Jump to content

Recommended Posts

8 minutes ago, bananarepublic said:

Un po' di normalità mai sotto San Giusto? Sarebbe stato gradito un comunicato (non penso sia stata una scelta dell'ufficio stampa) banale dove si ringrazia l'allenatore per il lavoro svolto con i soliti auguri per il futuro e... stop... e un allenatore sotto paga che stia zitto almeno fino a fine stagione (come eleganza insegna). 

Troppo difficile? E invece tutti contro tutti in un clima da Corrida da Corrado. 

Ora vediamo se la società risponderà a mister ego (contano le vittorie, ma non gli esoneri e le discussioni avute in giro per l'Italia) all'accusa gravissima di aver chiesto di non far giocare Fofana contro il Lumezzane con Correia squalificato. A un certo punto dell'intervista mi aspettavo che si attribuisse anche il merito del gol all'ultimo minuto. 

Il web comunque in questa assurda diatriba ha già il suo vincitore e già venerdì sera in caso di sconfitta immagino la sollevazione popolare.... se ci fosse ancora Tesser...

Perdonami ma il clima di corrida è stato creato dalla società con il comunicato e la conferenza stampa. Come dici tu bastava un grazie e arrivederci, non tutte ste manfrine sui giovani non valorizzati sullla sua mentalità superata ecc. Bastava dire abbiamo fatto 1 punto in 4 partite in casa, abbiamo le spalle larghe, abbiamo le palle di mandare a casa uno del calibro di Tesser. Invece sono state mosse accuse pesanti sul lato professionale e Tesser ha per me giustamente difeso la sua persona e i suoi interessi. Abbiamo fatto una figura ridicola dai. Tesser non è stato santificato dalla piazza, piuttosto la società con delle sciocchezze mai sentite ne ha fatto un martire.

  • Mi piace 3
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, bananarepublic ha scritto:

Diciamo che lui ha perso, giustamente o no non lo so, la pazienza quando dopo aver atteso pazientemente il suo turno, non è arrivato nemmeno nel momento di massima forma. 

Questa cosa delle priorità del posto mi hanno lasciato sempre perplesso. 

Lui è andato via perchè il suo procuratore lo aveva promesso a Lovisa già in estate, l'affare saltò per certe tempistiche, anche perchè non pensavano di essere primi, a gennaio si è concluso. Anche se giocava titolare con il Padova non cambiava nulla. Infatti senza Redan sarebbe stato titolare per un mese intero anche qua.

Link to comment
Share on other sites

30 minuti fa, Orgoglio Triestino ha scritto:

Qui l'intervista di Tesser su Telequattro:

Ognuno, conoscendo magari un po' Tesser, può farsi una propria opinione.

Grazie della opportuna sintesi, tutta non credo che l'avrei guardata.

Mi pare dica cose comprensibilissime, dal suo punto di vista, e che confermano come evidentemente la tipologia di allenatore (uno che il mercato se lo vuole fare) mal si sposa con le esigenze della proprietà, che ovviamente propone all'allenatore  prima di comprare ma non si fa dettare i nomi, avendo interesse essenzialmente su profili futuribili e rivendibili.

Comprendo che questo sarà un concetto difficilmente comprensibile alle pensionate disperate su facebook, ma per noi che seguiamo il calcio da vicino mi pare abbastanza chiaro.

Con onestà Tesser conferma che Fofana da mezz'ala non lo vedeva, è una sua legittima opinione, mentre mi pare tirata decisamente per i capelli la faccenda del richiesto mancato impiego col Lumezzane, perché suppongo che a mercato aperto ci fosse di mezzo qualche richiesta, visto che qua non giocava.

Che poi una vecchia lenza come lui faccia finta di non sapere che contattare altri allenatori vuol dire prepararsi nel caso in cui, e non necessariamente esonerare, è il gioco delle parti.

Sono sicuro che le vedove inconsolabili lo troveranno inaudito, ma che sia la normalità nel calcio professionistico lo sa Tesser per primo.

Comunque le precisazioni ci stavano, adesso spero che si giri pagina davvero visto che dopodomani si gioca....

