Jump to content

Pallacanestro Trieste-Unieuro Forlì (domenica 26 novembre 2023)


Recommended Posts

30 minuti fa, Flaming ha scritto:

Io vedo una squadra che, settimana dopo settimana, sta migliorando spaziature, timing e chimica di squadra. Iniziano ad esserci delle gerarchie che si modellano e si adattano ad ogni partita....a me personalmente stanno iniziando a piacere parecchio e potenzialmente il margine di crescita è ancora notevole. Ruzzier sta iniziando a digerire il nuovo mood e ieri quando bisognava dare la spallata decisiva ha condotto la squadra con forza.

Curiosità: c'è ancora qualcuno che taglierebbe Brooks?   

mi sembrerebbe strano, almeno a giudicare da ieri

a occhio e’ il nostro miglior giocatore, quanto meno quello con più talento

poi e’ chiaro che il fisico non aiuta in ottica di livello superiore

Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, pinot ha scritto:

serata in loggione al pala, dopo tanto tempo

mi mancano confronti con le partite precedenti per cui le considerazioni sparse sono riferite alla singola prestazione

primo quarto discreto, mi e’ parso, con buona predisposizione difensiva e un attacco tutto sommato fluido costruito sui p&r e p&p dei 2 lunghI

primi 5 min del secondo quarto cosi’ così incagliati nella loro zona 2-3 poi ultimi 5 min osceni, attacchi inguardabili e difese al limite dell’osceno

terzo quarto caratterizzato da orridi attacchi da entrambe le parti con percentuali a dir poco scadenti ma difesa da parte nostra piu’ aggressiva in un match in assoluto equilibrio 

ultimo quarto punto a punto con pero’ aggressività nostra e del pubblico in aumento, Ruzzier finalmente si ricorda di essere stato un play di A e trascina i compagni alla vittoria contro una squadra schiantata fisicamente, Allen sembrava sul punto di schiattare

appunti sparsi e domande

mi ricordavo un Reyes tiratore ma ieri ha spadellato alla grande, e’ una costante di quest’anno ? atleticita’ superiore, questo e’ indubbio, tecnica un po naif…

Brooks mi pare bravo, tecnica di tiro assai pulita, trovo che spesso sia caotico nelle scelte, penetra senza un’idea precisa di cosa fare e si incasina, ad esempio, dovrebbe attaccare il ferro con più convinzione anche per portare a casa qualche fallo e tiro libero

Candu tutta tecnica a cui ora ha aggiunto esperienza, bell’atteggiamento, il problema e’ quando deve alzarsi da terra o muovere rapidamente i piedini, la schiacciata cannata alla fine del secondo quarto e’ stata tremenda

Lodo Deangeli perfetto su Allen, peccato che il campo abbia 2 metà, problematica nota

ottimo Vilderone nel primo tempo, poi scomparso

Campogrande centellinato, e a mio parere questo non aiuta quello che e’ sempre stato un tiratore di striscia, seduto difficilmente apre la striscia

pochi minuti per Bossi la cui regia compassata dubito possa piacere al coach

discorso Filloy e Ferrero, giocano sempre cosi’ ? perché devo confessarvi che a me sono sembrati entrambi più che alla frutta al digestivo, el gaucho senza gambe, con palleggio precario, un telepass in difesa contro Allen, spero fosse in serata negativa

Forli’ non mi e’ piaciuta, troppo dipendente dai 2 stranieri + l’eterno Cincia, il resto poca roba

fanno giocare male rallentando il ritmo e usando parecchio la zona, ma per il resto non so, talento questo sconosciuto in gran parte del roster 

negli ultimi 5 min i giocatori cardine hanno ceduto fisicamente, specie Allen che sembrava al lumicino e dopo 36 min sul parquet e’ anche comprensibile

Ferrero è questo da inizio campionato, infatti sta giocando sempre meno.

Filloy ovviamente no,basta vedere Piacenza e altre(cmq 10;punti col 40% da3 di media), ma la squadra è costruita per vincere anche nelle serate in cui lui non performa. Sarà chiaramente fondamentale portarlo lucido e tirato fisicamente per i play off.

