Jump to content

Stagione Triestina 2022/23


Recommended Posts

1 ora fa, Giova80 ha scritto:

Dal Piccolo intervista a Romairone:

Triestina calcio, il parere del dg Romairone: «L’Unione rialzerà la testa»

Il direttore generale: «Siamo pronti a intervenire a gennaio. Abbiamo i mezzi per risalire, fra due mesi tiriamo le somme»

La sconfitta di Alessandria aveva lasciato tutti senza parole. Una volta metabolizzata la delusione martedì ha parlato il tecnico Massimo Pavanel lasciando trasparire grande concretezza e un sano realismo rispetto alla situazione delicata da affrontare. L’allenatore ha il vantaggio di chi, oltre a conoscere la piazza nel bene e nel male, sta lavorando da appena un quindicina di giorni con la squadra.

Il direttore generale Giancarlo Romairone invece quella squadra l’ha costruita assieme a Bonatti, ha preso la decisione del suo avvicendamento, è il punto di riferimento per le questioni sportive del presidente Giacomini che gli ha affidato la gran parte degli investimenti della società.

Romairone, sente il peso della responsabilità di questo avvio di stagione molto deludente?

«Non mi nascondo e continuo a lavorare. Con il presidente Giacomini ci siamo confrontati e continuiamo a dialogare con la stessa unità d’intenti di qualche mese fa. Anzi la voglia di fare è anche cresciuta. Siamo ovviamente amareggiati per questa partenza molto al di sotto delle aspettative e ci dispiace anche per tutti i tifosi e per la curva che stanno dimostrando di essere straordinari. Adesso stringiamo i denti e andiamo avanti per migliorare».

Però la Triestina con 5.200 spettatori di media è la seconda realtà del girone dopo il Vicenza e anche il budget per la squadra è di primo livello. Non le sembra che il bilancio sul campo sia davvero troppo magro?

«C’è poco da dire, i risultati sono sotto gli occhi di tutti e sono inadeguati. Il budget è adeguato a quell’obiettivo dichiarato di stare nella parte alta della classifica, non di vincere, che adesso invece è lontanissimo. Sono convinto tuttavia che abbiamo giocatori di buon livello e vedo che rispondono bene alle sollecitazioni di Pavanel. Qualcosa di buono si è già visto anche se non è bastato per quella svolta che ci aspettiamo. Anche gli episodi non ci aiutano ma nel calcio questi momenti capitano».

Quali sono stati gli errori e come si possono correggere?

«Con il cambio della guida tecnica abbiamo resettato tutto. Perché Pavanel ha altre caratteristiche rispetto a Bonatti. L’unica ricetta che conosco per uscire da questa situazione è stare zitti e lavorare a testa bassa. Noi, lo staff, i giocatori. Così facendo i risultati arrivano. In questo momento l’unica cosa da fare è andare avanti in modo compatto. Poi tra un mese e mezzo tireremo le somme e saremo pronti a intervenire sul mercato con quello che serve».

Per quanto visto finora alla rosa manca di qualche pedina nei tre settori e in particolare maggior fisicità e qualità a centrocampo e un giocatore fisico davanti.

«Il progetto iniziale partiva dalla costruzione di una rosa in grado di assicurare un’ossatura anche per il prossimo anno. Poi nel mercato invernale l’idea era di intervenire con l’inserimento di due-tre pedine in modo tale che nella prossima estate si possano prendere altri 5-6 giocatori per un salto di qualità. Aspettiamo le indicazioni del campo da qui a dicembre».

La squadra sembra talvolta in difficoltà sul piano fisico-atletico. C’è stato qualcosa di sbagliato nella preparazione?

«In serie C è fondamentale lavorare sui contrasti, sull’intensità, sulla capacità di soffrire. Questo ci è mancato e su questo si stanno focalizzando Pavanel e il suo staff. Vedo durante gli allenamenti come i giocatori siano al totale servizio del tecnico».

Pavanel predica umiltà e dice che prima bisogna pensare alla salvezza. E’ la strada giusta?

«Sì la squadra deve concentrarsi al massimo e tirare fuori quella cattiveria agonistica necessaria per battere chi sta di fronte e raggiungere la squadra che ci precede in classifica. Questa è la priorità in un girone molto equilibrato. Non sono spaventato anche se le aspettative erano diverse. Abbiamo i mezzi per tirarci fuori al più presto da questa posizione» .

 

Intervento onesto.

In particolare quando ammette che la squadra manca di qualche elemento nei tre settori.