Link to comment
Share on other sites

Immagino che ora cominceranno i valzer degli infortuni:

Lescano

D’Urso

Redan

Celeghin

Struna

Malomo

Vallocchia

Ciofani

li vedo molto cagionevoli.

E sono sempre più convinto che gli ultimi risultati siano frutto delle diverse visioni tra società e allenatore, probabilmente una guerra tra bande (Rizzo che si infortuna e prendiamo il gol …).

Ma sicuramente è stata solo casualità come è il calcio.

Diciamolo pure io, dopo queste mosse sono diventato più pessimista: credo che, se la Triestina arrivasse almeno quinta quest’anno, Brodin dovrebbe essere riconfermato.

Auguro a me stesso di sbagliare e vedere il calcio champagne delle prime giornate.

Ma questo è stato un brutto colpo. Devo sfogarmi scrivendo.
Mi scuso con quelli che vedono la situazione con positività.

 

 

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, forest ha scritto:

Grazie della opportuna sintesi, tutta non credo che l'avrei guardata.

Mi pare dica cose comprensibilissime, dal suo punto di vista, e che confermano come evidentemente la tipologia di allenatore (uno che il mercato se lo vuole fare) mal si sposa con le esigenze della proprietà, che ovviamente propone all'allenatore  prima di comprare ma non si fa dettare i nomi, avendo interesse essenzialmente su profili futuribili e rivendibili.

Comprendo che questo sarà un concetto difficilmente comprensibile alle pensionate disperate su facebook, ma per noi che seguiamo il calcio da vicino mi pare abbastanza chiaro.

Con onestà Tesser conferma che Fofana da mezz'ala non lo vedeva, è una sua legittima opinione, mentre mi pare tirata decisamente per i capelli la faccenda del richiesto mancato impiego col Lumezzane, perché suppongo che a mercato aperto ci fosse di mezzo qualche richiesta, visto che qua non giocava.

Che poi una vecchia lenza come lui faccia finta di non sapere che contattare altri allenatori vuol dire prepararsi nel caso in cui, e non necessariamente esonerare, è il gioco delle parti.

Sono sicuro che le vedove inconsolabili lo troveranno inaudito, ma che sia la normalità nel calcio professionistico lo sa Tesser per primo.

Comunque le precisazioni ci stavano, adesso spero che si giri pagina davvero visto che dopodomani si gioca....

Piuttosto avete visto l' intervista subito dopo con Polidori?

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, forest ha scritto:

Grazie della opportuna sintesi, tutta non credo che l'avrei guardata.

Mi pare dica cose comprensibilissime, dal suo punto di vista, e che confermano come evidentemente la tipologia di allenatore (uno che il mercato se lo vuole fare) mal si sposa con le esigenze della proprietà, che ovviamente propone all'allenatore  prima di comprare ma non si fa dettare i nomi, avendo interesse essenzialmente su profili futuribili e rivendibili.

Comprendo che questo sarà un concetto difficilmente comprensibile alle pensionate disperate su facebook, ma per noi che seguiamo il calcio da vicino mi pare abbastanza chiaro.

Con onestà Tesser conferma che Fofana da mezz'ala non lo vedeva, è una sua legittima opinione, mentre mi pare tirata decisamente per i capelli la faccenda del richiesto mancato impiego col Lumezzane, perché suppongo che a mercato aperto ci fosse di mezzo qualche richiesta, visto che qua non giocava.

Che poi una vecchia lenza come lui faccia finta di non sapere che contattare altri allenatori vuol dire prepararsi nel caso in cui, e non necessariamente esonerare, è il gioco delle parti.

Sono sicuro che le vedove inconsolabili lo troveranno inaudito, ma che sia la normalità nel calcio professionistico lo sa Tesser per primo.

Comunque le precisazioni ci stavano, adesso spero che si giri pagina davvero visto che dopodomani si gioca....

Stella non ha detto questo però, ha detto che sarebbe stato esonerato in ogni caso. Sono d'accordo sul andare avanti, ma la questione è stata gestita malissimo, comunicato folle, conferenza stampa lunare, al di là dei meriti e dei diritti di una società di prendere le decisioni che vuole. Quando sbagli ne paghi le conseguenze purtroppo, per la Triestina e per noi che la seguiamo con tanto amore.

