Jump to content

Stagione Triestina 2022/23


Recommended Posts

13 ore fa, forest ha scritto:

Ma essendo una proprietà comunque danarosa e con un progetto a lungo termine, figurati se per il tifoso che tifa la maglia e non la proprietà, e che negli anni che descrivi si è fatto andar bene proprietà immonde, è un problema andare allo stadio perché siamo ultimi.

 

Banalmente penso che i tifosi - a grandi linee- si dividano in 3 categorie.

Quelli che ci vanno sempre e comunque, nei limiti delle possibilità lavorative/famigliari ecc ecc

Quelli che vogliono un po sentirsi "coccolati" (o comunque compresi) dalla società, che amano andare allo stadio quando sentono una comunione d'intenti tra pubblico, giocatori e società.

Quelli che vengono quando si vince.

E' evidente che due dei tre gruppi in questo frangente non è che abbiano tutta sta volontà di muoversi.

E mentre i terzi non li capisco e non li capirò mai, i secondi in alcune fasi della mia vita da tifoso sono sempre propenso a capirli. Questo periodo è una di quelle fasi.

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Messa così non è un fondo di Dubai, ma di fatto è un fondo che si amministra (prevalentemente) da Dubai.

Che Giacomini sia poco più di un amministratore di soldi di altri e che lo faccia da Dubai pare abbastanza assodato.

Non chiamiamolo fondo, chiamiamola sottoscrizione volontaria di quote della Triestina.

Ma tale è.

 

Ah, ok, ma è un'altra cosa.

Se mi dici che i soldi di quella che tu chiami sottoscrizione volontaria finiscono in un conto a Dubai dove opera Giacomini, e da là arrivano a saldare stipendi e pendenze (per ora, va detto, con assoluta puntualità) ci sta tranquillamente.

Può essere irrituale, ma certo non illegale.

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, ndocojo ha scritto:

Banalmente penso che i tifosi - a grandi linee- si dividano in 3 categorie.

Quelli che ci vanno sempre e comunque, nei limiti delle possibilità lavorative/famigliari ecc ecc

Quelli che vogliono un po sentirsi "coccolati" (o comunque compresi) dalla società, che amano andare allo stadio quando sentono una comunione d'intenti tra pubblico, giocatori e società.

Quelli che vengono quando si vince.

E' evidente che due dei tre gruppi in questo frangente non è che abbiano tutta sta volontà di muoversi.

E mentre i terzi non li capisco e non li capirò mai, i secondi in alcune fasi della mia vita da tifoso sono sempre propenso a capirli. Questo periodo è una di quelle fasi.

Sicuramente è così: quelle che ti chiami categorie io le ho chiamate "condizioni per venire" ed è la stessa cosa.

Faccio parte della prima categoria, e come già detto la ragione per cui amo il mondo del calcio inglese è che non ne sono previste altre.

Ma qua siamo in Italia, e ovviamente ognuno è libero di fare quel che crede, ci mancherebbe.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Manuel90 ha scritto:

so benissimo che Parpiglia sia un personaggio pubblico conosciuto non serve che me lo ribadisci.

Non capisco cosa centri con questo mondo però, e in ogni caso chiedere chi siano i finanziatori dietro a questi romani non mi pare sia una domanda strana, ma normalissima... la trasparenza è importante.

Comunque vedremo i prossimi mesi come andranno, che siano investitori italiani comunque penso sia quasi sicuro anche perchè se Romairone lo hanno voluto loro e sta ancora lì dopo sto disastro, dubito che sia un emiro:lol:

Oddio, dato per assodato che siamo gestiti da un "fondo", associazione o chiamala come vuoi non mi pare che qualcuno chieda chi mette i soldi nel Milan, per dire una squadra che seguiamo e che è proprietà di un fondo.

Alla fine Cardinale ora e Elliot prima svolgono sostanzialmente la funzione di Giacomini e soci

  • Mi piace 2
Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, Stefanuzzo ha scritto:

Oddio, dato per assodato che siamo gestiti da un "fondo", associazione o chiamala come vuoi non mi pare che qualcuno chieda chi mette i soldi nel Milan, per dire una squadra che seguiamo e che è proprietà di un fondo.

