Jump to content

CAMPIONATO SERIE A TIM 2022/23 DISCUSSIONE UFFICIALE


Recommended Posts

Nel Weekend di ferragosto inizia la caccia al Milan campione d'Italia e non mancano certo i motivi d'interesse per seguire il torneo che, complice la lunga pausa invernale per i Mondiali, si preannuncia come molto complicato da gestire per tutti. 

Juve, Inter e lo stesso Milan sono le squadre che partono con i favori del pronostico, con qulche altro colpo verso fine mercato sia in entrata che in uscita che potrbbe mutare gli equilibri.

La Juve perde la Joja e Delight, oltre a Chiellini, ma Bremer Dimaria Pogba e Kostic, in attesa di un regista e di un esternosx, sono colpi che pesano. Potrà non vincere per il terzo anno di fila?

L'Inter riabbraccia Lukaku, ma perde Perisic e Skriniar ha le valigiie in mano. Ad oggi è la favorita dai bookmakers, seppur dipoco. Sembr aaver trovato dei ricambi ai tre titolari di centrocampo che è stato il vero punto debole della scorsa stagione, ma il precampionato non suggerisce grande ottimismo.

Il Mlan perde Kessie e punta sulla intelaiatura dell'anno scorso con il rinforzo del giovane De ketelaere, in attesa probbailmente di un altro rinforzo. 

Molta curiosità suscita la Roma, che con gli arrivi di Dybala e Wijnaldum si prenota per un posto in Champions ma con la speranza di poter ambire a qualcosa di più. Un passo indietro sembrano essere Napoli e Lazio, mentre salgono le azioni della Fiorentina di Italiano. 

Anche la lotta per non retrocedere sarà interessante, con Monza e Salrnitana che spendono per restare tra le grandi vedremo a scapito di chi. 

Buon campionato a tutti

Link to comment
Share on other sites

Mah!

Nello scorso weekend, l'ultimo prima del campionato, lo 0-4 casalingo della Juve con l'Atletico, il 2-4 dell'Inter col Villareal, lo 0-0 fra Napoli ed Espanol e la sconfitta dell'Atalanta a Valencia hanno per prima cosa confermato che il campionato sarà sicuramente combattuto ma il livello è quel che purtroppo constatiamo da anni vedendo i risultati nelle Coppe Europee.

Gli acquisti, eccezion fatta per De Kaeteleare e Bremer (preso però investendo parte del ricavo dalla cessione di De Ligt) sono tutti prestiti e parametri zero, sostanzialmente gli avanzi delle vere big europee.

Wynaldun non serviva più al PSG che non solo lo ha regalato alla Roma ma gli paga pure mezzo ingaggio, Lukaku ha fallito al Chelsea, Dybala aveva il cartellino in mano e in Europa non se lo è filato nessuno, Origi scaldava la panca al Liverpool, Pogba è arrivato gratis dallo United e un motivo ci sarà (anzi, mi pare si sia già chiarito....), Di Maria ha 34 anni e viene da una stagione in cui ha fatto..... un gol..

Uno.

Diciamo che la A ha vissuto momenti in cui l'appeal era decisamente migliore, ma resta il nostro campionato e dunque parliamone.

Per me, Inter e Milan partono davanti a tutti.

Sempre se l'Inter non perde Skrinjar, naturalmente.

l'Inter mi pare la più attrezzata come rosa complessivamente, anche se per me Perisic è una partenza in genere assai sottovalutata, visto che dal mio punto di vista era assieme a Brozovic e appunto Skrinjar una delle tre colonne della squadra.

Gosens è forte, ma è un giocatore diverso e viene da un infortunio pesante.

Ma Lukaku per la serie A è un crack, poco da dire.

Il Milan è la società che lavora meglio fra le big, a mio modo di vedere.

Ignora i pareri dei tifosi e mi sembra si muova con competenza e senza fretta.

Non è arrivato solo De Kaeteleare, ma anche Adli che ha il difetto di essere costato poco ma sembra saper giocare a pallone, e Pobega che al Toro ha fatto decisamente bene.

Origi al Liverpool non giocava mai, ma se è per questo neanche Abraham al Chelsea, e abbiamo visto....

Il Milan, del quale ho seguito tutte le amichevoli essendone tifoso (il che non mi impedisce un giudizio oggettivo) mi pare giochi ormai a memoria, e questo è un gran vantaggio.

Bisognerà vedere se avrà mantenuto quella fame che l'anno scorso era ben visibile quando strappava risultati con determinazione feroce.

Comunque, milanesi in prima fila.

In seconda Roma e Juve.

In realtà, la Roma per me è abbastanza sopravvalutata.