Reyes faceva il 4"esterno" a Varese per lasciare l'area libera a Owens,da noi in attacco fa quasi il 5 perché è bravissimo a fare pagare i missmatch, praticamente infermabile in area,di contro alle volte pasticcia in palleggio e non è continuo da fuori,ma ha già fatto partite con 5bombe. Giocatore più di quantità che di qualità,cmq un alieno per questo livello.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Sandro per aver dato "voce" al mio pensiero.

Contano i risultati ma serve anche altro.

Speriamo si aggiungano queste componenti, decisive per far tornare l'entusiasmo ad una piazza che, nonostante tutto, è in forte depressione.

 

In tutto questo, nonostante le critiche varie (anche da parte mia), un grande plauso va a squadra e staff per averci fatto uscire dalla situazione di ottobre che era a dir poco imbarazzante 

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Ferrero è questo da inizio campionato, infatti sta giocando sempre meno.

Filloy ovviamente no,basta vedere Piacenza e altre(cmq 10;punti col 40% da3 di media), ma la squadra è costruita per vincere anche nelle serate in cui lui non performa. Sarà chiaramente fondamentale portarlo lucido e tirato fisicamente per i play off.

Reyes faceva il 4"esterno" a Varese per lasciare l'area libera a Owens,da noi in attacco fa quasi il 5 perché è bravissimo a fare pagare i missmatch, praticamente infermabile in area,di contro alle volte pasticcia in palleggio e non è continuo da fuori,ma ha già fatto partite con 5bombe. Giocatore più di quantità che di qualità,cmq un alieno per questo livello.

beh, tu sei un attento osservatore e sai bene che quei numeri di Filloy sono drogati dalla partita di Piacenza

nelle altre 6 che ha giocato viaggia a 12/40 da 3, 30%, più o meno gli stessi numeri che ha avuto a Tortona nel suo negativo girone di ritorno 2022-3, 24/85, 28%

al di la’ dei numeri mi ha colpito la sua situazione atletica, gambe pesanti, insicuro nel palleggio sul pressing avversario, molle in difesa su Allen, tanto che mi sono chiesto se stesse bene ma immagino che se non fosse stato cosi’ il coach non l’avrebbe tenuto in campo per 20 min

Reyes ieri ha fatto tante cose utili e mi pare uno che in campo si sbatte più di quanto usano fare gli americani, me l’aspettavo piu’ preciso nelle conclusioni perché cosi’ lo ricordavo in A ma vedo che le sue statistiche non sono eccezionali per cui va bene cosi’

 

Edited by pinot
Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, Flaming ha scritto:

Curiosità: c'è ancora qualcuno che taglierebbe Brooks?   

In una squadra con tanti possibili finalizzatori di solito viene definito intelligente chi aspetta che la partita venga a sé. Ieri secondo me così ha fatto Brooks con un primo tempo silente dove non ha forzato nulla semplicemente perchè non serviva. Poi arriva Baldini, col suo filmato di commento post partita, a definire il primo tempo dello stesso Brooks apatico e sotto tono. Poi per carità, altre cose che dice possono essere condivisibili...

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, ivoivo ha scritto:

In una squadra con tanti possibili finalizzatori di solito viene definito intelligente chi aspetta che la partita venga a sé. Ieri secondo me così ha fatto Brooks con un primo tempo silente dove non ha forzato nulla semplicemente perchè non serviva. Poi arriva Baldini, col suo filmato di commento post partita, a definire il primo tempo dello stesso Brooks apatico e sotto tono. Poi per carità, altre cose che dice possono essere condivisibili...

Le critiche a Brooks fanno abbastanza ridere sinceramente,e lo dico da sempre. Sempre sotto controllo,sempre nel posto giusto, ottimo difensore di squadra(meno individualmente),super rimbalzista,ottimo tiratore, grandissima personalità nei momenti importanti. Chiaro che abbia anche dei difetti,ma ha dei pregi che si sposano perfettamente per una grande squadra di lega2. È ovvio che se sono Nardò preferisco Russ Smith,ma se devo salire un americano del genere è perfetto.