Alla fine Cardinale ora e Elliot prima svolgono sostanzialmente la funzione di Giacomini e soci

si ma con la differenza che Cardinale ed Elliott si sa chi siano bene o male.

Sarà interessante vedere le prossime mosse comunque, tra rapporti con tifoseria, vedere cosa vogliono fare per un ipotetico centro sportivo, il prossimo mercato invernale ecc.

E chissà a maggio/giugno che situazione societaria ci sarà...

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Manuel90 ha scritto:

si ma con la differenza che Cardinale ed Elliott si sa chi siano bene o male.

 

Certo, ma i soldi non sono i loro

Anche Parpiglia si sa chi è, ma i soldi non sono (solo?) suoi

Quindi, se Giacomini fosse personaggio pubblico e conosciuto non ci faremmo domande sulla provenienza dei soldi?

Purtroppo quando si viene gestiti da pool/fondi non si conosceranno mai tutte le parti di coloro che mettono del denaro, ma finché lo mettono va bene, di solito.

Poi sia chiaro, il modus operandi che sta tenendo questa dirigenza non mi piace. Son finanziariamente ricchi sapendo di esserlo, sono arroganti per questo, ma purtroppo lo sono anche nei confronti di una piazza che mal digerisce queste cose.

Ma alla fine l'unica cosa che scalda gli umori della piazza sono i risultati. Fossero ugualmente arroganti ma primi in classifica ci sarebbero 8000 persone allo stadio lo stesso, a parità di pessimo rapporto relazionale con piazza/media/tifo etc etc

  • Mi piace 3
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, forest ha scritto:

Ah, ok, ma è un'altra cosa.

Se mi dici che i soldi di quella che tu chiami sottoscrizione volontaria finiscono in un conto a Dubai dove opera Giacomini, e da là arrivano a saldare stipendi e pendenze (per ora, va detto, con assoluta puntualità) ci sta tranquillamente.

Può essere irrituale, ma certo non illegale.

Si, certo, mai pensato fosse illegale.

Ma neppure essere in mano ad un fondo vero e proprio lo è.

 

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Sicuramente è così: quelle che ti chiami categorie io le ho chiamate "condizioni per venire" ed è la stessa cosa.

Faccio parte della prima categoria, e come già detto la ragione per cui amo il mondo del calcio inglese è che non ne sono previste altre.

Ma qua siamo in Italia, e ovviamente ognuno è libero di fare quel che crede, ci mancherebbe.

Tecnicamente però la customer satisfaction fa parte di quel mondo o comunque è una condizione quasi necessaria. Quindi gli inglesi mettono assieme le prime due condizioni.

Detto ciò, non siamo lì, e sai che sull'argomento di andare allo stadio sempre e comunque la penso come te, d'altronde eravamo entrambi nella cinquantina di persone presenti in curva nella prima del periodo "Milanese-curatore fallimentare".

Però una società intelligente non può fare affidamento solo sui fanatici come me, te e gli altri 48.

Senza una politica "inclusiva" si muore.

Le precedenti gestioni stanno li a dimostrarlo, in bene o in male.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, ndocojo ha scritto:

In caso di retrocessione bisognerà andare a piangere fuori da casa di Cergol perche ci iscriva alla terza categoria.

Che fondamentalmente pare sia un opzione che piace a molti tifosi triestini. Ok di questi si sa poco però lo stesso comportamento fece stancare Fantinel e, prima di lui, addirittura Berti. 

Il presidente perfetto deve avere la grana, tanta e guadagnata onestamente (ci mancherebbe), usarla bene, essere bene educato, sempre disponibile con i tifosi, magari anche di bella presenza, cos'altro?

Per me neanche Mantovani sarebbe piaciuto a Trieste...