Edited by Guiz
Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, Cica ha scritto:

Piuttosto avete visto l' intervista subito dopo con Polidori?

Si, spero vivamente si riesca a fare e sarebbe sicuramente molto più importante di Tesser e della posizione in cui finiremo il campionato. Ma anche qua si denota l'inesperienza, perché è brava gente che sia chiaro, in un momento simile l'ultima cosa da fare era spostare l'attenzione su un allenatore il cui esonero inevitabilmente avrebbe fatto tanto rumore. E siccome tra gli accordi, il progetto e il costruire purtroppo ci vorranno anni, tanti altri errori, soprattutto di comunicazione e di gestione, non possiamo permetterceli, sono preoccupato.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Guiz ha scritto:

Stella non ha detto questo però, ha detto che sarebbe stato esonerato in ogni caso. Sono d'accordo sul andare avanti, ma la questione è stata gestita malissimo, comunicato folle, conferenza stampa lunare, al di là dei meriti e dei diritti di una società di prendere le decisioni che vuole. Quando sbagli ne paghi le conseguenze purtroppo, per la Triestina e per noi che la seguiamo con tanto amore, ne pagheremo le conseguenze.

Ma è chiaro che Stella mica è San Francesco, figurati....

Ho parlato di gioco delle parti, a Stella giustamente fa gioco dire che lo avrebbe cambiato comunque, una volta esonerato cosa dorebbe dire?

E a Tesser altrettanto logicamente fa comodo il ruolo della vittima, che trova facile sponda nei tifosi a digiuno dei meccanismi del calcio.

Ma siccome noi li conosciamo, manco ci scomponiamo.

Sul comunicato concordo con te, hanno sbagliato e sono sicuro che lo sanno.

Sarà tutta esperienza, e del resto mi pare che sia tu che io scriviamo da mesi che bisognerebbe, in certi ruoli, contare fino a mille prima di pubblicare qualcosa.

E arrivati a mille rileggere comunque bene prima di farlo.

Invece la conferenza non l'ho trovata così terribile, onestamente.

Su quel che pagheremo, può darsi, capisco ovviamente il tuo discorso.

Però sono persuaso anche che fare affari con una società ambiziosa, ricca e che paga, alla fine, farà comunque comodo a tanti.

In ogni caso, ormai è andata così e indietro non si torna, e dunque non vedo l'ora che arrivi venerdì e si torni a parlare di calcio.

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, pinot ha scritto:

parliamo di 20 anni fa…ad ogni modo criticavo Tesser perché all’inizio del campionato aveva fatto male e infatti a Natale la squadra era terz’ultima giocando con un orribile 4-2-4, poi cambio’ modulo passando al suo amato rombo e non fosse stato per un cornuto che ci rubo’ la partita con il Messina al Rocco forse saremmo saliti anche se troppi posti quell’anno era assegnati a società eccellenti, diciamo cosi’

io ad ogni modo mi sono visto la conferenza per intero e devo dire che le giustificazioni continuano a sembrarmi letteralmente risibili, perché non giocavano Pavlev e Fofana e non ha fatto crescere il DS Donati, cos’è Tesser una balia ? ognuno fa il suo, no ? c’e’ un allenatore, un GM, un DS, un AD, un presidente, ci sono 1000 persone e Tesser deve far crescere il DS ??

c’e’ stato un calo ma non ha importanza che il match clou lo giochi senza Correia, poi manca Lescano per quasi 2 partite, Redan per 3, il portiere per altre 2, partono giocatori non sostituiti, tutto questo non conta e a parte questo ogni volta che una squadra ha un calo si cambia allenatore ? Il Padova che nel 2024 ha fatto 8 punti in 5 partite, uno piu’ di noi, beccandone 5 in casa dal Mantova doveva esonerare Torrente ?

