Jump to content

Amichevoli estive e Supercoppa 2023 Pallacanestro Trieste


Recommended Posts

8 minuti fa, alvin66 ha scritto:

A me preoccupa il fatto che ci hanno annientato individualmente..il che mi fa pensare che non saremo quella corazzata che tremare il mondo fara'..

Sara' che Trapani era in serata si, eh (avevano appena perso ad Agrigento), ma mancavano di uno straniero..

Ma se oggi vedendo la partita mi son chiesto in qualche occasione..ma perche' non l'abbiamo preso noi  questo?...

Saranno suggestioni settembrine..Ma questa A2 e' maledettamente competitiva, meno talentuosa e atletica della serie A, ci mancherebbe, ma piu' intensa...

Vista la scelta dei giocatori, la differenza la può fare il tipo di gioco che la squadra esprimerà.

Ma occorre iniziare a sistemare la difesa, riducendo le rotazioni dei giocatori - che con la filosofia del coach ricoprono a volte 3 ruoli diversi in una serata -  perchè se no, come si è visto, alla fine fanno fatica anche solo a capire chi seguire sui tagli o a contrastare efficacemente il giocatore che in quel momento si trovano di fronte (semplicemente perchè non lo hanno affrontato se non per pochissimo tempo).

Che la A2 fosse un palude, lo si sapeva da tempo, e che rischiavamo di soffrire la fisicità, il gioco sporco e il metro arbitrale molto più permissivo della A, pure.

Anche oggi 3 falli sui nostri portatori di palla prima che ne fosse fischiato uno e solita incazzatura di Ruzzier, Filloy e pure di Brooks con i grigi.

Link to comment
Share on other sites

Il 17/9/2023 at 11:04, GMarco ha scritto:

Scusate, con il dovuto rispetto, ci preoccupiamo di Trapani? Rispetto per tutti e con tutti si può perdere, ma... Ma cosa dovrebbe dire Trapani di Trieste, di Filloy Ruzzier il Candussi di questa forma, Reyes... 

eh un po’ forsi iera de preoccuparse

 

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

8540 cambi, corri e tira corri e tira, insomma mi pare che forse qualcosa per la A2 sia da rivedere, subire 94 punti in casa della serie Houston abbiamo un problema. Ho notato che moltissime volte i nostri giocatori non sapevano chi prendere dell'avversario con tutti questi cambi le idee sembravano confuse a più di qualcuno. Trapani ha tirato parecchie bombe ma con i piedi per terra e con il giocatore abbastanza solo. Bisogna costruire un identità difensiva altrimenti serve poco fare sempre 80 punti se poi ne subisci parecchi di più

Link to comment
Share on other sites

Posto che ieri hanno fatto schifo in difesa e sinceramente nell'atteggiamento erano molto meno convinti e aggressivi di Trapani, non vedo sto dramma o ridimensionamento. Certo non siamo imbattibili come nessuno in A2 lo è, la partita contro Udine ha detto delle buone cose ma certo, come detto ripetutamente da tutti, non dice che Udine sarà inferiore a noi...così la partita di ieri lungi dal dire che Trapani ci sarà superiore, anche perchè se facciamo sto giochino Agrigento (che ha battuto Trapani in coppa) ammazza la serie A2.

Io penso che, a squadre costruite per vincere, uno schiaffo ogni tanto faccia bene, ed è meglio riceverlo ora ed imparare ora a reagire a livello di squadra...perchè poi durante il campionato arriveranno dei momenti down e bisogna saper rialzarsi bene mentalmente, vedi l'anno della promozione periodo Coppa Italia dove le abbiamo prese in malo modo ma poi siamo stati capaci di rialzarci con ancora più forza.