Link to comment
Share on other sites

Partita vinta grazie ad una cosa che a gran voce più di qualcuno chiedeva fin da inizio stagione, e cioè la difesa: aggressiva sul perimetro con cambi rapidi sugli esterni e il portatore di palla, e una buona ed efficace chiusura dell'area corroborata da un evidente perfezionamento degli automatismi.

Abbandonato il "corri e tira senza pensare" si inizia a vedere un basket più adatto ad una A2, con più gioco interno, giocatori più presenti a livello di concentrazione, maggiormente disposti e pronti a giocare "di fisico", prendendo botte e restituendole in modo più intelligente (vedi Candussi). Ottima in tal senso la difesa aggressiva di Deangeli e di Brooks su Allen. Si inizia, insomma, a vedere una squadra meno stile college e più europea.

Segnali di miglioramento ce ne sono stati anche a livello offensivo con una più ragionata gestione dei tiri, una limitazione della palle perse ed un maggior e - finalmente - continuo attacco al ferro da parte di Ruzzier e Brooks (domenica più guardia che play) e di servizio palla vicino a canestro ai nostri lunghi, che hanno fatto davvero male nel pitturato alla difesa forlivese (quasi il 60% dei punti sono venuti da lì).

Per contro anche qualche problema in attacco a causa della zona di Martino che ha consentito l'ennesima rimonta degli avversari, cosa che ha poi permesso a Forlì di giocare punto a punto, andando pure in vantaggio un paio di volte nell'ultimo quarto, con il rischio di rimettere in discussione la partita a pochi minuti dalla fine.

Per fortuna Ruzzier ha fatto quello che sa fare prendendo nel finale in mano la squadra da vero leader, Brooks ha piazzato un paio di canestri piedi a terra da buonissimo tiratore qual'è e Reyes e Candussi hanno preso i rimbalzi e i falli decisivi per dilatare il vantaggio finale.

Benissimo i due punti che ci riavvicinano a Bologna, perdente in casa contro una buona e solida Verona.

Nel girone di ritorno, a parte gli scaligeri, dovremo affrontare tutte le dirette pretendenti fuori casa: speriamo di arrivare ai singoli appuntamenti in piena forma e con un gioco simile a quello del primo e ultimo quarto ma portato avanti per tutta la partita.

Ad ogni modo sarà come sempre la difesa a decidere.

PS

Finalmente un Christian che perde l'aplomb sorridente e si incazza come si deve a bordo campo sia con gli arbitri che per qualche atteggiamento rilassato di alcuni giocatori. Questo sarà un bene a livello di stimoli e di gestione nelle partite che conteranno più avanti.

Edited by Orgoglio Triestino
Link to comment
Share on other sites

non so a chi puo’ venire in mente di mettere in discussione Brooks che nelle ultime 4 vinte viaggia a 18 p.ti/partita con percentuali ottime da 3

e, a parte questo, mi pare dimostri la personalità di un veterano prendendosi le responsabilità maggiori nei momenti topici del secondo tempo

i 2 stranieri sono un non problema, almeno da quello che mi e’ parso, e ci offrono uno spaccato di quello che avrebbe potuto fare Arcieri in A se avesse potuto sceglierne 5 o 6, ci saremmo divertiti

eventualmente il problema sta nel roster italiano che, Candussi e Ruzzier a parte, mi pare presenti delle criticità non so quanto risolvibili con il lavoro in palestra

 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, pinot ha scritto:

non so a chi puo’ venire in mente di mettere in discussione Brooks che nelle ultime 4 vinte viaggia a 18 p.ti/partita con percentuali ottime da 3

e, a parte questo, mi pare dimostri la personalità di un veterano prendendosi le responsabilità maggiori nei momenti topici del secondo tempo

i 2 stranieri sono un non problema, almeno da quello che mi e’ parso, e ci offrono uno spaccato di quello che avrebbe potuto fare Arcieri in A se avesse potuto sceglierne 5 o 6, ci saremmo divertiti

eventualmente il problema sta nel roster italiano che, Candussi e Ruzzier a parte, mi pare presenti delle criticità non so quanto risolvibili con il lavoro in palestra