senza contare che si continua a parlare di sconfitte in casa ( sorvolando sulle vittorie in trasferta ) quando in casa non giochiamo in realtà mai e ogni we la squadra deve passarlo in albergo a FF per poi giocare davanti a 4 gatti in un impanto che su 3 lati non ha pubblico

ma insomma, constato che tutti sembrano soddisfatti delle spiegazioni offerte dal sosia di Bonaccini, era difficile aspettarsi delucidazioni da Menta che parla l’italiano anche peggio di Arcieri e entrambi peggio di Don Lurio che stava in Italia da 30 anni

per cui per quanto mi riguarda discorso archiviato 

Condivido. Premetto che una proprietà  e' libera di scegliere i propri collaboratori, nel calcio direi che l'allenatore è una specie di manager, e come tale può  esser rimosso senza troppe  motivazioni. Ma se ti senti in dovere di motivare la tua scelta vedi di farlo in modo coerente.  Qua le "accuse" a Tesser sono sostanzialmente tre, ma in realtà quelle preponderanti si riducono a due.Primo motivo il solo punto in quattro gare casalinghe, e qua nessuno puo' contestare, anche se sarebbe più appropriato il termine "semicasalinghe" visto dove giochiamo. Ma quel che secondo me e' incoerenza pura sono gli altri due aspetti:

- Tesser non ha fatto crescere il ds. Concordo con chi ha scritto che il mister non  è una balia, sarebbe come dire che caccio S. Inzaghi perché non fa crescere Marotta!

- il mancato lancio di alcuni giocatori, che poi si scopre esser principalmente Pavlev e Fofana. E forse Rizzo.Allora, premesso che costoro non sono Barella o Lautaro, mi chiedo se un allenatore è libero nelle sue scelte tecniche o deve concordarle di volta in volta con la proprietà.  Il mio sospetto che si voglia far subito plusvalenze e quindi si de ve mettere in campo una formazione in quest'ottica, alias il mister non è  più libero nelle sue scelte. Film che purtroppo nel calcio è sempre più di moda.

Tralascio discorsi sulla pietosa vicenda del Rocco e dei concerti, mi soffermo un attimo sulla sparata di andare a giocare a Lubiana o Fiume,ipotesi che tutti sanno esercitare irrealizzabile,  ed allora perché proporla??

Chiudo  sottolineando positivamente le chiare affermazioni di voler restare qua ed investire su stadio e centro sportivo, sperando che nessuno per monaggjne metta loro i bastoni tra le ruote. 

 

 

Sarò  trdo ma non ho capito il discorso Fofana che non doveva giocare col Lumezzane, che se non sbaglio si giocò  ad ottobre.  E bella la battuta " non sono una baby sitter"!

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Guiz ha scritto:

Stella non ha detto questo però, ha detto che sarebbe stato esonerato in ogni caso. Sono d'accordo sul andare avanti, ma la questione è stata gestita malissimo, comunicato folle, conferenza stampa lunare, al di là dei meriti e dei diritti di una società di prendere le decisioni che vuole. Quando sbagli ne paghi le conseguenze purtroppo, per la Triestina e per noi che la seguiamo con tanto amore.

Io sono convinto che siano solo parole di circostanza. 

In caso di vittoria, senza tutte le brutture viste, con una prestazione non eccezionale ma dignitosa (tipo con il Giana) per me non ci sarebbe stato alcun esonero ma una trattativa per vivere da separati in casa tipo al Modena l'anno scorso nel girone di ritorno, con tanti mal di pancia.

Non capisco invece la vicenda di ottobre nella partita con il Lumezzane con il mercato lontanissimo... questa richiesta di non far giocare Fofana al posto dello sposo, mi sembra una barzelletta. 

Link to comment
Share on other sites

Ha parlato tanta la societa' e ha parlato tanto Tesser ma alla fine il dato oggettivo era l'involuzione totale della squadra, irriconoscibile. Una situazione che non so se l'ex coach sarebbe riuscito a recuperare...quindi le parole della societa' possono non piacere, ma credo che comunque si sia cercato di fare il bene della Triestina dando una sterzata. Poi alla fine i risultati diranno se queste intenzioni hanno avuto successo

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

…..