Sicuramente abbiamo dei difetti e su alcune cose siamo indietro, principalmente in difesa. La cosa che mi rasserena è che anche ieri buona parte degli errori è arrivata da ritardi nei cambi uomo, in regole e automatismi che non sono ancora stati digeriti. In generale mi porto a casa una coppia di americani per per la categoria sono molto importanti e adeguati ad una squadra che vuole vincere, i grandi assenti ieri sono stati gli italiani, ma sicuro non mi preoccupo ora di un Ruzzier o Filloy

Link to comment
Share on other sites

Siamo ancora in fase di rodaggio e la condizione atletica non è la migliore per tutti i giocatori, così come l'affiatamento difensivo e la fluidità degli schemi in attacco (anche se al momento sono pochini).

Detto questo la squadra è stata costruita in una certa maniera prediligendo giocatori con caratteristiche tecniche e di tiro migliori rispetto a quelle fisiche ed atletiche.

E' naturale che, quando si affrontano squadre attrezzate e coperte in tutti i ruoli, se non si gioca con attenzione e soprattutto con aggressività difensiva e con raddoppi ben selezionati per l'intera partita si rischia di subire l'avversario sia da fuori che sotto canestro.

Le scene nelle quali i nostri giocatori si "spiegavano" tra loro per il canestro subito perchè non sapevano chi seguire sui tagli, se andare in aiuto o meno oppure se accettare o no un cambio difensivo, sono state parecchie.

Però in questo le vorticose rotazioni di Christian, secondo me, non aiutano molto.

Va bene provare varie soluzioni per trovare il quintetto più adatto, ma non puoi cambiare ogni 2-3 minuti mezza squadra (tranne Brooks perchè di lui ti fidi): alla fine viene fuori solo un gran casino ed è naturale che chi è in campo non ci capisca più granchè, anche in attacco, semplicemente perchè ogni giocatore ha le sue specifiche caratteristiche, velocità, preferenza sul cambio di direzione, capacità di saltare o sfruttare un blocco, propensione al tiro su un certo lato...

Vedere poi in alcune occasioni Candussi venir su lentamente dalla rimessa da fondo campo portando palla come fosse il play o lo stesso fatto da Reyes con gli altri schierati larghi per vedere se ci fosse spazio per un attacco 1 vs 5, sinceramente non l'ho capito.

 

 

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Siamo ancora in fase di rodaggio e la condizione atletica non è la migliore per tutti i giocatori, così come l'affiatamento difensivo e la fluidità degli schemi in attacco (anche se al momento sono pochini).

Detto questo la squadra è stata costruita in una certa maniera prediligendo giocatori con caratteristiche tecniche e di tiro migliori rispetto a quelle fisiche ed atletiche.

E' naturale che, quando si affrontano squadre attrezzate e coperte in tutti i ruoli, se non si gioca con attenzione e soprattutto con aggressività difensiva e con raddoppi ben selezionati per l'intera partita si rischia di subire l'avversario sia da fuori che sotto canestro.

Le scene nelle quali i nostri giocatori si "spiegavano" tra loro per il canestro subito perchè non sapevano chi seguire sui tagli, se andare in aiuto o meno oppure se accettare o no un cambio difensivo, sono state parecchie.

Però in questo le vorticose rotazioni di Christian, secondo me, non aiutano molto.

Va bene provare varie soluzioni per trovare il quintetto più adatto, ma non puoi cambiare ogni 2-3 minuti mezza squadra (tranne Brooks perchè di lui ti fidi): alla fine viene fuori solo un gran casino ed è naturale che chi è in campo non ci capisca più granchè, anche in attacco, semplicemente perchè ogni giocatore ha le sue specifiche caratteristiche, velocità, preferenza sul cambio di direzione, capacità di saltare o sfruttare un blocco, propensione al tiro su un certo lato...

Vedere poi in alcune occasioni Candussi venir su lentamente dalla rimessa da fondo campo portando palla come fosse il play o lo stesso fatto da Reyes con gli altri schierati larghi per vedere se ci fosse spazio per un attacco 1 vs 5, sinceramente non l'ho capito.