 

l'unica criticità che vedo è su Ferrero, il resto mi sembra tutto ottimo

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, pinot ha scritto:

non so a chi puo’ venire in mente di mettere in discussione Brooks che nelle ultime 4 vinte viaggia a 18 p.ti/partita con percentuali ottime da 3

e, a parte questo, mi pare dimostri la personalità di un veterano prendendosi le responsabilità maggiori nei momenti topici del secondo tempo

i 2 stranieri sono un non problema, almeno da quello che mi e’ parso, e ci offrono uno spaccato di quello che avrebbe potuto fare Arcieri in A se avesse potuto sceglierne 5 o 6, ci saremmo divertiti

eventualmente il problema sta nel roster italiano che, Candussi e Ruzzier a parte, mi pare presenti delle criticità non so quanto risolvibili con il lavoro in palestra

 

Per come la vedo io,del roster italiano chi deve fare un passo in più,e lo ha fatto nelle ultime 2/3 partite è Ruzzier,se continua così siamo a posto. Candussi è stato il migliore italiano per continuità di rendimento. Campogrande e Filloy mi sta benissimo che facciano quello che fanno,anche senza continuità,Vildera si sta ritrovando. Un altro che deve salire di livello e lo sta facendo pian piano è Bossi. Ma resto convinto che la chiave è Ruzzier,per questo mi aspetto sempre che giochi come l'ultimo quarto di domenica.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Per come la vedo io,del roster italiano chi deve fare un passo in più,e lo ha fatto nelle ultime 2/3 partite è Ruzzier,se continua così siamo a posto. Candussi è stato il migliore italiano per continuità di rendimento. Campogrande e Filloy mi sta benissimo che facciano quello che fanno,anche senza continuità,Vildera si sta ritrovando. Un altro che deve salire di livello e lo sta facendo pian piano è Bossi. Ma resto convinto che la chiave è Ruzzier,per questo mi aspetto sempre che giochi come l'ultimo quarto di domenica.

Bossi l'ha detto anche ieri sera ha perso tutta la preparazione per una piccola operazione in estate.. Speriamo salga di tono.. Ha detto che ora si sente bene. 

Link to comment
Share on other sites

Il 27/11/2023 at 11:23, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Ferrero è questo da inizio campionato, infatti sta giocando sempre meno.

Filloy ovviamente no,basta vedere Piacenza e altre(cmq 10;punti col 40% da3 di media), ma la squadra è costruita per vincere anche nelle serate in cui lui non performa. Sarà chiaramente fondamentale portarlo lucido e tirato fisicamente per i play off.

Reyes faceva il 4"esterno" a Varese per lasciare l'area libera a Owens,da noi in attacco fa quasi il 5 perché è bravissimo a fare pagare i missmatch, praticamente infermabile in area,di contro alle volte pasticcia in palleggio e non è continuo da fuori,ma ha già fatto partite con 5bombe. Giocatore più di quantità che di qualità,cmq un alieno per questo livello.

Concordo 

pur con gli alti e bassi di Filloy e Campogrande, di fatto abbiamo giocato finora in 8

Contributo insufficiente di Bossi e Ferrero

immagino che arcieri dia loro tempo di crescere, ma che non si farà trovare impreparato nel caso in cui in primavera le cose non siano cambiate

Link to comment
Share on other sites

29 minuti fa, alvin66 ha scritto:

Bossi l'ha detto anche ieri sera ha perso tutta la preparazione per una piccola operazione in estate.. Speriamo salga di tono.. Ha detto che ora si sente bene. 

Se poi sale di tono anche Ferrero, che (purtroppo) abbiamo visto più volte in forma a Trieste negli anni passati, e Filloy e Campogrande iniziano a giocare con più continuità, non ce n'è per nessuno. Non dimentichiamo che Verona era seconda in classifica e con una media di 80 punti a partita, quando pensiamo a quanto visto domenica. Anche se i 17 punti di scarto sono forse bugiardi, la superiorità c'era e si è vista.

Peccato aver perso tempo a cercare di imporre il corri & tira: iniziando fin da subito a far giocare questa pallacanestro, che è quella che mi sembra naturale per la squadra, penso che gli automatismi sarebbero già assorbiti e sarebbe tutto più fluido e con meno palle perse, che comunque stanno diminuendo.

