è allenata per quasi tutta la settimana con l'allenatore della primavera.

Non conosco la situazione su infortuni e squalifiche, e inoltre ci sarà il derby col Padova (derby?...) nel turno infrasettimanale pochi giorni dopo.

In attesa che qualcuno apra la discussione sul prossimo impegno casalingo, chiedo secondo voi come potrebbe essere schierata la prima formazione da mr Pavanel.

Azzardo 

Difesa a 4 ghislandi sabbione digennaro sarzi

Centrocampo a 3 con Pezzella e almeno uno tra crimi e Gori.

Il resto, assente Paganini, secondo me dipenderà da dove vuole mettere Minesso e se vuole puntare su lovisa

Potrebbe giocare con entrambi i mediani di rottura vicino a Pezzella schierando minesso e lovisa dietro a Ganz, o anche 433 con lovisa mezzala, minesso ala/seconda punta alla Zanini e un'ala pura dall'altra parte...il rombo non me lo vedo perché rischieremmo di essere troppo sbilanciati

Link to comment
Share on other sites

Non nascondo certo che avrei preferito un altro nome.

Ma ho letto tutte le motivazioni a favore di Pavanel e almeno alcune le ho trovate convincenti.

Da parte mia, zero preconcetti e naturalmente la speranza che sia lui a portarci in B, ovviamente non quest'anno.

Il senso dei forum è esprimere opinioni, ma naturalmente quando c'è di mezzo il tifo queste si azzerano e si supporta chiunque arrivi.

Da domani farò questo, incondizionatamente, e speriamo che serva.....

Link to comment
Share on other sites

45 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

Azzardo 

Difesa a 4 ghislandi sabbione digennaro sarzi

Centrocampo a 3 con Pezzella e almeno uno tra crimi e Gori.

Il resto, assente Paganini, secondo me dipenderà da dove vuole mettere Minesso e se vuole puntare su lovisa

Potrebbe giocare con entrambi i mediani di rottura vicino a Pezzella schierando minesso e lovisa dietro a Ganz, o anche 433 con lovisa mezzala, minesso ala/seconda punta alla Zanini e un'ala pura dall'altra parte...il rombo non me lo vedo perché rischieremmo di essere troppo sbilanciati

Tu azzardi, ma dimentichi una questione piccantina!! Cosa farà dei 2 validi portieri Pavanel? Ancora alternanza? Ne sceglierà uno? Ne ha già scelto uno?

Da questo punto di vista sarebbe stato interessante vedere cosa avrebbe fatto Zenga

Edited by GiGi-TO
Link to comment
Share on other sites

7 hours ago, pinot said:

vi dirò, a me ‘sto Romairone sembra pure peggio di Milanese nella scelta degli allenatori

quanto ai giocatori, al momemto siamo là….

Su Bonatti concordo. Su Pavanel, rispetto a quali fossero le alternative non tanto:

Stellone ha fatto benissimo a Frosinone 7 anni fa, male a Bari, abbastanza bene a Palermo, male ad Ascoli, ingiudicabile ad Arezzo con retrocessione, x a Reggio.

Viali bene a Cesena (anche se ha perso 3-0 il casa col Monopoli ai playoff), ma gli anni precedenti non mi sembra abbia fatto faville se non a piacenza in Eccelenza

Modesto, idem, bene 1 anno a Vercelli e per il resto niente di che

Andreazzoli fuori portata.

Non mi sembra ci fosse un Javorcic disponibile. L'unico plus è che tifosi avremmo avuto per un paio di settimane l'ebrezza del nuovo allenatore venuto per lanciarci tra le vette dell'Olimpo, per poi capire che nessuno fa miracoli.

 

Tra quelli liberi c'era Marchionni...non so se sia stato contattato e se abbia declinato gentilmente l'invito

Edited by Genzo
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, LungomareNatisone ha scritto:

Azzardo 

Difesa a 4 ghislandi sabbione digennaro sarzi

Centrocampo a 3 con Pezzella e almeno uno tra crimi e Gori.

Il resto, assente Paganini, secondo me dipenderà da dove vuole mettere Minesso e se vuole puntare su lovisa

Potrebbe giocare con entrambi i mediani di rottura vicino a Pezzella schierando minesso e lovisa dietro a Ganz, o anche 433 con lovisa mezzala, minesso ala/seconda punta alla Zanini e un'ala pura dall'altra parte...il rombo non me lo vedo perché rischieremmo di essere troppo sbilanciati

ma yuri rocchetti che fine ha fatto?