Tre ci sono. Non è carente in uno o due, ma in tutti. Ed avendo costruito lui la squadra è un' evidente assunzione di responsabilità. Apprezzabile.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, morodesede ha scritto:

nella realtà anche Fantinel aveva un progetto e si era messo in testa di acquisire terreni al Villaggio del Pescatore, dove esiste già un bel campetto di calcio in erba dietro i campi da tennis, ma sicuramente un po' piccolo, però c'era spazio per almeno altri due campi, ma ne è nato un pandemonio perché nel campetto giocava mi pare il rugby femminile o qualcosa così e l'Amministrazione ha frapposto ostacoli così Fantinel ga lassado perder... oddio iera in batuda forte de bora, però...

Vero

non iera mal come location

e se non erro anche nei anni 80 se semo allenai la (per qualche tempo, non continuativamente)

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, stets ha scritto:

Intervento onesto.

In particolare quando ammette che la squadra manca di qualche elemento nei tre settori.

Tre ci sono. Non è carente in uno o due, ma in tutti. Ed avendo costruito lui la squadra è un' evidente assunzione di responsabilità. Apprezzabile.

Per quel poco che credo di sapere, Pava ha chiesto un difensore, un centrocampista, un trequartista e una punta fisicamente forte.

Chiaro che quattro pedine, se valide, possono cambiarti la squadra.

Vedremo....

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, forest ha scritto:

Per quel poco che credo di sapere, Pava ha chiesto un difensore, un centrocampista, un trequartista e una punta fisicamente forte.

Chiaro che quattro pedine, se valide, possono cambiarti la squadra.

Vedremo....

Insomma pare che Pavanel ha scoperto l'acqua calda... tutto giusto, ma per la punta forte fisicamente mi pare che Petrelli sia ben messo, e spero che inizi a giocare da domani e magari con una certa continuità e poi ne trarremo le somme 

Link to comment
Share on other sites

25 minuti fa, forest ha scritto:

Per quel poco che credo di sapere, Pava ha chiesto un difensore, un centrocampista, un trequartista e una punta fisicamente forte.

Chiaro che quattro pedine, se valide, possono cambiarti la squadra.

Vedremo....

fosse così, richieste un po’ strane

a me pare che di difensori ne servano almeno 2 dal momento che siamo scarsi nei centrali e nel terzino sinistro

quanto al trequartista non capisco bene cosa c’azzecchi con i 4 esterni che ci sono in rosa che impongono il 4-4-2 o il 4-3-3, tanto più che abbiamo già Minesso

le punte forti fisicamente mi pare ci siano, forse Pavanel ne vorrebbe una semplicemente forte

mi sa che assisteremo a gennaio ad una robusta ristrutturazione dell’organico con arrivi e partenze in buon numero

Link to comment
Share on other sites

https://www.tuttomercatoweb.com/serie-c/esclusiva-tmw-la-serie-c-cambia-format-ghirelli-pronti-a-partire-nel-2023-24-1749592 

a me sembra una totale idiozia questa idea, e pare ci abbiano messo pure molto tempo per proporla, sinceramente non vedo cosa risolva rispetto al format attuale visto che sarebbero le stesse squadre in terza categoria nazionale.

Rimango dell'idea di tornare alla vecchia formula(C1 e C2 o chiamiamole c Elite e c semi pro) ma su 2 livelli diversi...

Poi che la Triestina al momento non ci sia è una cosa secondaria, se non riusciamo nemmeno a essere tra le migliori 20 in terza serie allora è giusto non prendervi parte.

Ma speriamo che a breve i risultati migliorino.

In ogni caso prima di fare una riforma dei campionati in Italia passano anni...

Link to comment
Share on other sites

in pratica si prendono le 60 squadre, si fanno dei gironi "regionali" sul modello NBA. Le prime 5 vanno alla poule promozione, le ultime a quella salvezza. Le vincenti delle poule promozione vanno direttamente alla fase finale dei play off, con la vincente della Coppa Italia. 

Le altre che hanno partecipato alla poule promozione e le migliori della poule salvezza vanno alle fase iniziale dei play off. Le vincenti passano alla seconda fase dei play off. Le peggiori della poule salvezza retrocedono.

La modifica di buono avrebbe solo la regionalizzazione, con un maggior numero di derby, con più incassi e meno trasferte lunghe.

Però i problemi della C sono l'eccessivo numero di squadre e il basso numero di promozioni in B, in proporzione al numero di squadre. E questa riforma non li risolve.

 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

una puntualizzazione nel comunicato, NON è che con l'addio di Milanese finisce ufficialmente l'era Biasin, perchè il 20% delle quote mi sembra rimangano ancora(al momento) in mano alla famiglia australiana, le cose son separate.