  • Mi piace 2
  • Grazie 2
Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, Mex ha scritto:

Che fondamentalmente pare sia un opzione che piace a molti tifosi triestini. Ok di questi si sa poco però lo stesso comportamento fece stancare Fantinel e, prima di lui, addirittura Berti. 

Il presidente perfetto deve avere la grana, tanta e guadagnata onestamente (ci mancherebbe), usarla bene, essere bene educato, sempre disponibile con i tifosi, magari anche di bella presenza, cos'altro?

Per me neanche Mantovani sarebbe piaciuto a Trieste...

Standing ovation

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Mex ha scritto:

Che fondamentalmente pare sia un opzione che piace a molti tifosi triestini. Ok di questi si sa poco però lo stesso comportamento fece stancare Fantinel e, prima di lui, addirittura Berti. 

Il presidente perfetto deve avere la grana, tanta e guadagnata onestamente (ci mancherebbe), usarla bene, essere bene educato, sempre disponibile con i tifosi, magari anche di bella presenza, cos'altro?

Per me neanche Mantovani sarebbe piaciuto a Trieste...

Beh, come darti torto....

Aggiungo che, per onestà intellettuale, c'è da dire che nelle parole di Giacomini a T4 ha parlato anche di errori....in maniera generica, ma lo ha fatto. Poi chiaro che i discorsi sulla propria intelligenza e su altre cose stridono parecchio.

Io direi che i tifosi convinti che cambiare proprietà sarebbe stato sicuramente un miglioramento, dovrebbero farsi ora un paio di domande....

Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, ndocojo ha scritto:

In caso di retrocessione bisognerà andare a piangere fuori da casa di Cergol perche ci iscriva alla terza categoria.

se si retrocede si vedrà ancora di più chi sono realmente questi finanziatori e le loro intenzioni a lungo termine.

E in ogni caso mal che vada sotto l'Eccellenza non si andrebbe secondo me, e comunque qualche investitore(anche per interessi in altre attività cittadine forse) salterebbe fuori, ma sbaglio forse.

Comunque stiamo parlando se tutto andrà male, speriamo ovviamente che questo non accada e che si migliori presto sia sul campo che a livello di societario.

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, Mex ha scritto:

Che fondamentalmente pare sia un opzione che piace a molti tifosi triestini. Ok di questi si sa poco però lo stesso comportamento fece stancare Fantinel e, prima di lui, addirittura Berti. 

Il presidente perfetto deve avere la grana, tanta e guadagnata onestamente (ci mancherebbe), usarla bene, essere bene educato, sempre disponibile con i tifosi, magari anche di bella presenza, cos'altro?

Per me neanche Mantovani sarebbe piaciuto a Trieste...

halma (cit.)

Mantovani - probabilmente - non gavessi mai fatto video autocitando la sua "grande intelligenza" (e, permettendome una battuda, gavessi preferido un concerto de jazz anzichè le Donatella) in quanto uomo de grande aplomb e standing. Ma iera genovese de facto seppur romano de nascita, conoseva la Sampdoria, gaveva uno speciale legame con Genova (tra cui la moglie iera genovese...e genoana...) e gaveva addirittura lavorado per la Samp qualche anno prima... tralaltro, dal suo ingresso in presidenza nel '79 el suo tempo lo svolgeva più in sede a Borgo Pila che in Pointoil... xe un confronto un po' ingeneroso con Giacomini (ma se volemo con el 95% dei altri presidenti esistenti)

Attenzione infine su Berti e Fantinel: el primo se ga stufado più per vicende accadude in Campo Marzio che a Valmaura, el secondo per alcune decisioni familiari...e se el gavessi gestido la triestina in un altro modo (senza magari altre...situazioni...) el gavessi anche continuado...

L'opzion Cergol non esisti.

 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Mex ha scritto:

Che fondamentalmente pare sia un opzione che piace a molti tifosi triestini. Ok di questi si sa poco però lo stesso comportamento fece stancare Fantinel e, prima di lui, addirittura Berti. 