Perché la difesa mi pare scarsetta, Smalling a parte, e a centrocampo Wynaldun è, o almeno era, un ottimo giocatore ma il Matic che ho visto negli ultimi due anni giocava pochissimo e quel poco da fermo.

Infatti è arrivato gratis anche lui, e un motivo ci sarà...

Però nel caso c'è Cristante, e soprattutto c'è un attacco che con Zaniolo, Dybala, Pellegrini e Abraham (ma giocheranno davvero tutti assieme?) promette molto.

E c'è quel furbone di Mourinho che si e' preso Roma, o almeno la Roma giallorossa,  facendo passare la vittoria della Coppa Europea più sfigata della storia (dopo la Mitropa) come il suggello di una stagione trionfale.

La Juve a cui ho dato un'occhiata domenica non va da nessuna parte, neanche in Champions, ma immagino sarà meglio di così.

Per me, non si è rinforzata.

Leggo di Bremer grande acquisto, ma a parte che non compensa certo la perdita di De Ligt e soprattutto Chiellini, Bremer è stato al Toro un grande interprete della difesa a tre, dove faceva il centrale.

Domenica faceva il centro-sinistra a quattro, in coppia con Bonucci, e bastano gli highligts su YouTube per vedere disastri veri, tipo un gol sul quale è arrivata la classica imbucata in verticale mentre loro due pensavano se dovevano aggredire o scappare.

Ovviamente come coppia cresceranno, ci mancherebbe, ma per ora la difesa è un cantiere aperto.

A centrocampo Pogba è un acquisto solo sulla carta: ha una lesione al menisco e ha scelto la terapia conservativa, ovvero tenersela e non fare nulla per risolvere.

Ergo, fra oltre un mese tornerà in campo ma stando attentissimo per preservare la partecipazione al mondiale, dove sette gare in un mese potrebbero mandare il ginocchio definitivamente a remengo, tanto paga la Juve....

Arrivasse Paredes, ovvero il regista che alla Juve manca come il pane, il salto di qualità ci sarebbe, questo va detto.

Così com'è, non e' una Juve competitiva per lo scudetto, e Kostic e Depay non spostano il giudizio.

Terza fila per Lazio, Napoli, Fiorentina e Atalanta, che si giocano la EL e magari il quarto posto se una big stecca completamente, cosa sempre possibile. 

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, forest ha scritto:

Mah!

Nello scorso weekend, l'ultimo prima del campionato, lo 0-4 casalingo della Juve con l'Atletico, il 2-4 dell'Inter col Villareal, lo 0-0 fra Napoli ed Espanol e la sconfitta dell'Atalanta a Valencia hanno per prima cosa confermato che il campionato sarà sicuramente combattuto ma il livello è quel che purtroppo constatiamo da anni vedendo i risultati nelle Coppe Europee.

Gli acquisti, eccezion fatta per De Kaeteleare e Bremer (preso però investendo parte del ricavo dalla cessione di De Ligt) sono tutti prestiti e parametri zero, sostanzialmente gli avanzi delle vere big europee.

Wynaldun non serviva più al PSG che non solo lo ha regalato alla Roma ma gli paga pure mezzo ingaggio, Lukaku ha fallito al Chelsea, Dybala aveva il cartellino in mano e in Europa non se lo è filato nessuno, Origi scaldava la panca al Liverpool, Pogba è arrivato gratis dallo United e un motivo ci sarà (anzi, mi pare si sia già chiarito....), Di Maria ha 34 anni e viene da una stagione in cui ha fatto..... un gol..

Uno.

Diciamo che la A ha vissuto momenti in cui l'appeal era decisamente migliore, ma resta il nostro campionato e dunque parliamone.

Per me, Inter e Milan partono davanti a tutti.

Sempre se l'Inter non perde Skrinjar, naturalmente.

l'Inter mi pare la più attrezzata come rosa complessivamente, anche se per me Perisic è una partenza in genere assai sottovalutata, visto che dal mio punto di vista era assieme a Brozovic e appunto Skrinjar una delle tre colonne della squadra.

Gosens è forte, ma è un giocatore diverso e viene da un infortunio pesante.

Ma Lukaku per la serie A è un crack, poco da dire.

Il Milan è la società che lavora meglio fra le big, a mio modo di vedere.

Ignora i pareri dei tifosi e mi sembra si muova con competenza e senza fretta.

Non è arrivato solo De Kaeteleare, ma anche Adli che ha il difetto di essere costato poco ma sembra saper giocare a pallone, e Pobega che al Toro ha fatto decisamente bene.

Origi al Liverpool non giocava mai, ma se è per questo neanche Abraham al Chelsea, e abbiamo visto....