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, LungomareNatisone ha scritto:

Azzardo 

Difesa a 4 ghislandi sabbione digennaro sarzi

Centrocampo a 3 con Pezzella e almeno uno tra crimi e Gori.

Il resto, assente Paganini, secondo me dipenderà da dove vuole mettere Minesso e se vuole puntare su lovisa

Potrebbe giocare con entrambi i mediani di rottura vicino a Pezzella schierando minesso e lovisa dietro a Ganz, o anche 433 con lovisa mezzala, minesso ala/seconda punta alla Zanini e un'ala pura dall'altra parte...il rombo non me lo vedo perché rischieremmo di essere troppo sbilanciati

424

Gori bloccato, crimi a spezzare

Furlan altro a destra, X a sinistra, Petrelli Ganz davanti :D

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Non nascondo certo che avrei preferito un altro nome.

Ma ho letto tutte le motivazioni a favore di Pavanel e almeno alcune le ho trovate convincenti.

Da parte mia, zero preconcetti e naturalmente la speranza che sia lui a portarci in B, ovviamente non quest'anno.

Il senso dei forum è esprimere opinioni, ma naturalmente quando c'è di mezzo il tifo queste si azzerano e si supporta chiunque arrivi.

Da domani farò questo, incondizionatamente, e speriamo che serva.....

Forest, visto che spesso sai cose certe, chi tra i veri potenziali sostituti di Bonatti, avresti preferito al posto di Pavanel?

Io l'ho scritto che oltre a lui, vedevo bene Viali e un utopistico Andreazzoli.

Ma altri nomi usciti anche no .

Se qualcuno ha la possibilità di seguire gli allenamenti del nuovo corso e può dare informazioni in merito farebbe cosa gradita.

Curioso di vedere come verranno schierati domenica al netto di infortunati e squalificati. E soprattutto vedere se cercheremo di andare più velocemente a puntare la porta avversaria...

Forest, ma Pavanel userà in maniera maniacale la costruzione dal basso?😁😜

Saluti dalla Romagna 

Link to comment
Share on other sites

diciamo che a prescindere da chi ha preso il posto di Bonatti questo cambio di manico è un interessante test sulla validità della rosa assemblata dal DS ( o DG ?, vabbe’ indifferente )

se anche il secondo mister prosegue sulla falsariga del primo ecco che tutto diventa più chiaro, in caso contrario sarà giusto rivalutare un mercato estivo che sinora mi è parso assai poco convincente

test che andava fatto, poi sul chi ognuno ha la sua idea, magari Pavanel è il meglio ( o il meno peggio ) fra quelli veramente disposti a venire, va a saver

un buon lavoro al nuovo mister, e ce n’è di lavoro da fare

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Lorenzo72 ha scritto:

Forest, visto che spesso sai cose certe, chi tra i veri potenziali sostituti di Bonatti, avresti preferito al posto di Pavanel?

Io l'ho scritto che oltre a lui, vedevo bene Viali e un utopistico Andreazzoli.

Ma altri nomi usciti anche no .

Se qualcuno ha la possibilità di seguire gli allenamenti del nuovo corso e può dare informazioni in merito farebbe cosa gradita.

Curioso di vedere come verranno schierati domenica al netto di infortunati e squalificati. E soprattutto vedere se cercheremo di andare più velocemente a puntare la porta avversaria...

Forest, ma Pavanel userà in maniera maniacale la costruzione dal basso?😁😜

Saluti dalla Romagna 

Non ha senso, ormai, dire che sarebbe stato meglio questo o quello, anche perché sono opinioni basate su ben poco di solido: qualche partita vista alla TV, ok, qualche cronaca o commento letto, ma poi?

Nulla sappiamo delle dinamiche di spogliatoio, dei rapporti con la proprietà, delle strutture a disposizione, delle eventuali difficoltà economiche che in moltissimi casi condizionano i risultati...

Quello del totonome è un gioco che alla fine lascia il tempo che trova, e del resto fui fra i perplessi quando il Milan scelse Pioli e adesso non lo cambierei con nessuno al mondo.

C'è Pavanel, si tifa Pavanel e si supporta Pavanel.

Almeno fino a quando l'evidenza non dirà altro, ma speriamo ovviamente di no....

Sulla costruzione dal basso, certamente Pava non la considera un dogma.

Si può anche fare, quando e se ci sono le condizioni e i rischi presi non superano i vantaggi.

Sul modulo, ad esempio nel suo 4-4-2 a Trieste veniva assai criticato Coletti, che però aveva una funzione importantissima che fu chiara a tutti solo quando andò via.

Si abbassava cioè letteralmente fra i centrali, mettendo in moto tutta una serie di meccanismi della cui efficacia io per primo mi resi conto solo quando non c'era più.