Il presidente perfetto deve avere la grana, tanta e guadagnata onestamente (ci mancherebbe), usarla bene, essere bene educato, sempre disponibile con i tifosi, magari anche di bella presenza, cos'altro?

Per me neanche Mantovani sarebbe piaciuto a Trieste...

Ecco, qualcuno questa roba sacrosanta doveva pur dirla......

Berti non andava bene perché non investiva a sufficienza, dei vari Aletti, Tonellotto o Mehmeti meglio non parlare, con Puglia si parlava di Cosolina, Pontrelli non ne parliamo, Fantinel contestato, MM pure, questi idem.

Sono una decina, mica uno o due, tutti contestati.

Tutti avevano e hanno i loro difetti, alcuni erano veri e propri delinquenti e ci mancherebbe, ma Inizio a pensare che quelli sbagliati non siano solo i proprietari.... .....

  • Grazie 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Ecco, qualcuno questa roba sacrosanta doveva pur dirla......

Berti non andava bene perché non investiva a sufficienza, dei vari Aletti, Tonellotto o Mehmeti meglio non parlare, con Puglia si parlava di Cosolina, Pontrelli non ne parliamo, Fantinel contestato, MM pure, questi idem.

Sono una decina, mica uno o due, tutti contestati.

Tutti avevano e hanno i loro difetti, alcuni erano veri e propri delinquenti e ci mancherebbe, ma Inizio a pensare che quelli sbagliati non siano solo i proprietari.... .....

caro Forest lasciamo fuori il defunto Berti, nn merita di essere associato ad una banda di cialtroni

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, forest ha scritto:

Ecco, qualcuno questa roba sacrosanta doveva pur dirla......

Berti non andava bene perché non investiva a sufficienza, dei vari Aletti, Tonellotto o Mehmeti meglio non parlare, con Puglia si parlava di Cosolina, Pontrelli non ne parliamo, Fantinel contestato, MM pure, questi idem.

Sono una decina, mica uno o due, tutti contestati.

Tutti avevano e hanno i loro difetti, alcuni erano veri e propri delinquenti e ci mancherebbe, ma Inizio a pensare che quelli sbagliati non siano solo i proprietari.... .....

Questi indubbiamente -lo riconosco-, da quando hanno preso in mano la società, hanno inanellato una sfilza di cappelle. Pure grammaticali e di comunicazione, fatto grave in quanto dovrebbe essere la loro competenza principale. Però hanno speso, hanno promesso di spendere ancora (fin da subito, a gennaio) hanno dichiarato programmi ambiziosi extrasportivi in città (anche se magari giustamente a chi ha più di 20/25 anni non frega una mazza di tiktoker e concerti per teenager). 

Io sono il primo a criticarli ma al momento preferisco tenermi loro che, con la disponibilità finanziaria finora dimostrata, magari il prossimo anno imbroccano il mercato rispetto a fare di tutto per metterli in fuga pensando che dietro l'angolo ci siano i Della Valle o chi per loro e poi finire a trastullarmi (volevo usare un altro termine...) con il marchio di proprietà giocando il derby con lo Zarja 

P.S. ai tempi di Fantinel ricordo che non era una minoranza sui Forum ad augurarsi un fallimento per ripartire dalla D, ma così togliersi dalle palle la proprietà. E poi invece non si trovò nessuno che ci facesse ripartire se non dall'Eccellenza e pure con una squadra nemmeno da promozione diretta.

Edited by Mex
Link to comment
Share on other sites

faccio delle domande per ,forse, chiarire la situazione: chi è, con quanto ne consegue, il legale rappresentante dell'Unione Sportiva Triestina 1918??? quale forma societaria essa riveste ???  quali sono i soci???  quali sono, semprechè ci siano, i "veri" proprietari della società??? chi ha fornito le garanzie, fideiussione per l'iscrizione a parte garantita dal sommo, per sostenere le spese relative alla stagione in corso???

Link to comment
Share on other sites

 

4 ore fa, forest ha scritto:

Ecco, qualcuno questa roba sacrosanta doveva pur dirla......

