Jump to content

Amichevoli estive e Supercoppa 2023 Pallacanestro Trieste


Recommended Posts

2 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Abbiamo incontrato 3 buone squadre (Cividale, Udine e Trapani) di cui 2 sono delle serie pretendenti alla A1, seppur se incomplete e probabilmente non ancora al massimo fisicamente e tatticamente.

Noi, in questo confronto, come ci inseriamo? Siamo la corazzata che più di qualcuno aveva pronosticato oppure le partite fatte hanno mostrato che forse c'è ancora tanto da lavorare e che anche atleticamente non siamo messi benissimo in alcuni ruoli per cui il "run and gun" o la difesa asfissiante promesse forse non riusciremo a metterle in pratica se non sporadicamente?

Ovviamente il livello tecnico e atletico medio della A2 è inferiore, e di questo dovremo approfittarne. Ma ciò in parte è compensato dall'agonismo e dalla "voglia" di molti giocatori italiani di fare bene soprattutto contro squadre blasonate, magari ben preparati tatticamente da allenatori di grande esperienza per la serie, e quindi non credo che sarà una passeggiata arrivare primi a fine stagione regolare (cosa fondamentale per la successiva fase ad orologio).

La nostra squadra è stata creata facendo delle precise scelte, ora sta all'allenatore e al suo staff farla giocare nel modo più efficace. E' passato solo un mese dall'inizio della preparazione, penso che tra un altro mese dei miglioramenti tangibili a livello di affiatamento tra i giocatori, in particolare in difesa, si dovrebbero vedere.

Io sono un po’ meno categorico. Importante arrivare nelle prime 4 del nostro girone (e non sarà una passeggiata), e avere il primo turno in casa ai playoff, magari con Trapani (e Udine) dall’altra parte del tabellone. Poi speri che l’effetto roster lungo si faccia sentire. Ad oggi mi accontenterei di diciamo 22-10 in stagione regolare, magari vincendo quasi sempre in casa. Poi i playoff sono un’altra cosa

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, Insider ha scritto:

Io sono un po’ meno categorico. Importante arrivare nelle prime 4 del nostro girone (e non sarà una passeggiata), e avere il primo turno in casa ai playoff, magari con Trapani (e Udine) dall’altra parte del tabellone. Poi speri che l’effetto roster lungo si faccia sentire. Ad oggi mi accontenterei di diciamo 22-10 in stagione regolare, magari vincendo quasi sempre in casa. Poi i playoff sono un’altra cosa

22-10 con sta squadra xe de spararse a mio avviso. Se  vinci sempre in casa vorrebbe dire vincere solo 6 partite fuori.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, alvin66 ha scritto:

Sono molto perplesso a leggere certe cose...io contro Trapani e Udine di livello basso ho visto davvero poco..certo,i rimbalzi si prendono qualche cm piu' sotto, manca il classico americano fazo tutto mi..ma per il resto a livello di gioco e non di giocolieri, l' A2 mi pare di livello piu' che adeguato..

Sara' un problema mio..boh

Ma fa parte della tua sensibilità. Io evidentemente non ho un occhio esperto e non sono abituato a valutare certe situazioni. 
Dal mio (bislacco) punto di vista sembra tutto un altro gioco, non ho ancora dei parametri per valutarlo in maniera positiva. Poi chiaro che mi appassiona, ma questo è un altro discorso.

 

 

9 ore fa, pinot ha scritto:

non sono molto d’accordo

Indubbiamente una giusta analisi sulla quale non me la sento di discutere perchè non ho le conoscenze per affrontare il discorso in maniera seria (anzi scrivo addirittura per taglian, giusto per avvalorar queste quattro parole che me permetto de scriver). E' chiaro che il sistema a promozioni e retrocessioni fa parte di una struttura che non si può sovvetire di punto in bianco. Per attuare qualcosa di diverso bisognerebbe cambiare tutta l'impalcatura che la sorregge.
Però, un sistema a franchigie potrebbe permettere  un approccio più orientato agli affari. Permetterebbe a chi ha la voglia e possibilità di investire di farlo con una certa sicurezza. Le squadre verrebbero gestite come aziende e ciò potrebbe attirare investitori disposti a finanziare le squadre in modo più stabile, garantendo una maggiore sicurezza finanziaria. Chiaramente sto parlando di fantascenza.
Ma con un maggior investimento, una maggior circolazione di denaro, potrebbe portare a una maggiore competitività e stabilità finanziaria per le squadre, la volontà di investire, questo con il tempo porterebbe ad una maggior spettaclarizzazione e l'allargamento, la fidelizzazione della base dell'utenza e del pubblico...
Sorgerebbero sicuro altri problemi, come il bisogno di bilanciare l'attrazione di investitori e la stabilità finanziaria con la promozione di una sana competitività e l'opportunità per nuove squadre e giovani talenti di emergere.

Certamente come fai notare il sistema di promozione e retrocessione ha il vantaggio di mantenere la competitività tra le squadre di diverse divisioni, incoraggiando le squadre di livello inferiore a cercare di migliorarsi costantemente per competere al livello superiore.

Comunque, ripeto, non ho le basi per parlarne. Il mio voleva essere una specie di sfogo, perchè male digerisco quasta nostra situazione, da un lato esaltante per l'investimento americano, dall'altro provo timore... 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, ivoivo ha scritto:

22-10 con sta squadra xe de spararse a mio avviso. Se  vinci sempre in casa vorrebbe dire vincere solo 6 partite fuori.

nell’anno della promozione abbiamo avuto un 22-8, idem Casale nell’altro girone

l’anno prima terzi a pari merito con TV prima e Virtus seconda tutte con 21-9, Biella nell’altro girone 24-6

i 2 gironi non hanno mai lo stesso livello di competitività ma il mescolamento che avviene nella fase ad orologio contribuisce a rendere più omogeneo il campionato, anche se tende a favorire chi ha fatto bene nella prima fase

a occhio quest’anno i 2 gironi sembrano abbastanza equilibrati, Cantù, Trapani, Treviglio e Torino in quello verde, Trieste, Verona, Udine, Bologna e Forlì in quello rosso

onesto, almeno sulla carta, al netto degli immancabili underdog che ci saranno

 

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, pinot ha scritto:

nell’anno della promozione abbiamo avuto un 22-8, idem Casale nell’altro girone

l’anno prima terzi a pari merito con TV prima e Virtus seconda tutte con 21-9, Biella nell’altro girone 24-6

i 2 gironi non hanno mai lo stesso livello di competitività ma il mescolamento che avviene nella fase ad orologio contribuisce a rendere più omogeneo il campionato, anche se tende a favorire chi ha fatto bene nella prima fase

a occhio quest’anno i 2 gironi sembrano abbastanza equilibrati, Cantù, Trapani, Treviglio e Torino in quello verde, Trieste, Verona, Udine, Bologna e Forlì in quello rosso

onesto, almeno sulla carta, al netto degli immancabili underdog che ci saranno

 

Così tante avevamo perso? Cosa fa la memoria.... Comunque all'epoca i gironi erano molto più squilibrati. C'erano Trieste, Verona, le due Bologna, Udine e Treviso nello stesso gruppo, più anche Ravenna. di là cosa c'era? 

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, Insider ha scritto:

Così tante avevamo perso? Cosa fa la memoria.... Comunque all'epoca i gironi erano molto più squilibrati. C'erano Trieste, Verona, le due Bologna, Udine e Treviso nello stesso gruppo, più anche Ravenna. di là cosa c'era? 