Il Milan, del quale ho seguito tutte le amichevoli essendone tifoso (il che non mi impedisce un giudizio oggettivo) mi pare giochi ormai a memoria, e questo è un gran vantaggio.

Bisognerà vedere se avrà mantenuto quella fame che l'anno scorso era ben visibile quando strappava risultati con determinazione feroce.

Comunque, milanesi in prima fila.

In seconda Roma e Juve.

In realtà, la Roma per me è abbastanza sopravvalutata.

Perché la difesa mi pare scarsetta, Smalling a parte, e a centrocampo Wynaldun è, o almeno era, un ottimo giocatore ma il Matic che ho visto negli ultimi due anni giocava pochissimo e quel poco da fermo.

Infatti è arrivato gratis anche lui, e un motivo ci sarà...

Però nel caso c'è Cristante, e soprattutto c'è un attacco che con Zaniolo, Dybala, Pellegrini e Abraham (ma giocheranno davvero tutti assieme?) promette molto.

E c'è quel furbone di Mourinho che si e' preso Roma, o almeno la Roma giallorossa,  facendo passare la vittoria della Coppa Europea più sfigata della storia (dopo la Mitropa) come il suggello di una stagione trionfale.

La Juve a cui ho dato un'occhiata domenica non va da nessuna parte, neanche in Champions, ma immagino sarà meglio di così.

Per me, non si è rinforzata.

Leggo di Bremer grande acquisto, ma a parte che non compensa certo la perdita di De Ligt e soprattutto Chiellini, Bremer è stato al Toro un grande interprete della difesa a tre, dove faceva il centrale.

Domenica faceva il centro-sinistra a quattro, in coppia con Bonucci, e bastano gli highligts su YouTube per vedere disastri veri, tipo un gol sul quale è arrivata la classica imbucata in verticale mentre loro due pensavano se dovevano aggredire o scappare.

Ovviamente come coppia cresceranno, ci mancherebbe, ma per ora la difesa è un cantiere aperto.

A centrocampo Pogba è un acquisto solo sulla carta: ha una lesione al menisco e ha scelto la terapia conservativa, ovvero tenersela e non fare nulla per risolvere.

Ergo, fra oltre un mese tornerà in campo ma stando attentissimo per preservare la partecipazione al mondiale, dove sette gare in un mese potrebbero mandare il ginocchio definitivamente a remengo, tanto paga la Juve....

Arrivasse Paredes, ovvero il regista che alla Juve manca come il pane, il salto di qualità ci sarebbe, questo va detto.

Così com'è, non e' una Juve competitiva per lo scudetto, e Kostic e Depay non spostano il giudizio.

Terza fila per Lazio, Napoli, Fiorentina e Atalanta, che si giocano la EL e magari il quarto posto se una big stecca completamente, cosa sempre possibile. 

Comunque condivido tutto parola per parola, tranne una cosa sul quale non sono d'accordissimo.

Per me la Roma si è rinforzata tantissimo e se l'attacco trova continuità di presenze ci saranno ca**i per tutti.

Anche io ho guardato la Juve ( a spezzoni) e mi è sembrata davvero imbarazzante.

Bonucci senza Chiello al fianco è veramente mediocre, e lo abbiamo visto a Milano.

Link to comment
Share on other sites

guardando alcune amichevoli estive,in particolare l'Inter, ho notato che siamo molto indietro alle spagnole, cosa che nelle coppe pagheremo. Per lo scudetto vedo bene il Milan, come gia' scritto gioca a memoria, vedremo come si inseriranno i nuovi, capitolo Inter: senza Perisic,che dava un equilibrio incredibile sulla fascia, cosa che Gosens non ha nelle sue corde, da quanto visto finora meglio Di Marco, ma non e' Perisic. come sempre difficolta' ad attaccare squadre chiuse,manca sempre uno che verticalizzi centralmente nello stretto, e senza Brozovich in campo,e' un'altra Inter. La Juve sembra aver iniziato un nuovo percorso,ma molte ombre e poche luci, la Roma sulla carta promette bene, ma non per lo scudetto, Mou e' un genio della comunicazione e pompa a dismisura gli acquisti nuovi, vederemo,ga dito l'orbo. Una considerazione generale: anni fa noi facevamo la spesa nei campionati esteri,adesso e' il contrario.

p.s.:per gazza😝prr😅

Link to comment
Share on other sites

Mi sembrano tutte condivisibili le analisi fatte, da juventino vedo male i bianconeri, bisognerà lottare credo con la Roma per arrivare 3 o 4, poi ci sono le mine vaganti Napoli ,Fiorentina e Lazio, prevedo tempi duri.Ovviamente le due milanesi in pole position, se poi fanno come le Ferrari....