 

 

Analisi che condivido. Gestione di Christian totalmente diversa rispetto ad Udine, però ci sta che in questa fase anche lui sperimenti. Ieri secondo me molto semplicemente abbiamo iniziato un pò scarichi di adrenalina e la difesa lenta e molla ne è testimone, loro sono entrati in fiducia e con una bellissima batteria di tiratori la mettevano sempre dentro...noi per la prima volta in questo precampionato ci siamo trovati in difficolta a dover rincorrere una partita che si voleva vincere, loro in fiducia hanno visto la possibilità di fare il colpaccio senza alcuna pressione, il risultato è che noi ad un certo punto non riuscendo a riprendere la partita con facilità ci siamo un pò disuniti sia in attacco che in difesa e loro hanno affondato il coltello. Avrei decisamente preferito vincere ma penso possa essere una sconfitta molto salutare.  

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Vedere poi in alcune occasioni Candussi venir su lentamente dalla rimessa da fondo campo portando palla come fosse il play o lo stesso fatto da Reyes con gli altri schierati larghi per vedere se ci fosse spazio per un attacco 1 vs 5, sinceramente non l'ho capito.

Io non ho nemmeno capito a cosa serve avere un quintetto con 5 tiratori da 3 nel momento in cui c'è da recuperare, e poi andare a incasinarsi la vita in palleggio sotto i tabelloni.

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

bene provare varie soluzioni per trovare il quintetto più adatto, ma non puoi cambiare ogni 2-3 minuti mezza squadra (tranne Brooks perchè di lui ti fidi): alla fine viene fuori solo un gran casino ed è naturale che chi è in campo non ci capisca più granchè, anche in attacco, semplicemente perchè ogni giocatore ha le sue specifiche caratteristiche, velocità, preferenza sul cambio di direzione, capacità di saltare o sfruttare un blocco, propensione al tiro su un certo lato...

È la stessa identica cosa che ha fatto con Udine,vincendo anche abbastanza bene. 

  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

premetto che non ho visto alcuna partita della PT in questo precampionato

ma leggo i resoconti e mi tengo informato

la mia fiducia nelle scelte che sono state fatte questa estate, coach in primis, è pari a zero ma ovviamente spero di sbagliarmi

solo un’osservazione su Ruzzier, che credo di aver già fatto durante l’estate

per me lui è un giocatore che può avere un rendimento maggiore in A rispetto alla A2, dove ha già giocato qualche anno fa un campionato abbastanza negativo nella F

e’ un play che fa giocare meglio chi gli sta accanto ma non è assolutamente uno scorer, il tiro è sempre stato il suo tallone d’achille

dunque secondo me una cosa è giocare con 4 USA atletici a fianco da innescare con assist al bacio senza che venga richiesto un contributo di punti, un’altra è ricoprire quel ruolo in A2 dove talento e atleticita’ dei compagni è decisamente minore e all’1 viene richiesta anche una certa pericolosità nel tiro per aprire le difese avversarie

non ho mai visto all’opera Brooks, ma forse leggendo quello che ha detto Arcieri se Ruzzier avesse firmato prima forse avrebbe preso un altro tipo di giocatore straniero al posto di un play-guardia

e anche la scelta di Reyes forse non favorisce Ruzz che ha bisogno di un lungo verticale da innescare sul p&r, con assist e alley oop

ma ribadisco, sono elucubrazioni teoriche di uno che non ha mai visto la squadra all’opera per cui valgono il giusto

ecco, se devo dire, il risultato di ieri non mi sorprende più di tanto

Link to comment
Share on other sites

Ariel Filloy 1 su 7, Michele Ruzzier 0 su 2, Lodovico Deangeli 0 su 2 , Luca Campogrande 1 su 4, Giancarlo Ferrero 1 su 3.

I tiratori italiani nostri han fatto 3 su 18 (16%). Se tiri da tre in questo modo le perdi sempre e contro chiunque. La chiave della partita è questa. Perché puoi fare tutti gli schemi di questo mondo ma se alla fine non la butti dentro….