Sono fiducioso, il potenziale è molto alto e i miglioramenti possono essere ancora parecchi. Bravi Arcieri e Christian a sconfessare i proclami iniziali (riguardo alla tipologia di gioco), una scelta necessaria ma che indica anche una certa dose di umiltà.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, luxor ha scritto:

Se poi sale di tono anche Ferrero, che (purtroppo) abbiamo visto più volte in forma a Trieste negli anni passati….…

……

più volte ?

a me risulta che dopo l’exploit del 2018-9 ( 28 p.ti, credo suo career high in A ) Ferrero abbia segnato qua 5 punti l’anno dopo, 3 quello successivo e infine 2 virgole negli ultimi 2 anni

giusto per la precisione, siccome le partite con Varese al pala me le son viste tutte, o almeno quelle che si potevano covid permettendo, e non ricordavo prestazioni degne di nota di Ferrero a parte quella nota ho voluto verificare

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, pinot ha scritto:

più volte ?

a me risulta che dopo l’exploit del 2018-9 ( 28 p.ti, credo suo career high in A ) Ferrero abbia segnato qua 5 punti l’anno dopo, 3 quello successivo e infine 2 virgole negli ultimi 2 anni

giusto per la precisione, siccome le partite con Varese al pala me le son viste tutte, o almeno quelle che si potevano covid permettendo, e non ricordavo prestazioni degne di nota di Ferrero a parte quella nota ho voluto verificare

allora quella singola volta mi era stata sufficiente anche per le altre!

Link to comment
Share on other sites

Per recuperare Ferrero, almeno a livello balistico, secondo me dovrebbe ricevere lo scarico per il tiro da 3 non vicino all'angolo (schema ormai classico di Christian perchè il canestro è più vicino e quindi, in teoria, a maggior percentule di realizzazione) ma in posizione centrale o leggermente disassata sulla sinistra.

Vedendo meglio il canestro secondo me i numeri potrebbero migliorare sensibilmente. Anche in alcune buone partite degli anni scorsi, tra le quali quella monstre fatta qui a Trieste, si vede che il tiro gli esce più naturale da quelle posizioni.

E' un po' quello che accadeva a Gaines l'anno scorso quando, giocando spesso da ala piccola anzichè da guardia, era posizionato lungo la linea laterale ed era costretto spesso a tirare quasi dall'angolo, con poco spazio, senza ritmo e con un limitato movimento dopo la ricezione, cosa che si vedeva bene quanto fosse per lui "limitante" e penalizzante.

Link to comment
Share on other sites

Non so se sono io che non capisco o forse mi sono perso qualche cosa, ma il passaggio in cui Christian e Arcieri hanno sconfessato l'idea di gioco iniziale me lo sono perso. Anche ieri la puntata di TdT ho dovuto chiuderla ad un certo punto, non ce la facevo più, dei 3 salvo in parte il solo Freni che mi sembra più equilibrato, ma a sentirli sembra che il coach si sia piegato agli umori di giornalisti e social e adesso giochi all'europea. Qualcosa tipo "el mulo ga capì". 

Per me loro stanno andando avanti con la loro idea, solo che all'inizio la squadra eseguiva male ed ora sta migliorando di partita in partita. Tutto qui. Poi ci sono degli aggiustamenti dovuti alla miglior conoscenza del materiale umano a disposizione e magari qualche modifica c'è. Ma direi che ammettere che si sia stati toppo precipitosi a bocciare il coach non ci sia tanto da vergognarsi, in fondo il gioco espresso in ottobre faceva veramente ca***e e ci sta che ci si lasci andare a giudizi anche pesanti.

  • Grazie 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, ivoivo ha scritto:

Non so se sono io che non capisco o forse mi sono perso qualche cosa, ma il passaggio in cui Christian e Arcieri hanno sconfessato l'idea di gioco iniziale me lo sono perso. Anche ieri la puntata di TdT ho dovuto chiuderla ad un certo punto, non ce la facevo più, dei 3 salvo in parte il solo Freni che mi sembra più equilibrato, ma a sentirli sembra che il coach si sia piegato agli umori di giornalisti e social e adesso giochi all'europea. Qualcosa tipo "el mulo ga capì". 