In ogni caso va dato merito a lui e al compianto Mario di aver salvato il club in tribunale a un passo dal fallimento, poi ok le cose potevano essere fatte diversamente alle volte ma questo nessuno potrà mai negarlo o contestarlo.

ps, vedremo ora dove andrà nella sua nuova tappa calcistica... 

Link to comment
Share on other sites

Magari sbaglio Manuel, ma da come è scritto sotto credo sia stato liquidato il tutto, dal sito FB:
 
"La U.S. Triestina Calcio 1918, rende noto che è stato risolto il contratto del DS Mauro Milanese, già non operativo dalla fine della scorsa stagione. Milanese, è stato protagonista della storia della Triestina dalla stagione sportiva 2016/2017, si è fatto apprezzare nel suo incarico per l’ottimo lavoro svolto nel corso degli ultimi campionati. È stato parte integrante del progetto che ha visto la Triestina approdare nel campionato di serie C, sfiorando la Serie B nella stagione 2018/2019, perdendo la finalissima dei playoff in casa con il Pisa’’.
 
‘’La società, ringrazia il sig. Milanese augurandogli buon lavoro nel prosieguo delle sue future attività professionali. Con la risoluzione di Milanese finisce definitivamente l'era Biasin”.

Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Giova80 ha scritto:

Magari sbaglio Manuel, ma da come è scritto sotto credo sia stato liquidato il tutto, dal sito FB:
 
"La U.S. Triestina Calcio 1918, rende noto che è stato risolto il contratto del DS Mauro Milanese, già non operativo dalla fine della scorsa stagione. Milanese, è stato protagonista della storia della Triestina dalla stagione sportiva 2016/2017, si è fatto apprezzare nel suo incarico per l’ottimo lavoro svolto nel corso degli ultimi campionati. È stato parte integrante del progetto che ha visto la Triestina approdare nel campionato di serie C, sfiorando la Serie B nella stagione 2018/2019, perdendo la finalissima dei playoff in casa con il Pisa’’.
 
‘’La società, ringrazia il sig. Milanese augurandogli buon lavoro nel prosieguo delle sue future attività professionali. Con la risoluzione di Milanese finisce definitivamente l'era Biasin”.

Concordo. Avendo scritto che "finisce definitivamente l'era Biasin" fanno intendere di aver acquisito anche quel 20% di quote. Resta il dubbio se il comunicato sia corretto o meno. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Manuel90 ha scritto:

una puntualizzazione nel comunicato, NON è che con l'addio di Milanese finisce ufficialmente l'era Biasin, perchè il 20% delle quote mi sembra rimangano ancora(al momento) in mano alla famiglia australiana, le cose son separate.

In ogni caso va dato merito a lui e al compianto Mario di aver salvato il club in tribunale a un passo dal fallimento, poi ok le cose potevano essere fatte diversamente alle volte ma questo nessuno potrà mai negarlo o contestarlo.

ps, vedremo ora dove andrà nella sua nuova tappa calcistica... 

Non ho parlato di quote, proprio per evitare errori

Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, LungomareNatisone ha scritto:

Non ho parlato di quote, proprio per evitare errori

infatti lo so, ho risposto al topic tuo MA era riferito alla nota societaria non chiara totalmente.

Comunque Forest qua sopra dice che ce stato il passaggio di quote(evidentemente gli eredi di Mario hanno risolto i problemi burocratici), che dire vedremo cosa succederà.

A me ripeto non piace molto sta situazione perchè non è trasparente, si dice che ce qualche finanziatore molto ricco dietro a questi, ma non capisco il perchè non esporsi pubblicamente in prima persona e lasciare tutto nel mistero manco ci sia un segreto di stato dietro,boh.

Perchè come ne parlavamo mesi fa, gestire un club a questi livelli costa e parecchio, ed in serie C è tutto o quasi a perdere visto che le entrate sono nettamente inferiori ai costi, e dubito mettano a rischio economico le loro aziende.

Comunque è il solito discorso che si fa da quando son arrivati, e finchè non sarà chiarita una volta per tutte la cosa è normale farsi delle domande, poi che abbiano progetti come un centro sportivo(a Muggia?), basta leggerlo qua o sui giornali ma è il come possano permetterselo la domanda vera.

ps, non ce nessuna polemica di alcun genere a riguardo(non si sa mai) solo mi farebbe piacere, ma come penso a tutti, mettere fine al "mistero", perchè anche sto 20% che era ancora degli australiani, qualcosa sarà pur costato...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×