I continui cambi dell’allenatore effettivamente mi lasciano alquanto perplesso.

Justin Reyes ha un atletismo stratosferico e cattura tantissimi rimbalzi (ieri 11) e al di là di alcune forzature si è dimostrato un giocatore che dà solide garanzie.

Eli Brooks si stà dimostrando all’altezza e sarà un sicuro protagonista del campionato.

Comunque ieri i giocatori di Trapani han tirato anche marcati e più di saltare e alzare le mani davanti all’avversario che tira non è che si può fare e in un paio di occasioni hanno tirato ben distanti dalla linea del tiro da tre. Erano in una buona giornata al tiro e noi no.

 

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Lorenzo Magni ha scritto:

Ariel Filloy 1 su 7, Michele Ruzzier 0 su 2, Lodovico Deangeli 0 su 2 , Luca Campogrande 1 su 4, Giancarlo Ferrero 1 su 3.

I tiratori italiani nostri han fatto 3 su 18 (16%). Se tiri da tre in questo modo le perdi sempre e contro chiunque. La chiave della partita è questa. Perché puoi fare tutti gli schemi di questo mondo ma se alla fine non la butti dentro….

I continui cambi dell’allenatore effettivamente mi lasciano alquanto perplesso.

Justin Reyes ha un atletismo stratosferico e cattura tantissimi rimbalzi (ieri 11) e al di là di alcune forzature si è dimostrato un giocatore che dà solide garanzie.

Eli Brooks si stà dimostrando all’altezza e sarà un sicuro protagonista del campionato.

Comunque ieri i giocatori di Trapani han tirato anche marcati e più di saltare e alzare le mani davanti all’avversario che tira non è che si può fare e in un paio di occasioni hanno tirato ben distanti dalla linea del tiro da tre. Erano in una buona giornata al tiro e noi no.

 

Questo è vero... col 67 % da tre (se non erro) abbiamo battuto Milano a domicilio... 

Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, pinot ha scritto:

premetto che non ho visto alcuna partita della PT in questo precampionato

ma leggo i resoconti e mi tengo informato

la mia fiducia nelle scelte che sono state fatte questa estate, coach in primis, è pari a zero ma ovviamente spero di sbagliarmi

solo un’osservazione su Ruzzier, che credo di aver già fatto durante l’estate

per me lui è un giocatore che può avere un rendimento maggiore in A rispetto alla A2, dove ha già giocato qualche anno fa un campionato abbastanza negativo nella F

e’ un play che fa giocare meglio chi gli sta accanto ma non è assolutamente uno scorer, il tiro è sempre stato il suo tallone d’achille

dunque secondo me una cosa è giocare con 4 USA atletici a fianco da innescare con assist al bacio senza che venga richiesto un contributo di punti, un’altra è ricoprire quel ruolo in A2 dove talento e atleticita’ dei compagni è decisamente minore e all’1 viene richiesta anche una certa pericolosità nel tiro per aprire le difese avversarie

non ho mai visto all’opera Brooks, ma forse leggendo quello che ha detto Arcieri se Ruzzier avesse firmato prima forse avrebbe preso un altro tipo di giocatore straniero al posto di un play-guardia

e anche la scelta di Reyes forse non favorisce Ruzz che ha bisogno di un lungo verticale da innescare sul p&r, con assist e alley oop

ma ribadisco, sono elucubrazioni teoriche di uno che non ha mai visto la squadra all’opera per cui valgono il giusto

ecco, se devo dire, il risultato di ieri non mi sorprende più di tanto

Su Ruzzier sono d'accordo sulla prima parte,ma il roster costruito non ha bisogno che lui segni chissà quanto,perché di realizzatori ce ne sono altri. Il problema maggiore visto ieri(ma è solo una partita), è che deve essere più pericoloso al tiro,ma non necessariamente per segnare 15 punti,ma solo perché la difesa non possa battezzarlo passando sotto sui pnroll,perché li l'attacco si ferma inesorabilmente,per questo Cristian sta facendo tantissimo pnroll laterale in mezza transizione,per provare a non avere la difesa già organizzata e sfruttare la linea di fondo e l'angolo opposto. Chi dice soprattutto su facebook che non si vede un idea tattica, è svarionato o non vede quello che succede in campo. Un solo appunto su Reyes,giocatore spaziale per far pagare i cambi difensivi,grosso,forte, atletico e anche essenziale. 