Con onestà Tesser conferma che Fofana da mezz'ala non lo vedeva, è una sua legittima opinione, mentre mi pare tirata decisamente per i capelli la faccenda del richiesto mancato impiego col Lumezzane, perché suppongo che a mercato aperto ci fosse di mezzo qualche richiesta, visto che qua non giocava.

…..

mercato aperto in ottobre ?

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, bananarepublic ha scritto:

Non capisco invece la vicenda di ottobre nella partita con il Lumezzane con il mercato lontanissimo... questa richiesta di non far giocare Fofana al posto dello sposo, mi sembra una barzelletta. 

Questa secondo me è stata raccontata parzialmente. Perché ricordo che nel chiedere se era vero che Correia aveva chiesto di potersi sposare al momento del contratto, dissi "Vabbè giocherà Fofana", la risposta fu "Forse da mezzala ma il regista lo farà Celeghin". Quindi la mia ricostruzione è che non gli è stato chiesto di non farlo giocare, ma di non farlo giocare regista. Del resto Menta ha sempre insistito che lui aveva preso Fofana per fare la mezzala.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Guiz ha scritto:

Questa secondo me è stata raccontata parzialmente. Perché ricordo che nel chiedere se era vero che Correia aveva chiesto di potersi sposare al momento del contratto, dissi "Vabbè giocherà Fofana", la risposta fu "Forse da mezzala ma il regista lo farà Celeghin". Quindi la mia ricostruzione è che non gli è stato chiesto di non farlo giocare, ma di non farlo giocare regista. Del resto Menta ha sempre insistito che lui aveva preso Fofana per fare la mezzala.

Comunque vicenda tristissima a 360 gradi. 

Penso che abbiano sbagliato un po' tutti, vedremo se questa rottura sarà la pietra tombale alla nostra stagione. Peccato. 

I tifosi comunque hanno già eletto il santo e il colpevole, una situazione che sarà difficile da gestire in mancanza di risultati. 

Ps. ho trovato di cattivo gusto anche il passaggio dell'intervista dove dice di essere stato chiamato da un ex giocatore che lo ha dipinto come il Guardiola della situazione. Tesser ha vinto tanto, però fa molto comodo ricordare solo questo e io non ho la memoria corta, ad esempio il suo secondo anno a Trieste fu da latte alle ginocchia e si salvò ai playout sfidando il Vicenza falcidiato dagli infortuni. 

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Guiz ha scritto:

Bordin è venuto perché altri 4 hanno detto di no. Normale che i top penseranno, ma se hanno trattato così Tesser figurati se mi vado a mischiare io. Certo quelli senza panchina vanno dappertutto.

Mi fa quasi pena, non ha mai allenato in C, gli è stato praticamente detto che devono giocare Pavlev e Fofana, sicuramente privatamente anche Petrasso perché Menta non sopporta Anzolin e chissà chi altro. Sembra un condannato al patibolo dove inevitabilmente sarà impiccato a meno che non faccia uno di quei miracoli sempre possibili nel calcio, vedi Lecco l'anno scorso. E dalla faccia si direbbe che lo sa...

Cinque mesi di contratto garantiti per lui ed il suo staff, un roster di alto livello in una città con alta qualità della vita, l'alibi jolly del "sono entrato in corsa, non ho scelto i giocatori, ho trovato una situazione ambientale difficile....", rinnovo automatico del contratto in caso di promozione (durissima ma non impossibile), una chance in serie C dopo anni all'estero.

Ne vedo di gente che sta peggio al mondo sinceramente. Patibolo quantomeno dolce direi.

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, bananarepublic ha scritto:

Comunque vicenda tristissima a 360 gradi. 

Penso che abbiano sbagliato un po' tutti, vedremo se questa rottura sarà la pietra tombale alla nostra stagione. Peccato. 

I tifosi comunque hanno già eletto il santo e il colpevole, una situazione che sarà difficile da gestire in mancanza di risultati. 

Ps. ho trovato di cattivo gusto anche il passaggio dell'intervista dove dice di essere stato chiamato da un ex giocatore che lo ha dipinto come il Guardiola della situazione. Tesser ha vinto tanto, però fa molto comodo ricordare solo questo e io non ho la memoria corta, ad esempio il suo secondo anno a Trieste fu da latte alle ginocchia e si salvò ai playout sfidando il Vicenza falcidiato dagli infortuni. 