Per me loro stanno andando avanti con la loro idea, solo che all'inizio la squadra eseguiva male ed ora sta migliorando di partita in partita. Tutto qui. Poi ci sono degli aggiustamenti dovuti alla miglior conoscenza del materiale umano a disposizione e magari qualche modifica c'è. Ma direi che ammettere che si sia stati toppo precipitosi a bocciare il coach non ci sia tanto da vergognarsi, in fondo il gioco espresso in ottobre faceva veramente ca***e e ci sta che ci si lasci andare a giudizi anche pesanti.

Mi hai anticipato ...

Io, personalmente, non ho mai letto o sentito nulla direttamente da Arcieri o dal coach in merito al tiro da tre come prima priorità e il corri e tira. Io ricordo una serie di relata refero sulle quali si era sviluppata una vox populi (ovviamente resto a disposizione se qualcuno ha qualche intervista in senso contrario). Poi la vox populi ha sviluppato teorie e critiche, ma dai diretti interessati sempre spiegazioni diverse soprattutto dopo la Fortitudo. La prima intervista chiara e dettagliata è stata la mitica di Arcieri a TdT quando ci ha edotto (e come, e che bene) con statistiche e dettagli. Poi il resto dell'evoluzione con i fatti ad attestare il risultato (speriamo in continua crescita e non in un ritorno indietro). Ovviamente, a parte alcune persone di intelletto onesto su questo forum, nessuno ha avuto coraggio di ammettere che ci eravamo (anch'io, ammetto, dopo Verano) sbagliati sul conto di Arcieri e Chritian. Ovviamente in modo tolemaico, non siamo noi a non aver capito prima, ma sono loro ora ad averci ascoltato, ora a fare quello che noi (saggi) chiedevamo. Così l'attacco al ferro, i giochi sui lunghi, la definizione dei ruoli tra Ruz e Brooks, la poca intensità degli allenamenti dimostrata da poca resistenza in campo ...e bla bla bla. Forse, in effetti, era solo un percorso di evoluzione, che proprio perché totalmente diverso dal passato e dagli schemi tradizionali, non sapevamo leggere. Gioco libero e veloce per inserire nel più profondo inconscio il senso del gioco sradicando mantra passati. Poi piano piano entrare in confidenza con una difesa sempre più di squadra, con gli schemi di attacco e quindi nello scolpire ruoli sempre più nitidi. Un lavoro in profondità che richiede tempo e spazio per gli errori, ma dove una guida attenta e professionale (da qui le statistiche evolute) ha premesso di mantenere il polso fermo perché in controllo. 

Ora i tempi sembrano migliori, ora forse stiamo assistendo all'evoluzione e ancora con importanti margini di miglioramento. Per me con Forlì è stata prova di forza contro un ottimo team (per l'a2). Ora che la Fortitudo sta mostrando i limiti paventati, puntiamo alla testa del nostro girone: punto. Poi i giornalisti telchini potranno anche non ammettere di capirci poco o restare la terra intorno cui tutto gira.

Edited by GMarco
Link to comment
Share on other sites

Che la squadra abbia cambiato modo di giocare è evidente.

Che si cerchi di più la profondità, il tiro da sotto con Reyes, Candussi e Vildera, le penetrazioni a canestro di Ruzzier e Brooks, che non si spari subito sempre e comunque dalla lunga appena il giocatore libero riceve la palla come accadeva nelle prime partite di campionato, appare chiaro e soprattutto questo fornisce più imprevedibilità in attacco.

Il gioco inoltre è diventato più corale e soprattutto ragionato, con un netto miglioramento dei meccanismi difensivi, in particolare ci sono anche alcuni accorgimenti in base al tipo di avversario che via via si incontra. Il passo successivo sarà una gestione migliore nei momenti difficili o di rientro degli avversari, un'ulteriore rapidità nel giropalla per vie esterne e un maggior utilizzo dei nostri 3 con l'uso di blocchi e con dei tagli in backdoor.

Il tiro da 3 resterà un elemento importante viste la caratteristiche dei nostri giocatori, ma, finalmente, non sarà più o quasi l'unica arma alla quale aggrapparsi in particolare nei momenti di difficoltà.