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, kurgan ha scritto:

guardando alcune amichevoli estive,in particolare l'Inter, ho notato che siamo molto indietro alle spagnole, cosa che nelle coppe pagheremo. Per lo scudetto vedo bene il Milan, come gia' scritto gioca a memoria, vedremo come si inseriranno i nuovi, capitolo Inter: senza Perisic,che dava un equilibrio incredibile sulla fascia, cosa che Gosens non ha nelle sue corde, da quanto visto finora meglio Di Marco, ma non e' Perisic. come sempre difficolta' ad attaccare squadre chiuse,manca sempre uno che verticalizzi centralmente nello stretto, e senza Brozovich in campo,e' un'altra Inter. La Juve sembra aver iniziato un nuovo percorso,ma molte ombre e poche luci, la Roma sulla carta promette bene, ma non per lo scudetto, Mou e' un genio della comunicazione e pompa a dismisura gli acquisti nuovi, vederemo,ga dito l'orbo. Una considerazione generale: anni fa noi facevamo la spesa nei campionati esteri,adesso e' il contrario.

p.s.:per gazza😝prr😅

non credi nel Milan dei Galacticos?? 😂

Link to comment
Share on other sites

Secondo me il Mondiale a metà stagione cambierà tutti i parametri.

Per fare un esempio un giocatore come Di Maria ha l'occasione della vita di giocare il Mondiale del fine ciclo di Messi, che arriverà in Qatar riposato da un anno e mezzo da sparring partner al PSG. Cosa che non succedeva nelle edizioni precedenti quando arrivava al Mondiale con la lingua fin per terra dopo stagioni faticosissime al Barca. In questa situazione, secondo voi, Di Maria quante volte metterà la famosa gamba? Quanti rischi si prenderà con un problemino alla coscia?

E un Pogba pare aver già dato risposta alle mie domande: priorità assoluta al Mondiale.

Inoltre la Juve parte con una difesa composta da Alex Sandro, De Sciglio, Pellegrini, Danilo, Rugani, Gatti, Bremer e Bonucci, Cuadrado. Solo a me sembra scarsissima?

Di qua o di là ha ragione forest, tutte hanno perso qualcosa rimpiazzandolo con gli scarti.

Forse solo il Milan ha preso quello che voleva (de ketelaer) ma mi domando come un ventunenne che leggo messo in confronto con Kakà non fosse sui taccuini dei ds bulici dei top team e fosse in lizza tra Milan e Leeds, ad un prezzo abbordabile.

Se devo mettere due lire, mi gioco Milan, con Roma possibile sorpresa, visto che un giocatore come Wijnaldum se sta appena appena bene nella Serie A è dominante, ai livelli di un Giorico.

L'Inter se rimane come è (cioè se non perde Skriniar) sta lì

 

Edited by ndocojo
Link to comment
Share on other sites

Io faccio fatica a capire perchè tanti diano favorita l'Inter, per me rimane favorita l'ultima vincitrice dello scudetto cioè il Milan, che ha fatto del collettivo e della ferocia l'arma principale.

Milan...ha perso solo Kessie, che tra l'altro l'ultimo campionato non è stato poi così decisivo. Sottovalutato secondo me Origi, giocatore che può fare molti gol....forse sopravvalutato De Ketelaer, che appunto era conteso tra Milan e Leeds...oltretutto mi sembra avere, al momento, un fisico un po' troppo esile per giocare in un campionato competitivo. Ma Pioli è stato capace di far rendere quasi tutti gli acquisti fatti, tanto di cappello a lui e ai suoi metodi di lavoro. Favorita.

Inter...non sono così convinto che Skriniar se ne andrà: sarebbe un po' tardi per rimpiazzarlo, oltretutto pensando che va rimpiazzato anche Ranocchia, un altro difensore centrale. Forse più facile lasciar partire al caso Dumfries, che ha un ruolo meno impattante e più facilmente sostituibile, oltretutto Darmian in questi 2 anni si è sempre dimostrato all'altezza in quel ruolo. Gosens per me potrebbe eguagliare Perisic, ma ho l'impressione abbia problemi fisici...forse non è stato un caso che l'Atalanta ce l'abbia venduto. Mkhitaryan non mi convince: solo l'ultima stagione mi risulta aver giocato da mezzala, oltretutto l'età potrebbe iniziare a pesare...anche se tecnicamente non si discute. Lukaku tanta roba, ma credo il vero problema di Inzaghi sia la cura della fase difensiva, non ai livelli di Conte....e si è visto nelle amichevoli estive. Lotta dal 1° al 3° posto.