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Siamo la stessa squadra che ha battuto Udine,che è a sua volta una corazzata. Non è cambiato niente 

Non so se l'ho scritto qua, se ne ho parlato con qualcuno, se l'ho semplicemente sognato, prima di ieri sera dicevo che per me Trapani come talento medio e' superiore ad Udine..

Ripeto, magari ieri erano in serata..ma ho avuto conferme di questo.Anche perche', la differenza di percentuali tra le due squadre nasce anche dal gioco espresso e dalle rispettive difese.

Quindi anche come entita' di squadra ieri si sono dimostrati superiori a noi e ai cugini.

Ma e' solo una partita..solo una serata...solo un episodio...

almeno lo spero..

Edited by alvin66
Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, Riccardo ha scritto:

Come mai, se hai detto di non aver ancora mai visto una partita sto anno?
Non è polemica è curiosità 😅

In base al coach, filosofia di gioco che è stata prospettata e roster allestito

poi magari sbaglio completamente come già accaduto in passato, me lo auguro

prometto di non scrivere finché non li vedrò giocare, è un impegno solenne

Link to comment
Share on other sites

12 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Su Ruzzier sono d'accordo sulla prima parte,ma il roster costruito non ha bisogno che lui segni chissà quanto,perché di realizzatori ce ne sono altri. Il problema maggiore visto ieri(ma è solo una partita), è che deve essere più pericoloso al tiro,ma non necessariamente per segnare 15 punti,ma solo perché la difesa non possa battezzarlo passando sotto sui pnroll,perché li l'attacco si ferma inesorabilmente,per questo Cristian sta facendo tantissimo pnroll laterale in mezza transizione,per provare a non avere la difesa già organizzata e sfruttare la linea di fondo e l'angolo opposto. Chi dice soprattutto su facebook che non si vede un idea tattica, è svarionato o non vede quello che succede in campo. Un solo appunto su Reyes,giocatore spaziale per far pagare i cambi difensivi,grosso,forte, atletico e anche essenziale. 

Io ho visto una sequela infinita di palle perse da questa situazione, sia con Cividale, sia con Udine, sia ieri. Magari va oliato il meccanismo e magari inserire un taglio o qualcosa dal lato debole. Anche perchè fare pick and roll senza roll mi pare piuttosto complicato. 

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Insider ha scritto:

Io ho visto una sequela infinita di palle perse da questa situazione, sia con Cividale, sia con Udine, sia ieri. Magari va oliato il meccanismo e magari inserire un taglio o qualcosa dal lato debole. Anche perchè fare pick and roll senza roll mi pare piuttosto complicato. 

Proprio per questo lo fanno sul lato,in velocità,perché non hanno un rollante, l'obbiettivo in quella situazione,oltre ad andare al ferro(canestro proprio di Ruz in rovesciata bellissimo) è trovare il tiratore nell' angolo opposto,poi dipende se il tiratore segna (Candussi e Brooks ieri in  quella situazione) o meno(Ferrero,DeAngeli,Filloy). Se la difesa contiene bene e cambia,hai già molto probabilmente il lungo(ieri Reyes,Candussi e anche DeAngeli) da sfruttare contro un piccolo. Sono 3opzioni di early offense nei primi 5 secondi. È chiaro che va allenata,va provata e riprovata, e che può produrre palle perse,anche molto dolorose (per la zona di campo dove avvengono).

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×