Casale, Biella, Scafati, Tortona e Reggio Calabria penalizzata di 34 punti ( ! )

molto squilibrio, infatti sia nel 2016-7 sia l’anno dopo uscirono al primo turno di PO tutte le squadre dell’altro girone tranne una, Tortona che liquidammo nei quarti e nella stagione successiva Casale che battemmo in finale

 

Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, Insider ha scritto:

Così tante avevamo perso? Cosa fa la memoria.... Comunque all'epoca i gironi erano molto più squilibrati. C'erano Trieste, Verona, le due Bologna, Udine e Treviso nello stesso gruppo, più anche Ravenna. di là cosa c'era? 

la narrazione di una stagione trionfale non vale ne’ per noi ne’ per la Virtus l’anno prima, ci furono momenti negativi durante la r.s. al punto che addirittura ED venne messo in discussione, idem Ramagli nel 2016-7

trionfali furono per entrambe i PO, noi ne perdemmo una sola su 13 partite disputate 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, pinot ha scritto:

la narrazione di una stagione trionfale non vale ne’ per noi ne’ per la Virtus l’anno prima, ci furono momenti negativi durante la r.s. al punto che addirittura ED venne messo in discussione, idem Ramagli nel 2016-7

trionfali furono per entrambe i PO, noi ne perdemmo una sola su 13 partite disputate 

Esatto Pinot.. Ricordo i processi nel dopo coppa Italia e nel dopo disfatta con Treviso.. Anche in questa ottica certi giudizi post trapani andrebbero addolciti. Riflessione si.. Allarme per ora no

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, pinot ha scritto:

la narrazione di una stagione trionfale non vale ne’ per noi ne’ per la Virtus l’anno prima, ci furono momenti negativi durante la r.s. al punto che addirittura ED venne messo in discussione, idem Ramagli nel 2016-7

trionfali furono per entrambe i PO, noi ne perdemmo una sola su 13 partite disputate 

Ramagli fu pure esonerato a playoff in corso quando persero con Casale in casa....

Link to comment
Share on other sites

Attenzione che nella prima fase di campionato è fondamentale arrivare primi per evitari rischi successivamente in quanto la fase ad orologio può rivelarsi molto insidiosa per la classifica finale prima dei playoff, dato che i punti ottenuti in quest'ultima si sommano a quelli della prima fase.

E il rischio di scivolare in classifica è dovuto al fatto che nella fase ad orologio ogni squadra incontra in casa le 5 dell'altro girone che si sono posizionate alle sue spalle in classifica e in trasferta le altre 5 arrivate davanti a lei.

Ma arrivando primi nella prima fase, in quella ad orologio si affronterebbero in casa la 2,3,4,5 e 6 dell'altro girone e in trasferta la 12, 11, 10, 9, e 8 (cosa più fattibile).

Quindi per avere il vantaggio di giocare in casa contro le più forti, e quindi avere una griglia playoff ottimale, è fondamentale arrivare primi subito.

 

Link to comment
Share on other sites

Giovedì FAN APPRECIATON DAYal palatrieste. Super iniziativa per vedere allenamento,fare foto,vederegli spogliatoi(ma mi sa solo su estrazione)e connettersi con la squadra. In puro stile USA.

Direi che da questo punto di vista sono avanti e anche parecchio

Edited by MangiafuocoMcrae
  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Giovedì FAN APPRECIATON DAYal palatrieste. Super iniziativa per vedere allenamento,fare foto,vederegli spogliatoi(ma mi sa solo su estrazione)e connettersi con la squadra. In puro stile USA.

Direi che da questo punto di vista sono avanti e anche parecchio

Il tour del PalaTrieste con gli incontri con Christian ed Arcieri avviene ad estrazione tra gli abbonati.

Link to comment
Share on other sites

56 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Il tour del PalaTrieste con gli incontri con Christian ed Arcieri avviene ad estrazione tra gli abbonati.

l’anno scorso pensavo ad iniziative di questo genere, anche ad una chat settimanale con coach e DG tramite account fornito solo agli abbonati

in generale, sono stranamente tranquillo

la proprietà ha risorse da investire e vuole tornare in A prima possibile, dunque sono convinto che se le cose non dovessero andare bene interverrà in modo deciso

sono americani, dunque pragmatici al massimo, e i tentennamenti, le indecisioni e gli sbagli di Ghiacci che ci hanno sprofondato in A2 non si ripeteranno, c’è una mission e si va avanti