Juve...diverse incognite, su tutte Pogba per i motivi che avete già citato. Di Maria secondo me rimane un colpaccio, se arriva Paredes le cose potrebbero aggiustarsi. Anche secondo me Bremer è sopravvalutato: giocatore che si è messo in evidenza soprattutto per qualche gol segnato, poi ha goduto molto del gioco di Juric, che cura particolarmente la fase difensiva. Il suo Verona e il suo Torino nelle ultime 2 stagioni hanno subito pochi gol, nonostante giocatori completamente diversi. Lotta dal 1° al 4° posto.

Atalanta....una vera mina vagante, senza coppe. Gasperini può fare miracoli, anche se la magia potrebbe essersi dissolta. Lotta dal 2° al 4° posto.

Roma...anche io credo che i veri colpi avrebbe dovuto farli in difesa. Dybala sappiamo che ha spesso infortuni e un carattere un po' troppo pepato, vedremo se accetterà qualche panchina o sostituzione. Ma Wijnaldum potenzialmente tanta roba....un po' meno convinto da Matic. Lotta dal 3° al 4° posto.

Napoli....ha dato via i senatori, credo potrebbe pagare cara questa scelta. Anche se Spalletti è un buon allenatore e magari potrà lottare per la zona Champions.  Lotta dal 3° al 4° posto.

Lazio....credo il peso di Sarri quest'anno si farà maggiormente sentire, giocatori più congeniali al suo calcio. Lotta per il 3°- 4° posto.

Fiorentina un po' sopravvalutata secondo me....vero che Italiano è bravo, ma hanno perso un big come Torreira, che faceva girare tutta la squadra. In attacco Jovic (o Cabral) non so se saranno all'altezza. Lotta per il 4° posto.

 

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Gazza ha scritto:

Comunque condivido tutto parola per parola, tranne una cosa sul quale non sono d'accordissimo.

Per me la Roma si è rinforzata tantissimo e se l'attacco trova continuità di presenze ci saranno ca**i per tutti......

Argomento interessante, perché non sei il solo a considerarla fortissima.

Posso evidentemente sbagliare, e comunque la considero da terzo o quarto posto, ma a parte i nomi altisonanti (tutti arrivati gratis, e di solito quando accade un motivo c'è sempre) ho delle perplessità.

Provo ad analizzare.

Rui Patricio è un portiere onesto, ma certo non vale Maignan o Szczesny.

Direi neanche Handanovic, se quest'ultimo non sembrasse in parabola discendente abbastanza evidente.

In difesa, Smalling è una certezza, al punto che se dovesse venire a mancare Mou dovrebbe farsi il segno della croce.

Ibanez non dico che sia una pippa, ma visto contro il Milan diciamo che nella mia squadra non lo vorrei mentre Mancini è una promessa non del tutto mantenuta.

Fascia sinistra ok con Spinazzola, se è recuperato.

La coppia Matic-Wynaldun sulla carta è da Champions League, ma parliamone.

Il Matic del Chelsea era un fenomeno, niente da dire, ma parliamo di cinque anni fa.

Allo United ha fatto subito fatica a giocare con continuità, ma nell'ultima stagione era proprio improponibile.

Entrava spesso nel finale, a ritmi ormai calati, e giocava da fermo.

Bene, ma da fermo.

Può darsi che in A faccia ancora la differenza, per me contro le big gioca Cristante e vedremo se mi sbaglio....

Argomento Wynaldun.

Al Liverpool era super, fino al penultimo anno.

Poi Klopp ha iniziato a far giocare Fabinho, Wynaldun era in scadenza e il Liverpool non si è ammazzato per farlo rinnovare.

Un giocatore così trova subito un club, lui ha trovato il PSG che lo ha ricoperto di soldi (nove milioni l'anno) ma ne ha anche constatato il declino ad altissimi livelli, prova ne sia che è finito ai margini.

Pur di disfarsene, i parigini non solo lo hanno regalato ma hanno contribuito pure allo stipendio.

Vale il discorso di Matic, magari per la A è ancora un crack, ma qualche dubbio consentimelo.

Detto che Zaniolo, Pellegrini e Abraham sono ok, ma c'erano anche l'anno scorso con la Roma finita a mille punti dal Milan, veniamo a Dybala.

Cioè a quello che dovrebbe garantire il vero salto di qualità.

Qua, i casi sono due.

O alla Juve si sono completamente rincoglioniti tutti, da Allegri fino alla dirigenza (e il dubbio viene, vedendo cosa sta combinando Kulusewski col Tottenham) oppure evidentemente il costo di Dybala in termini di ingaggio non è ripagato dalla condizione fisica e dal numero di gare che effettivamente decide.