Berti non andava bene perché non investiva a sufficienza, dei vari Aletti, Tonellotto o Mehmeti meglio non parlare, con Puglia si parlava di Cosolina, Pontrelli non ne parliamo, Fantinel contestato, MM pure, questi idem.

Sono una decina, mica uno o due, tutti contestati.

Tutti avevano e hanno i loro difetti, alcuni erano veri e propri delinquenti e ci mancherebbe, ma Inizio a pensare che quelli sbagliati non siano solo i proprietari.... .....

Oddio che Tonellotto, Mehmeti “che arriva venerdì”, Aletti con Peralta e la casa dell’Unione, Pontrelli “il presidente che vince sempre” venissero contestati lo trovo come una medaglia al merito. 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, rudy ha scritto:

faccio delle domande per ,forse, chiarire la situazione: chi è, con quanto ne consegue, il legale rappresentante dell'Unione Sportiva Triestina 1918??? quale forma societaria essa riveste ???  quali sono i soci???  quali sono, semprechè ci siano, i "veri" proprietari della società??? chi ha fornito le garanzie, fideiussione per l'iscrizione a parte garantita dal sommo, per sostenere le spese relative alla stagione in corso???

Il legale è un avvocato romano, di cui non ricordo il nome ma decisamente quotato.

Il presidente è Giacomini, l'amministratore delegato Dose, Parpiglia ufficialmente il responsabile delle comunicazioni.

La Triestina è stata acquisita dalla Atlas Consulting, che è un ramo della Stardust che a sua volta e' stata in parte rilevata dal gruppo Gedi (per ora il 30%, con l'impegno di acquisire in futuro l'intero pacchetto).

Cosa c'entra Stardust con Gedi?

Qua puoi chiarirtelo abbastanza bene:

https://www.startmag.it/innovazione/cosa-fa-gedi-con-stardust-e-cosa-centrano-gli-influencer-con-repubblica/

Come ha già spiegato Ndocojo, un gruppo di soci (personaggi pubblici e non, certamente benestanti, io conosco un nome solo e lo tengo per me) hanno deciso di buttarsi nell'avventura Triestina, o almeno questo è quello che si dice.

Di certo c'è che Giacomini è quasi sempre a Dubai (se vuoi approfondirne i motivi questo aiuta https://www.datamagazine.it/2022/08/09/stardust-vola-a-dubai/)

e i soldi, o almeno buona parte di essi, arrivano da là.

Su chi abbia fornito le garanzie non te lo so dire, ma so per certo che erano ottime e abbondanti.....

Comunque sia, possiamo discutere sull'indubbia arroganza e sulla scarsa capacità di comunicazione, ma che questi si sentano offesi se paragonati a Pontrelli, come avvenuto recentissimamente, posso anche comprenderlo.....

 

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Euskal Herria ha scritto:

 

Oddio che Tonellotto, Mehmeti “che arriva venerdì”, Aletti con Peralta e la casa dell’Unione, Pontrelli “il presidente che vince sempre” venissero contestati lo trovo come una medaglia al merito. 

Ci mancherebbe.

Ho parlato di delinquenti, infatti.

Link to comment
Share on other sites

sottoscrivo per filo e per segno quello che ha scritto Mex

ci sta criticare la squadra che sta facendo malissimo, alcuni giocatori che mettono in campo un impegno “ sindacale “, ci sta criticare alcuni aspetti societari in ambito comunicativo e una certa arroganza di fondo

ma le ironie, le insinuazioni, lo sparare alzo zero su tutto e tutti non va bene

questi sono arrivati salutati come il messia con gli apostoli, hanno salvato baracca e burattini, hanno investito una barca di soldi e si apprestano ad investirne altri

hanno commesso una caterva di errori ma questo non giustifica un atteggiamento dei tifosi o pseudo tali che, per quanto mi riguarda, è diventato insopportabile

io preferisco parlare di giocatori scarsi, di ruoli da migliorare, di mercato invernale piuttosto che di scadenze oltre le quali siamo fottuti e destinati a tornare da dove siamo partiti anni fa, cioè dal derby con il S.Luigi e il Kras