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, pinot ha scritto:

l’anno scorso pensavo ad iniziative di questo genere, anche ad una chat settimanale con coach e DG tramite account fornito solo agli abbonati

in generale, sono stranamente tranquillo

la proprietà ha risorse da investire e vuole tornare in A prima possibile, dunque sono convinto che se le cose non dovessero andare bene interverrà in modo deciso

sono americani, dunque pragmatici al massimo, e i tentennamenti, le indecisioni e gli sbagli di Ghiacci che ci hanno sprofondato in A2 non si ripeteranno, c’è una mission e si va avanti

Vero ma io mi aspettavo molto piú cura all’immagine. Magari la nuova maglia sarà spettacolare ma ad oggi, nove mesi dopo, non c’è nulla se non la scritta 2004 tolta dal logo. Come hanno detto diversi, è normale continuare a regalare immagine gratis ad Allianz con il palazzo? Specie per come si sono comportati? O lo si fa perchè il consulente che ti è costato una retrocessione è anche consulente di Allianz per lo sport e infatti era a Milano a presentare la squadra Allianz femminile ? Meno male che non investivano più nel basket…

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Insider ha scritto:

Vero ma io mi aspettavo molto piú cura all’immagine. Magari la nuova maglia sarà spettacolare ma ad oggi, nove mesi dopo, non c’è nulla se non la scritta 2004 tolta dal logo. Come hanno detto diversi, è normale continuare a regalare immagine gratis ad Allianz con il palazzo? Specie per come si sono comportati? O lo si fa perchè il consulente che ti è costato una retrocessione è anche consulente di Allianz per lo sport e infatti era a Milano a presentare la squadra Allianz femminile ? Meno male che non investivano più nel basket…

beh dai, Insider, non è che Allianz ha lesinato contributi alla PT negli ultimi anni

nel 2019 ci hanno letteralmente salvato le chiappe altrimenti senza l’aiuto della pandemia avremmo fatto il botto

per 3 stagioni ci hanno fornito una sponsorizzazione molto generosa e si sono fatti carico di parquet e cubone

non so, a me pare abbastanza

che la sponsorizzazione fosse destinata a finire nel 2022 lo sapevano tutti e senza il loro sostegno si e’ visto che fine abbiamo fatto

il loro coinvolgimento resta uno dei grandi meriti di Mario Ghiacci

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, pinot ha scritto:

beh dai, Insider, non è che Allianz ha lesinato contributi alla PT negli ultimi anni

nel 2019 ci hanno letteralmente salvato le chiappe altrimenti senza l’aiuto della pandemia avremmo fatto il botto

per 3 stagioni ci hanno fornito una sponsorizzazione molto generosa e si sono fatti carico di parquet e cubone

non so, a me pare abbastanza

che la sponsorizzazione fosse destinata a finire nel 2022 lo sapevano tutti e senza il loro sostegno si e’ visto che fine abbiamo fatto

il loro coinvolgimento resta uno dei grandi meriti di Mario Ghiacci

Ma gratitudine per il passato sì, ma che una proprietà americana regali spazio pubblicitario enorme ad Allianz quando chiede un tot per francobolli sulla maglia gara mi sembra davvero fuori luogo, poi su Allianz che dice "usciamo dal basket per strategia" e poi mi sponsorizza Tortona e Milano femminile, dicessero la verità che Trieste non era più utile. Su Ghiacci, bravo a salvare tanto il club quanto sé stesso, poco da dire

Link to comment
Share on other sites

Fortitudo oltre quota 4.000 abbonati.

Per noi l'importante sarà vincere le prime 5/6 partite e probabilmente i numeri degli spettatori saliranno.

Ovviamente con le partite di cartello il pubblico di sicuro risponderà bene, ma bisogna ricreare quell'entusiasmo che la retrocessione ha in gran parte tolto.

Purtroppo solo i risultati - magari conditi da un gioco piacevole e divertente - potranno farlo, come è avvenuto l'anno scorso da dicembre in poi.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×