Non so quante partite abbia deciso nell'ultimo campionato, ma credo basti abbondantemente una mano per contarle.

In compenso, ne ha saltate in quantità.

Sia chiaro, non sto discutendo Dybala in assoluto, forte è forte.

Constato solo che le tre stelle con cui la Roma si è rinforzata sono giocatori dei quali i club di appartenenza non vedevano l'ora di disfarsi.

Sia chiaro che può non voler dire nulla, ma che una squadra che non ha mai lottato per la Champions lo scorso anno diventi addirittura da scudetto con acquisti a zero euro mi pare improbabile 

Pronto ovviamente a riconoscere l'errore se dovesse accadere, fermo restando che visto il calendario un avvio sprint della Roma è certamente probabile.

Link to comment
Share on other sites

Tutto vero e devo dire che ti leggo sempre volentieri in quanto scrivi cose, a mio avviso, sensate e intelligenti.

Però credo tu stia trascurando 2 particolari, anzi 3, di non poco conto.

Primo: Mourino ha la squadra un anno in più, con l'entusiamo di una coppetta di me**a ma sempre coppetta è. E lui non sbaglia tante annate di fila.

Secondo: Se, e ovviamente il condizionale è d'obbligo, Dibala trova continuità fisica a mio avviso è ancora un fenomeno che ti può decidere le partite quando e come vuole, e in più avrà l'entusiasmo del famosa " scova nova".

Terzo: hanno in pratica uno Spinazzola in più, e per me è molto forte.

Il loro più grande neo è che sono cortissimi... non hanno una rosa competitiva le riserve non sono all'altezza e quì potrebbero sorgere problemi non da poco

Questa è la mia idea che comunque sostanzialmente è abbastanza in linea con la tua.

 

Link to comment
Share on other sites

Scusami Forest ma non capisco bene il significato dei tuoi post chilometrici. Credo che Gimmi abbia impostato una discussione su quale sia la griglia di partenza della nostra serie A, non su quanto sia competitiva la nostra massima serie rispetto agli altri campionati europei. Purtroppo la Premier ha di fatto creato la vera lega dei ricchi alla quale hanno tentato di opporsi la Juve, ed altre squadre importanti. E' ovvio che prendiamo gli scarti dei ricconi, ma è un discorso stucchevole che porta nulla alla discussione. Sarebbe come paragonare la campagna acquisti della Triestina con quella del Monza. 

Link to comment
Share on other sites

Tornando a bomba, il fatto che un giocatore professionista tiri indietro la gamba in una partita di serie A per preservarsi per il mondiale la trovo una roba alla stregua della corazzata Potiomking, anche perchè la maglia della nazionale non la guadagni trottando per il campo visto che nelle top squadre mondiali la concorrenza è pazzesca. Facciamo il caso di Di Maria. I concorrenti sono Messi, Dybala, Alvarez, Lautaro, Correa, Simeone, Mac Allister, e aggiungiamoci pure Gomez.  Inutile che faccio l'elenco sui centrocampisti della Francia. Continuo dicendo che se proprio Pogba voleva puntare dritto ai mondiali si faceva operare e fine. 

 

Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, numanecia ha scritto:

Tornando a bomba, il fatto che un giocatore professionista tiri indietro la gamba in una partita di serie A per preservarsi per il mondiale la trovo una roba alla stregua della corazzata Potiomking, anche perchè la maglia della nazionale non la guadagni trottando per il campo visto che nelle top squadre mondiali la concorrenza è pazzesca. Facciamo il caso di Di Maria. I concorrenti sono Messi, Dybala, Alvarez, Lautaro, Correa, Simeone, Mac Allister, e aggiungiamoci pure Gomez.  Inutile che faccio l'elenco sui centrocampisti della Francia. Continuo dicendo che se proprio Pogba voleva puntare dritto ai mondiali si faceva operare e fine. 

 

Secondo te Pogba rischia di restare a casa o di fare da comprimario in Qatar se per due mesi a Torino trotterella??
 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, numanecia ha scritto:

Scusami Forest ma non capisco bene il significato dei tuoi post chilometrici. Credo che Gimmi abbia impostato una discussione su quale sia la griglia di partenza della nostra serie A, non su quanto sia competitiva la nostra massima serie rispetto agli altri campionati europei. Purtroppo la Premier ha di fatto creato la vera lega dei ricchi alla quale hanno tentato di opporsi la Juve, ed altre squadre importanti. E' ovvio che prendiamo gli scarti dei ricconi, ma è un discorso stucchevole che porta nulla alla discussione. Sarebbe come paragonare la campagna acquisti della Triestina con quella del Monza. 