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Che la squadra abbia cambiato modo di giocare è evidente.

Che si cerchi di più la profondità, il tiro da sotto con Reyes, Candussi e Vildera, le penetrazioni a canestro di Ruzzier e Brooks, che non si spari subito sempre e comunque dalla lunga appena il giocatore libero riceve la palla come accadeva nelle prime partite di campionato, appare chiaro e soprattutto questo fornisce più imprevedibilità in attacco.

Il gioco inoltre è diventato più corale e soprattutto ragionato, con un netto miglioramento dei meccanismi difensivi, in particolare ci sono anche alcuni accorgimenti in base al tipo di avversario che via via si incontra. Il passo successivo sarà una gestione migliore nei momenti difficili o di rientro degli avversari, un'ulteriore rapidità nel giropalla per vie esterne e un maggior utilizzo dei nostri 3 con l'uso di blocchi e con dei tagli in backdoor.

Il tiro da 3 resterà un elemento importante viste la caratteristiche dei nostri giocatori, ma, finalmente, non sarà più o quasi l'unica arma alla quale aggrapparsi in particolare nei momenti di difficoltà.

Sto più con la versione di @ivoivo,il miglioramento della difesa mi sembrava un atto dovuto , come è poi stato. Offensivamente facciamo cose non tanto diverse,ma molto più semplicemente le facciamo meglio. Siamo sempre la squadra con più possessi (76 a partita),quasi 6in più rispetto alla media del girone. Stiamo digerendo una filosofia nuova,e troviamo cose diverse dal tiro da3,che è la cosa più semplice e veloce da fare quando un sistema di questo tipo non è ancora digerito. Pensare che 2professionisti cambino per umori di social e/o giornalisti mi sembra alquanto offensivo nei loro confronti.

  • Mi piace 1
  • Grazie 3
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

Sto più con la versione di @ivoivo,il miglioramento della difesa mi sembrava un atto dovuto , come è poi stato. Offensivamente facciamo cose non tanto diverse,ma molto più semplicemente le facciamo meglio. Siamo sempre la squadra con più possessi (76 a partita),quasi 6in più rispetto alla media del girone. Stiamo digerendo una filosofia nuova,e troviamo cose diverse dal tiro da3,che è la cosa più semplice e veloce da fare quando un sistema di questo tipo non è ancora digerito. Pensare che 2professionisti cambino per umori di social e/o giornalisti mi sembra alquanto offensivo nei loro confronti.

Ma infatti.... 

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, MangiafuocoMcrae ha scritto:

 Pensare che 2professionisti cambino per umori di social e/o giornalisti mi sembra alquanto offensivo nei loro confronti.

Infatti, più normale che l'opinione la cambiamo noi.

Io dopo Verona ad esempio ero convinto che il roster così com'era non potesse funzionare. Che ci fosse assolutamente bisogno di un lungo più esplosivo, più  verticale, da affiancare a Candussi e Vildera. E che trattandosi di "merce" non rara ma inesistente sul mercato italiano fosse necessario rivolgersi a qualche "vistato" in uscita e quindi tra Reyes e Brooks sacrificare il secondo, non perché lo considerassi scarso ma perché reputavo (come tutti credo) intoccabile il Portoricano mentre lui spesso si prestava i piedi in campo con Ruzzier.

Adesso penso che il roster abbia invece una logica che prima non capivo e che sia possibile migliorare ancora "tenendoci" sia Christian sia questi dieci giocatori.

Link to comment
Share on other sites

se davvero lo staff avesse deciso di cambiare il progetto tecnico in base ai risultati negativi e al gioco orrido sarebbe ancor piu’ grave, altro che prova d’intelligenza

significherebbe aver buttato via 2 mesi di lavoro per una scelta sbagliata di Arcieri, scelta che rischia di compromettere la classifica della squadra al termine della r.s. con le conseguenze note sul calendario del prosieguo della stagione

perche’ e’ scontato pensare che un qualunque altro coach italiano e esperto del campionato avrebbe fin dall’inizio della preparazione impostato un progetto tecnico diverso che avrebbe probabilmente consentito di evitare sconfitte come quella di Cento o vere e proprie waterloo come quella con la F in casa