Questo per dire che i numeretti lasciano il tempo che trovano, quel che conta è l'interpretazione in campo.

Siccome Pavanel non è Gesù, l'impatto domenica non può essere certo di stravolgimento tattico, salvo magari qualche accorgimento o ad esempio qualcosa sui calci da fermo.

Roba insomma che in tre giorni si possa preparare.

Confido però nell'effetto scopa nuova, che di solito funziona e che prevede che tutti si mettano in discussione e diano il massimo almeno finché non saranno chiare le gerarchie.

Di solito, l'allenatore nuovo almeno per un breve periodo ottiene il massimo sia da chi prima era certo del posto e adesso sa che deve riguadagnarselo e sia da chi è stimolato dal poterselo conquistare ripartendo da zero.

Bonatti è rimasto talmente poco che Pavanel non potrà godere invece dell'effetto novità, quello per il quale di solito le cose proposte in discontinuità con il passato almeno inizialmente suscitano maggiore interesse.

Piccoli vantaggi compensati ovviamente dalla poca conoscenza, forzatamente, degli elementi a disposizione.

Assurdo dare giudizi che si basino su qualche fondamento prima di qualche mese, tanto più che parliamo di uno che arriva in una squadra dove gli interpreti non sono stati scelti da lui, la preparazione non è stata roba sua ecc.ecc.

Tuttavia, per le ragioni sopra esposte, ricordo che tutti gli ultimi allenatori che si sono succeduti sulla nostra panchina sono partiti bene, Princivalli compreso.

Dunque spero che la tradizione continui :)

Ma se così non dovesse essere, da parte mia non ci sarà nessuna bocciatura prima di un tempo ragionevole, come è giusto che sia.....

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

Sono contento per la venuta di Pavanel, che arriva in una società e una squadra completamente nuova rispetto a tre anni fa, infatti credo che siano rimasti solo Ripari e D'Aniello come gente di collegamento con il passato, anche se ammetto che avrei preferito un altro allenatore (Stellone ad esempio).

Ma a mente fredda, forse, può essere la scelta giusta: 

ha già visto un paio di partite dal vivo e si sarà fatto un'idea della squadra, rispetto ad altri allenatori magari può essere un vantaggio, almeno iniziale. 

conosce l'ambiente, come già accaduto, può dare quel senso di appartenenza ad una squadra completamente nuova. 

rispetto alla prima volta ha alle spalle due esperienze importanti con Feralpi e Padova, dove comunque ha fatto discretamente bene, quindi il suo bagaglio tecnico può essere solo migliorato. 

ci tiene, ci tiene tanto, e non è una rivalsa il fatto di tornare qui, lo vedo piuttosto come un percorso di crescita, ha lasciato qualcosa che adesso deve completare. 

Ho visto diverse sue partite, certamente non brillavano per bel gioco, ma intensità c'era ed almeno un gol le sue squadre lo fanno mantenendo una integrità e compattezza di squadra (ciò che non ho visto con Bonatti).

Tutto questo mi fa ben sperare, anche perché sono convinto che la squadra non è quella vista finora, non rispecchiando la classifica attuale, non sarà sicuramente da primi posti, ma tra il quinto e l'ottavo posto sì. Vedremo come andrà, alla fine sarà il campo a parlare, ma sono fiducioso.

 

Edited by Giova80
Link to comment
Share on other sites

Saluto con piacere il ritorno di Pavanel sulla panchina dell’Unione e faccio alcune considerazioni

Dei nomi girati nei giorni successivi all’esonero di Bonatti l’unico che avrei preferito è Andreazzoli per lo spessore professionale gli altri avevano come referenza fondamentalmente di essere la novità è poco altro…se osservassimo il nostro percorso negli ultimi anni la Triestina che ha fatto meglio é stata quella di Pavanel per distacco e il percorso successivo del mister è stato comunque di livello superiore a quello degli altri…chiudo con una considerazione personale…sono un amante del calcio romantico che desidererebbe vedere Pavanel fare bene in questa avventura per avere una rivincita della delusione della finale che tutti noi ricordiamo col sapore di una vittoria con a capo uno di noi! Sarò come sempre in gradinata a tifare Unione con la consapevolezza che in panca c’è il primo tifoso


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

Per quel che può valere, su facebook la piazza ha espresso un plebiscito pro Pavanel. La maggior parte dei critici contestano il fatto che sia un cavallo di ritorno, ma sembra che nessuno abbia da ridire sull'uomo e sul suo attaccamento ai nostri colori. La scelta della società è stata accolta positivamente, l'allenatore è apprezzato. Ora vediamo cos'hanno da dare i giocatori.