Resta l'allenatore più vincente della storia in Serie C e per me ha fatto bene a rimarcarlo. In B ha sempre fatto più fatica, tranne in rare occasioni. In ogni caso come ho detto più volte, per me il discorso Tesser si può benissimo archiviare, è andato non torna e la mia filosofia è che quando uno va via dall'Unione può sia fallire che allenare il Real Madrid che la cosa non mi tange. Non torno mai sul passato come spesso fai tu, non perché sbagli o non sia giusto, ma proprio perché non mi interessa. A me preoccupa altro.

  • Mi piace 1
Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, Gianca.81 ha scritto:

Cinque mesi di contratto garantiti per lui ed il suo staff, un roster di alto livello in una città con alta qualità della vita, l'alibi jolly del "sono entrato in corsa, non ho scelto i giocatori, ho trovato una situazione ambientale difficile....", rinnovo automatico del contratto in caso di promozione (durissima ma non impossibile), una chance in serie C dopo anni all'estero.

Ne vedo di gente che sta peggio al mondo sinceramente. Patibolo quantomeno dolce direi.

e allora sorridi... aveva una faccia...

Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, pinot ha scritto:

mercato aperto in ottobre ?

No, hai perfettamente ragione.

È la prima motivazione plausibile che mi era venuta in mente, ma ho confuso le partite e ovviamente non può essere quella la ragione.

Poi ce ne possono essere mille altre e non spostano la sostanza, ovvero che Tesser legittimamente non volesse Fofana mezz'ala.

Né mi pare gli sia mai stato imposto di mettercelo, a giudicare dalle formazioni mandate in campo.

Poi, lo sai meglio di me come funziona: a Berlusconi faceva schifo la difesa a tre e pretendeva due punte, ma quando Zac vinse uno scudetto a tre e Ancelotti una Champions con l'albero di Natale se li fece andar bene....

Io sono convinto, comunque, che di questa vicenda non siano, opportunamente, emersi i particolari, ma solo la sostanza.

Che rende quelli che resta un ottimo tecnico incompatibile con le esigenze di un certo tipo di impostazione.

Amen, per quel che mi riguarda 

Link to comment
Share on other sites

Onore a Tesser che nell'intervista spiega bene la situazione venutasi a creare, dai su parliamo di un allenatore che in C è una garanzia assoluta a livello di risultati, si sapeva e si vedeva che ci teneva a fare bene a ritornare qui dopo vent'anni.

Dall'altra parte ce una società nuova, con idee nuove e un magari nuovo modo di voler far calcio, dicono di voler salire il prima possibile, però puntando su giovani(alcuni manco da campionati italiani) che devono adattarsi al nuovo campionato e alla nuova realtà, come normale che sia ovviamente. 

Non riesco a capire allora, la loro scelta di puntare su questo tipo di allenatore la scorsa estate quando cera da fare tutto... perchè prenderlo?

A me ha fatto ridere la domanda rivolta a Tesser sul fatto che lui doveva far crescere le persone attorno, tipo il DS😂 giuro che non avevo mai sentito nel calcio a sti livelli, di un ds che doveva crescere grazie all'allenatore...

Su Bordin poco da dire sinceramente, come detto da altri, comunque vada ne esce vincente, nel senso non ha avuto voce in capitolo sul mercato fatto e sulla squadra in generale, si fa un paio di mesi in una piazza pressochè tranquilla, si prende 5 mesi di stipendio e il suo nome inizia a circolare nuovamente nel calcio italiano, quindi ha nulla da perdere.

Probabilmente la società aveva bisogno di un YES-MAN e la figura di Tesser era troppo ingombrante oramai, anche se ripeto, l'errore loro è iniziale a luglio se non erano convinti della scelta fatta.

Ora sarò molto curioso di vedere le prospettive future in estate e su chi vorrebbero andare, mi immagino un nome giovane magari pescato dall'altra parte del mondo tipo come nel basket...