per cui io ritengo che questa sia una teoria sballata ed anche un po’ presuntuosa, e’ abbastanza ridicolo pensare che uno come Arcieri che di basket ne sa piu’ di noi tutti messi assieme giornalisti o pseudo tali compresi possa cambiare le sue idee perche’ alcuni tifosi ritengono siano sbagliate 

credo ci sia stata un’evoluzione tecnica nel gruppo che per metà era nuovo e soprattutto era alle prese con una nuova idea di gioco, e’ evidentemente migliorata la conoscenza e la comunicazione fra i giocatori e questo ha portato a un upgrade difensivo 

in attacco domenica ho ancora visto il tentativo di andare al tiro in transizione rapida entro i famosi 8 secondi ma se ti ritrovi di fronte una squadra che torna bene in difesa con pressione sui portatori di palla e piazza una zona ben fatta diventa difficile applicare questo progetto e bisogna operare degli adattamenti 

in generale il tifoso e’ volubile e allora ora siamo al Christiansantosubito, mea culpa abbiamo sbagliato ecc ecc

consigierei di aspettare la fine del girone di ritorno e le trasferte a Bologna, Nardo’, Udine e Forli’ prima di esprimere un giudizio sul lavoro del coach e sulla effettiva competitività del roster in ottica promozione

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, pinot ha scritto:

se davvero lo staff avesse deciso di cambiare il progetto tecnico in base ai risultati negativi e al gioco orrido sarebbe ancor piu’ grave, altro che prova d’intelligenza

significherebbe aver buttato via 2 mesi di lavoro per una scelta sbagliata di Arcieri, scelta che rischia di compromettere la classifica della squadra al termine della r.s. con le conseguenze note sul calendario del prosieguo della stagione

perche’ e’ scontato pensare che un qualunque altro coach italiano e esperto del campionato avrebbe fin dall’inizio della preparazione impostato un progetto tecnico diverso che avrebbe probabilmente consentito di evitare sconfitte come quella di Cento o vere e proprie waterloo come quella con la F in casa

per cui io ritengo che questa sia una teoria sballata ed anche un po’ presuntuosa, e’ abbastanza ridicolo pensare che uno come Arcieri che di basket ne sa piu’ di noi tutti messi assieme giornalisti o pseudo tali compresi possa cambiare le sue idee perche’ alcuni tifosi ritengono siano sbagliate 

credo ci sia stata un’evoluzione tecnica nel gruppo che per metà era nuovo e soprattutto era alle prese con una nuova idea di gioco, e’ evidentemente migliorata la conoscenza e la comunicazione fra i giocatori e questo ha portato a un upgrade difensivo 

in attacco domenica ho ancora visto il tentativo di andare al tiro in transizione rapida entro i famosi 8 secondi ma se ti ritrovi di fronte una squadra che torna bene in difesa con pressione sui portatori di palla e piazza una zona ben fatta diventa difficile applicare questo progetto e bisogna operare degli adattamenti 

in generale il tifoso e’ volubile e allora ora siamo al Christiansantosubito, mea culpa abbiamo sbagliato ecc ecc

consigierei di aspettare la fine del girone di ritorno e le trasferte a Bologna, Nardo’, Udine e Forli’ prima di esprimere un giudizio sul lavoro del coach e sulla effettiva competitività del roster in ottica promozione

Uno dei giornalisti e' uno che all'indomani di Ts vs.Cividale, scrisse cose del tipo, peccato, abbiamo vinto...e dopo Rimini, abbiamo vinto solo perche' loro son messi male davvero(si come no...a Udine sono rimasti in partita sino alla sirena).

Quindi il personaggio e' questo.

Se  dopo pensa che in una settimana la squadra e' cambiata grazie ai suoi articoli...come diciamo spesso in triestino..

Credighe.....

Quanto al tuo consiglio lo considero ovviamente sensato.

Anche se, l'anno scorso la finale di uno dei tabelloni play off promozione, se la son giocata la sesta e la settima arrivata, Cantu' che in stagione ha anche avuto una striscia di 12 vittorie consecutive, la finale l'ha vista su lnp..forse..

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×