Mi ricordi Kaiser.....

Avevo il dubbio sulla citazione della corazzata Potemkin, me lo sono quasi tolto col filmato del San Luigi ma aspettavo che venissi a confessare quanto la Premier ti sta sulle balle :)

Naturalmente, se i miei post ti risultano stucchevoli basta non leggerli, ma credo di aver specificato bene quale sia la griglia di partenza della serie A, naturalmente a mio parere.

Ma nel giudicare i giocatori non si può, sempre naturalmente a mio avviso, prescindere dalla provenienza e da quanto hanno fatto di buono o meno nei campionati precedenti, e soprattutto dove, cercando di utilizzare un parametro abbastanza ovvio secondo il quale chi ha fatto male in Premier o in Liga potrebbe comunque dire ancora la sua in serie A.

Gli esempi non mancano.

Come dimostra Kulusewski, vale però anche il contrario: a volte danno il meglio all'estero giocatori qua scaricati probabilmente con troppa fretta.

Sulla lega dei ricchi, è un discorso affrontato mille volte: bastava copiare, quando oltre vent'anni fa hanno iniziato a mettere dei paletti precisi, adesso raccolgono solo i frutti 

Non è mai troppo tardi, ma adesso tocca rincorrere.....

Comunque sia, non era certo quell'oscenita' della SuperLega la soluzione...... 

Edited by forest
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, numanecia ha scritto:

Tornando a bomba, il fatto che un giocatore professionista tiri indietro la gamba in una partita di serie A per preservarsi per il mondiale la trovo una roba alla stregua della corazzata Potiomking, anche perchè la maglia della nazionale non la guadagni trottando per il campo visto che nelle top squadre mondiali la concorrenza è pazzesca. Facciamo il caso di Di Maria. I concorrenti sono Messi, Dybala, Alvarez, Lautaro, Correa, Simeone, Mac Allister, e aggiungiamoci pure Gomez.  Inutile che faccio l'elenco sui centrocampisti della Francia. Continuo dicendo che se proprio Pogba voleva puntare dritto ai mondiali si faceva operare e fine. 

 

Non sono d’accordo… per trotterellare si intende cercare di preservarsi, anche a discapito delle prestazioni. Poi quando arrivi in nazionale ti giochi la posto in base a ciò che vede il CT nei giorni prima dell inizio. Quindi non ci sta’… 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, numanecia ha scritto:

Tornando a bomba, il fatto che un giocatore professionista tiri indietro la gamba in una partita di serie A per preservarsi per il mondiale la trovo una roba alla stregua della corazzata Potiomking, anche perchè la maglia della nazionale non la guadagni trottando per il campo visto che nelle top squadre mondiali la concorrenza è pazzesca. Facciamo il caso di Di Maria. I concorrenti sono Messi, Dybala, Alvarez, Lautaro, Correa, Simeone, Mac Allister, e aggiungiamoci pure Gomez.  Inutile che faccio l'elenco sui centrocampisti della Francia. Continuo dicendo che se proprio Pogba voleva puntare dritto ai mondiali si faceva operare e fine. 

 

orca, xe tornà Caio...

 

Comunque no, Pogba non si è operato, prendendosi il rischio, proprio perchè vuole andare al mondiale. Se si operava, molto probabilmente lo saltava:

https://www.calcioefinanza.it/2022/07/28/pogba-tempi-recupero-infortuni-ginocchio/

Infatti i tifosi bianconeri sono imbufaliti.

Di Maria la maglia della nazionale se l'è guadagnata nella carriera, è uno degli scudieri di Messi e giocherebbe titolare in ogni caso. Secondo te rischia di farsi male? (ps, lo penso anche per Lautaro, infatti Inzaghi, che scemo non è, ha messo il veto sulla cessione di Dzeko)

Se poi pensi che Simeone possa ambire a soffiare il posto da titolare di Di Maria... :D:D:D devono morirne una quindicina prima.

Edited by ndocojo
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Gazza ha scritto:

Non sono d’accordo… per trotterellare si intende cercare di preservarsi, anche a discapito delle prestazioni. Poi quando arrivi in nazionale ti giochi la posto in base a ciò che vede il CT nei giorni prima dell inizio. Quindi non ci sta’… 

Evidente, lo faranno tutti quelli a rischio.

E poi ci saranno i postumi post-mondiale. Una sorta di Coppa d'Africa moltiplicata per 5

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, ndocojo ha scritto:

orca, xe tornà Caio...