 

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Manuel90 ha scritto:

 

Ora sarò molto curioso di vedere le prospettive future in estate e su chi vorrebbero andare, mi immagino un nome giovane magari pescato dall'altra parte del mondo tipo come nel basket...

 

Anch'io sono curioso, perché prima di Bordin avevano contattato Aglietti offrendo un anno e mezzo e solo dopo il suo rifiuto e quello di un altro di cui non sono sicuro del nome (e forse anche più di uno) hanno fatto questa scelta, cioè un tipo di allenatore simile, non tecnicamente ma come tipologia, a Tesser.

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, forest ha scritto:

No, hai perfettamente ragione.

È la prima motivazione plausibile che mi era venuta in mente, ma ho confuso le partite e ovviamente non può essere quella la ragione.

Poi ce ne possono essere mille altre e non spostano la sostanza, ovvero che Tesser legittimamente non volesse Fofana mezz'ala.

Né mi pare gli sia mai stato imposto di mettercelo, a giudicare dalle formazioni mandate in campo.

Poi, lo sai meglio di me come funziona: a Berlusconi faceva schifo la difesa a tre e pretendeva due punte, ma quando Zac vinse uno scudetto a tre e Ancelotti una Champions con l'albero di Natale se li fece andar bene....

Io sono convinto, comunque, che di questa vicenda non siano, opportunamente, emersi i particolari, ma solo la sostanza.

Che rende quelli che resta un ottimo tecnico incompatibile con le esigenze di un certo tipo di impostazione.

Amen, per quel che mi riguarda 

ecco: Forest ha centrato il problema. Un tecnico incompatibile con un certo tipo di impostazione societaria. Il futuro darà il giudizio definitivo. Amen

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Guiz ha scritto:

Questa secondo me è stata raccontata parzialmente. Perché ricordo che nel chiedere se era vero che Correia aveva chiesto di potersi sposare al momento del contratto, dissi "Vabbè giocherà Fofana", la risposta fu "Forse da mezzala ma il regista lo farà Celeghin". Quindi la mia ricostruzione è che non gli è stato chiesto di non farlo giocare, ma di non farlo giocare regista. Del resto Menta ha sempre insistito che lui aveva preso Fofana per fare la mezzala.

Bello stimolo per Fofana ora dimostrare il suo valore.

forza Fofana! 

Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, Manuel90 ha scritto:

Onore a Tesser che nell'intervista spiega bene la situazione venutasi a creare, dai su parliamo di un allenatore che in C è una garanzia assoluta a livello di risultati, si sapeva e si vedeva che ci teneva a fare bene a ritornare qui dopo vent'anni.

Dall'altra parte ce una società nuova, con idee nuove e un magari nuovo modo di voler far calcio, dicono di voler salire il prima possibile, però puntando su giovani(alcuni manco da campionati italiani) che devono adattarsi al nuovo campionato e alla nuova realtà, come normale che sia ovviamente. 

Non riesco a capire allora, la loro scelta di puntare su questo tipo di allenatore la scorsa estate quando cera da fare tutto... perchè prenderlo?

A me ha fatto ridere la domanda rivolta a Tesser sul fatto che lui doveva far crescere le persone attorno, tipo il DS😂 giuro che non avevo mai sentito nel calcio a sti livelli, di un ds che doveva crescere grazie all'allenatore...

Su Bordin poco da dire sinceramente, come detto da altri, comunque vada ne esce vincente, nel senso non ha avuto voce in capitolo sul mercato fatto e sulla squadra in generale, si fa un paio di mesi in una piazza pressochè tranquilla, si prende 5 mesi di stipendio e il suo nome inizia a circolare nuovamente nel calcio italiano, quindi ha nulla da perdere.

Probabilmente la società aveva bisogno di un YES-MAN e la figura di Tesser era troppo ingombrante oramai, anche se ripeto, l'errore loro è iniziale a luglio se non erano convinti della scelta fatta.

Ora sarò molto curioso di vedere le prospettive future in estate e su chi vorrebbero andare, mi immagino un nome giovane magari pescato dall'altra parte del mondo tipo come nel basket...

 

Tipo Bonatti 😄😄😄

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×