Link to comment
Share on other sites

Pava ha l' alabarda nel cuore. E questo mi è più che sufficiente per salutare con contentezza il suo ritorno.

Saprà infondere ai giocatori quell' amore verso la maglia che li farà rendere al 110%, e fargli capire cosa vuol dire per quella maglia giocare. Perché ai suoi tempi quella era la "sua" maglia.

Non posso disquisire di tattica ma ricordo che la sua Triestina sfruttava molto bene le fasce e cercava sempre di essere propositiva.

Non è poi dogmatico, può variare il modulo a seconda dei giocatori e delle situazioni.

È uno di noi. È una bella persona. Non avendo nessun triestino in rosa almeno ne avremo uno alla guida in panca. Perché lui triestino anche se non di nascita, in pratica, lo è.

Forza Unione e forza Pava !

Edited by stets
  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

Io sono dell'idea che gli allenatori-tifosi siano quasi sempre un bene. Guardate Sottil come ha trasformato l'Udinese...i giocatori sono gli stessi che aveva Cioffi (tranne Bijol, che è un invenzione di Sottil), ma oggi recuperano partite ormai perse e non mollano di un centimetro fino al 95esimo. Inzaghi alla Lazio idem, portò una rosa discreta a rischiare di giocarsi lo scudetto...

Se Pavanel sarà capace di trasmettere ai giocatori quel fuoco dentro, sono sicuro che potremo fare un bel campionato... perché se andiamo a vedere i mezzi tecnici, questa squadra è molto più forte ed esperta della rosa 2018/19

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, LungomareNatisone ha scritto:

questa squadra è molto più forte ed esperta della rosa 2018/19

su questo non sono molto d'accordo..in quanto ad esperienza, anche quella non scherzava, e come forza complessiva ritengo che quella attuale sia più forte, ma non di tanto

Link to comment
Share on other sites

Avendo solo 3 giorni per preparare la partita con l'albinoleffe (e poi altri 2 per il padova) non so se si discosterà al 442 di Bonatti.

Ad ogni modo ricordiamoci che il 442 del girone di ritorno 2019 (nemmeno tutto perchè Costantino appena arrivato si era infortunato) ci ha portato in 13 partite (circa), playoff compresi a 6 vittore 5 pareggi e 2 sconfitte (la finale ritorno col Pisa, la considero un pareggio nei 90'). Niente a che vedere con lo sbilanciatissimo 424 della stagione successiva, perchè uno degli esterni era quasi sempre Beccaro o Bariti e l'altro molto spesso Procaccio, tutta gente che sapeva fare bene entrambe le fasi.

In questo momento credo conterà molto di più l'approccio e l'intesità messa in campo che non la tattica. Per quella ci vorrà tempo.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, smaramba ha scritto:

su questo non sono molto d'accordo..in quanto ad esperienza, anche quella non scherzava, e come forza complessiva ritengo che quella attuale sia più forte, ma non di tanto

Beh, non è che quella rosa avesse chissà che curriculum ad eccezione di Granoche e Lambrughi. Tutta gente con qualche buona stagione in C e poco altro

La rosa attuale ha parecchi elementi che recentemente hanno vinto campionati in giro tra Alessandria, Pisa, Perugia, Livorno, Modena e Frosinone

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Genzo ha scritto:

Avendo solo 3 giorni per preparare la partita con l'albinoleffe (e poi altri 2 per il padova) non so se si discosterà al 442 di Bonatti.

Ad ogni modo ricordiamoci che il 442 del girone di ritorno 2019 (nemmeno tutto perchè Costantino appena arrivato si era infortunato) ci ha portato in 13 partite (circa), playoff compresi a 6 vittore 5 pareggi e 2 sconfitte (la finale ritorno col Pisa, la considero un pareggio nei 90'). Niente a che vedere con lo sbilanciatissimo 424 della stagione successiva, perchè uno degli esterni era quasi sempre Beccaro o Bariti e l'altro molto spesso Procaccio, tutta gente che sapeva fare bene entrambe le fasi.

In questo momento credo conterà molto di più l'approccio e l'intesità messa in campo che non la tattica. Per quella ci vorrà tempo.

A me piacerebbe un 3412 o 352, ma dubito... intanto, se qualcuno di voi ha piacere di leggerlo, in questo approfondimento ho provato ad ipotizzare come potrebbe essere la Triestina che ha in mente Pavanel:

https://footballnews24.it/triestina-bentornato-pavanel-ecco-come-giochera-la-sua-unione/

  • Grazie 2
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×