i risultati scadenti non possono portare ad una simile miopia da parte della gente che non fa altro che offrire alla proprietà un’ottimo pretesto per mollare tutto e salutare la compagnia

nel 2016 Alma prese il controllo della PT e investendo ottimamente la gran quantità di soldi che immise in società diede vita a stagioni dai risultati eccezionali 

qualcuno si poneva domande sulla provenienza di questi soldi formalmente messi da una società interinale che a detta dell’AD non aveva sottoscritto un solo contratto di lavoro in città ? forse qualcuno lo faceva sottovoce, ma la stragrande maggioranza degli allora 5 o 6000 che affollavano il pala non si poneva grandi domande, godeva degli spettacoli con entusiasmo, tifava, sottoscriveva  abbonamenti e comprava biglietti

cos’altro deve fare il tifoso ?

ora con l’Unione accade l’opposto, siamo ultimi e allora via con lo sputtanamento di tutto e tutti, singoli soggetti presi di mira, insinuazioni sulla provenienza dei soldi, sulla loro pulizia, sugli assetti societari, su fantomatici finanziatori occulti e chi più ne ha più ne metta fino al mitologico legame con il territorio, come se le proprietà cinesi o americane nel calcio avessero ste grandi radici a Roma, Milano, Bologna

ci sta criticare le prestazioni della squadra che fanno oggettivamente pena ma è così difficile provare a soprassedere sul resto dando una chance alla società di rimediare agli errori fatti ?

 

Edited by pinot
  • Grazie 4
Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, forest ha scritto:

Il legale è un avvocato romano, di cui non ricordo il nome ma decisamente quotato.

Il presidente è Giacomini, l'amministratore delegato Dose, Parpiglia ufficialmente il responsabile delle comunicazioni.

La Triestina è stata acquisita dalla Atlas Consulting, che è un ramo della Stardust che a sua volta e' stata in parte rilevata dal gruppo Gedi (per ora il 30%, con l'impegno di acquisire in futuro l'intero pacchetto).

Cosa c'entra Stardust con Gedi?

Qua puoi chiarirtelo abbastanza bene:

https://www.startmag.it/innovazione/cosa-fa-gedi-con-stardust-e-cosa-centrano-gli-influencer-con-repubblica/

Come ha già spiegato Ndocojo, un gruppo di soci (personaggi pubblici e non, certamente benestanti), io conosco un nome solo e lo tengo per me) hanno deciso di buttarsi nell'avventura Triestina, o almeno questo è quello che si dice.

Di certo c'è che Giacomini è quasi sempre a Dubai (se vuoi approfondirne i motivi questo aiuta https://www.datamagazine.it/2022/08/09/stardust-vola-a-dubai/)

e i soldi, o almeno buona parte di essi, arrivano da là.

Su chi abbia fornito le garanzie non te lo so dire, ma so per certo che erano ottime e abbondanti.....

Comunque sia, possiamo discutere sull'indubbia arroganza e sulla scarsa capacità di comunicazione, ma che questi si sentano offesi se paragonati a Pontrelli, come avvenuto recentissimamente, posso anche comprenderlo.....

 

in buona sostanza la Triestina è in mano a "un gruppo di soci (personaggi pubblici e non, certamente benestanti)" Grazie per la "precisazione"

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, rudy ha scritto:

in buona sostanza la Triestina è in mano a "un gruppo di soci (personaggi pubblici e non, certamente benestanti)" Grazie per la "precisazione"

Una piccola precisazione: i soci pare siano 8, dovevano essere 11, ma poi evidentemente 3 non hanno preceduto. Io qualche nome lo so o almeno penso di saperlo perché prove oggettive non ce ne sono (3/4), ma mi guardo bene dal scriverlo, visto il clima intimidatorio. Tutta gente più o meno conosciuta.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
×
Il Forum di Elsitodesandro
Home
Activities
Sign In

Sign In



Search
More
×