 

Comunque no, Pogba non si è operato, prendendosi il rischio, proprio perchè vuole andare al mondiale. Se si operava, molto probabilmente lo saltava:

https://www.calcioefinanza.it/2022/07/28/pogba-tempi-recupero-infortuni-ginocchio/

Infatti i tifosi bianconeri sono imbufaliti.

Di Maria la maglia della nazionale se l'è guadagnata nella carriera, è uno degli scudieri di Messi e giocherebbe titolare in ogni caso. Secondo te rischia di farsi male? (ps, lo penso anche per Lautaro, infatti Inzaghi, che scemo non è, ha messo il veto sulla cessione di Dzeko)

Se poi pensi che Simeone possa ambire a soffiare il posto da titolare di Di Maria... :D:D:D devono morirne una quindicina prima.

Pogba rifiuta anche la meniscectomia, cioè la rimozione della parte lesionata del menisco, che avrebbe comportato uno stop di 40-60 giorni; strada che avrebbe potuto però generare problemi nel lungo periodo. Pogba tenterà quindi la via della terapia conservativa, evitando l’intervento.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Gazza ha scritto:

Non sono d’accordo… per trotterellare si intende cercare di preservarsi, anche a discapito delle prestazioni. Poi quando arrivi in nazionale ti giochi la posto in base a ciò che vede il CT nei giorni prima dell inizio. Quindi non ci sta’… 

Ma secondo te i vari Allegri, Arrivabene e soprattutto Nedved che vedono due giocatori che guadagnano rispettivamente 10mln/anno e 6/anno più bonus, "preservarsi" per il mondiale stanno zitti e abbozzano?  Ragionando in questi termini i vari Neymar, Benzema, Messi,  Lautaro, ecc ecc giocheranno con le infradito fino a novembre per poi massacrarsi al mondiale e tornare cadaveri dallo stesso, o solo gli Juventini faranno questo e verrà pure permesso loro di farlo? 

Link to comment
Share on other sites

39 minuti fa, numanecia ha scritto:

Ma secondo te i vari Allegri, Arrivabene e soprattutto Nedved che vedono due giocatori che guadagnano rispettivamente 10mln/anno e 6/anno più bonus, "preservarsi" per il mondiale stanno zitti e abbozzano?  Ragionando in questi termini i vari Neymar, Benzema, Messi,  Lautaro, ecc ecc giocheranno con le infradito fino a novembre per poi massacrarsi al mondiale e tornare cadaveri dallo stesso, o solo gli Juventini faranno questo e verrà pure permesso loro di farlo? 

Sì. Per un'infinità di motivi. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, numanecia ha scritto:

Pogba rifiuta anche la meniscectomia, cioè la rimozione della parte lesionata del menisco, che avrebbe comportato uno stop di 40-60 giorni; strada che avrebbe potuto però generare problemi nel lungo periodo. Pogba tenterà quindi la via della terapia conservativa, evitando l’intervento.

Eh, appunto. 

Evita l'intervento, possibili problemi futuri e la riabilitazione. 

Cosa criticata anche da un giornale filo-juventino come Tuttosport. 

È un rischio con quel ginocchio. 

Rischio in chiave mondiale. 

Sì fosse operato avrebbe saltato almeno 3 mesi, metti 4 per tornare in condizione e sarebbe arrivato al Mondiale con 1-2 settimane in gruppo. Ci andava a quel punto? Dubito. 

Con la meniscetomia saltava poche settimane ma era un intervento più rischioso. 

Non fa nulla e prende tempo. 

Salterà metà partite e saranno tutti contenti. 

Ma soprattutto cosa perdo tempo a spiegarti robe che tutti sanno tranne te. 

Sei tanto bravo a fare ricerche su Google... Vai. 

In alternativa hai il numero di massi, vi vedo una bella coppietta, chiedi a lui. 

Edited by ndocojo
  • Mi piace 1
  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, numanecia ha scritto:

Ma secondo te i vari Allegri, Arrivabene e soprattutto Nedved che vedono due giocatori che guadagnano rispettivamente 10mln/anno e 6/anno più bonus, "preservarsi" per il mondiale stanno zitti e abbozzano?  Ragionando in questi termini i vari Neymar, Benzema, Messi,  Lautaro, ecc ecc giocheranno con le infradito fino a novembre per poi massacrarsi al mondiale e tornare cadaveri dallo stesso, o solo gli Juventini faranno questo e verrà pure permesso loro di farlo? 

Beh le infradito mi sembrano eccessive, ma se mi chiedi se staranno molto più attenti a ciò che gli succede attorno ti dico di si.. chi ha giocato a calcio a qualsiasi livello lo ha fatto, dilettanti compresi... te lo assicuro

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...